Articolo
14 giu 2018

BARI | Da domani attiva la nuova linea 50 di AMTAB

di mobilita

L’AMTAB S.p.A. informa che in ragione dell’esigenza diffusa della collettività all’utilizzo del Trasporto Pubblico Locale e nella volontà di voler fornire un’indicazione chiara e precisa che riduca al minimo la possibilità di dubbi all’Utenza, si è provveduto ad apportare alcune variazioni. Pertanto, a partire da venerdì 15 giugno 2018, sarà attiva la linea 50 che collegherà con un percorso di tipo circolare piazza Moro con il porto (varco dogana – terminal crociere – stazione marittima). Contestualmente, la linea 20/ verrà definitivamente soppressa. Linea 50 – Percorso circolare con unico capolinea in Piazza Moro (lato infopoint) Piazza Moro (capolinea), via Raffaele de Cesare, via Andrea da Bari, via Niccolò Piccinni, piazza Giuseppe Massari, corso Antonio de Tullio, interno porto (varco dogana), interno porto (terminal crociere), interno porto (stazione marittima), corso Antonio de Tullio, piazza Giuseppe Massari, via Quintino Sella, corso Italia, piazza Moro (capolinea).

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 gen 2018

BARI | Potenziamento delle funzionalità dell’app “Bari Digitale”

di mobilita

L’AMTAB S.p.A. informa che nell’intento di fornire un servizio in costante miglioramento e al fine di incrementare la qualità della vita dei cittadini nonché di soddisfare maggiormente le loro aspettative, a seguito di una generale omogeneizzazione delle tariffe e revisione della segnaletica verticale, si è provveduto ad estendere le zone in cui usufruire del servizio e delle funzionalità  dell’app “Bari Digitale”. Pertanto, a partire da lunedì 22 gennaio 2018 il servizio “Bari Digitale” potrà essere utilizzato anche nelle zone a pagamento delimitate dalle strisce blu con segnaletica verticale riportante la dicitura “Periferia” e qui di seguito riportate: via Giuseppe Capruzzi via Gaetano Devitofrancesco corso Benedetto Croce via Giuseppe Re David via Orazio Comes (prossimità dell'Ospedale Santa Maria) via Giuseppe Saverio Poli (prossimità dell'Ospedale Santa Maria) via Antonio De Ferraris (prossimità dell'Ospedale Santa Maria) via Salvatore Matarrese via Hahnemann (prossimità del Mater Dei Hospital) Il progetto "Bari Digitale" garantisce al cittadino di avere a disposizione in tempo reale su dispositivi mobili una serie di funzionalità innovative che gli consentiranno di vivere la città in maniera partecipata, più smart ed efficiente. Tra i nuovi servizi a disposizione dei cittadini c'è la possibilità di acquistare e utilizzare titoli elettronici per usufruire dei mezzi pubblici senza dover ricorrere al vecchio biglietto cartaceo oltre alla possibilità di pagare direttamente dal telefonino la sosta effettiva della propria autovettura sulle strisce blu della Città di Bari. La nuova piattaforma “Bari Digitale” consente di accedere alle seguenti funzionalità di base: portafoglio elettronico in grado di accogliere i titoli di viaggio degli autobus AMTAB e/o il credito per la sosta sulle strisce blu attraverso pagamento diretto tramite carta di credito o Ricaricode; sistema di obliterazione dei titoli di viaggio AMTAB con rilascio di ricevuta per il controllo; sistema di pagamento della sosta delle auto sulle strisce blu. Per consentire l'accesso ai servizi è necessario effettuare una registrazione direttamente attraverso l'app “Bari Digitale” disponibile per smartphone Android e iOS dotati di GPS e connessione ad internet. Ulteriori informazioni potranno essere reperite sul sito internet aziendale www.amtab.ite/o richiesti agli Operatori del Numero Verde al numero 800450444.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
23 nov 2017

BARI | Nuovi autobus in costruzione, nei primi mesi del 2018 in arrivo i primi 54

di mobilita

Sono in fase di costruzione i primi 35 dei 64 autobus acquistati dall’Amtab, che arriveranno a Bari nei primi mesi del 2018. I mezzi in costruzione appartengono al primo lotto che prevedeva l'entrata in funzione di 35 autobus urbani di circa 12 mt, alimentati a metano. Grazie alle economie di gara sul bando iniziale, con la fornitura di 54 nuovi autobus per il trasporto pubblico urbano, è stato possibile acquistarne altri 10, arrivando così al totale di 64. Tutti gli autobus saranno dotati di un sistema di videosorveglianza di bordo con 4 telecamere a colori, sistemi automatici di conteggio passeggeri in corrispondenza delle porte centrali e posteriori e di un tornello con dispositivo di controllo, per evitare il mancato pagamento del biglietto, da installare in prossimità della porta anteriore del mezzo. I fondi messi a disposizione per l’acquisto degli autobus sono così ripartiti: € 14.250.000,00 di fondi statali derivanti dal PON Metro, € 504.000,00 di contributo regionale e € 256.000,00 con fondi di bilancio AMTAB. “Stiamo monitorando tutte le fasi di costruzione dei nuovi autobus - spiega il sindaco Decaro - per assicurare che i tempi siano rispettati. Vedere queste immagini ci restituisce in parte la gioia di un risultato a cui stiamo lavorando da tanto tempo. Presto gli autobus arriveranno a Bari e saranno una bella iniezione di energia per il servizio di trasporto pubblico urbano, che registrerà un significativo miglioramento, nei tempi e nella qualità dell’offerta ai cittadini. In questi tre anni abbiamo fatto un lavoro lento ma molto accurato per risanare un’azienda che abbiamo voluto rimanesse pubblica. Un lavoro che sta portando a risultati importanti sul fronte della gestione e sul rapporto dei cittadini con il servizio di trasporto pubblico, visti i dati di acquisto dei biglietti in costante aumento. L’arrivo di questi autobus sarà un altro risultato importante”. “Sono più che soddisfatto di questo risultato e sto apprezzando molto lo sforzo profuso dall'attuale amministrazione comunale in favore dell'Amtab, patrimonio irrinunciabile di tutti i cittadini baresi - commenta il presidente Vulcano -. Da un parco autobus largamente rinnovato, assoluta novità per la storia aziendale, ne rinverranno sicuri benefici sia per i cittadini che potranno usufruire di un servizio trasporti di maggiore qualità sia per l'azienda stessa e i suoi dipendenti, ad oggi costretti a lavorare, causa la vetustà dei mezzi, in condizioni di disagio”. La prima fornitura di autobus acquistata è così suddivisa: n. 35 autobus urbani di circa 12 mt, alimentati a metano; n. 13 autobus urbani medi di circa 9 mt, alimentati a gasolio; n. 3 autobus urbani snodati di circa 18 mt, alimentati a metano; n. 3 autobus di circa 12 mt, di cui n. 2 alimentati a gasolio e n. 1 alimentato a metano.

Leggi tutto    Commenti 0