Articolo
03 gen 2018

Il 23 gennaio parte il nuovo volo Genova-Trieste operato da flyValan

di mobilita

Prenderà il via il 23 gennaio 2018 il nuovo volo Genova-Trieste, operato dalla compagnia aerea flyValan. L'annuncio è stato dato dal vettore in una nota nella quale si sottolinea che il ritardo dell'avvio delle operazione è stato legato al protrarsi dell'attesa del Certificato di Operatore Aereo. La compagnia ha ricevuto il documento il 29 dicembre. Il volo Genova-Trieste sarà operativo nei giorni di martedì, giovedì e venerdì. I voli sono in vendita sul sito www.flyvalan.com. Al fine di supportare il riavvio delle operazioni, nel periodo tra il 23 gennaio e il 6 di febbraio flyValan offrirà uno sconto promozionale del 25% su tutte le sue tariffe di volo (Flexible, Standard, Light e Basic). Inoltre, il vettore attraverso il suo Customer Service sta progressivamente contattando i passeggeri che avevano acquistato biglietti sulla tratta per Trieste nel corso di dicembre offrendo loro un biglietto gratuito (esclusi i costi amministrativi e le tasse aeroportuali) come gesto di attenzione verso la clientela e di scuse per i disservizi provocati.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
18 nov 2017

Aeroporto di Genova, nuovi voli con FlyValan

di mobilita

Dal 27 novembre FlyValan opererà servizi di linea da Genova, base operativa del progetto, verso Barcellona, Bruxelles (servizi operati due volta alla settimana) e Trieste (tre volte a settimana). I servizi di linea saranno erogati da lunedì a venerdì, mentre durante il fine settimana FlyValan opererà connessioni a domanda (servizi charter) per tour operator, società sportive ed altre parti interessate, quali il turismo religioso. Per effettuare queste tratte FlyValan baserà presso lo scalo di Genova un aeromobile ATR72-500 a 68 posti. Il piano industriale di FlyValan prevede l’inserimento di un secondo velivolo a partire dalla stagione estiva 2018 e fino ad ulteriori tre aeromobili, per un totale complessivo di cinque macchine, entro il triennio 2017-2020. FlyValan, società di diritto rumeno basata a Bucarest, opera come marchio commerciale (il cosiddetto marketing carrier), mentre le operazioni di volo saranno realizzate dalla controllata FlyCompass, aerolinea con AOC (Air Operator’s Certificate) e licenza di volo rumeno, di cui FlyValan detiene il 51% delle azioni. Il 49% delle azioni di FlyCompass è invece posseduto da Valan, primaria realtà internazionale nel campo dei servizi per organizzazioni governative quali World Food Program e United Nations, con sede a Chisinau, Moldova. Le attività commerciali (marketing e vendite, network e revenue management, PR e rapporti con i media) sono curate per FlyValan da diciottofebbraio, primaria società di consulenza specializzata nel settore aviation, che ha anche realizzato per Valan il piano industriale “FlyValan”. FlyValan si posiziona come un vettore regionale al servizio delle esigenze di mobilità dei territori, con un occhio primario al traffico d’affari ma senza dimenticare le esigenze dei segmenti per diporto ed etnico. Le vendite al pubblico dei servizi di FlyValan sono attive sul sito www.flyvalan.com).

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
23 ott 2017

Aeroporto di Trieste. Un polo Intermodale per integrare il sistema di tpl locale ed extraurbano

di mobilita

Il progetto del Polo Intermodale annesso all’Aeroporto di Trieste è uno degli obiettivi più importanti delineati dalla Regione Friuli Venezia Giulia nel suo piano regionale dei trasporti. Esso rappresenta la volontà di realizzare un punto strategico che integri il sistema di trasporto pubblico locale ed extraurbano. L’infrastruttura è un’opera pubblica, realizzata con finanziamenti che derivano da fonti comunitarie e regionali, funzionale al miglioramento dell’accessibilità aeroportuale. Il progetto, predisposto dall’Ufficio di piano della Società di Gestione Aeroporto Friuli Venezia Giulia SpA, si sviluppa a partire dalla linea retta rappresentata dalla passerella pedonale aerea che, dopo aver attraversato la strada statale, collega l'aerostazione ai parcheggi, alla stazione degli autobus e alla fermata del treno. Così come notificato alla Commissione Europea, la progettazione comprende: una nuova fermata ferroviaria, un’autostazione per 16 linee, un parcheggio con capacità di 1500 posti auto, di cui 500 in autosilo multipiano, correlati da collegamenti di connessione e di viabilità interna. In questo contesto il Polo consentirà l’interscambio tra i vari mezzi di superficie (bus, auto e treno), permettendo il miglioramento del sistema di trasporto pubblico e migliorando il servizio di mobilità passeggeri in Friuli Venezia Giulia. L’infrastruttura contribuirà ad incentivare i viaggiatori ed i pendolari ad adottare una politica “park & ride”, come sistema efficace per raggiungere Trieste e gli altri centri importanti della regione; ne seguirà una considerevole riduzione del traffico stradale unita a importanti benefici in materia di impatto ambientale e risparmio gestionale, grazie all’utilizzo di mezzi di trasporto più sostenibili. L’aumento dell’accessibilità fisica in regione avrà ricadute positive sull’aumento dei flussi turistici con conseguenti benefici per il comparto anche su scala sovranazionale. Grazie a questo nuovo impianto, l’aeroporto di Trieste diverrà uno degli otto aeroporti italiani direttamente collegati alla rete ferroviaria ed il primo in un raggio di 350 km nell’area Nord-Est. Ti potrebbe interessare: Da marzo 2018 l’Aeroporto di Trieste sarà servito dal Frecciarossa  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
19 ott 2017

TRIESTE | Nel fine settimana chiusa al traffico la SS 14 nei pressi dell’aeroporto

di mobilita

Friuli Venezia Giulia Strade S.p.A. comunica che per consentire la prosecuzione dei lavori di costruzione del Polo Intermodale annesso all’aeroporto “Pietro Savorgnan di Brazzà” di Ronchi dei Legionari ed in particolare l’esecuzione del varo delle campate della passerella metallica in condizioni di assoluta sicurezza per la circolazione stradale, è stata istituita apposita ordinanza per la chiusura al traffico della SS 14 nel prossimo fine settimana dalle ore 22:00 di venerdì 27 alle ore 22:00 di domenica 29 ottobre, con possibile riapertura anticipata nel caso di conclusione  dei lavori prima dell’orario prefissato. Il tratto su cui sarà vigente l’interdizione temporanea al pubblico transito, eccetto frontisti, è quello compreso tra il km 122+300 (intersezione a rotatoria con via Tambarin) e il km 123+400 (intersezione a rotatoria in prossimità dell’aeroporto);  il traffico sarà deviato sulla viabilità adiacente secondo le seguenti indicazioni: -          Direzione Trieste: SS 14 fino all’innesto con la SP 2 al Km 118+980 della SS 14 in loc. Pieris; SP 2, SP 20, SP 19, raccordo SS 14 - SP 19 fino al reinnesto sulla SS 14 in loc. Ronchi dei Legionari al Km 123+500. -          Direzione Venezia: raccordo SS 14 – SP 19, SP 19, SP 20, SP 2, SS 14. Nel tratto di SS 14 compreso tra il Km 122+600 (ingresso merci/dogana Aeroporto) e il Km 122+900 (ingresso utenti Aeroporto) l’interdizione al pubblico transito sarà totale, con indicazioni in loco. Le limitazioni saranno comunque indicate dalla segnaletica di obbligo e prescrizione secondo le norme previste dal Nuovo Codice della Strada e relativo Regolamento di attuazione; l’ordinanza emessa fa obbligo all’impresa appaltatrice ad effettuare il pilotaggio del traffico in eventuali condizioni di emergenza (transito dei mezzi di soccorso, forza pubblica, ecc.) ed in caso di particolare intensità del traffico.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 ott 2017

Da marzo 2018 l’Aeroporto di Trieste sarà servito dal Frecciarossa

di mobilita

Da marzo 2018 il treno Frecciarossa arriverà all'aeroporto di Ronchi dei Legionari di Trieste. La conferma arriva dall'assessore alle Infrastrutture del Friuli Venezia Giulia, Maria Grazia Santoro. Si crea così l’auspicata connessione diretta tra aeroporto, ferrovia e portualità, in grado di dare forte impulso all'offerta turistica.Il polo intermodale di Ronchi dei Legionari sarà inaugurato in febbraio e prevede, oltre alla nuova fermata ferroviaria, un'autostazione e un parcheggio multipiano da 500 posti auto e un collegamento pedonale con l'aeroporto.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
24 mag 2017

Ryanair lancia la programmazione per l’inverno 2017/18 da Treviso e Venezia con voli da 14,99 euro

di Roberto Lentini

Ryanair ha lanciato la sua più ampia programmazione per l’inverno 2017/18 da Treviso e Venezia, con 1 nuova rotta da Venezia Marco Polo per Barcelona El Prat e nuovi collegamenti invernali per Bristol, oltre che 8 nuove rotte da Treviso per Colonia Bonn, Edimburgo, Francoforte, Amburgo, Cracovia, Marrakech, Napoli e Varsavia (29 in totale), che faranno viaggiare oltre 2,9 milioni di clienti all’anno e supporteranno di 2.200* posti di lavoro “in loco”. La programmazione invernale 2017/18 di Ryanair da Treviso offrirà: 8 nuovi collegamenti invernali perColonia Bonn (2 a settimana), Edimburgo (3 a settimana), Francoforte (giornaliero), Amburgo (3 a settimana), Cracovia (2 a settimana), Marrakech (2 a settimana), Napoli (2 al giorno) e Varsavia (2 a settimana) Voli extra per Bruxelles Charleroi (10 a settimana), Catania (11 a settimana), Malta (4 a settimana), Palermo (11 a settimana) e Valencia (3 a settimana) 29 rotte in totale 2,8 milioni di clienti p.a. 2.100* posti di lavoro “in loco” p.a. La programmazione invernale 2017/18 di Ryanair da Venezia Marco Polo offrirà: 1 nuova rotta per Barcellona (9 a settimana) Voli extra per Bristol (4 a settimana) 2 rotte in totale 130.000 clienti p.a. 100* posti di lavoro “in loco” p.a. La programmazione estiva 2017 di Ryanair da Treviso e Venezia sta registrando un record di prenotazioni con maggiori frequenze verso destinazioni perfette per le vacanze estive delle famiglie, tariffe più basse grazie al minor costo del carburante e una migliorata esperienza per il cliente grazie alle implementazioni del programma “Always Getting Better” di Ryanair. A Treviso, John F. Alborante, Sales & Marketing Manager Italia di Ryanair, ha dichiarato:  “Siamo lieti di lanciare la nostra programmazione per l’inverno 2017/18 da Treviso e Venezia, che include una nuova rotta da Venezia a Barcellona El Prat e ulteriori collegamenti invernali per Bristol, oltre che 8 nuove rotte da Treviso per Colonia Bonn, Edimburgo, Francoforte, Amburgo, Cracovia, Marrakech, Napoli e Varsavia (29 in totale), che faranno viaggiare oltre 2,9 milioni di clienti all’anno e supporteranno di 2.200* posti di lavoro “in loco”.  Siamo inoltre lieti di registrare un record di prenotazioni per la programmazione estiva 2017 da Treviso e Venezia. I clienti possono aspettarsi tariffe ancora più basse. Non c’è mai stato, infatti, un momento più favorevole per prenotare un volo economico Ryanair. Invitiamo tutti i clienti che vogliono prenotare le proprie vacanze a farlo ora sul sito Ryanair.com o sulla nostra app, dove potranno approfittare delle tariffe più basse per volare da e per Treviso e Venezia.  Per celebrare il lancio della nostra programmazione per l’inverno 2017/18 da Treviso e Venezia stiamo mettendo in vendita posti sulle rotte già acquistabili del nostro network europeo a partire da soli €14,99 da Treviso e a partire da soli €16,99 da Venezia Marco Polo per viaggi nel mese di giugno, prenotabili fino alla mezzanotte di giovedì (25 maggio). Poiché i posti a questi fantastici prezzi bassi andranno a ruba velocemente, invitiamo i passeggeri ad accedere subito al sito www.ryanair.com per evitare di perderli.” 

Leggi tutto    Commenti 0