Articolo
07 giu 2017

Alitalia lancia il volo diretto Roma-Nuova Delhi

di Roberto Lentini

Alitalia torna in India. Dal 29 ottobre, dopo 9 anni di assenza, la Compagnia italiana lancerà un collegamento diretto giornaliero fra Roma e Nuova Delhi. La nuova rotta, che si aggiunge a quella per le Maldive anch’essa prevista per fine ottobre, prevede un collegamento quotidiano per tutta la stagione invernale, fino al 24 marzo 2018. In questo modo, Alitalia intende rispondere alla forte richiesta di voli diretti fra i due Paesi: l’Italia, infatti, è la seconda nazione europea, dopo la  Gran Bretagna, per numero di visitatori dall’India e – secondo gli ultimi dati Istat disponibili – nel 2015 oltre 426.000 viaggiatori indiani sono arrivati in Italia, facendo registrare una crescita del 49,7% rispetto all’anno precedente. Il volo diretto Roma-Nuova Delhi rappresenta anche un’importante opportunità per rafforzare i rapporti commerciali tra l’Italia e l’India, una fra le economie più dinamiche al mondo e meta, lo scorso aprile, di un’importante missione imprenditoriale italiana. Con un interscambio di 7,5 miliardi di euro nel 2016, l’Italia è il quinto partner economico dell’India fra i Paesi dell’Ue e ha grandi potenzialità di crescita. Il nuovo volo Roma-Nuova Delhi partirà da Roma Fiumicino tutti i giorni alle ore 14.40. L’arrivo a Nuova Delhi alle ore 2.40 locali del giorno successivo consente ai viaggiatori di proseguire verso tutte le principali città dell’India – tra cui Mumbai, Calcutta, Chennai, Jaipur e Bangalore – e verso diverse destinazioni internazionali come il Nepal, la Tailandia o Singapore, grazie agli accordi commerciali in corso con Jet Airways e con altre compagnie aeree indiane. Da Nuova Delhi il volo Alitalia partirà tutti i giorni alle 4.40 locali (fascia oraria molto trafficata in India) per atterrare a Roma Fiumicino alle ore 9.00. Con questi orari, i passeggeri in arrivo dall’India possono proseguire, attraverso comode coincidenze dall’hub Alitalia di Roma Fiumicino, verso 39 destinazioni in Italia, in Europa, in Nord Africa e nelle Americhe, tra cui, ad esempio, quattro destinazioni negli USA – New York, Boston, Miami e Los Angeles –, oltre a L’Avana. Sulla Roma-Nuova Delhi voleranno aerei Airbus A330 che dispongono di 250 posti a sedere divisi in tre classi di servizio: Business, Premium Economy ed Economy. A bordo i passeggeri Alitalia troveranno allestimenti di cabina completamente rinnovati, il servizio di connettività Wi-Fi per telefonate, internet ed email e, in Business Class, poltrone che si reclinano fino a diventare un comodo letto. Sarà inoltre disponibile il servizio “Dine Anytime”, il nuovo modello di ristorazione che consente ai passeggeri di business di decidere quando consumare il pasto a bordo. I viaggiatori di Premium Economy troveranno servizi dedicati. Anche in classe Economy Alitalia assicura il massimo comfort ai suoi passeggeri. Alitalia serve l’India anche grazie al codeshare sui voli di Etihad Airways e di Jet Airways, via Abu Dhabi, per Mumbai, Bangalore, Cochin e Nuova Delhi.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
01 giu 2017

Alitalia lancia i voli Roma-Los Angeles anche in inverno

di mobilita

Alitalia ha esteso alla stagione invernale i voli diretti fra Roma e Los Angeles. La Compagnia italiana, che negli ultimi anni ha effettuato questo collegamento solo nel periodo fra aprile e ottobre, ha deciso di prolungare il servizio anche nei mesi invernali con tre voli alla settimana. La Roma - Los Angeles è l’unico collegamento diretto fra l’Italia e la costa Occidentale degli USA e permette non solo di raggiungere le località turistiche della California, ma anche di proseguire verso numerose altre destinazioni del Nord, Centro e Sud America, grazie al codeshare con Delta Air Lines. L’operativo dei voli Alitalia su Los Angeles prevede partenze il mercoledì, il venerdì e la domenica alle ore 10.00 da Fiumicino con arrivo in California alle ore 14.10 locali. Da Los Angeles, l’aereo Alitalia riparte alle ore 16.10 locali per atterrare a Roma Fiumicino alle ore 13.10 del giorno successivo. Con questi voli, saranno 33 le città italiane e internazionali che potranno raggiungere la California il prossimo inverno. I collegamenti su Los Angeles verranno effettuati con aerei Boeing 777 da 293 posti, divisi in tre classi di servizio (Business, Premium Economy ed Economy), con allestimenti di cabina completamente rinnovati. Durante la stagione invernale 2017/2018 Alitalia collegherà l’Italia a quattro destinazioni negli USA: New York (da Roma Fiumicino e Milano Malpensa), Boston, Los Angeles e Miami (da Roma Fiumicino).

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
19 mag 2017

Piano Investimenti negli Aeroporti di Roma, Milano, Venezia

di Roberto Lentini

E’ stato presentato al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti lo stato di attuazione e l’aggiornamento degli investimenti per i maggiori sistemi aeroportuali italiani che rappresentano più del 50% del traffico nazionale, con contratto di programma in deroga per il primo periodo di regolazione decennale:  : AdR con Roma Fiumicino e Roma Ciampino, SEA con Milano Linate e Milano Malpensa, SAVE con Venezia. Con riferimento al primo quinquennio di regolazione tariffaria, per assicurare l’ammodernamento di un settore in forte espansione, sono stati realizzati lavori per 1,895 miliardi e per il prossimo quinquennio è garantito un ammontare più elevato, di  2,9 miliardi per un totale di 4,8 miliardi. Il Piano investimenti è stato presentato da Graziano Delrio, Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Vito Riggio, Presidente Enac, Giovanni Castellucci, Amministratore delegato Atlantia Spa, Pietro Modiano, Presidente SEA Spa, Enrico Marchi, Presidente SAVE Spa, presenti con i vertici e amministratori delegati. Per il sistema aeroportuale è prevista da qui al 2021 una crescita del traffico che porta la presenza dei passeggeri a 97 milioni l’anno, con Fiumicino a 47,5 mln, Ciampino a 5,5, Milano Linate a 9,8, Milano Malpensa a 23,2 e Venezia a 11,6, mentre il dato complessivo dei masterplan al 2030 raggiunge i 128 milioni di passeggeri. Per quanto riguarda il periodo trascorso l’andamento del traffico negli aeroporti in argomento ha fatto registrare, per tutti, in media, incrementi significativi sia in termini di passeggeri che di cargo. Nell’arco temporale 2013-2016 il traffico passeggeri in termini di tasso di crescita medio composito (CAGR) ha registrato significativi incrementi in termini di Work Load Unit (WLU) in tutti e cinque gli aeroporti che hanno beneficiato dell’aggiornamento tariffario a seguito della stipula del Contratto di Programma in deroga. Milano Linate ha fatto segnare un +2,2%, Milano Malpensa un +3,9%, Roma Ciampino un +4%, Roma Fiumicino un +4,9% e, infine, Venezia, un +5%. Fanno eccezione Milano Linate che, nel corso del 2016, ha visto un decremento nella movimentazione del cargo, pari al  -2,2% e Ciampino che ha registrato un -7,5% in termini di passeggeri rispetto al 2015 (+16,1%), dato non rappresentativo in quanto risente del dirottamento di una parte significativa del traffico da Fiumicino al secondo scalo romano avvenuto nell’estate del 2015. Va quindi letto come un fisiologico ritorno alla normalità dei flussi, pari a 5 milioni nel 2014.  INTERVENTI DA REALIZZARE ADR – ROMA FIUMICINO E ROMA CIAMPINO Non ha precedenti nel settore la portata degli investimenti previsti dal Piano di sviluppo del sistema aeroportuale romano. La  dimensione dell’investimento che la concessionaria si è impegnata a realizzare (12 Mld di euro entro il 2044) ha guidato le Amministrazioni di settore all’individuazione dei necessari interventi finalizzati al perseguimento del prioritario interesse pubblico all’adeguamento, con capitali privati, delle infrastrutture del primo scalo nazionale. Gli investimenti complessivamente realizzati dal 2012 al 2016 sugli scali di Roma Fiumicino e Ciampino ammontano complessivamente a poco più di 1 miliardo di euro, di cui il 95% riguardano lo scalo di Fiumicino e il residuo 5% l’aeroporto di Ciampino. Tali investimenti hanno consentito allo scalo di raggiungere il primato nella classifica europea dell’Airport Council International, come aeroporto in assoluto più apprezzato dai passeggeri per la qualità dei servizi erogati. Gli investimenti da realizzare per il prossimo quinquennio ammontano a complessivi 1.795,1 milioni. - Aeroporto di Roma Fiumicino Periodo temporale di riferimento:      quinquennio 2017/21 Importo totale degli investimenti:      1.754,1 milioni € Interventi principali previsti nel quinquennio: Ampliamento del Terminal 1, realizzazione dell’avancorpo e della nuova area di imbarco “A”; Ristrutturazione del Terminal 3; Ristrutturazione del Terminal 5; Interventi landside e parcheggi; Realizzazione della nuova pista di volo e relative vie di rullaggio; Ampliamento piazzali aeromobili (in area est, area ovest, area ex tecnica Alitalia, area ex Poste, area Cargo); Raddoppio della via di rullaggio “Bravo”; - Aeroporto di Roma Ciampino Periodo temporale di riferimento:      quinquennio 2017/21 Importo totale degli investimenti:      41,1 milioni € Interventi principali previsti nel quinquennio: Riqualifica di  piazzali e raccordi; Ristrutturazione terminal aviazione commerciale.  SEA – MILANO MALPENSA E MILANO LINATE La SEA nel periodo 2011 - 2015 ha realizzato investimenti per complessivi  473,8 milioni di euro, di cui circa 93 milioni sullo scalo di Milano Linate e circa 380 sullo scalo di Milano Malpensa. Gli investimenti da realizzare per il prossimo quinquennio ammontano a complessivi 582,3 milioni. - Aeroporto di Milano Linate Periodo temporale di riferimento:      quinquennio 2016/20 Importo totale degli investimenti:      316,6 milioni € Interventi principali previsti nel quinquennio: Riqualifica funzionale e normativa del terminal passeggeri; Adeguamento del sistema di gestione dei bagagli; Ristrutturazione del terminal di aviazione generale Riqualifica della pista e del piazzale aeromobili. - Aeroporto di Milano Malpensa Periodo temporale di riferimento:      quinquennio 2016/20 Importo totale degli investimenti:      265,7 milioni € Interventi principali previsti nel quinquennio: Ristrutturazione del terminal 1 e adeguamento per attracco A380; Adeguamento del sistema di gestione dei bagagli; Riqualifica funzionale e normativa del terminal 2; Riqualifica delle piste e dei piazzali aeromobili; Potenziamento della Cargo City (nuovi magazzini e urbanizzazioni). SAVE – VENEZIA TESSERA La SAVE nel periodo 2012 - 2016 ha effettuato investimenti sullo scalo di Venezia Tessera per complessivi 292,3 milioni di euro. Gli investimenti per il prossimo quinquennio ammontano a 540,6 milioni di euro. - Aeroporto di Venezia Periodo temporale di riferimento:      quinquennio 2017/21 Importo totale degli investimenti:      540,6 milioni € Interventi principali previsti nel quinquennio: Ampliamento dell’aerostazione passeggeri (primo e secondo lotto); riqualifica e adeguamento infrastrutture di volo adeguamento sistemi di accesso, viabilità e parcheggi adeguamento reti e impianti

Leggi tutto    Commenti 0