Articolo
04 set 2017

Dal 2 novembre nuovi voli dall’aeroporto di Genova operati da FlyValan

di Roberto Lentini

Parte il 2 novembre il primo volo della nuova compagnia aerea flyValan con base all'aeroporto Cristoforo Colombo di Genova e destinazioni per gli aeroporti di Trieste, Ginevra, Zurigo, Bruxelles e Barcellona I servizi di linea saranno erogati da lunedì a venerdì, mentre durante il fine settimana FlyValan opererà connessioni a domanda (servizi charter) per tour operator, società sportive e altre parti interessate, quali il turismo religioso. Ecco gli operativi di volo: Per effettuare queste tratte FlyValan baserà presso lo scalo di Genova un aeromobile ATR72-500 a 68 posti. Il piano industriale di FlyValan prevede l’inserimento di un secondo velivolo a partire dalla stagione estiva 2018 e fino ad ulteriori tre aeromobili, per un totale complessivo di cinque macchine, entro il triennio 2017-2020. FlyValan, società di diritto rumeno basata a Bucarest, opera come marchio commerciale (il cosiddetto marketing carrier), mentre le operazioni di volo saranno realizzate dalla controllata FlyCompass, aerolinea con AOC (Air Operator’s Certificate) e licenza di volo rumeno, di cui FlyValan detiene il 51% delle azioni. Il 49% delle azioni di FlyCompass è invece posseduto da Valan, primaria realtà internazionale nel campo dei servizi per organizzazioni governative quali World Food Program e United Nations, con sede a Chisinau, Moldova. Le attività commerciali (marketing e vendite, network e revenue management, PR e rapporti con i media) sono curate per FlyValan da diciottofebbraio, primaria società di consulenza specializzata nel settore aviation, che ha anche realizzato per Valan il piano industriale “FlyValan”. FlyValan si posiziona come un vettore regionale al servizio delle esigenze di mobilità dei territori, con un occhio primario al traffico d’affari ma senza dimenticare le esigenze dei segmenti per diporto ed etnico. Le vendite al pubblico dei servizi di FlyValan, realizzate attraverso la sua piattaforma web (www.flyvalan.com) debutteranno ufficialmente intorno al prossimo 8 settembre. Ti potrebbe interessare: Il 4 settembre decolla la nuova compagnia aerea Fly Valan

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
29 ago 2017

Il 4 settembre decolla la nuova compagnia aerea Fly Valan

di Roberto Lentini

Il prossimo 4 settembre, all'aeroporto Cristoforo Colombo di Genova, avverrà la presentazione ufficiale di Fly Valan, la nuova compagnia aerea nata da un progetto di David Jarach, storico esperto del trasporto aereo, presidente della società di consulenza specializzata nel settore Diciottofebbraio, con il supporto di investitori internazionali Il sito internet del vettore sarà online già dal prossimo primo settembre e le prime destinazioni saranno Trieste con tre voli settimanali, seguita da Zurigo, Ginevra, Barcellona, Bruxelles, con due voli settimanali. Verrà utilizzato un Atr 72/500 da 68 posti che verrà ribattezzato “Liguria”. A questo se ne aggiungerà un secondo a febbraio. I prezzi saranno competitivi. Verrà offerta, per la prima volta in Italia, una tariffazione che negli Stati Uniti esiste da tre mesi, chiamata “basic” e capace in alcuni casi di essere più vantaggiosa dei vettori low cost. "La compagnia ha tutte le licenze e ha già ottenuto gli slot necessari per operare - ha affermato David Jarach - ci rivolgiamo principalmente a una clientela business, ma contiamo di attirare anche il grande pubblico".    

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
28 ago 2017

Aeroporto di Genova – Nuova disciplina della circolazione stradale in ambito aeroportuale

di mobilita

Al fine di prevenire code e sosta selvaggia, garantire un miglior servizio e venire incontro alle esigenze dell'utenza, a partire dal 5 settembre 2017 entrerà in vigore la nuova configurazione di viabilità e parcheggio dell'aeroporto "Cristoforo Colombo" di Genova. L'impianto di gestione consentirà anche di monitorare con un moderno sistema di TVCC (Televisione a Circuito chiuso) gli accessi ai parcheggi e al terminal e potrà essere utilizzato dalle forze dell'ordine in caso di attività sospette nell'area di fronte all'aeroporto. Di seguito le principali caratteristiche: Kiss&Fly: più tempo per chi accompagna Le auto che sosteranno nella nuova area denominata "Kiss&Fly", avranno 20 minuti a disposizione per effettuare le operazioni di carico/scarico dei passeggeri in maniera completamente gratuita. Modalità di pagamento e Telepass Oltre alle classiche modalità di pagamento del parcheggio presso la cassa centrale presidiata e quelle automatiche all'interno dell'aerostazione e delle varie zone di parcheggio è stato attivato anche il servizio di pagamento con Telepass. Stalli rosa per donne in dolce attesa e neo mamme Il parcheggio dell'Aeroporto di Genova si arricchisce dei nuovi stalli rosa, posti auto dedicati a donne in dolce attesa e neo mamme, proprio di fronte al terminal passeggeri. Nuovi stalli per disabili protetti da un sistema di monitoraggio Confermata la disponibilità degli stalli gratuiti per passeggeri e accompagnatori disabili, a distanza estremamente ridotta dall'aeroporto e con un sistema di monitoraggio che ne impedirà l'uso improprio. Nuovo posteggio moto Il posteggio dedicato alle due ruote si sposta e diventa coperto. La zona "scooter e moto", con 180 stalli, si trova all'interno del Parcheggio P1, a pochi metri dal Terminal.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
03 ago 2017

Aeroporto di Genova, nuovo volo Genova-Francoforte operato da Lufthansa

di mobilita

È già in vendita il nuovo volo di linea diretto Genova-Francoforte di Lufthansa. Il collegamento verrà attivato già con la stagione invernale, a partire dal prossimo 31 ottobre, e sarà operato con aeromobili Crj-900 da 86 posti ben tre volte alla settimana: martedì, giovedì e sabato. Il nuovo volo Genova-Francoforte si affianca al collegamento bigiornaliero Genova-Monaco di Baviera, sempre operato da Lufthansa e attivo da diversi anni. «Si tratta di un annuncio estremamente importante per diversi motivi. - commenta Paolo Sirigu, Direttore generale di Aeroporto di Genova S.p.A. - Collaboriamo da tempo con Lufthansa, uno dei principali vettori a livello mondiale, e siamo felici di avere raggiunto questo risultato. Francoforte è la capitale economica della Germania e rappresenta un bacino molto promettente sul fronte del turismo: questo significa che le aziende liguri avranno un importante strumento in più per sviluppare i loro business, mentre grazie al collegamento diretto migliaia di turisti tedeschi potranno raggiungere comodamente la Liguria. Si tratta di una bella opportunità anche per le crociere in partenze dai porti liguri, che grazie a questo nuovo volo saranno ancora più attrattivi per il mercato tedesco». Ma i vantaggi del nuovo volo diretto Genova-Francoforte non si fermano qui: «Francoforte e Monaco sono i principali hub di Lufthansa, attraverso i quali sono raggiungibili centinaia di destinazioni nel mondo. - spiega Sirigu - La sinergia tra i due scali consentirà ai passeggeri in partenza da Genova di trovare la soluzione di viaggio che rispecchi al meglio le loro esigenze in termini di orari, servizi e tariffe». Il volo Genova-Francoforte è già prenotabile sul sito www.lufthansa.com, attraverso la App e il centralino telefonico della compagnia aerea e presso le agenzie di viaggio. Gli orari del volo sono i seguenti: Martedì – Giovedì – Sabato Partenza da Francoforte alle 9:00 - arrivo a Genova alle 10:25 Partenza da Genova alle 11:00 - arrivo a Francoforte alle 12:30

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
04 lug 2017

Aeroporto di Genova, ecco come si trasformerà

di mobilita

Un nuovo padiglione, più spazio per servizi e aree commerciali, impianti tecnologici innovativi e maggiore sostenibilità ambientale grazie alle nuove tecnologie per l’illuminazione e la climatizzazione: sono queste le principali caratteristiche del futuro terminal dell’Aeroporto di Genova. L’intervento seguirà i lavori di ammodernamento dell’attuale struttura, avviati nel 2015, e la sua conclusione è prevista entro il 2020. I lavori si svolgeranno in due fasi: la prima, già avviata, prevede l’ammodernamento dell’aerostazione esistente, che si estende su circa 15mila metri quadrati. Tra gli interventi figurano la sostituzione della segnaletica interna, la ristrutturazione degli ascensori, la riqualificazione dei bagni, l’ammodernamento dell’impianto di climatizzazione, l’installazione delle colonnine di ricarica agli imbarchi, il rifacimento della pavimentazione, lo spostamento dell’ufficio Lost&Found, la ristrutturazione della Sala Vip (rinominata “Genova Lounge”), la creazione di una sala “Amica” a disposizione dei passeggeri a mobilità ridotta, la ristrutturazione degli spazi ex ristorante (che ospiteranno nuovi uffici e sale meeting a disposizione dell’utenza), la realizzazione di nuove scale e un ascensore per i passeggeri in arrivo. La seconda fase prevede l’allungamento dell’ala est del terminal, per un incremento della superficie dell’aerostazione di 8.000 metri quadrati circa. In particolare l’ampliamento del terminal consentirà di realizzare un nuovo impianto smistamento bagagli, l’aumento delle corsie per i controlli radiogeni e dei banchi di accettazione e garantirà un notevole incremento delle aree commerciali nell’area degli imbarchi. Il nuovo ampliamento prevede anche un nuovo pontile di imbarco a servizio dei vettori low cost. L’avvio dei lavori di ammodernamento e ampliamento dell’Aeroporto di Genova è stato reso possibile dalla firma del Contratto di programma 2016-2019 da parte di Aeroporto di Genova S.p.A. ed ENAC. Il programma prevede investimenti in completo autofinanziamento per oltre 12.650.000 euro, ai quali si aggiunge il 1.150.000 euro già stanziato nel 2015. I lavori sull’aerostazione si affiancano al collegamento diretto tra aeroporto e ferrovia (progetto GATE), il cui progetto definitivo è stato presentato nel febbraio 2016. Il progetto GATE Immagina di scendere dall’aereo, salire a bordo di una moderna cabinovia, raggiungere la ferrovia in meno di 3 minuti e da lì proseguire il proprio viaggio verso Genova o una delle città delle riviere liguri: è quanto sarà possibile una volta realizzato il progetto GATE, acronimo di “Genoa Airport, a Train to Europe”. Il progetto prevede il ridisegno della linea ferroviaria Genova-Ventimiglia, con la realizzazione di una nuova fermata denominata Aeroporto-Erzelli, e la realizzazione di un nuovo sistema di trasporto collettivo con cabinovia urbana: una soluzione innovativa e già adottata da numerose città al mondo. La nuova fermata ferroviaria sarà è stata progettata per garantire il trattamento dei flussi di traffico indirizzati sia verso l'aeroporto sia verso la collina di Erzelli, dove sorgerà il Parco Scientifico e Tecnologico, con importanti insediamenti produttivi, di ricerca e didattici. La fermata ferroviaria sarà anche collegata alla viabilità urbana.   Il 17 febbraio 2016 si è svolto il tavolo tecnico conclusivo di studio del progetto. La fase progettuale si è conclusa entro i termini previsti (31 dicembre 2015) e ha visto il rispetto dei costi preventivati (1.152.000 euro, di cui la metà finanziata dall’Unione europea). Ti potrebbe interessare: Gli investimenti per lo sviluppo degli scali italiani, Genova

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
03 lug 2017

Gli investimenti per lo sviluppo degli scali italiani, Genova

di mobilita

In quest’articolo vi diamo conto del volume realizzato dall’ENAC sugli investimenti infrastrutturali operati sugli aeroporti nazionali dal 2000 con proiezioni future a medio e lungo termine. Vengono riportate tabelle riepilogative degli investimenti complessivi e degli investimenti ENAV 2000-2015 sugli scali aeroportuali e sugli impianti di assistenza al volo. Aeroporto di Genova Società di gestione: AEROPORTO DI GENOVA SpA L’aeroporto di Genova è lo scalo di riferimento della Liguria e del basso Piemonte ed è situato su una penisola artificiale la cui realizzazione ha richiesto otto anni di lavori e lo sbancamento della vicina collina di Monte Croce. Riveste un ruolo importante per il supporto fornito alle strutture del porto mercantile insieme alle industrie degli eventi fieristici. Nato come pista alternativa del Nord Italia e cresciuto come aeroporto d’affari per le industrie che dovevano viaggiare in tutto il mondo, si è sviluppato negli ultimi anni come aeroporto sempre più leisure e di incoming.

Leggi tutto    Commenti 0