Articolo
11 mar 2018

La prima navetta del People Mover è arrivata all’aeroporto di Bologna

di mobilita

La prima navetta del People Mover di Bologna ieri sera ha raggiunto l'aeroporto Marcono di Bologna, durante i test di circolazione in corso da qualche giorno. Quando entrerà in servizio collegherà, in circa 7 minuti e mezzo di viaggio, il centro città e l’aeroporto, effettuando un’unica fermata intermedia presso Bertalia-Lazzaretto, la grande area urbana in corso di riqualificazione destinata ad ospitare nuovi insediamenti residenziali e commerciali, nonché nuove aule e laboratori universitari ed un nuovo studentato. Il people mover di Bologna è un sistema di trasporto pubblico su gomma, che corre su sede propria a ad un’altezza media dal piano di campagna di circa 6-7 metri. lungo 5 Km tra la Stazione ferroviaria centrale e l’aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna. Ti potrebbero interessare: Marconi Express, arriva la prima vettura Marconi Express: continuano i lavori del people mover di Bologna

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
26 feb 2018

AEROPORTO DI BOLOGNA | Nuovo collegamento aereo con Tbilisi operato da Georgian Airways

di mobilita

Dal 28 marzo 2018 ci sarà un nuovo collegamento aereo dall'Aeroporto di Bologna per Tbilisi operato da Georgian Airways con due frequenze settimanali il mercoledi e il venerdi. Ecco gli operativi di volo BLQ 12:15 → TBS 17:45  A9 770 -3-5- TBS 09:15 → BLQ 11:15  A9 769  -3-5 Capitale della Georgia multietnica, multiculturale e multireligiosa, Tbilisi è mix perfetto tra una città asiatica e una città occidentale in cui il fascino di Occidente e Oriente si mescolano. La parola Tbilisi deriva dalla lingua georgiana tbili che significa tiepido. La città conta infatti numerose sorgenti di acque calde sulfuree conosciute fin dall’antichità. Proprio attorno a queste sorgenti Tbilisi venne fondata nel V secolo dopo Cristo. Oggi i bagni sulfurei di Tbilisi producono 3 milioni di litri di acqua giornalieri e sono frequentati moltissimo sia dalla popolazione locale sia dai turisti. Altro punto di interesse è la Fortezza di Narikala. Dalle sue solide mura erette nel IV secolo dopo Cristo, i visitatori potranno inoltre ammirare un panorama mozzafiato, fatto di strade lastricate di mattoni, edifici sacri, sontuosi palazzi e case colorate. Il cuore pulsante di Tbilisi è però Corso Rustaveli con il teatro dell’Opera in stile moresco, il Teatro Rustaveli in stile barocco, il palazzo del Vicerè russo ed il Parlamento. Numerosa nel centro della città anche la presenza di caffè, ristoranti e negozi. Da non perdere anche il mercato delle pulci, con oggetti di antiquariato, argenteria, e oggetti curiosi. Consigliato poi un giro sulla funicolare che permette di salire sul monte Mtasminda.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
21 dic 2017

Aeroporto di Bologna | Raggiunta quota otto milioni di passeggeri

di mobilita

Otto milioni di passeggeri in un anno. E’ il nuovo record storico dell’Aeroporto Marconi di Bologna, che con un trend di crescita annua del 6,6% si conferma uno degli scali italiani più dinamici e attrattivi per il mercato, grazie anche ad un mix di successo tra collegamenti nazionali ed internazionali, compagnie “tradizionali” e proposte low cost. Forte di un centinaio di destinazioni servite con voli diretti, che ne fanno il quarto scalo italiano per connettività mondiale, l’Aeroporto di Bologna ha recentemente annunciato l’avvio di cinque nuove rotte per la Cina, da giugno del prossimo anno. Susanna Binelli, passeggera originaria di Mantova, in arrivo da Birmingham via Amsterdam, è la passeggera numero “Otto Milioni” dell’Aeroporto di Bologna. A festeggiarla, con due biglietti per Parigi offerti da Air France, i vertici dello scalo emiliano: il presidente Enrico Postacchini e l’amministratore delegato Nazareno Ventola, con il direttore Business Aviation e Comunicazione Antonello Bonolis. È la prima volta che l’Aeroporto di Bologna supera quota otto milioni di passeggeri annui: il precedente record di traffico, risalente al 2016, si era fermato a 7.680.992 passeggeri. Dal primo volo commerciale del 4 settembre 1933, la crescita è stata via via sempre più rapida: nel 1988 i passeggeri annui hanno raggiunto per la prima volta il milione, due milioni nel 1995, tre nel 1999, quattro nel 2006, cinque nel 2010, sei nel 2013 e sette appena un anno fa, nel novembre del 2016. Dal 2008 ad oggi, l’Aeroporto di Bologna ha registrato un incremento dei passeggeri annui dell’89,3%, contribuendo così in maniera significativa allo sviluppo delle imprese e del turismo del territorio. Complessivamente, dal primo passeggero del 1933 ad oggi, il Marconi ha trasportato quasi 110 milioni di passeggeri.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
01 dic 2017

Aeroporto di Bologna. Da Giugno 2018 voli diretti verso cinque città cinesi

di mobilita

Hangzhou, Nanchang, Shenyang, Taiyuan e Xi’an: sono le cinque città cinesi che da giugno del prossimo anno saranno collegate a Bologna con voli diretti, per un totale di 60 voli in arrivo ed altrettanti in partenza. Le nuove rotte, operate dalla compagnia italiana Blue Panorama Airlines con aeromobili Boeing 767-300 ER da 267 posti, saranno gestite come charter dal tour operator cinese Phoenix Travel Worldwide, che per i turisti cinesi metterà in vendita pacchetti di 10 giorni tra l’Italia e l’Europa, con partenza ed arrivo da/a Bologna.Il 15 Giugno atterrerà al Marconi il primo volo diretto da Nanchang, capoluogo dello Jiangxi, nel sud-est della Cina. Due giorni dopo sarà la volta di Hangzhou, città di sei milioni di abitanti a 140 km da Shanghai e area di origine della maggior parte della comunità cinese residente in Italia. Dopo altri due giorni, ecco sbarcare i cinesi di Shenyang, primario centro finanziario del paese con oltre otto milioni di abitanti. Quindi arriveranno i turisti di Taiyuan, hub stradale e ferroviario del nord della Cina, mentre il 23 giugno atterrerà il primo volo da Xi’an, la Silicon Valley Cinese sede anche del famoso “Esercito di Terracotta”. La sequenza dei voli si ripeterà fino all’11 ottobre, con l’ultimo volo in arrivo da Xi’an. E’ comunque possibile un’estensione del programma anche nei mesi successivi.L’avvio dei voli da/per la Cina rafforza ulteriormente il network di destinazioni offerte dal Marconi, che negli ultimi anni ha puntato fortemente sull’Est del mondo, con i nuovi collegamenti per Istanbul, Mosca e Dubai, confermandosi il quarto scalo italiano per connettività mondiale. Prossimo obiettivo, dopo questa prima apertura al “Paese del Dragone”, sarà quello di attivare anche voli di linea sulle nuove rotte cinesi, in modo da offrire un servizio non solo in incoming, per i cinesi che vengono a visitare Bologna e l’Italia, ma anche outgoing, per gli italiani che intendono recarsi in Cina per lavoro o turismo.Le nuove rotte sono state presentate oggi a Bologna dal presidente dell’Aeroporto di Bologna Enrico Postacchini e dall’amministratore delegato di Blue Panorama Airlines Giancarlo Zeni, insieme al sindaco di Bologna Virginio Merola.“Fino ad oggi – ha commentato il presidente di AdB Enrico Postacchini – solo Roma e Milano offrivano collegamenti diretti con la Cina. Con questi nuovi voli, l’Aeroporto di Bologna si conferma sempre più uno scalo di rilevanza internazionale e un volano di sviluppo per il territorio. Questo è un risultato che abbiamo fortemente voluto, facendo squadra con gli enti locali, regionali e di promozione turistica, che voglio ringraziare insieme a tutte le persone di AdB coinvolte a vario titolo”.“Questo progetto è l’ennesimo tassello di un percorso di crescita che Blue Panorama sta mettendo in atto da diverso tempo e che sta dando i suoi risultati.  – ha dichiarato Giancarlo Zeni, amministratore delegato di Blue Panorama Airlines – Possiamo certo affermare che il 2017 è stato un anno fondamentale per la storia della compagnia e ancora di più lo sarà il 2018. La Cina è un mercato verso il quale il turismo è necessariamente obbligato a rivolgersi. Sono sicuro che questa nuova opportunità sia solo l’inizio per un ulteriore percorso di crescita e sviluppo che ci vedrà sempre più protagonisti. Queste nuove rotte dall’aeroporto di Bologna rappresentano inoltre il completamento dell’offerta di Blue Panorama che si estende anche ai voli intercontinentali oltre a quelli domestici e internazionali già operati”.I voli con la Cina arrivano dopo l’ottenimento, da parte del Marconi, della certificazione di accoglienza Welcome Chinese della Chinese Tourism Academy, il riconoscimento governativo cinese che attesta l’offerta di servizi aeroportuali pensati per il passeggero cinese e che favorisce l’entrata nel mercato cinese.“L’Aeroporto di Bologna è il quarto scalo in Europa e il secondo in Italia che ha ottenuto la certificazione Welcome Chinese, siamo molto orgogliosi di aver collaborato per il raggiungimento di questo strategico accordo di business - ha dichiarato Concetta Caravello, Direttore Generale di Welcome Chinese - un enorme passo in avanti per lo sviluppo del turismo cinese nel territorio di Bologna e nella Regione, che permetterà a turisti e investitori cinesi di conoscere le eccellenze del forte tessuto economico che la contraddistingue. Con questo accordo ci saranno voli diretti da Bologna con cinque città cinesi, Nanchang, Shenyang, Taiyuan, Xi'an e Hangzhou, città di 9 milioni di abitanti a 140 chilometri da Shanghai, sede del colosso mondiale Alibaba. La scelta di Bologna e del suo Aeroporto di certificarsi come destinazione Welcome Chinese è un passo importante e fondamentale per rafforzare la sua posizione in questo mercato anche in previsione del 2018 Anno del turismo UE-Cina, dove i partner di Welcome Chinese avranno la possibilità di partecipare in via esclusiva al business forum e al networking con le principali aziende cinesi del settore turistico".Hanno partecipato alla presentazione di oggi anche: l’assessore regionale alle Attività Produttive Palma Costi, l’assessore regionale al Turismo Andrea Corsini, l’assessore all’Economia e alla Promozione della città di Bologna Matteo Lepore, il presidente di Bologna Welcome Celso De Scrilli, l’amministratore delegato di AdB Nazareno Ventola e il direttore Business Aviation e Comunicazione di AdB Antonello Bonolis.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 nov 2017

Marconi Express, arriva la prima vettura

di mobilita

Passo dopo passo, i lavori del People Mover, la navetta automatica che collegherà in 7,5 minuti l’aeroporto Marconi con la stazione centrale di Bologna, stanno procedendo con la realizzazione dell’infrastruttura. Dopo il varo del ponte sull’A14, avvenuto nel marzo scorso, è progredita la costruzione della monorotaia il cui profilo bianco contraddistingue l’opera tra la zona Lazzaretto e l’area aeroportuale. L’intervento richiede ancora opere per il completamento della linea; è già realizzata la gran parte dei lavori della fermata Aeroporto e della stazione intermedia del Lazzaretto, che costituirà il centro operativo del People Mover oltre che della manutenzione dei veicoli. I lavori al Lazzaretto, che tutt’ora proseguono, costituiscono già da oggi un primo step di riqualificazione dell’area e l’avvio di un processo di infrastrutturazione del comparto che sta crescendo attorno al Polo Universitario e ai recenti insediamenti abitativi. La novità di questi giorni è l’arrivo a Bologna del primo veicolo, che sarà utilizzato per avviare una serie di test e tarature, come previsto dal progetto di realizzazione del People Mover. Sono procedure tecniche e operative che possono essere realizzate solo in loco, all’interno della stazione del Lazzaretto. Il veicolo è giunto a Bologna mercoledì scorso provenendo direttamente dallo stabilimento di costruzione. Per il trasporto, avvenuto su gomma, è stato utilizzato un mezzo speciale dotato di un carrello lungo 44 metri. Con il primo veicolo, è giunto anche un mezzo operativo, che verrà utilizzato per la manutenzione e la pulizia della monorotaia e per l’assistenza ai veicoli di linea. L’appoggio e l’aggancio alla rotaia del veicolo di Marconi Express e del mezzo operativo ausiliario sono avvenuti in successione questa mattina all’interno dell’area di cantiere della stazione Lazzaretto; le operazioni si sono concluse come da programma verso le 13 di oggi, venerdì 17 novembre. Sono state utilizzate contemporaneamente due gru da 120 e 200 tonnellate di portata, che hanno sollevato dal piano strada a circa otto metri di altezza, prima il veicolo poi il mezzo ausiliario.  Il peso complessivo dei due veicoli sollevati è stato di circa 20 tonnellate. I veicoli si trovano, quindi, al Lazzaretto, all’interno del fabbricato adiacente alla via di corsa che fungerà da officina del sistema, dove verranno effettuate tutte le prime prove di un impegnativo percorso che vedrà all’opera i tecnici nei prossimi mesi. Si partirà dal completamento del collegamento meccanico dei veicoli alla rotaia per poi procedere all’allacciamento elettrico e all’attivazione del sistema di gestione dei dati che consentiranno la marcia del veicolo, di pari passo con l’avvio del centro informatico centrale di controllo. Ti potrebbe interessare: Marconi Express: continuano i lavori del people mover di Bologna

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 nov 2017

Aegean Airlines apre nuovi voli da Atene per Bologna, Genova, Lamezia Terme e Verona

di mobilita

Aegean Airlines, la più grande compagnia aerea greca per numero totale di passeggeri trasportati,  ha aperto la prenotazione per nuovi voli da Atene per alcune città italiane. Ecco gli operativi dei voli: Il volo Atene - Bologna sarà operativo dal 1 giugno 2018 al 28 settembre 2018 con due frequenze settimanali (martedi e Venerdi). Verrà utilizzato un  Airbus Industrie A320 Il volo Atene - Genova sarà operativo dal 13 giugno 2018 al 16 settembre 2018 con due frequenze settimanali (mercoledi e domenica). Verrà utilizzato un Airbus Industrie A320 Il volo Atene - Lamezia Terme sarà operativo dal 2 luglio 2018 al 31 agosto 2018  con due frequenze settimanali (lunedi e venerdi). Operato da Olympic Air con  un De Havilland DHC-8 400 Series Il volo Atene - Verona  sarà operativo dal  18 giugno 2018 al 21 settembre 2018 con una sola frequenza settimanale (lunedi). Verrà utilizzato un  Airbus Industrie A320  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 set 2017

Ryanair lancia la programmazione da Bologna per l’estate 2018

di mobilita

Ryanair ha lanciato la programmazione da Bologna per l’estate 2018 che prevede 4 nuove rotte per Bratislava, Colonia, Napoli e Praga, per un totale di 46 rotte che faranno viaggiare 4 milioni di clienti p.a da e per l’aeroporto di Bologna l’anno prossimo. La programmazione estiva di Ryanair a Bologna offrirà: 4 nove rotte: Bratislava (2 voli a settimana), Colonia (2 voli a settimana), Napoli (volo giornaliero) e Praga (3 voli a settimana) 46 rotte in totale 4 milioni di clienti p.a. (+150.000) 900* posti di lavoro in loco I clienti italiani possono ora prenotare le proprie vacanze fino a ottobre 2018 a tariffe ancora più basse e usufruire delle piú recenti innovazioni del programma “Always Getting Better” tra cui: Riduzione delle tariffe per il bagaglio da stiva: 25€ per un bagaglio di 20kg 20 rotte a lungo raggio operate da Madrid da Air Europa e in vendita su Ryanair.com Voli in coincidenza da Roma Fiumicino e Milano Bergamo e a breve anche da altri aeroporti Nuova partnership con Erasmus Student Network che offre agli studenti sconti e una piattaforma dedicata per effettuare le prenotazioni·      Riconoscimento vocale Alexa per cercare voli e alberghi e per verificare lo status dei voli sul sito Ryanair.com Ryanair continua a crescere e trasporterà 37 milioni di clienti negli aeroporti italiani l’anno prossimo. Un’offerta di servizi ad alta frequenza a prezzi bassi che collegherá Bologna con le principali mete leisure e business tra cui Barcellona (2 voli al giorno), Berlino (volo giornaliero), Londra (2 voli al giorno) e Madrid (volo giornaliero), rendendo Ryanair la scelta ideale per i clienti italiani che viaggiano per affari o per svago. A Bologna, Michael O’Leary, CEO di Ryanair ha affermato: “Siamo lieti di lanciare la programmazione da Bologna per l’estate 2018 che include 4 nuove rotte per Bratislava, Colonia, Napoli e Praga per un totale di 46 rotte, che faranno viaggiare 4 milioni di clienti da/per l’aeroporto di Bologna l’anno prossimo. I clienti italiani stanno giá effettuando un numero record di prenotazioni sulle nostre rotte estive e invernali 2017, grazie al continuo calo delle tariffe. Motivo per cui questo è senza dubbio il momento migliore per prenotare un volo low cost con Ryanair. Per celebrare il lancio della programmazione da Bologna per l’estate 2018, stiamo mettendo in vendita biglietti con tariffe a partire da €16,99 per viaggiare da settembre a novembre e prenotabili fino alla mezzanotte di venerdì (8 settembre). Poiché i posti a questi fantastici prezzi bassi andranno a ruba, invitiamo i passeggeri a collegarsi subito a www.ryanair.com per evitare di perderli.”

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
03 ago 2017

Atlantia acquista il 29% dell’aeroporto di Bologna

di Roberto Lentini

Atlantia ha acquistato il 29,38% del capitale di Aeroporto Guglielmo Marconi SpA, società quotata in borsa e concessionaria della gestione dell’aeroporto di Bologna con un investimento complessivo per Atlantia è quindi pari a 164,5 milioni. Nel 2016 l'aeroporto di Bologna, con 7.680.992 passeggeri complessivi, di cui 25% nazionali e 75% internazionali, è risultato essere il settimo aeroporto italiano più frequentato d'Italia Atlantia è una player globale presente nel settore delle infrastrutture autostradali e aeroportuali, con 5.000 km di autostrade a pedaggio in Italia, Brasile, Cile, India e Polonia e la gestione degli aeroporti di Fiumicino e Ciampino in Italia e i tre aeroporti di Nizza, Cannes-Mandelieu e Saint Tropez. “Il nostro ingresso nel capitale dell’Aeroporto di Bologna, pur di natura prettamente finanziaria, riconosce le grandi potenzialità di sviluppo dello scalo”, ha dichiarato l’amministratore delegato di Atlantia, che ha aggiunto: “Il completamento del collegamento mediante people mover con la stazione ferroviaria ad alta velocità della città di Bologna incrementerà anche ulteriormente la competitività dello scalo presso altre destinazioni del centro-nord Italia. Auspichiamo di poter contribuire all’ulteriore sviluppo della società anche con il supporto industriale che un grande operatore come Atlantia può offrire.”

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
31 lug 2017

E-gates: controlli biometrici sui passeggeri per velocizzare le operazioni di frontiera

di mobilita

Gli aeroporti di Napoli, Bologna, Venezia e Roma sono gli unici a disporre dell'Egate, un dispositivo  che consente di effettuare in modo totalmente automatizzato le procedure di controllo del proprio passaporto. Garantiscono i massimi livelli di sicurezza nei controlli e diminuiscono le tempistiche di attesa dei passeggeri, con un vantaggio sulla qualità complessiva dell’esperienza di viaggio. Il viaggiatore si presenta ad un varco automatico e pone il proprio passaporto aperto in uno scanner, in modo che venga superato il controllo di accesso. Successivamente viene acquisita da una telecamera l’immagine del suo volto e confrontata con quella contenuta nel chip del passaporto. In caso di esito favorevole si apre il varco, in caso contrario il viaggiatore dovrà necessariamente procedere attraverso il controllo al varco operato da un Agente di Frontiera. Da un punto di vista più tecnico, i dati e il riconoscimento facciale del passeggero vengono controllati istantaneamente, poiché ogni macchina lavora in collegamento diretto con i database del Viminale. L’apparecchiatura effettua in autonomia e nel giro di pochi secondi una serie di controlli per verificare l’autenticità e integrità dei documenti, analizza i parametri biometrici del viso e delle impronte digitali (solo per i passeggeri italiani) e verifica che non vi siano motivi ostativi al transito. Uniche accortezze, per usare gli Egates, sono l'avere a disposizione un passaporto elettronico ed essere maggiorenni. E' facilmente identificabile, basta controllare che sulla copertina del documento sia raffigurato, in basso, un piccolo chip. Il Leonardo da Vinci è stato il primo scalo in Italia ad aver installato gli Egate che funzionano grazie a una sinergia ben oliata tra il gestore ADR (che acquista, installa e mantiene funzionanti le apparecchiature da un punto di vista tecnologico) e la Polizia. Nello scalo della Capitale è installato attualmente il maggior numero di queste apparecchiature: 34 è il numero totale dei varchi digitali finora attivati da ADR,  28 a Fiumicino (12 agli arrivi, 8 alle partenze, 4 nella galleria dei transiti Schengen-extra Schengen) e 6 a Ciampino (3 agli arrivi e 3 alle partenze).

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
26 lug 2017

Aeroporti italiani: bene Napoli e Catania, male Fiumicino e Linate

di Roberto Lentini

Ancora trend positivo per gli aeroporti italiani che nel primo semestre 2017 registrano un incremento di passeggeri di circa il 6,7% rispetto allo stesso periodo 2016. Sono infatti  80,5 milioni i passeggeri totali transitati nei nostri aeroporti (+6,7%  rispetto al 2016) nel primo semestre  e un movimento aerei di 721,1 migliaia riferito al primo semestre, in crescita del 2,8% rispetto al 2016. Questi i numeri forniti da Assaeroporti, l’associazione che raccoglie i gestori degli scali italiani, nel consuntivo sui dati relativi al traffico aereo per il primo semestre 2017  Ecco nel dettaglio come è andata: Traffico passeggeri Gennaio - Giugno 2017: 80,5 milioni di passeggeri (+ 6,7% su Gen. - Giu. 2016) Movimenti Gennaio - Giugno 2017: 721,1 migliaia di movimenti (+ 2,8% su Gen. - Giu. 2016) Traffico Cargo Gennaio - Giugno 2017: 559,4 migliaia di tonnellate (+11,2% su Gen. - Giu. 2016)   Nel mese di Giugno vanno bene gli aeroporti di Napoli, Catania e Milano Malpensa che hanno un trend di crescita rispettivamente del 29,9%, del 17,2% e del 17,2%. Male invece Roma Fiumicino che registra una crescita negativa del -1,3% e Milano Linate con una crescita negativa del -3,9%. Questa la graduatoria dei primi 10 aeroporti per numero di passeggeri riferiti al solo mese di giugno 2017 Roma Fiumicino con 3.845.130 passeggeri in transito e una crescita negativa del -1,3% Milano Malpensa con 2.047.262 passeggeri in transito e una crescita del 17,2% Bergamo con 1.129.917 passeggeri in transito e una crescita de 14,4% Venezia con 1.044.123 passeggeri in transito e una crescita del 7,2% Catania con 903.052 passeggeri in transito e una crescita del 17,2% Napoli con 894.261 passeggeri in transito e una crescita del 29,9% Milano Linate con 863.784 passeggeri in transito e una crescita negativa del -3,9% Bologna con 760.520 passeggeri in transito e una crescita del 5,9% Palermo con 572.284 passeggeri in transito e una crescita del 10,3% Pisa con 552.576 passeggeri in transito e una crescita del 8,9% Nel semestre 2017 l'aeroporto di Napoli è quello che cresce di più con una percentuale di crescita del il 20,5%, seguito da Catania con il 17,4% e Milano Malpensa con il 14,7%, Male l'Aeroporto di Roma Fiumicino che ha una crescita negativa del -0,2% e Milano Linate con una crescita nulla. Questa la graduatoria dei primi 10 aeroporti per numero di passeggeri riferiti al semestre 2017 Roma Fiumicino con 19.206.190 passeggeri in transito e una crescita negativa del -0,2% Milano Malpensa con 10.249.327 passeggeri in transito e una crescita del 14,7% Bergamo con 5.828.294 passeggeri in transito e una crescita del 11,2% Venezia con 4.620.162 passeggeri in transito e una crescita del 6,8% Milano Linate con 4.620.935 passeggeri in transito e una crescita nulla del 0% Catania con 4.091.241 passeggeri in transito e una crescita del 17,4% Bologna con 3.827.978 passeggeri in transito e una crescita del 6,6% Napoli con 3.588.175 passeggeri in transito e una crescita del 20,5% Roma Ciampino 2.927.478 in transito e una crescita del  6% Palermo con 2.540.091 passeggeri in transito e una crescita del 5,7%

Leggi tutto    Commenti 0