Articolo
09 ott 2018

Air Italy riprogramma la data di avvio dei voli per Delhi e Mumbai

di mobilita

Air Italy ha riprogrammato in data odierna la data di avvio dei propri voli per Delhi e Mumbai, originariamente previsti per il 28 e il 30 ottobre e fissati rispettivamente al 6 e 13 dicembre 2018. La nuova programmazione offre una gamma di destinazioni in connessione sia con voli domestici, sia internazionali, dall'hub di Milano Malpensa in particolare verso gli Stati Uniti, sia con New York, sia con Miami. Il Chief Operating Officer di Air Italy, Rossen Dimitrov, ha dichiarato: "Con l'inizio della stagione invernale, come di consueto, abbiamo ottimizzato un certo numero di operazioni pianificate su tutta la nostra rete e questi cambiamenti ci consentono di rispondere in modo più accurato ai trend della domanda di questa stagione. Siamo impegnati nel lancio di queste nuove rotte e le prenotazioni sino a tutta l'estate 2019, che è già in vendita, sono significative e rispondenti alle aspettative."

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
09 ott 2018

Air Italy: nominati tre nuovi senior manager

di mobilita

Air Italy, ha annunciato che Elisabeth Milton è stata nominata Vice President Sales and Distribution della Compagnia, Nicola Pozzati ha assunto l'incarico di Chief Human Resources and Organization Officer e Simona Paccioretti ricopre il ruolo di Head of Internal Audit.  A Elisabeth Milton viene affidata la direzione delle vendite dirette e indirette oltre alla responsabilità sulle strategie da adottare sui diversi canali distributivi. La rete vendite di Air Italy, oltre alle principali funzioni presenti nelle sedi nazionali, include anche il personale negli Stati Uniti e in Tailandia, nonché primarie General Sales Agency, che rappresentano la Compagnia all'estero. Il Chief Operating Officer di Air Italy, Rossen Dimitrov, ha dichiarato: "Elisabeth è un manager non solo competente, ma anche in grado di svolgere un ruolo di leadership coinvolgendo tutta la rete vendita diretta e indiretta, italiana e globale, sviluppando in ogni singolo mercato le migliori strategie. Tutti i clienti ed i partner commerciali potranno da qui in avanti fare affidamento in un impegno da parte delle nostre forze vendite, sempre più intenso e orientato al cliente." Nicola Pozzati è stato nominato Chief Human Resources and Organization Officer, con la responsabilità dell'organizzazione aziendale con il compito di armonizzare e sviluppare la struttura, le procedure e la formazione delle risorse umane, coerentemente con gli obiettivi del nuovo progetto. Avrà in carico inoltre l'implementazione di un nuovo modello gestionale di leadership e performance e assicurerà l'efficacia della nuova struttura organizzativa con uffici operativi e commerciali in Italia e all'estero. Infine, Simona Paccioretti è stata nominata Head of Internal Audit, con il compito di rafforzare il sistema di controllo interno e procedere all'elaborazione di piani Audit nell'ottica dell'incremento dell'efficacia ed efficienza dei processi e della organizzazione nel suo complesso. "Nicola e Simona hanno una vasta e profonda esperienza nei loro rispettivi campi, come dimostrano ampiamente le loro carriere, caratterizzate da significative esperienze in aziende multinazionali. La loro presenza fornirà senza dubbio un contributo significativo nel potenziare la dirigenza aziendale e l'operatività complessiva di Air Italy." "Sono impaziente di lavorare con Elisabeth, Nicola e Simona e porgo loro un caloroso benvenuto nel nuovo team di Air Italy. Ci aspettano molte sfide data la rapidità con la quale la compagnia sta crescendo. Con il loro supporto e mettendo al centro della nostra attenzione la soddisfazione dei nostri clienti e dei nostri partner commerciali, sono fiducioso che avremo successo." Ti potrebbe interessare: AIR ITALY | Perdite per 140 milioni di euro, sostituzioni al vertice

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 ott 2018

Tutte le novità di Eurowings per l’estate 2019

di mobilita

Sono aperte le prenotazioni per la prima parte dell’orario estivo sul sito www.eurowings.com o tramite l’app di Eurowings. L’estate vede un potenziamento sia da Düsseldorf verso gli Stati Uniti (Las Vegas e Newark) sia nelle rotte interne. Particolarmente importanti sono i nuovi collegamenti da Düsseldorf: a partire dal 3 luglio 2019 il volo a lungo raggio per Las Vegas, operato tre volte alla settimana, di mercoledì, venerdì e domenica con un Airbus A330 o A340, al quale si aggiunge, già dal prossimo dicembre, il collegamento per New York/Newark che supporta l’operativo su New York con sei voli alla settimana. Anche i Caraibi sono fra i collegamenti estivi da Düsseldorf: Cuba con voli bisettimanali per Varadero e una volta alla settimana per L’Avana. I passeggeri in partenza da Düsseldorf quest’estate potranno anche recarsi in Asia con il volo per Bangkok, tre volte alla settimana. L’orario estivo include anche un potenziamento dei seguenti voli da Düsseldorf: Miami raggiunge le cinque frequenze settimanali, lunedì, mercoledì, venerdì, sabato e domenica, Fort Myers tre e New York sette. Ulteriori collegamenti da Düsseldorf per l’Italia: Bologna con frequenza giornaliera, Firenze quattro volte alla settimana di lunedì, mercoledì, sabato e domenica, Genova una volta alla settimana. Anche da Hannover un nuovo volo per l’Italia: a partire dal 7 maggio tutti i martedì Eurowings vola da Hannover a Brindisi. Altre rotte da Düsseldorf vedono un potenziamento: Zurigo fino a sette voli al giorno e Copenhagen due; il volo per Vienna cresce di dieci collegamenti alla settimana. Con l’estate 2019 da Stoccarda si vola per Sylt, nelle Isole Frisone settentrionali, ogni sabato. Anche il traffico domestico viene incrementato con l’orario estivo: Eurowings ottimizza i voli interni con orari più adatti ai passeggeri. Fra le rotte interne più importanti risaltano: Colonia/Berlino Tegel fino a 15 voli al giorno a partire da € 18,99, anche Stoccarda/Berlino Tegel a partire da € 18,99 e Düsseldorf/Berlino Tegel a partire da € 29,99. Anche le frequenze della rotta Amburgo/Stoccarda aumentano fino a undici voli alla settimana, Amburgo/Düsseldorf aumenta fino a dieci voli alla settimana e Amburgo/Colonia aumenta fino a 5 voli alla settimana.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 ott 2018

PORTO VENEZIA | Parte la sperimentazione di ausili digitali alla navigazione

di mobilita

La sicurezza nella manovra e l’accessibilità nautica di uno scalo portuale non discendono solo dalle infrastrutture e dalle condizioni fisiche di un porto ma sono influenzate anche, e sempre di più, dai flussi di dati e di informazioni digitali che, soprattutto se visualizzati su supporti portatili, possono fornire a tutti gli attori della comunità portuale maggiore profondità di analisi per la programmazione delle attività e un ausilio alla navigazione. A questo proposito, l’Autorità di Sistema Portuale, grazie alla stretta collaborazione con la Capitaneria di Porto di Venezia e con il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto nazionale, ha deciso di accelerare sul fronte dell’Intelligent Transport System, avviando questa settimana una sperimentazione che consentirà a tutta la comunità portuale di disporre di informazioni aggiuntive in tempo reale su condizioni meteo-marine e di innovativi ausili alla navigazione. I dati relativi alle informazioni meteo sono ricavati dalle rilevazioni dei sensori dell’AdSP, installati lungo i canali di Grande Navigazione, e sono integrati con i dati provenienti da altri soggetti (il PIOPP, con il quale è stato siglato uno specifico accordo di collaborazione, ma anche il Comune di Venezia che offre le proprie rilevazioni in “open data”). Più in particolare, una volta raccolti ed elaborati, i dati e le rilevazioni su vento, correnti, moto ondoso che riguardano tutta la Laguna, le bocche di porto ed entrambi gli scali di Venezia e Chioggia, verranno sintetizzati dall’AdSP e resi immediatamente disponibili a tutta la comunità portuale tramite la piattaforma web iLOGIS (interfaccia digitale per tutti gli operatori del Porto di Venezia gestita dall’Adsp). Parallelamente i dati saranno inviati in tempo reale al Comando Generale della Capitaneria di Porto a Roma per la diffusione a tutte le navi, i comandanti e i piloti presenti nell’Alto Adriatico attraverso il protocollo standard AIS, rendendoli leggibili anche alla strumentazione di bordo. Importante tassello della nuova sperimentazione è l’attivazione di “ATON virtuali”, acronimo di “Aids TO Navigation”, supporti digitali alla navigazione che evidenzieranno sulle strumentazioni di bordo la rotta ideale da seguire per accedere al porto. Il supporto “ATON virtuale” – che a differenza di ogni altro segnalamento marittimo (come può essere una boa o un segnalamento luminoso) è sempre visibile – è la sintesi di una ricerca effettuata, su commissione dell’AdSP, dall’Università degli Studi di Napoli Parthenope sulla base di migliaia di tracciati di navigazione registrati negli ultimi anni all’interno della Laguna. Il progetto “ATON virtuali” sarà sottoposto a sperimentazione diretta a partire da ottobre. In questa fase si raccoglieranno i riscontri da parte dei piloti per migliorare e affinare il servizio, che è da intendersi sia come un ausilio alla sicurezza nella navigazione, sia come un supporto all’operatività degli scali di Venezia e di Chioggia in condizioni meteo-marine che, fino ad oggi, potevano determinare incertezze sul fronte dell’accessibilità nautica. A completare il quadro, si avvierà la sperimentazione dei dispositivi PPU (Pilot Portable Units), costituiti da un kit formato da un’applicazione e relativo tablet e da un’antenna GPS portatile dotata di accelerometri e giroscopi. Tali dispositivi verranno testati dai piloti, che potranno geolocalizzare perfettamente la nave e i relativi movimenti grazie all’antenna portatile, guidandola con l’ausilio di un’applicazione mobile che sfrutta una cartografia aggiornata del porto e che rileva tutte le informazioni meteorologiche e le indicazioni di rotta già descritte. L’utilizzo delle PPU permetterà anche alle navi dotate di strumentazione obsoleta di sfruttare le innovazioni tecnologiche introdotte. Pino Musolino, Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale, dichiara: “La sfida per la competitività di un porto si gioca prima di tutto sul mantenimento e sul miglioramento dell’accessibilità acquea – e a questo proposito non posso non ricordare l’urgente problema del conferimento dei sedimenti dragati dal fondo dei canali –, nel ventunesimo secolo, però, le infrastrutture fisiche vanno necessariamente affiancate e potenziate dalle infrastrutture digitali.Per questo, intendiamo accelerare sul fronte information technology, mettendo a disposizione di tutta la comunità portuale una quantità sempre maggiore di informazioni utili al decision making, che siano di facile lettura e che permettano di efficientare l’attività, ottimizzando arrivi e partenze delle navi. L’operazione mira a eguagliare le innovazioni introdotte nei migliori porti del Nord Europa e del mondo. Conoscere esattamente quanti sono i metri di visibilità in Laguna in una giornata di nebbia, visualizzare la posizione di una nave in tempo reale rispetto alla rotta ideale, disporre su supporti portatili di una cartografia dettagliata e aggiornatissima, sono solo alcuni degli elementi che permetteranno a comandanti e piloti – oltre che ad agenti, terminalisti e armatori – di prendere decisioni più ponderate e razionali nella loro attività quotidiana”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 ott 2018

BUSITALIA | 59 nuovi autobus per il TPL di Padova e Rovigo

di mobilita

L'attenzione di FS Italiane in Veneto alle persone che utilizzano i mezzi pubblici su gomma per i propri spostamenti - lavoro, studio o turismo - segna una nuova tappa nel processo di cambiamento del trasporto pubblico locale. Da questo mese, ottobre 2018, Busitalia Veneto, controllata di Busitalia Sita Nord (Gruppo FS Italiane), rinnova il parco mezzi e mette in servizio 59 autobus di nuova generazione per migliorare la qualità del viaggio dei pendolari. I NUOVI MEZZI 55 autobus Euro 6 alimentati a gasolio e quattro elettrici che sostituiscono quelli classe Euro 0, 1 e 2 e consentono di migliorare sensibilmente la qualità dell'aria: in un solo anno sarà possibile ridurre le emissioni di CO2, con 1.065 kg in meno, insieme a un abbassamento delle emissioni di particolato pari al 93% e degli ossidi di azoto (NOx) pari al 94%. L'investimento economico complessivo è 12,4 milioni di euro. Il piano di rinnovo della flotta di Busitalia Veneto continua nel 2019 con 33 nuovi autobus. Trenta - 26 a gasolio e quattro elettrici - dei 59 nuovi autobus sono impiegati per il trasporto urbano di Padova e beneficiano dei finanziamenti di 3,8 milioni di euro del Programma Operativo Regionale FESR 2014-2020, per l'area urbana di Padova, e di 775mila euro di fondi regionali grazie alla Delibera della Giunta Regionale 510/2017. FS Italiane riveste un ruolo fondamentale nel rilancio del trasporto pubblico locale su ferro e su gomma perché ha il know-how e la forza industriale per investire in nuovi mezzi e quindi contribuire a ridurre, in poco tempo, l'età media degli autobus e dei treni dedicati ai pendolari. L'obiettivo è migliorare gli standard qualitativi e quantitativi del trasporto pubblico locale e metropolitano, incentivando così le connessioni di primo e ultimo miglio con modalità di trasporto collettive. "Gli investimenti di Busitalia Veneto e del Gruppo FS Italiane, insieme al coordinamento con le Istituzioni - ha dichiarato Andrea Ragona, Presidente di Busitalia Veneto - migliorano la qualità complessiva dei viaggi. I nuovi mezzi garantiscono, oltre a eccellenti performance per la riduzione dell'inquinamento, maggiore comfort per i pendolari, rispondendo inoltre alle esigenze di chi ogni giorno viaggia sui nostri autobus e provando a convincere chi sceglie mezzi privati". "Con nuovi autobus e migliori servizi, Busitalia Veneto risponde - ha sottolineato Franco Viola, Amministratore Delegato di Busitalia Veneto - alle esigenze di chi ogni giorno sceglie l'autobus per muoversi in ambito urbano ed extraurbano. I nuovi mezzi sono amici dell'ambiente e aumentano la qualità del trasporto: solo così possiamo migliorare la qualità del viaggio e incentivare le persone a utilizzare i nostri mezzi. Non ci fermiamo qui, nel 2019 è previsto l'acquisto e la messa in servizio sperimentale di nuovi autobus a metano, anche per i servizi extraurbani. Tutto ciò con un solo obiettivo: migliorare la qualità della vita e dell'ambiente".

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 ott 2018

TRIESTE | Arrivano i nuovi treni Pop e Rock nel villaggio Barcolana

di mobilita

Ammirare i nuovi treni Pop e Rock ma soprattutto salire a bordo dei modelli in scala reale (1:1) per conoscerne e apprezzarne nel dettaglio le caratteristiche: dalla cabine di guida ai nuovi sedili, oltre a poter costruire virtualmente un treno su misura, grazie a un configuratore di bordo. Sono le principali attività del villaggio Trenitalia (Gruppo FS Italiane) #lamusicastacambiando, allestito in piazza Unità d’Italia, in occasione degli eventi legati alla 50esima Barcolana - di cui Trenitalia è Official Carrier - dove i visitatori potranno toccare con mano i nuovi treni regionali, in circolazione sul territorio nazionale dai primi mesi del 2020. L’area si potrà visitare da mercoledì 10 a domenica 14 ottobre, dalle 10 alle 22, fino alle 23 il 12 e 13 ottobre. Ogni giorno dalle 16.30 alle 19.00 l’animazione musicale di RTL 102.5. Sabato 13 partecipazione dello speaker Paolo Cavallone. Venerdì 12 ottobre, con un evento cui parteciperanno i vertici del Gruppo FS Italiane, i nuovi treni saranno presentati al mondo delle Istituzioni.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 ott 2018

ROMA | Trasporti, sciopero bus e metro venerdì 12 ottobre

di mobilita

Possibili disagi nel trasporto pubblico venerdì 12 ottobre per uno sciopero di 24 ore indetto in Atac e per quello di 4 ore che interessa le linee periferiche gestite dalla società Roma Tpl. Per quanto riguarda l'Atac, l'agitazione coinvolge  bus, tram, metropolitane e ferrovie Roma-Civitacastellana-Viterbo, Roma-Lido e Termini-Centocelle. In vigore comunque le fasce di garanzia: fino alle 8,30 e dalle 17 alle 20. Per i bus periferici della Roma Tpl lo sciopero è di 4 ore, dalle 8,30 alle 12,30

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 ott 2018

MILANO | Nuove attrezzature e interventi di riqualificazione al Parco Lambro

di mobilita

Nuove attrezzature e interventi di riqualificazione al Parco Lambro. La Giunta ha dato il via libera alla realizzazione di  “Vivere il parco Lambro”, il progetto presentato dai cittadini del Municipio 3 nell’ambito del Bilancio Partecipativo, per un importo totale di 650.000 euro.   “Con questi interventi renderemo il parco urbano più grande di Milano più funzionale e accogliente per i tanti cittadini che lo frequentano – dichiara l’assessore all’Urbanistica, Verde e Agricoltura Pierfrancesco Maran -. C’è sempre più voglia di verde e di fare sport all’aria aperta, e Parco Lambro, da qualche anno reso più vivibile grazie il divieto d’accesso alle auto, è il luogo ideale per riscoprire la natura in città”. “Un altro progetto della prima edizione del Bilancio Partecipativo prende finalmente vita - commenta l'assessore alla Partecipazione, Cittadinanza attiva e Open data Lorenzo Lipparini -. Da oggi i cittadini potranno conoscere lo stato di avanzamento lavori di questo e degli altri progetti delle due edizioni in modo facile e intuitivo, grazie al nuovo sistema di monitoraggio delle opere pubbliche appena lanciato sul sito del Bilancio Partecipativo”.  Gli interventi, che si aggiungono al potenziamento dell’illuminazione in corso da parte di A2a, riguardano la riqualificazione e la realizzazione di nuove aree attrezzate in diverse aree del parco. Più sport per tutti grazie alla realizzazione di due campi da basket e uno da beach volley, oltre al tracciamento di segnaletica orizzontale per l’individuazione dei percorsi vita e per il running. Saranno inoltre posate 110 nuove alberature, tra cui querce, frassini, cercis, alberi di tulipani, riqualificati alcuni percorsi in asfalto, sostituite alcune panchine e riqualificata un’area cani esistente. Infine sarà adeguato l’impianto delle vasche in pietra presenti nell’area verde dedicata ai cani e creata una zona di raccolta e smaltimento naturale dell’acqua derivante da ruscellamenti. I lavori saranno realizzati nel 2019.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 ott 2018

Allarme ambientale per una collisione tra nave portacontainer e traghetto

di mobilita

Un incidente tra un traghetto tunisino, il Cotunav Ulysse  e una portacontainer cipriota la Csl Virginia, è avvenuto questa mattina a nord-ovest della Corsica. Non si registrano feriti ma l’incidente ha provocato lo sversamento di carburante in mare. La Francia ha chiesto il supporto all’Italia per fronteggiare l'emergenza inquinamento. La centrale operativa della Guardia Costiera italiana ha disposto l’invio nella zona di un Atr42 per l’attività di monitoraggio. Su direttiva del ministro dell’Ambiente italiano, inoltre, sono state inviate anche tre unità navali d’altura, si tratta di mezzi della Castalia adibiti al contenimento dello sversamento: la Nos Taurus di Livorno, la Bonassola di Genova e la Koral da Olbia. "Per il momento, il danno significativo dalla collisione ha portato a uno squarcio di diversi metri nello scafo di Csl Virginia, e una macchia è stata notata attorno a entrambe le navi, la cui natura deve ancora essere confermata", hanno fatto sapere dalla prefettura di Tolone.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 ott 2018

MESSINA | Parte il nuovo piano di esercizio invernale dell’Atm ma è già fallimentare

di mobilita

Oggi è partito il nuovo piano di esercizio invernale dell'Atm che prevede una dorsale principale lunga 30 Km (SHUTTLE) e da linee a pettine che dalle periferie vanno fino ad intersecarsi con la dorsale principale. La prima prova, nonostante la giornata di sabato, con scuole e uffici chiusi, è stata fallimentare. Lo shuttle, con tempi di attesa oltre i 20 minuti, è stato perennemente in ritardo, incolonnato nel traffico e impossibilitato ad utilizzare le corsie preferenziali perchè costantemente occupate da auto in sosta nonostante l'intervento dei vigili. Naturalmente si tratta di un test ma era comunque prevedibile vista la mancanza di intermodalità del nuovo piano e che punta solo sul gommato escludendo di fatto la linea tramviaria già presente. Ti potrebbero interessare: MESSINA | Lo Shuttle e il nuovo piano dei trasporti sono destinati a fallire, ecco perchè MESSINA | Niente più tram le domeniche e i festivi MESSINA | Tutti i dettagli del nuovo piano invernale di esercizio dei trasporti MESSINA | Per Il sindaco De Luca via i tram entro giugno 2019

Leggi tutto    Commenti 2