Articolo
06 mar 2018

FlyValan sospende la tratta Genova-Trieste

di mobilita

FlyValan ha deciso di sospendere momentaneamente le operazioni sulla tratta Genova-Trieste-Genova a partire dal prossimo 13 Marzo, a causa della bassa resa commerciale della rotta. L’aerolinea impiegherà il tempo residuo fino all’avvio dell’alta stagione per rianalizzare la strategia ed il potenziale sulla tratta interessata, cosi come per nuove rotte nel mercato italiano. Il collegamento, attivato il 23 gennaio, doveva essere affiancato da altri voli verso Barcellona e Bruxelles ma non sono mai partiti. FlyValan, società di diritto rumeno basata a Bucarest, opera come marchio commerciale (il cosiddetto marketing carrier), mentre le operazioni di volo saranno realizzate dalla controllata FlyCompass, aerolinea con AOC (Air Operator’s Certificate) e licenza di volo rumeno, di cui FlyValan detiene il 51% delle azioni. Il 49% delle azioni di FlyCompass è invece posseduto da Valan, primaria realtà internazionale nel campo dei servizi per organizzazioni governative quali World Food Program e United Nations, con sede a Chisinau, Moldova

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 mar 2018

BOLOGNA | Avviati i test dinamici sui mezzi Marconi Express

di mobilita

Oggi, nel rispetto della pianificazione del progetto del People Mover di Bologna e di quanto anticipato nei mesi scorsi, è stata avviata la fase di prove e di test dinamici sui veicoli che costituiranno l’elemento fondamentale per il collegamento veloce dell’aeroporto con la Stazione Centrale delle ferrovie. Marconi Express, con il team di tecnici impegnati nel progetto, sta infatti dando seguito a prove di circolazione dei veicoli sulla porzione di tracciato di monorotaia al momento terminata, cioè tra la stazione del Lazzaretto e il terminal in aeroporto. Da oggi i veicoli Marconi Express iniziano pertanto i test di circolazione sulla monorotaia sopraelevata nel tratto già completato. Le strutture del tracciato hanno nel frattempo già superato tutti i necessari processi autorizzativi per l’apertura della circolazione veicolare. I lavori del progetto People Mover proseguiranno nelle prossime settimane nel rispetto del cronoprogramma già pianificato Ti potrebbero interessare: Marconi Express, arriva la prima vettura Marconi Express: continuano i lavori del people mover di Bologna

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 mar 2018

BRESCIA | Domenica 18 marzo metro gratuita per il Metro Day

di mobilita

A cinque anni dalla sua inaugurazione la metropolitana di Brescia è sempre più legata alla sua città e ai suoi utenti, ed è proprio insieme a tutti loro che il Comune di Brescia e il Gruppo Brescia Mobilità dedicano alla metropolitana una giornata di festa. Bresciani e non, tutti sono invitati al Metro Day in programma domenica 18 marzo alle 16.30 in Piazza Vittoria con grande show musicale, con molti importanti ospiti. Sul palco saranno presenti la giovanissima Gaia Massetti, Le Deva il quartetto femminile composto da Roberta Pompa, Greta Manuzi, Verdiana Zangaro e Laura Bono. A seguire direttamente da Los Angeles arriva Sergio Sylvestre, vincitore della quindicesima edizione del talent show Amici di Maria de Filippi, con in chiusura la musica dance di Marvin & Andrea Prezioso. Il tutto sarà sapientemente condotto dal comico bresciano Giorgio Zanetti. L’evento sarà, come sempre, gratuito e viaggiare in metropolitana sarà gratuito a partire dalle ore 14.00 e fino a fine servizio.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 mar 2018

BOLOGNA | Il marchio Mobike si aggiudica il bike sharing

di mobilita

Mobike, la piattaforma di smart bike sharing più grande e tecnologicamente più avanzata al mondo, si è aggiudicata la gestione del bike sharing a Bologna: l’impresa Idri Bk, gestore italiano del marchio, è arrivata prima nella procedura di dialogo competitivo espletata per il Comune dall’Agenzia della Mobilità SRM. La durata dell’affidamento del servizio è di sei anni e prevede a regime la distribuzione di 2.500 biciclette (di cui 250 elettriche) su oltre 200 postazioni con un sistema di bloccaggio automatizzato che permetterà di prelevarle e depositarle anche in luoghi non compresi nelle aree di parcheggio che saranno individuate in città. Entro l’estate di quest’anno le prime mille biciclette saranno pienamente operative. Il progetto proseguirà poi per fasi successive per andare a regime entro l’anno. Basterà una app scaricabile sul proprio smartphone per accedere al servizio, che sarà attivo 24 ore su 24 con pagamento elettronico. Sarà operativo anche un punto di contatto con l’utenza per l’assistenza a coloro che sono interessati al servizio.  Il bike sharing a Bologna ha tutte le caratteristiche di un servizio pubblico e prevede impegni puntuali da parte del gestore. Il corrispettivo annuo del Comune previsto per il servizio era di 800.000 euro ed è stato ridotto, in esito alla procedura di gara, alla metà. “Siamo molto orgogliosi di questo progetto – afferma l’assessore alle politiche per la mobilità, Irene Priolo– perché questo sistema ci aiuterà a incrementare le possibilità di combinazioni dei diversi mezzi di trasporto, secondo gli obiettivi che ci stiamo ponendo nel Pums, il Piano urbano della mobilità sostenibile. Il bike sharing così come lo abbiamo concepito porterà in città un servizio davvero all’avanguardia, con caratteristiche diverse dalle altre città: il Comune investe nel bike sharing perché riteniamo che debba essere un vero servizio pubblico per i cittadini e per i turisti. Il gestore infatti avrà degli impegni specifici, come per esempio prevedere una flotta di mezzi elettrici, aprire un punto per informazioni e assistenza agli utenti e riposizionare nelle aree di sosta che individueremo come più comode per i cittadini e i turisti le bici lasciate dagli utenti in zone non coperte dal servizio e quindi dove il mezzo rischierebbe di rimanere inutilizzato”.  La piattaforma Mobike, già presente in Italia a Firenze, Milano, Cremona, Bergamo e Torino, a Bologna ha una formula innovativa e diversa dalle altre città, che sono state studiate in fase di predisposizione della gara proprio per far tesoro di quelle esperienze e superare le criticità emerse altrove. Mobike metterà dunque a disposizione dei cittadini un bike sharing di ultima generazione, basato sull’utilizzo di smart-bikes dotate di interfaccia di bordo con il sistema, funzionante anche in assenza di stazioni fisse e intelligenti. Le biciclette saranno di norma posizionate in corrispondenza di stazioni identificate per dare visibilità al sistema e per facilitare le operazioni di riequilibrio. Sarà possibile prelevare la bici presso una stazione per effettuare uno spostamento da punto a punto, e restituirla presso la stessa o un’altra stazione, senza assistenza di personale. Sarà possibile la conclusione dello spostamento e la riconsegna della bici anche se la stazione è completa. Al di fuori delle stazioni e dell’area di copertura del sistema sarà comunque possibile riconsegnare il mezzo, ma con una maggiorazione tariffaria e con l’impegno del gestore a riposizionare il mezzo nelle stazioni. Il bike sharing sarà disponibile su un’area di 3 chilometri di raggio dalle Due Torri: coprirà quindi l’intera cerchia dei viali e le principali direttrici di mobilità in uscita dal centro, con particolare attenzione al collegamento dei punti più frequentati. Nella fase di avvio del bike sharing rimarrà attivo l’attuale servizio “C’entro in bici” che con oltre 200 mezzi è utilizzato da oltre 6.000 iscritti.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 mar 2018

NAPOLI | Disagi l’8 marzo per lo sciopero nazionale trasporto pubblico USB

di mobilita

ANM informa che per giovedì 8 marzo, l'Unione Sindacale di Base (USB) ha proclamato uno Sciopero generale nazionale di 24 ore.  L’eventuale interruzione dei servizi di trasporto pubblico verrà gestito nel rispetto delle due fasce di garanzia, con le seguenti modalità:  Linee su gomma (bus e filobus): servizio garantito dalle ore 5:30 alle ore 8:30 e dalle ore 17:00 alle ore 20:00. Linea 1 metropolitana: ultima corsa da Piscinola alle ore 9.14 e da Garibaldi alle ore 9.18. La circolazione riprende nella fascia pomeridiana con prima corsa prevista da Piscinola alle ore 17.11 e da Garibaldi alle ore 17.51. L’ultima corsa è garantita da Piscinola alle ore 19.44 e da Garibaldi alle ore 19.48.Le Funicolari Chiaia, Centrale Montesanto e Mergellina sospendono le corse alle ore 9.20. Il servizio riprende con la prima corsa delle ore 17.00 e termina con la corsa delle ore 19.50. Per aggiornamenti in tempo reale: Contact center al numero verde 800 63 95 25 attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 6:00 alle ore 20:00/ Facebook / Twitter /videowall e totem infopoint / www.anm.it; 

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 mar 2018

BARI | Domenica 11 marzo si corre la DeeJay Ten

di mobilita

Domenica 11 marzo Bari ospiterà per il quarto anno consecutivo la DEEJAY TEN, la corsa di 10 km ideata da Linus, storico dj dell’emittente radiofonica Radio DEEJAY. Le iscrizioni si chiudono ufficialmente alle ore 24 di domani, mercoledì 7 marzo; nel caso in cui ci fossero ancora dei posti disponibili sarà possibile iscriversi alla corsa e ritirare i pettorali anche nella giornata di sabato 10marzo presso il Village dell’evento, che sarà allestito in piazza Libertà. Due i percorsi, uno di 10 e l’altro di 5 chilometri, che si snodano sul lungomare cittadino per quello che è diventato ormai un appuntamento fìsso per i runner, un evento attesissimo che di anno in anno coinvolge sempre più appassionati. La quota di partecipazione - €15 per tutti i partecipanti della 10 km e della 5km e €10 per i bambini fino ai 12 anni - dà diritto a: pettorale di gara, chip (usa e getta), assicurazione rc e assistenza medica, medaglia di partecipazione, sacca ristoro, sacca gara, t- shirt ufficiale. Il sindaco Antonio Decaro dalla sua pagina fb ha invitato i baresi a partecipare all’evento, che sarà accompagnato da una serie di iniziative collaterali i cui dettagli saranno illustrati nei prossimi giorni.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 mar 2018

ROMA | Approvata la delibera per la riqualificazione dello stadio Paolo Rosi

di mobilita

Approvata  in Giunta la delibera relativa allo Stadio Paolo Rosi, che diventerà finalmente la Casa dell’Atletica Romana.   Roma Capitale e FIDAL hanno raggiunto un accordo di cooperazione con l’obiettivo di riqualificare lo stadio partendo proprio dal ripristino del manto della pista di atletica e delle annesse pertinenze. L’obiettivo è quello di promuovere valorizzare e diffondere lo sport ed in particolare l’atletica leggera nelle varie fasce d’età della popolazione, con particolare riguardo alle categorie disagiate e alla terza età. Verranno inoltre messe a disposizione ogni anno otto borse di studio per i giovani talenti dell’atletica romana. “Finalmente avremo la Casa dell’Atletica Romana, la quale diventerà un vero e proprio polo di riferimento e di aggregazione per le diverse specialità sportive dell’atletica. Grazie alla convenzione di Roma Capitale con la FIDAL quest’ultima si impegna a ripristinare il manto della pista, restituendo così alla cittadinanza lo stadio in tutta la sua bellezza" dichiara l’Assessore allo Sport, Politiche Giovanili e Grandi Eventi Daniele Frongia.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 mar 2018

ROMA | La “Nuvola” nel nome della stazione metro Eur Fermi

di mobilita

In linea con la strategia di valorizzazione del turismo congressuale, l’Amministrazione capitolina inaugura una campagna promozionale all’interno della fermata metro della linea B “Eur Fermi”. Soggetto della cartellonistica, l’avveniristico Centro Congressi “La Nuvola” gestito da Roma Convention Group S.p.A., prossimo alla stazione e identificativo della fermata stessa, che fino al mese di gennaio 2019 assumerà la denominazione provvisoria “Eur Fermi – La Nuvola, Roma Convention Center”. Un’iniziativa portata avanti con la collaborazione di Convention Bureau Roma e Lazio e di Atac, con il duplice obiettivo di potenziare l’immagine della convegnistica romana, e facilitare la localizzazione del centro congressi da parte di quanti lo raggiungono avvalendosi del trasporto pubblico. La campagna pubblicitaria, ideata da Inarea e allestita da IGPDecaux, è promossa dal Dipartimento Turismo, Formazione e Lavoro di Roma Capitale, e coglie i dettagli più suggestivi della struttura, che sta già ospitando numerosi eventi di settore, tra cui a ottobre prossimo il congresso dell’IBA – International Bar Association, per il quale sono attesi 7.000 congressisti. “La domination della fermata metro Eur Fermi – dichiara l’assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro di Roma Capitale Adriano Meloni –rientra nella strategia di potenziamento del filone turistico congressuale, che indubbiamente vede nel Centro Congressi “La Nuvola” uno dei suoi pilastri fondamentali. Prosegue il nostro impegno nel riposizionamento di Roma tra le prime destinazioni congressuali del mondo”. "Un segno distintivo – dichiara l'Assessora alla Città in Movimento di Roma Capitale, Linda Meleo – per chiunque voglia raggiungere il Convention Center del quartiere Eur. Atac ha iniziato un ciclo di pulizia profonda e interventi infrastrutturali della stazione che proseguiranno fino a fine mese: dalla rimozione dei graffiti all’ingresso delle scale, alla verniciatura. Il restyling ha come obiettivo la valorizzazione della stazione metro, luogo di aggregazione e snodo fondamentale per arrivare a "La Nuvola" con i mezzi pubblici. In questo modo rendiamo più accogliente una delle fermate più frequentate da chi arriva a Roma per partecipare a convegni e meeting internazionali, nell'ottica di incentivare il trasporto pubblico locale”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 mar 2018

ROMA METROPOLITANA C | Lo stato dei lavori al 28 febbraio

di mobilita

Roma metropolitana ha pubblicato lo stato di avanzamento dei lavori della linea C al 28 febbraio 2018. Tratta T3: San Giovanni - Fori Imperiali Stazione Fori Imperiali: dal lato del clivo di Venere sono in corso lo scavo di approfondimento fino alla quota di imposta del solaio di copertura della stazione, con assistenza archeologica, e la realizzazione del cordolo dei pali e dei diaframmi. Prosegue la realizzazione del solaio di copertura di prima fase della stazione ed è in corso la posa in opera dell’impermeabilizzazione. All’interno del perimetro delimitato dai pannelli del cunicolo di collegamento della stazione con la struttura di scavalco della Linea B, è in corso la posa in opera dell’armatura del solaio di copertura ed è terminata la realizzazione dei micropali del pozzo provvisorio, necessario per la realizzazione degli interventi di consolidamento del terreno al di sotto della stazione Colosseo propedeutici al passaggio delle TBM. Dal lato del clivo di Acilio è stata eseguita la demolizione di parte delle corree. Basilica di Massenzio: si sono conclusi gli interventi di consolidamento strutturale della basilica. Pozzo 3.2 (piazza Celimontana): sono terminate le attività di montaggio del carroponte in copertura. All’interno del pozzo è stato realizzato il cordolo alla quota testa diaframmi dell’anello interno e lo scavo ha raggiunto la quota di circa 10 m slm. Pilone dell’Acquedotto Celimontano (via della Navicella): al momento continuano esclusivamente le attività di monitoraggio. Chiesa di Santo Stefano Rotondo: proseguono le attività per gli interventi di consolidamento e salvaguardia della chiesa: per una porzione delle travi sono terminate le attività preliminari relative alle parti lignee, e si procede con i consolidamenti effettivi delle stesse in altre porzioni dell’ambulacro; nella parte dell’ambulacro proseguono altresì gli interventi a parete dell’anello interno della chiesa e il preconsolidamento delle pareti affrescate (patrimonio artistico). Sono iniziati gli interventi a parete del tamburo della chiesa, nonché le attività preliminari al cerchiaggio della chiesa. Sono iniziati gli interventi preliminari per il consolidamento del muro perimetrale esterno. Chiesa di Santa Maria in Domnica: sono terminate le attività inerenti al consolidamento del patrimonio artistico, nonché i preconsolidamenti del mosaico nella zona abside; sono iniziati i consolidamenti della parte frontale del mosaico (attività di prima fase). Mura Aureliane a Porta Metronia: al momento sono in corso le attività di monitoraggio. Pozzo compensation grouting a Porta Metronia: lo scavo in modalità archeologica ha raggiunto la quota di circa 14,40 m slm, dove verrà eseguito l’intervento di posa in opera del terzo ordine di centine a supporto dei pali perimetrali. Con la rimozione della struttura muraria e degli ultimi elementi rinvenuti in fase di scavo sono terminate le attività archeologiche all’interno del pozzo. Stazione Amba Aradam/Ipponio: è in corso l’approfondimento dello scavo archeologico tra paratie, al di sotto della quota atrio, seguendo le indicazioni fornite man mano dalla Soprintendenza. Sono state realizzate, oltre alla trave lato nord, le tre travi di fondazione del capannone fonoisolante previsto a copertura della stazione nella fase di realizzazione. Nella zona della testata stazione lato San Giovanni è stata eseguita l’impermeabilizzazione dei diaframmi tra piano atrio e piano intermedio. È iniziato il montaggio del piano di banchinaggio per consentire l'esecuzione del solaio intermedio. Pozzo 3.3 (giardini di via Sannio): sono completate, lato San Giovanni, le attività del campo prova relative ai consolidamenti da eseguirsi per la realizzazione delle gallerie in allargo dei microtunnel; al momento sono in corso le medesime attività di consolidamento al di fuori dei campi prova, sulla futura galleria di linea. Alla quota di fondo pozzo proseguono i collegamenti delle componenti impiantistiche sulle due frese varate nel mese di giugno e sui carri di back-up, e in particolare sulla TBM-S409, posta sul binario dispari, che sarà la prima a iniziare lo scavo delle gallerie; sempre sul binario dispari, in direzione della stazione Amba Aradam, è stato eseguito inoltre il cosiddetto falso tunnel funzionale alla partenza della TBM; alla quota del 2° livello tecnico è iniziato il montaggio dei ferri di armatura delle fodere perimetrali. Infine, a piano campagna sono in corso diverse attività di cantierizzazione a supporto della TBM, tra cui lo scavo per la realizzazione della vasca di smarino e le carpenterie per l’esecuzione della pesa dei camion che conferiranno il materiale di scavo dei tunnel alle discariche autorizzate; sono completate invece le attività di installazione del nuovo carroponte che verrà impiegato sempre a servizio delle TBM. Mura Aureliane a Porta Asinaria: al momento continuano esclusivamente le attività di monitoraggio. Terza fase funzionale: Monte Compatri/Pantano - San Giovanni Una volta completate tutte le prove funzionali in contraddittorio con gli enti esterni, dal 26 dicembre 2017 al 2 gennaio 2018 si è svolto il pre-esercizio del Contraente Generale, in soggezione di esercizio passeggeri sulla tratta Monte Compatri/Pantano - Lodi, a seguito del quale è stato redatto il verbale di funzionamento globale della tratta. Si è acquisito il nulla osta tecnico per la sicurezza e il nulla osta per l’avvio del pre-esercizio dell’esercente ATAC (attività finalizzata all’ottenimento dell’autorizzazione all’apertura al pubblico). Sono in via di completamento le verifiche da parte della Commissione di Collaudo. Prima e seconda fase funzionale: Monte Compatri/Pantano - Lodi Restano da completare alcune attività residuali che non influiscono sullo svolgimento dell’esercizio in corso. Fonte: http://www.romametropolitane.it

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
05 mar 2018

Fincantieri rinnoverà due cruise ferry per Grimaldi

di mobilita

Fincantieri e il Gruppo Grimaldi hanno firmato una lettera di intenti per il programma di allungamento e trasformazione dei cruise ferry "Cruise Roma" e "Cruise Barcelona". La costruzione dei tronconi che verranno inseriti nelle navi comincerà nel 2018, mentre il termine delle operazioni è previsto, presso lo stabilimento di Palermo, entro l'estate del 2019. Le due unità, attualmente impiegate sulla tratta giornaliera Civitavecchia - Porto Torres - Barcellona con la livrea "Grimaldi Lines", sono state costruite da Fincantieri nel cantiere di Castellammare di Stabia e consegnate al gruppo partenopeo rispettivamente nel 2007 e nel 2008. Sono lunghe 225 metri, hanno una stazza di circa 54.000 tonnellate, e una capacità di trasporto di circa 3.000 persone, con 2.400 m2 di ponte auto e circa 3.000 metri lineari per mezzi pesanti. Nel troncone di allungamento, della lunghezza di circa 29 metri, troveranno spazio circa 600 metri lineari per merci pesanti in più, 80 posti letto in nuove cabine passeggeri, due sale poltrone dalla capacità complessiva di 450 posti e un nuovo ristorante "Family self-service", che avrà circa 270 posti a sedere. Saranno, inoltre, effettuati significativi lavori di rinnovamento delle aree pubbliche esistenti, inclusa la creazione di un ristorante tematico. Infine, verranno implementate le dotazioni di sicurezza della nave per far fronte all'aumento di capacità di trasporto passeggeri. Al termine del progetto di allungamento, curato dalla divisione Ship Repair and Conversion di Fincantieri, ogni nave sarà lunga circa 254 metri, avrà una stazza di circa 63.000 tonnellate, sarà in grado di ospitare 3.500 persone, con 3.000 m2 di ponte auto e oltre 3.700 metri lineari destinati ai mezzi pesanti. Sotto il profilo tecnologico è prevista l'adozione di soluzioni d'avanguardia rivolte alla riduzione dell'impatto ambientale e al risparmio energetico, quali l'installazione di scrubber per la depurazione dei gas di scarico e un impianto di mega batterie a litio per alimentare la nave durante le soste nei porti senza la necessità di mettere in funzione i diesel-generatori, raggiungendo così l'obiettivo promosso dal Gruppo Grimaldi delle zero emissioni in porto. "L'ambizioso programma di rinnovamento e allungamento dei nostri due cruise ferry Cruise Roma e Cruise Barcelona, dimostra l'impegno continuo del Gruppo Grimaldi all'eccellenza, all'innovazione e al rispetto dell'ambiente", ha dichiarato Emanuele Grimaldi, Amministratore delegato del Gruppo. "Siamo molto lieti di aver rinsaldato lo storico rapporto di collaborazione con Fincantieri, affidando la commessa al cantiere di Palermo, del quale apprezziamo la grande capacità e professionalità dei lavoratori, e contribuendo così a creare nuova occupazione in un delicato momento per il Meridione", conclude Emanuele Grimaldi. L'Amministratore delegato di Fincantieri Giuseppe Bono ha dichiarato: "Non è un caso se siamo stati chiamati a operare per il rinnovamento di due navi high-tech, da noi stessi costruite. Infatti, grazie alla notevole esperienza accumulata in questi anni dal nostro cantiere di Palermo, affermatosi come punto di riferimento a livello mondiale per questo genere di operazioni, altamente sofisticate, abbiamo consolidato la nostra leadership anche nel comparto delle riparazioni e trasformazioni. Simili referenze costituiscono il miglior viatico per riaprire la collaborazione con un prestigioso gruppo armatoriale con il quale in passato abbiamo lavorato a lungo e con successo, servendola per diversi suoi brand". Fincantieri ha costruito in passato 30 unità di vario tipo per il Gruppo Grimaldi.

Leggi tutto    Commenti 0