Articolo
11 ott 2018

Chiusura Milano Linate, Alitalia sposta su Malpensa i collegamenti verso tutte le destinazioni

di mobilita

A seguito della chiusura dell’aeroporto di Milano Linate,  per lavori alla pista dal 27 luglio al 27 ottobre 2019, Alitalia ha previsto un piano per limitare il più possibile i disagi dei passeggeri. Nei tre mesi in cui il city airportmilanese non sarà operativo, la Compagnia trasferirà all’aeroporto di Milano Malpensa i collegamenti verso tutte le destinazioni nazionali e internazionali servite da Linate. Si tratta, in media, di circa 200 voli al giorno che normalmente operano da e per l’aeroporto di Milano Linate. I passeggeri della tratta Milano Linate-Roma Fiumicino, inoltre, potranno scegliere se partire o atterrare sull’aeroporto di Milano Malpensa, dove avranno a disposizione 9 collegamenti giornalieri con Roma, o sullo scalo di Bergamo Orio al Serio dove Alitalia attiverà 4 collegamenti giornalieri. I viaggiatori che avessero già acquistato un biglietto per un volo previsto nel periodo fra il 27 luglio e il 27 ottobre da o per Milano Linate, avranno la possibilità di scegliere se essere riprenotati sul volo da o per Milano Malpensa senza penale o se chiedere il rimborso del biglietto. Per ulteriori informazioni e assistenza, i passeggeri possono contattare Alitalia al numero verde 800.65.00.55(dall’Italia) o al numero +390665649 (dall’estero), oppure possono rivolgersi all’agenzia di viaggio presso cui hanno acquistato il biglietto.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 ott 2018

Tra Pistoia e Montecatini circolazione dei treni sospesa per lavori

di mobilita

Proseguono, nel rispetto dei tempi previsti, i lavori del primo lotto per il raddoppio ferroviario tra Pistoia e Montecatini Terme, sulla linea Firenze – Pistoia – Viareggio. Per consentire l’operatività dei cantieri, sarà sospesa la circolazione dei treni tra Pistoia e Montecatini Terme dalle 15.00 di sabato 13 ottobre alle 5.00 di lunedì 15 ottobre. Tra le due località sarà attivo un servizio sostitutivo con autobus  “Via Autostrada A11” che non effettuerà fermate intermedie. Nello specifico prosegue la realizzazione di diversi tratti di binario, in affiancamento all’attuale, e delle opere propedeutiche all’eliminazione dei passaggi a livello,  la costruzione della galleria Serravalle e delle spalle e pile dei nuovi ponti ferroviari sui fiumi Nievole ed Ombrone. Nel corso del 2018 sono in programma ulteriori interruzioni nei fine settimana 10/12 novembre e 1/3 dicembre. I sistemi di vendita di Trenitalia sono aggiornati con l’offerta di trasporto prevista.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 ott 2018

AEROPORTO FIRENZE | Approvato il progetto di Master Plan dell’aeroporto con la previsione di nuova pista

di mobilita

L'approvazione del progetto di Master Plan dell'aeroporto di Firenze, con la previsione di nuova pista. Questo quanto ha deliberato oggi la giunta regionale, convocata in via straordinaria già nei giorni scorsi in vista della conferenza dei servizi che doveva tenersi domani a Roma, poi rinviata a novembre. Solo ieri la Regione ha ricevuto dall'Enac le carte relative alle questioni che erano state oggetto di richiesta di chiarimento, in relazione ad aspetti di difesa del suolo, ambiente, paesaggio, tutela delle aree protette. E su questa base oggi si è tenuta anche la conferenza tecnica interna con gli uffici regionali interessati, al termine della quale è stato espresso un parere positivo. "Con questo atto la giunta si esprime in via definitiva sul futuro dell'aeroporto convinta della necessità di conciliare sviluppo, ambiente e salute – sottolinea il presidente della Regione Enrico Rossi– Tre biettivi che il Master Plan, approvato grazie soprattutto al nostro intenso lavoro, raggiunge pienamente. E' un investimento che riguarda il futuro di tutta la regione, da cui non dipende solo l'occupazione legata all'aeroporto e alle opere che saranno realizzate. Sono in gioco infatti investimenti ben più ampi, capitali che possono decidere di venire in Toscana o di andarsene perché messi in fuga da un inadeguato scalo aeroportuale. Noi abbiamo la coscienza a posto e siamo inorriditi dal gioco politico che si sta scatenando su questo tema a spese dei lavoratori, dei cittadini e del futuro dell'intera regione. Faccio appello – conclude - a tutte le forze politiche e al loro senso di responsabilità e confido di essere ascoltato". Per il sottosegretario ai Trasporti Michele Dell''Orco, esponente M5s l'aeroporto di Firenze,  per essere davvero strategico, deve integrarsi bene con Pisa e avere migliori collegamenti con resto della Regione. Sempre per il sottosegretario il progetto di una nuova pista è di dubbia sostenibilità e invita il MIT di valutare con attenzione rischio ambiente e sprechi.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 ott 2018

FIRENZE | Quattro stele per raccontare la storia dei ponti di Firenze

di mobilita

Da oggi quattro stele raccontano a cittadini e turisti la storia di altrettanti ponti di Firenze: Ponte Vecchio, Ponte alla Carraia, Ponte alle Grazie e Ponte Santa Trinita. Le stele sono state donate dal Rotary club di Firenze. A inaugurare quella su Ponte Vecchio, collocata vicino alla fontana di Benvenuto Cellini, con indicazioni in italiano e inglese, è stato il sindaco Dario Nardella con il presidente uscente del Rotary Francesco Martelli e quello entrante Guido Alberto Gonnelli. “Conoscere – ha dichiarato il sindaco Dario Nardella – è fondamentale per apprezzare e amare i luoghi. Grazie al Rotary promuoviamo la miglior conoscenza dei nostri ponti e la cultura del nostro patrimonio, vero strumento di fratellanza e dialogo tra i popoli”. Queste stele fanno parte del più ampio progetto ‘Camminare a Firenze’ che prevede un centinaio di cartografie di grandi dimensioni e circa 300 stele più piccole diffuse su tutto il territorio comunale.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 ott 2018

Wizz Air dal 1 novembre cambia la politica sui bagagli

di mobilita

Wizz Air annuncia, dal 1 ° novembre 2018, la sua nuova politica sui bagagli che mira a facilitare l'imbarco per i passeggeri e che garantisce a tutti di portare un bagaglio a mano gratuito nella cabina dell'aeromobile su tutti i voli. A partire dal 1 ° novembre, ogni passeggero ha diritto a portare a bordo un bagaglio a mano gratuito (40x30x20 cm), mentre i passeggeri che acquistano WIZZ Priority potranno portare anche una borsa trolley (55x40x23 cm) nella cabina. In base al feedback dei clienti e al cambiamento dei modelli di viaggio, Wizz Air ha introdotto una borsa da 10 kg per facilitare la confortevole esperienza di viaggio con prezzi a partire da € 7. Johan Eidhagen, Chief Marketing Officer di Wizz Air, ha dichiarato: " I passeggeri vogliono prodotti separati e questo è il cuore del modello Ultra Low Cost, anche Wizz Air. Vogliamo offrire ai nostri clienti le tariffe più basse possibili e una visione trasparente dei prezzi dei biglietti. Tramite unbundling di prodotti e servizi, Wizz Air democratizza il modo di viaggiare e consente un'offerta pay-per-need ". La politica di Wizz Air è di incoraggiare i passeggeri ad acquistare WIZZ Priority, che include un bagaglio a mano gratuito (40x30x20 cm), un trolley (55x40x23 cm) da portare a bordo, il check in prioritario e l'imbarco prioritario a partire da € 5 . Le prenotazioni effettuate prima del 10 ottobre per il periodo di viaggio successivo al 1 ° novembre 2018 saranno aggiornate con una borsa da 10 kg gratuita, mentre le prenotazioni con bagaglio registrato verranno aggiornate con WIZZ Priority. Wizz Air ritiene che questo approccio alla politica sui bagagli contribuirà a un imbarco più confortevole e più veloce, a una migliore esperienza del cliente e allo stesso tempo a migliorare le prestazioni in tempo reale della compagnia aerea. Con più certezza che una borsa può stare a bordo e una nuova e più ampia selezione di dimensioni e peso del bagaglio, i clienti ora hanno un assortimento di combinazioni senza precedenti tra cui scegliere. Johan Eidhagen ha aggiunto: " Siamo lieti di presentare la nostra nuova politica del bagaglio trasparente e onesto che offre la più ampia scelta di bagagli per i nostri clienti, consentendo al tempo stesso un bagaglio a mano gratuito per ogni passeggero. Siamo convinti che la nostra versatile offerta di oltre 50 combinazioni di bagagli soddisferà le esigenze dei nostri clienti in modo personalizzato e che i nostri passeggeri continueranno a pagare solo per i servizi che intendono utilizzare. A partire dal 1 ° novembre, renderemo i viaggi più confortevoli offrendo al contempo le tariffe più basse possibili in tutta la nostra estesa rete di 143 destinazioni in 44 paesi. "

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 ott 2018

VENEZIA | Ponte della Costituzione: approvata la sostituzione sperimentale di alcuni gradini in vetro con la trachite

di mobilita

La Giunta Comunale ha approvato ieri il progetto esecutivo relativo alla sostituzione, sul Ponte della Costituzione, della pavimentazione in vetro di alcuni gradini con lastre in trachite, materiale di cui sono fatte anche le parti terminali e la fascia centrale del ponte. “I lavori, per un totale di 40 mila euro e svolti da Insula S.p.A – ha commentato l’assessore comunale ai Lavori Pubblici, Francesca Zaccariotto – riguardano una prima sperimentazione concordata con la Sovrintendenza, per trovare una soluzione definitiva alle problematiche legate al rischio di inciampo e scivolamento delle parti vetrate, soprattutto dove si verifica il cambio del passo delle gradinate, in corrispondenza dei pianerottoli”. Inaugurato nel settembre 2008, il ponte, disegnato dall’architetto e ingegnere Santiago Calatrava, ha una lunghezza di 94 metri (partendo dagli scalini), con una luce centrale di 81 metri circa. La larghezza varia da 5,58 metri su entrambi i lati fino a 9,38 metri nella parte centrale. Il ponte si eleva da una altezza di 3,20 metri sulle sponde fino a 9,28 metri nella parte centrale. “Nel corso degli anni – ha continuato l’assessore Zaccariotto - il ponte è stato attentamente monitorato dal Comune e da Insula per tenerne costantemente verificate la staticità, le saldature e la tenuta. Per effettuare i monitoraggi, sono stati posizionati dei sensori che controllano tutta la struttura (operazione affidata ad una società specializzata che ne analizza puntualmente i dati). Vengono periodicamente verificati la lunghezza o la corda complessiva dell’arco e gli eventuali movimenti all’altezza delle prime costole del ponte, nonché lo stato di tutte le saldature. Il ponte ha fin da subito evidenziato alcune problematiche, specie nelle giornate particolarmente umide o piovose, in parte riconducibili ai gradini in vetro, alle quali nel corso degli anni si è cercato di porre rimedio. Pertanto – ha concluso Zaccariotto - si procederà alla sostituzione integrale di 16 lastre in vetro degli 8 pianerottoli del ponte con elementi in trachite (4 lato Stazione e 4 lato Piazzale Roma). L’utilizzo di questo materiale, tipico dei manufatti del centro storico della città, rappresenta infatti la soluzione più idonea a contenere il rischio d’inciampo. Chiediamo fin da subito di portare pazienza a quanti utilizzano il ponte per il disagio che deriverà dall’esecuzione dei lavori, che avranno una durata complessiva di 30 giorni”. Questo intervento si va ad aggiungere a quanto è stato realizzato lo scorso agosto sulle scalinate in pietra ai piedi del ponte: un lavoro di bocciardatura che l’Amministrazione ha commissionato ad Insula S.p.A. per eliminare il problema di scivolosità dei gradini, accentuata in caso di pioggia e neve. L’operazione permette di conferire un effetto antisdrucciolo ai piani di calpestio, aumentando la sicurezza nell’attraversamento.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 ott 2018

ROMA | Oltre 37 milioni di euro per nuovi investimenti e opere da realizzare in tutta la città

di mobilita

Oltre 37 milioni di euro per nuovi investimenti e opere da realizzare in tutta la città, assegnando le risorse ai singoli Municipi. A tanto ammonta la manovra sugli stanziamenti in conto capitale contenuta nell’ultima variazione al Bilancio di previsione 2018-2020, approvata dalla Giunta Capitolina e che verrà sottoposta al voto dell’Assemblea Capitolina. Più di 21 milioni di euro andranno a finanziare la manutenzione straordinaria delle strade di viabilità secondaria, di competenza municipale; i fondi restanti saranno destinati alla riqualificazione di scuole, asili, parchi, piazze, mercati o per la messa in sicurezza del territorio. La variazione è il risultato di un’attività di monitoraggio delle entrate e delle spese previste in bilancio. Per la parte in conto capitale si registrano minori spese per oltre 43 milioni di euro, ottenute dal definanziamento di alcune opere per le quali risultava impossibile indire le gare entro il 31 dicembre 2018. Le risorse così risparmiate saranno destinate a soddisfare la richiesta di maggiori spese manifestata dai Municipi, per un totale di 37 milioni di euro. Altri 2,7 milioni andranno alla Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e al Dipartimento Sviluppo Infrastrutture e Manutenzione Urbana (Simu) per gare già avviate. Una parte dei fondi restanti viene utilizzata per la modifica della modalità di finanziamento, con avanzo di amministrazione, di alcune opere originariamente finanziate con alienazione di quote delle partecipate o di beni materiali. Per la parte corrente vengono inoltre finanziate maggiori spese per 7,4 milioni di euro: circa 2,5 milioni di euro al Dipartimento Politiche Sociali per le Residenze Sanitarie Assistenziali; oltre 2,7 milioni di euro per garantire l’erogazione dei servizi sociali da parte dei Municipi fino a fine anno; 2,2 milioni per la manutenzione del verde dipartimentale e municipale. “Dopo l’assestamento di bilancio di fine luglio", dichiara la sindaca Virginia Raggi, "era necessario uno ‘sblocca cantieri’ dei Municipi. Una manovra dedicata ai territori per rispondere alle loro esigenze di intervento su strade, mercati, verde pubblico. Anche quest’anno, inoltre, riusciamo a soddisfare la richiesta di erogazione dei servizi sociali, un impegno fondamentale nei confronti dei cittadini più fragili”. “La ritrovata programmazione economico-finanziaria e un’attenta verifica di spese e investimenti", spiega l’assessore al Bilancio Gianni Lemmetti, "ci  sta consentendo di migliorare il monitoraggio di quali risorse, già stanziate in bilancio, risultino inutilizzate o inutilizzabili entro la fine dell’anno. Sono fondi che andrebbero persi e che invece recuperiamo per finanziare opere importanti sul territorio. Abbiamo chiesto ai Municipi di indicarci le più urgenti per poter avviare al più presto le manutenzioni necessarie in tutte le aree della città”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 ott 2018

ROMA | Terminati i lavori di messa in sicurezza del ponte dell’Osa

di mobilita

Sono terminati, nei tempi previsti, i lavori strutturali per la messa in sicurezza del ponte dell'Osa, essenziale per il collegamento dell’area sud-est di Roma con il centro della città. In questa prima fase il ponte sarà a senso unico alternato e solo successivamente verrà ripristinata la circolazione in entrambi sensi di marcia. Ad aprile aveva ceduto una parte della soletta del ponte e si era pertanto reso necessario un intervento tempestivo, elaborato dal Dipartimento Lavori pubblici, dal Municipio e dall'Assessora alle Infrastrutture Margherita Gatta per mettere in sicurezza il ponte e provvedere a una manutenzione molto complessa che ha richiesto alcuni mesi.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 ott 2018

ROMA METRO C | Aggiornamento dei cantieri

di mobilita

Roma metropolitane ci informa, attraverso il suo inserto, sullo stato di avanzamento della nuova tratta T3: San Giovanni - Fori Imperiali della metro C Stazione Fori Imperiali: nell’area del cantiere lato clivo d’Acilio è in corso lo scavo di ribasso fino alla quota intradosso del solaio di copertura della stazione e prosegue la realizzazione del cordolo sulla testa dei diaframmi perimetrali. Parallelamente è in corso, nella stessa area, la realizzazione del solaio di copertura della stazione. Nell’area opposta, lato clivo di Venere, è stato ultimato il solaio di copertura di prima fase del cunicolo che collegherà la nuova stazione della Linea C alla stazione Colosseo della Linea B ed è stato completato il pozzo per la realizzazione degli interventi di compensation grouting a presidio della stazione Colosseo nelle fasi di sottoattraversamento delle gallerie TBM. È in corso di realizzazione, infine, la paratia circolare di micropali a perimetro del pozzo Colosseo. Monitoraggio monumenti ed edifici storici: proseguono le attività di monitoraggio dei monumenti ed edifici storici potenzialmente interferiti dai lavori della tratta in esame, tra i quali figurano: Colosseo, muro del Muñoz, Tempio di Venere e Roma, Chiesa di San Tommaso in Formis, Villa e Villino Rivaldi, Scuola Vittorino da Feltre, Mura Aureliane a Porta Asinaria e Porta Metronia, Pilone dell’Acquedotto Celimontano, Basilica di Massenzio, Acquedotto Celimontano, Cloaca Maxima. Colonnacce del Foro di Nerva: sono in corso le opere di cantierizzazione ed è in fase di completamento il montaggio dei sistemi di salvaguardia del monumento. Cloaca Maxima: a consegna avvenuta delle aree di cantiere, sono iniziate le opere in progetto finalizzate alla salvaguardia della condotta fognaria, con le attività inerenti al by-pass della cloaca e agli allestimenti correlati alle prescrizioni sulla sicurezza. Pozzo 3.2 (piazza Celimontana): terminato lo scavo di ribasso del pozzo fino alla profondità di circa 44 m da piano campagna, è in corso la posa in opera dell’impermeabilizzazione delle fodere da quota -7,00 m slm a quota +1,75 m slm. Pilone dell’Acquedotto Celimontano (via della Navicella): sul pilone, oggetto di specifici interventi di messa in sicurezza, proseguono le sole attività di monitoraggio. Chiesa di Santo Stefano Rotondo: continuano le attività di consolidamento dell’ambulacro, gli interventi di salvaguardia del tamburo della chiesa, nonché i lavori di protezione provvisoria delle pareti affrescate. Sono terminate, nel frattempo, le opere di consolidamento del muro perimetrale esterno. Chiesa di Santa Maria in Domnica: terminata la posa delle strutture lignee delle navate all’interno della chiesa, è in fase di completamento la posa delle analoghe strutture previste per il portico esterno antistante la chiesa. Pozzo compensation grouting a Porta Metronia: proseguono le perforazioni per l’intervento compensation grouting previsto a salvaguardia delle Mura Aureliane a Porta Metronia durante lo scavo delle gallerie. Stazione Amba Aradam/Ipponio: all’interno della stazione sono terminati gli scavi archeologici sotto la supervisione della Soprintendenza archeologica, a meno del pozzo arcaico, il cui scavo inizierà nei prossimi giorni. Nella zona della stazione lato San Giovanni sono entrate le due TBM e sono state realizzate le paratie di micropali immediatamente antistanti, a protezione dello scavo di ribasso propedeutico ai lavori necessari per la traslazione delle due TBM all’interno della stazione. Nella zona della stazione lato Colosseo è stato realizzato lo scavo fino a quota 3,80 slm. È in corso l’allestimento delle attrezzature per i consolidamenti del tampone di testata. È stata completata la realizzazione del solaio tecnico a quota 19,03 slm ed è in corso la realizzazione del solaio mezzanino a quota 13,51 slm. Man mano che si prosegue con lo scavo, viene infine realizzata l’impermeabilizzazione dei diaframmi. Pozzo 3.3 (giardini di via Sannio): all’interno del cantiere sono in corso le attività di smontaggio di tutti gli apparati a servizio delle due TBM che hanno eseguito lo scavo delle gallerie della sub-tratta pozzo 3.3 - stazione Amba Aradam/Ipponio. Sono in via di completamento i consolidamenti radiali delle due gallerie microtunneling comprese tra il pozzo e la stazione San Giovanni. La realizzazione delle fodere perimetrali del 2° livello tecnico è al momento sospesa per evitare interferenze con le lavorazioni di smantellamento degli impianti a servizio delle due TBM. Gallerie di linea tratta pozzo 3.3 - stazione Amba Aradam/Ipponio: sono state realizzate entrambe le gallerie della sub-tratta. La TBM S-410 binario dispari è partita il 12 marzo 2018 ed è entrata all’interno della stazione Amba Aradam il 26 giugno 2018, dopo la posa di 268 anelli in c.a.. La TBM S-409 binario pari è partita l’8 giugno ed è entrata all’interno della stazione Amba Aradam il 3 agosto 2018, dopo la posa di 274 anelli in c.a.. Al momento entrambe le TBM sono ferme in attesa della realizzazione della soletta di fondo necessaria all’attraversamento a vuoto della stazione. Prima, seconda e terza fase funzionale: Monte Compatri/Pantano - San Giovanni  Restano da completare alcune attività residuali che non influiscono sullo svolgimento dell’esercizio in corso

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 ott 2018

Air Italy, a TTG, presenta la Winter 2018/2019

di mobilita

Air Italy ha debuttato al TTG Incontri di Rimini per la prima volta oggi, dopo la presentazione del marchio lo scorso febbraio e il lancio delle nuove rotte intercontinentali dal proprio hub di Milano Malpensa e dei  prodotti e  servizi a bordo significativamente migliorati. Per presentare il nuovo prodotto, le uniformi del personale di Cabina, le destinazioni e il servizio, la presenza di Air Italy è stata contrassegnata da uno stand significativamente ampio e dalla partecipazione dello staff commerciale al completo con l'obiettivo di informare tutti gli operatori italiani del settore turistico su tutti i nuovi sviluppi della Compagnia. Rossen Dimitrov, Chief Operating Officer di Air Italy, ha dichiarato: "TTG è l'evento principale per gli operatori del settore turistico in Italia e Air Italy è lieta di essere presente per mostrare il nuovo marchio, il prodotto e il servizio. Questo è un anno molto importante per Air Italy per l'arrivo della nostra nuova flotta, il lancio dei nostri nuovi voli intercontinentali per New York, Miami, Bangkok, Delhi e Mumbai, e per la trasformazione del nostro prodotto e l'offerta di nuovi servizi a bordo. Mostrare tutto questo agli operatori del settore è fondamentale per il nostro sviluppo in corso e prossimo. Le nostre partnership commerciali infatti sono la chiave per la nostra crescita futura" L'inverno 2018-19 di Air Italy prevede tutti i nuovi prodotti da Milano Malpensa, già lanciati la scorsa estate, oltre agli storici voli per Olbia da Linate, Fiumicino e Bologna. In primo luogo sono infatti in vendita i voli per gli Stati Uniti, che hanno riscosso grande successo, superando nel picco della stagione estiva il 90% di load factor, con il collegamento per New York che passa da 5 frequenze settimanali a giornaliero dal 1° dicembre e il volo per Miami, attivo 5 volte a settimana, Il recentissimo collegamento con Bangkok, lanciato lo scorso 9 settembre, passa a 5 voli settimanali durante l'inverno dai 4 estivi. Il prossimo dicembre inoltre verranno inaugurati i collegamenti con l'India: Milano - Delhi il 6 dicembre e Milano Mumbai il 13 dicembre, operativi entrambi con 3 voli settimanali. Le rotte internazionali di Air Italy da Milano  beneficiano inoltre di  comode connessioni via Malpensa con Roma Fiumicino, Catania, Palermo, Napoli, Lamezia Terme e Olbia. Sempre dal proprio hub di Malpensa Air Italy offre per tutto l'invero gli storici collegamenti con l'Africa: Mombasa, Dakar, Accra, Lagos, Zanzibar, Il Cairo e Sharm El-Sheikh sono infatti serviti con plurifrequenze settimanali Tutti i nuovi servizi intercontinetali di Air Italy per l'India, gli Stati Uniti e la Thailandia, vengono operati con Airbus A330-200, il nuovo aereo Air Italy dedicato al lungo raggio, che offre fino a 24 posti nell'esclusiva cabina Business Class che consente di volare con il massimo comfort su sedili completamente reclinabili, assaporando un menu italiano accompagnato da una selezione di champagne e vini italiani pregiati, servizio Wi-Fi, un ampio servizio di intrattenimento in volo e l'attenzione personalizzata da parte del personale di bordo. La cabina Economy Class, dotata di 228 posti, offre agli ospiti di Air Italy un volo molto confortevole, un servizio altamente personalizzato, Wi-Fi e un'ampia scelta di intrattenimento a bordo.

Leggi tutto    Commenti 0