Articolo
14 dic 2017

Meridiana presenta il network estivo per il 2018 e rinnovamento della flotta

di mobilita

Meridiana presenta il network estivo per il 2018 e annuncia il primo importante passo verso il completo rinnovamento della propria flotta. Da domani la Compagnia metterà in vendita migliaia di posti a tariffe promozionali su 17 destinazioni da Milano Malpensa e 11 da Olbia, disponibili sul sito ufficiale della Compagnia, sull’APP Meridiana, chiamando il call center al 892.928 e in tutte le agenzie di viaggio. Network Milano Malpensa A partire dal 1° giugno 2018 la Compagnia opererà sette nuovi collegamenti da Milano Malpensa, fra i quali due nuovi voli intercontinentali verso gli Stati Uniti: New York con frequenza giornaliera e Miami quattro volte alla settimana. A supporto di tali voli, a partire da maggio verranno inaugurati cinque nuovi collegamenti nazionali, con frequenze pluri-giornaliere, fra Milano Malpensa e Roma, Napoli, Palermo, Catania e Lamezia Terme. Da tutti questi aeroporti sono stati programmati orari e tariffe studiati per rendere semplici e convenienti le connessioni, via Malpensa, con tutte le destinazioni internazionali di Meridiana: le nuove New York e Miami, ma anche la Russia, la Cina, Cuba e l’Africa, con Mosca, Shenzhen, L’Avana, Zanzibar, Mombasa, Cairo, Dakar, Lagos e Accra. Le tariffe in Economy e in Business Class, di andata e ritorno, per volare da Milano Malpensa a New York partono rispettivamente da 358 euro e 1.518 euro, mentre per Miami da 368 euro e 1.568 euro. I nuovi voli nazionali da e per Milano Malpensa sono in vendita a partire da 40 euro in economy e da 213 euro in business. Le tariffe per New York e Miami relative ai voli in connessione con stop a Malpensa (da Roma, Napoli, Palermo, Catania e Lamezia Terme) partono da un minimo di 441 euro in economy e 1.601 euro in business.   Network Olbia Costa Smeralda Olbia è collegata tutto l’anno con Bologna, Roma Fiumicino e Milano Linate. Il Bologna – Olbia, che in inverno è offerto il venerdì e la domenica, dal 25 marzo 2018 salirà a quattro frequenze settimanali e a due voli giornalieri dal prossimo giugno. Sempre a partire dalla primavera 2018 Meridiana collegherà il Costa Smeralda con Torino, Milano Malpensa, Bergamo, Venezia, Verona, Napoli, Londra (LGW), Mosca (DME). Le tariffe per tutta l’offerta estiva, disponibili da domani, partono da 23 euro per un volo nazionale e 32 euro per un volo internazionale (tariffa Light, solo andata, a persona). Nella stagione summer 2018, grazie alle nuove destinazioni servite da Milano Malpensa e all’estensione dell’offerta stagionale su Olbia Costa Smeralda, Meridiana offrirà oltre due milioni di posti suddivisi fra Milano Malpensa ed Olbia. Il Vice Presidente di Meridiana, Marco Rigotti, ha dichiarato: “Questa crescita si inserisce nel contesto di una strategia progressiva di espansione, che vede l’introduzione di due importanti voli per New York e Miami da Milano Malpensa e connessioni di meno di due ore da cinque città del centro e sud Italia, oltre al mantenimento dei collegamenti annuali e stagionali verso Olbia Costa Smeralda. Grazie ai nuovi B737-MAX e Airbus A330 – ha aggiunto – gradualmente verrà rinnovata la nostra flotta, a tutto vantaggio del comfort, della qualità del servizio che intendiamo offrire ai nostri clienti e della redditività della Compagnia”.  Primi ingressi B737 MAX 8 e Airbus 330-200 in flotta I nuovi collegamenti intercontinentali fra Milano e New York e Miami verranno operati da Airbus 330-200, mentre sui voli di corto-medio raggio verranno introdotti i nuovissimi Boeing 737 MAX 8. Meridiana sarà il primo vettore italiano ad avere in flotta il Boeing 737 MAX 8, aeromobile che presenta una serie di innovazioni tecnologiche e di design che si riflettono significativamente sia sul livello qualitativo percepito dai passeggeri, sia sui consumi di carburante, che sul livello di emissioni ambientali. Si tratta di un’importante primo step, dopo l’uscita degli MD80 avvenuto lo scorso 31 ottobre, verso il completo rinnovamento della flotta di Meridiana previsto nei prossimi anni. Sia i B737 MAX, sia gli A330-200 saranno tutti configurati in doppia classe, business ed economy e i passeggeri potranno godere del nuovo servizio di bordo concepito sia in classe economica, sia in business per raggiungere il miglior rapporto di qualità/prezzo. La cabina sarà dotata di sedili con uno spazio ampio e confortevole e dotazione tecnologica adeguata ai migliori standard dell’industria, in particolare con riguardo all’offerta wi-fi e alle opzioni di intrattenimento sui voli di lungo raggio. Maggiori dettagli verranno forniti in occasione della presentazione del nuovo Piano Industriale, prevista per il mese di gennaio 2018.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 dic 2017

Niki ha presentato istanza di fallimento. Stop ai voli

di mobilita

La compagnia aerea austriaca Niki, ha presentato istanza di fallimento dopo che la compagnia tedesca Lufthansa, ha deciso di ritirare l'offerta per concentrarsi sulla sola Air Berlin. Con un comunicato sul proprio sito la compagnia austriaca ha annunciato che ogni attività cesserà da oggi 14 dicembre: «I passeggeri che hanno prenotato il volo con un tour operator sono pregati di contattare direttamente il tour operator. Il tour operator è responsabile di ospitare i suoi passeggeri. Diverse compagnie aeree stanno attualmente esaminando soluzioni per riportare i passeggeri in stand-by con una piccola quota da destinazioni estere verso la Germania, l'Austria e la Svizzera. Con nostro rammarico, TUIfly non parteciperà a questa soluzione"

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 dic 2017

Cotral, parte campagna “Quanto ci costano i vandali sui bus”

di mobilita

Un sedile? Duecentocinquanta euro. Un poggiatesta? Cinquanta euro. Un vetro? Oltre mille euro. Ripulire una scritta? Trentacinque euro. Con l'obiettivo di insegnare ai ragazzi quanto costa riparare un bus dopo un atto vandalico parte oggi la campagna di comunicazione di Cotral "L'unico rimedio contro il vandalismo è crescere." Una delle azioni messe in campo per contrastare un fenomeno che nei casi più estremi mette a rischio l'incolumità di conducenti, passeggeri e automobilisti e che costa all'azienda quasi due milioni di euro ogni anno. Soldi che basterebbero per acquistare dieci nuovi nuovi autobus e che invece Cotral spende in oltre mille interventi di manutenzione per ripulire scritte, ripristinare tappezzerie e parti di sedili, sostituire vetri rotti e martelletti d'emergenza. La campagna di comunicazione si articolerà sui canali social aziendali (Twitter e Instagram) con il tag #sonosoldituoi e vedrà protagonisti i pullman che saranno interamente decorati come degli scuolabus, con il messaggio "Gli atti vandalici costano tempo e denaro." La campagna sarà pianificata sul web e si rivolge ad un target di giovani e studenti per rendere evidente che l'atto vandalico è un gesto infantile con un costo alto per la collettività, che può avere conseguenze estremamente negative. Con l'arrivo dei nuovi bus, grazie alle telecamere di videosorveglianza, Cotral ha potenziato tutte le azioni di tutela del patrimonio aziendale anche attraverso l'intensificazione dei controlli a bordo sulle linee maggiormente a rischio.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 dic 2017

NAPOLI | Dal 20 dicembre vendita dei ticket a bordo dei bus

di mobilita

A partire da mercoledì 20 dicembre, prende il via la prima fase di potenziamento della rete di vendita dei ticket di viaggio. In attuazione delle misure di contrasto all'evasione e nell'ottica del miglioramento del servizio alla clientela - previste dal protocollo di intesa sottoscritto da Azienda Napoletana Mobilità, Sindacati e Comune di Napoli - sarà possibile acquistare i biglietti di corsa singola urbana ANM anche a bordo dei mezzi di superficie. Gli utenti sprovvisti potranno dotarsi del titolo di viaggio rivolgendosi direttamente al conducente con un sovraprezzo di 40 cent al costo di 1,50 euro anche nei festivi e prefestivi, per l'intera fascia oraria di esercizio. L'acquisto del biglietto di corsa singola a bordo dei mezzi di superficie può essere effettuato presso gli stazionamenti ANM oppure lungo il percorso, in corrispondenza delle fermate, a veicolo completamente fermo. Il cliente che ne fa richiesta deve essere munito dell'importo preciso, corrispondente ai titoli da acquistare.  La vendita può essere garantita solo in presenza delle condizioni di sicurezza prescritte da norme e regolamenti vigenti. I viaggiatori che a seguito di motivato rifiuto di effettuare la vendita da parte del personale ANM, decidano di intraprendere e/o continuare a viaggiare privi di titolo di viaggio, in caso di controllo sono passibili di sanzione amministrativa ai sensi della normativa regionale in materia.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 dic 2017

NAPOLI | Anm rinnova l’appuntamento con Metro Art Tour-Natale 2017

di mobilita

Sabato 16, 23 e 30 dicembre e venerdì 5 gennaio, in occasione delle festività natalizie, ANM rinnova l’appuntamento con il Metro Art Tour-Natale 2017 con visite didattiche della durata di circa 90 minuti alle “Stazioni dell’Arte” della Linea 1 metropolitana con due turni giornalieri (alle ore 10.00 e alle 17.00). Ecco il programma completo: Sabato 16 dicembre: ore 10.00 visita alle stazioni Toledo ed Università; ore 17.00 visita alle stazioni Municipio e Dante. Sabato 23 dicembre: ore 10.00 visita alle stazioni Toledo e Montecalvario; ore 17.00 visita alle stazioni Università e Garibaldi. Sabato 30 dicembre: ore 10.00 visita alle stazioni Toledo e Municipio; ore 17.00 visita alle stazioni Vanvitelli e Dante. Venerdì 5 gennaio: ore 10.00 visita alle stazioni Toledo e Montecalvario; ore 17.00 visita alle stazioni Municipio e Museo. Giovedì 28 dicembre, invece, dalle ore 10.30 alle 13.00 l’appuntamento è dedicato ai bambini di età compresa tra i 6 e i 10 anni e le loro famiglie (massimo 2 accompagnatori per bambino) con il Metro Art Kids-“Storie di luce e d’ombra” presso la stazione Toledo. La prenotazione, obbligatoria, può essere effettuata online collegandosi al sito http://metroart.eventbrite.com dove è possibile visualizzare l’elenco di tutti i tour. Basta registrarsi gratuitamente, inserendo solo nominativo e indirizzo e-mail, ordinare il biglietto e attendere una e-mail di conferma della prenotazione. Per partecipare è richiesto solo il titolo di viaggio

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 dic 2017

Fondazione FS: sabato 16 dicembre parte “Il Treno delle Mongolfiere”

di mobilita

Sabato 16 dicembre, alle 9.30, partirà dalla Stazione Centrale di Napoli “Il Treno delle Mongolfiere”. Composto da locomotiva diesel e carrozze degli anni ‘30, il  treno raggiungerà la stazione Fragneto Monforte, dove è in programma una cerimonia per festeggiare la restituzione al territorio di un ulteriore tratto della linea Benevento – Bosco Redole. Gli interventi realizzati da Rete Ferroviaria Italiana, infatti, hanno consentito di ripristinare, dopo il recupero di 13 km di linea dal Capoluogo sannita a Pietrelcina avvenuto a settembre, altrettanti chilometri destinati a itinerari turistici. Durante il viaggio sul treno d’epoca, che fermerà anche ad Aversa, Caserta, Benevento e Pietrelcina, i passeggeri potranno gustare, a cura di CNA e Coldiretti Benevento, prodotti dolciari tipici dei torronifici di San Marco dei Cavoti. A Pietrelcina, inoltre, sarà possibile scegliere in alternativa la visita al borgo natale di Padre Pio, usufruendo di un servizio navetta dalla stazione al centro del paese con bus messo a disposizione dal Comune. L’evento di Fragneto Monforte, al quale prenderanno parte rappresentanti della Regione Campania e dirigenti del Gruppo FS Italiane, oltre ad esponenti delle Istituzioni locali, prevede l’allestimento di mostre fotografiche e, soprattutto, la tradizionale esibizione di mongolfiere in volo, dalla quale prende il nome il treno storico. BIGLIETTI I biglietti per il “Treno delle Mongolfiere” si possono acquistare su tutti i canali di vendita Trenitalia, oppure rivolgendosi al personale di bordo che potrà emetterli, solo in caso di posti ancora disponibili, senza alcun sovrapprezzo. Il costo è di 15 euro se in partenza dalle stazioni di Napoli, Aversa e Caserta,  di 8 euro se da Benevento o Pietrelcina. Le tariffe comprendono il viaggio di andata e ritorno. Riduzione del 50 % per viaggio di sola andata (o solo ritorno) e per  passeggeri di età compresa tra 4 e 12 anni non compiuti. Bambini fino a 4 anni, accompagnati da almeno un adulto pagante e senza garanzia di posto a sedere, viaggiano gratis. Acquista il biglietto su trenitalia.com Tutti i viaggi in treno storico sono consultabili sul sito della Fondazione

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 dic 2017

AEROPORTO MALPENSA | Inaugurato il primo centro di Ansett Aviation Training

di mobilita

È stato inaugurato ieri a Malpensa il primo centro di addestramento in Europa di Ansett Aviation Training: un investimento di 50 milioni di euro per la formazione di piloti e comandanti da tutto il mondo. “Questo è il terzo centro in Italia, completamente nuovo, e senz’altro il più avanzato grazie anche all’aiuto delle istituzioni e degli operatori. A breve avremo a disposizione ben quattro diversi simulatori di ultima generazione, e attireremo clienti da tutta Europa e dal mondo”, ha esordito Flavio Sordi, Direttore Generale di Ansett Aviation Italia, aprendo la visita presso il nuovo centro di addestramento di Malpensa. L’aeroporto di Milano Malpensa ha un ruolo fondamentale nel panorama aereo europeo ed è per questo motivo che la società australiana Ansett ha deciso di investire qui, inaugurando ieri 12 dicembre il nuovo centro di addestramento piloti in una nuova struttura sita tra i Terminal 1 e 2. Qui verranno installati i simulatori per i velivoli A320 NEO, l’ultima generazione di airbus, il B737NG, il più grande della sua categoria, AVRO RJ, un quadrimotore di piccole dimensioni diffuso in tutto il mondo, e CL – 415, un seaplane destinato al lavoro aereo utilizzato nella prevenzione e spegnimento degli incendi. Proprio quest’ultimo sarà la vera novità del centro. “Questo simulatore è il primo di sempre nel suo genere. La Ansett, in collaborazione coi propri partner, ha pensato a questa nuova soluzione per rispondere alle esigenze degli operatori impiegati nei programmi antincendio di tutto il mondo” ha continuato Sordi. Prima di oggi, infatti, non esisteva un simulatore per questo tipo di aeroplani. La formazione avveniva quindi direttamente sui mezzi, causando diversi incidenti di più o meno elevata entità (basti pensare che l’80% degli incidenti accaduti finora sui CL – 415 è avvenuto in fase di addestramento). Il simulatore riprodurrà completamente tutta l’attività, dal lancio dell’acqua fino all'ammaraggio, rivoluzionando definitivamente questo settore. Il primo simulatore allestito è quello che riproduce (con una fedeltà alla realtà a livelli mai raggiunti prima d’ora) le manovre di volo del B737NG. Al suo interno vengono riprodotte tutte le sensazioni visive e sonore che ogni pilota ha durante un volo reale, con un’estrema accuratezza dell’immagine mostrata sugli schermi. Un’esperienza magnifica per i non addetti ai lavori che hanno avuto in via eccezionale il permesso di provare il brivido di pilotare un aereo di linea partendo da Malpensa (o almeno, dalla Malpensa virtuale del simulatore), seguiti da due Comandanti istruttori. Quando inizieranno i percorsi di formazione, dunque? A breve, secondo Sordi: “Abbiamo dovuto attendere le certificazioni da parte degli enti nazionali preposti e dagli operatori addetti al controllo delle macchine per la simulazione di volo, che sono parecchie. Adesso siamo pronti per iniziare il nostro lavoro, in collaborazione con le aziende di riferimento del settore sparse in Europa e nel mondo, dalla Francia alla Turchia fino al Mali, al Canada e agli Stati Uniti”. Nel frattempo, gli Stati di tutto il mondo guardano agli sviluppi di queste macchine, nell’attesa di potersene dotare in un futuro.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 dic 2017

CREMONA | kM rinnova la flotta mezzi con l’acquisto di nove nuovi autobus

di mobilita

Con un investimento di 2.5 milioni di euro in quota parte cofinanziato dalla Regione Lombardia, KM, società di trasporto pubblico locale di Cremona, interamente controllata da 'Arriva Italia' – Gruppo inglese che nel 2010 è stato acquisito dalla tedesca Deutsche Bahn, diventando uno dei leader mondiali nei servizi di trasporto passeggeri – ha rinnovato la flotta mezzi con l’acquisto di nove nuovi autobus, pari al 10% circa del totale automezzi. I nuovi mezzi – che sono stati presentati a istituzioni e cittadinanza nel corso di un evento tenutosi nel pomeriggio di mercoledì 13 dicembre in piazza Stradivari – sono mezzi di ultima generazione dotati di motori Euro VI a tecnologia altamente innovativa, che consentono consumi ulteriormente contenuti ed emissioni ridotte a livelli minimi. Si tratta dei seguenti veicoli: 2 autobus da 18 metri interurbani MAN 2 autobus da 14 metri a due piani interurbani VDL 2 autobus da 12 metri interurbani MAN 2 autobus da 10 metri urbani OTOKAR 1 autobus da 9 metri urbano OTOKAR Dal punto di vista del passeggero, sono numerosi i vantaggi offerti dai nuovi mezzi per il comfort di viaggio: dalla climatizzazione automatica da 38 kW al sistema audiovisivo di annuncio e informazione; dalla rampa allo spazio interno dedicato alle persone a mobilità ridotta. Sono inoltre tutti dotati di cambio automatico e sistema antincendio installato nel vano motore per un’elevata sicurezza a bordo. L’acquisto dei 9 nuovi autobus per Cremona si inserisce in un piano più ampio piano di investimenti programmati da Arriva in Italia per il biennio 2017-2018 pari a circa 60 milioni di euro. Caratterizzati dalla nuova livrea, questi nove autobus saranno i primi della flotta di 'Arriva in Italia' a riportare il nuovo logo dell’azienda, che a partire da gennaio apparirà su tutto il parco mezzi a livello italiano e internazionale. Il percorso - avviato alla fine del 2015 con l’acquisizione da parte di Arriva del 100% di KM - prosegue ora con il rinnovamento della corporate identity e il conseguente rebranding della flotta. KM – con un fatturato di circa 11 milioni di euro annui, una flotta di oltre 100 autobus e 111 dipendenti – si occupa in modo particolare del servizio di trasporto extraurbano dell’area sud-est della provincia e del servizio urbano della città di Cremona. In Italia, 'Arriva' oggi è tra i primi operatori nel settore del trasporto pubblico locale su gomma, con circa 100 milioni di km di percorrenza annua e 360 milioni di euro di ricavi gestiti, con circa 3.400 dipendenti e una flotta di oltre 2.300 autobus. Oltre a Cremona, Arriva Italia opera con società controllate in Lombardia, Piemonte, Liguria, Friuli Venezia-Giulia e Valle d’Aosta e in joint ventures con Enti Locali a Trieste e Como. Il bilancio di esercizio 2016 di Arriva Italia si è chiuso con ricavi aggregati per 360 milioni di euro. “Il rinnovo delle nostre flotte è un progetto per noi prioritario – dichiara Angelo Costa, amministratore delegato di 'Arriva Italia' – che conferma l’impegno del nostro Gruppo a investire nel territorio, in un virtuoso e proficuo rapporto con le amministrazioni locali. L’acquisto dei nuovi mezzi rientra in un importante piano di investimenti nelle città e aree in cui siamo operativi, ed è un segno concreto della volontà di offrire servizi sempre più efficienti e sostenibili, in linea con gli elevati standard qualitativi che connotano il nostro Gruppo”.

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
13 dic 2017

REGIONE FVG | Stanziati 500mila euro per Ciclovia Adriatica

di mobilita

La Regione Friuli Venezia Giulia stanzierà un contributo straordinario per la realizzazione dell'itinerario ciclabile di collegamento tra il polo intermodale di Ronchi dei Legionari e la Ciclovia Adriatica. "Questo contributo fa seguito - spiega l'assessore al Territorio del Friuli Venezia Giulia, Mariagrazia Santoro - a un contributo che la Regione aveva erogato con la legge di assestamento 2017 al Comune di Ronchi dei Legionari per la progettazione dell'intervento. Ora che la progettazione è stata completata, la Regione ne finanzierà anche la realizzazione per 500mila euro". La norma prevede la realizzazione dell'itinerario ciclabile di collegamento tra il costruendo polo intermodale di Ronchi dei Legionari e la pista ciclabile già realizzata a fianco del raccordo stradale SS14-SP19, permettendo così ai cicloturisti che utilizzano il mezzo aereo per raggiungere la regione di raggiungere la Ciclovia Adriatica e da questa anche la Ciclovia Alpe Adria (Fvg 1) e le altre direttrici della Rete ciclabile di interesse regionale (ReCir). "I cicloturisti - conclude Santoro - utilizzano in numero crescente anche il mezzo aereo per raggiungere le varie destinazioni, pertanto l'intervento in oggetto, unitamente ad altre facilitazioni bike friendly che verranno realizzate nell'ambito del polo, permetterà il lancio dell'aeroporto di Ronchi dei Legionari anche quale hub del Nordest per i cicloturisti provenienti dai paesi europei ed extraeuropei".

Leggi tutto    Commenti 0