Articolo
30 apr 2018

ROMA | Viabilità, trasporti, servizi per il concertone San Giovanni

di mobilita

1° maggio, tradizionale concertone organizzato dalle forze sindacali in piazza San Giovanni. Come ogni anno la grande kermesse (otto ore dalle 16 alle 24) determina l’interdizione al traffico della zona intorno alla piazza. Le chiusure, che scattano la mattina, bloccano l’accesso a un’area compresa tra viale Carlo Felice, piazza di Porta San Giovanni e via Emanuele Filiberto (tratto piazza di Porta San Giovanni – via Statilia). Via Sannio, nel tratto da piazzale Appio a via Corfinio, viene chiusa prima, alle 14 del 30 aprile. Si passerà invece per le strade e le piazze adiacenti come via dell'Amba Aradam, via Merulana, piazza e via di Santa Croce in Gerusalemme. I varchi per accedere a piedi alla piazza del concertone saranno a Porta San Giovanni, via Emanuele Filiberto, viale Carlo Felice, via Ludovico di Savoia e via Umberto Biancamano. Su queste strade scatta il divieto di sosta, come pure su via Domenico Fontana e sul parcheggio tra la stessa via e l'ingresso alla Scala Santa. Gli stop al traffico portano con sé deviazioni e limitazioni del trasporto pubblico di superficie che transita in zona: tram come il 3 e l’8 (per quest’ultimo la deviazione riguarda solo le corse in entrata e uscita dal deposito di Porta Maggiore), bus come le linee 16, 51, 81, 85, 87, 218, 360… Per le notturne “n”, le deviazioni sono nella notte tra martedì e mercoledì. Sul resto della rete l’orario è quello normale festivo. Potenziata, per contro, la metro: su tutte le linee (A, B-B1, C) corse fino all’1.30 di notte per facilitare il ritorno a casa dopo il concerto. Durante il quale, però, saranno possibili chiusure “a vista” delle stazioni metro A San Giovanni e Manzoni, in caso di necessità e per ragioni di sicurezza.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
29 apr 2018

Rfi, terminati i lavori della galleria Santomarco sulla linea ferroviaria Paola – Cosenza

di mobilita

Reti ferroviarie italiane, in una nota, ha fatto sapere che sono terminati i lavori di ripristino della linea all'interno della galleria Santomarco, sulla linea ferroviaria Paola - Cosenza chiusa dal 6 dicembre scorso dopo il deragliamento di un treno regionale. E' stato rinnovato lo scambio, nelle sue componenti parti infrastrutturali e tecnologiche, in corrispondenza di Bivio Pantani, sistemati i tratti del sentiero pedonale che costeggia i binari e ripristinato il sistema di smaltimento delle acque. Inoltre, sono stati effettuati gli interventi di impermeabilizzazione della calotta e dei pilastri della galleria. Oltre 150 tecnici di Rfi e delle ditte appaltatrici hanno lavorato secondo un cronoprogramma serrato, sette giorni su sette, con turni sulle 24 ore, per ripristinare i binari danneggiati, rinnovare i tratti di rotaia come da pianificazione per l'anno in corso e svolgere le attività di manutenzione sospese dal 6 dicembre 2017, giorno del sequestro. Tutto questo nel pieno rispetto dei tempi previsti". Rfi ha già presentato nei giorni scorsi una nuova istanza all'Autorità giudiziaria per ottenere il dissequestro della Galleria e poter così riprendere la circolazione ferroviaria. Dopo la riapertura al traffico ferroviario, RFI ha in programma ulteriori interventi, già previsti e finanziati: adeguamento e attrezzaggio del Pozzo San Sisto, necessario alla realizzazione di vie di accesso e fuga in caso di emergenza

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
29 apr 2018

AEROPORTO CROTONE | Venerdi 4 maggio Ryanair presenterà i nuovi voli da e per l’aeroporto Pitagora

di mobilita

Venerdì 4 maggio, in una conferenza stampa che si terrà all'aeroporto Sant’Anna di Crotone, Ryanair presenterà i nuovi voli da e per l’aeroporto Pitagora di Crotone. Ci saranno dei collegamenti giornalieri tra l’aeroporto di Crotone e l’aeroporto di Bergamo a partire da Giugno 2018 e, con tre voli settimanali, sarà collegato con Pisa, a partire da giugno e fino alla fine di agosto. “L’aeroporto decollerà - ha affermato sindaco di Crotone, Ugo Pugliese- Questo grazie alla sinergia che si è creata con la Regione e, se le cose vanno come sono state programmate, e me lo auguro, il rapporto con Ryanair può diventare duraturo, perché la compagnia aerea ha esplicitato la volontà di aprire un hub internazionale su Crotone. Un progetto ambizioso, ma che riuscirebbe a risolvere molti problemi per la città, soprattutto se riusciamo a colloquiare con Sacal, dopo tutte le vicissitudini degli ultimi mesi”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
28 apr 2018

AEROPORTO VENEZIA | E-Gates disponibili anche per i passaporti americani

di mobilita

Dal 24 aprile - in aggiunta ai passaporti biometrici europei - è possibile utilizzare gli e-gates dal Venice Airport anche per i passaporti americani. L'aeroporto Marco Polo di Venezia ha investito in questa nuova tecnologia che permette un tempo di attesa ai controlli inferiore. Gli Egate sono una tecnologia innovativa, sempre più diffusa nei principali hub internazionali, consente di effettuare in modo totalmente automatizzato le procedure di controllo del passaporto. Garantiscono i massimi livelli di sicurezza nei controlli, e diminuiscono le tempistiche di attesa dei passeggeri, con un vantaggio sulla qualità complessiva dell’esperienza di viaggio. Il viaggiatore si presenta ad un varco automatico e pone il proprio passaporto aperto in uno scanner, in modo che venga superato il controllo di accesso. Successivamente viene acquisita da una telecamera l’immagine del suo volto e confrontata con quella contenuta nel chip del passaporto. In caso di esito favorevole si apre il varco, in caso contrario il viaggiatore dovrà necessariamente procedere attraverso il controllo al varco operato da un Agente di Frontiera. Da un punto di vista più tecnico, i dati e il riconoscimento facciale del passeggero vengono controllati istantaneamente, poiché ogni macchina lavora in collegamento diretto con i database del Viminale. L’apparecchiatura effettua in autonomia e nel giro di pochi secondi una serie di controlli per verificare l’autenticità e integrità dei documenti, analizza i parametri biometrici del viso e delle impronte digitali (solo per i passeggeri italiani) e verifica che non vi siano motivi ostativi al transito. Uniche accortezze, per usare gli Egates, sono l'avere a disposizione un passaporto elettronico ed avere almeno 14 anni. E’ facilmente identificabile, basta controllare che sulla copertina del documento sia raffigurato, in basso, un piccolo chip.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
28 apr 2018

GENOVA | Aumentano le corse del Volabus

di mobilita

Servizi di trasporto pubblico sempre più a misura di turisti, pronti ad accogliere i tanti passeggeri che arrivano a Genova in volo. È questo l’obiettivo della nuova programmazione oraria di Volabus, il servizio AMT di collegamento tra la Stazione Brignole e l’aeroporto Cristoforo Colombo. Da sabato 28 aprile la linea Volabus modificherà gli orari: anticiperà la prima corsa da Brignole (dalle 5.15 alle 5.00) e prolungherà il servizio nella fascia serale per migliorare le coincidenze con gli arrivi e le partenze dei voli. L’ultima corsa dall’aeroporto avverrà dopo mezzanotte, alle 00.20, rispetto alle 23.05 di oggi; questo consentirà la fruizione del servizio anche ai clienti degli ultimi voli in arrivo a Genova. Di seguito sono riportati i nuovi orari, validi tutti i giorni, in vigore da sabato 28 aprile. Da Stazione Brignole per Aeroporto arrivi  0500  0550  0625  0700  0740  0820  0900  0945  1025  1105  1145  1230  1310  1355  1430  1515  1600    1640  1725   1805   1850   1950  2025  2115  2235  2345 Da Aeroporto arrivi per Stazione Brignole  0550  0625  0700  0740  0820  0905  0945  1025  1105  1150  1230  1315  1350  1435  1515  1555  1645  1725  1810  1910  1945  2030  2105  2200  2315  0020 Si ricorda che il biglietto Volabus (6 euro) permette di effettuare una corsa su Volabus e di viaggiare per 60 minuti su bus, metro, ascensori e funicolari della rete AMT, nell'ambito dello stesso giorno. Il biglietto per viaggiare su Volabus si può acquistare anche online, direttamente  sul sito www.amt.genova.it , al prezzo scontato di 5 euro.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
27 apr 2018

AliBlue Malta sulla rotta di Trapani da Cagliari

di mobilita

Da oggi AliBlue Malta collega l’Aeroporto di Cagliari a quello di Trapani con voli diretti di linea. I collegamenti sono effettuati ogni venerdì fino all’11 maggio 2018 e proseguiranno con frequenza bisettimanale ogni venerdì e domenica dal 18 maggio. La rotta sarà servita con gli aerei del vettore maltese Medavia, la cui flotta è composta da aeromobili Dash 8-300 da 50 posti e Dash 8-100 da 37 posti. “Un ponte immaginario tra le due isole più grandi d’Italia, un’opportunità unica per i passeggeri di viaggiare direttamente dalla Sardegna alla Sicilia e viceversa, senza scali intermedi”. Queste le prime parole del comandante Teodosio Longo, CEO di AliBlue Malta, nel commentare con orgoglio l’imminente apertura della nuova rotta Cagliari-Trapani. Alberto Scanu, amministratore delegato di SOGAER, società di gestione dello scalo aeroportuale di Cagliari, ha dichiarato: “Il nuovo collegamento consolida l’impulso di crescita delle nostre rotte con un target legato al turismo e al business. La Sicilia e la Sardegna, con la loro indiscussa bellezza e le loro risorse, non possono che confermarsi mete di sicuro interesse. Siamo soddisfatti che AliBlue Malta abbia felicemente colto questa possibilità di collegare Cagliari con Trapani, una tratta fondamentale nel ventaglio di quelle offerte dal nostro network". Per Paolo Angius, presidente di Airgest, la società che gestisce lo scalo aeroportuale di Trapani Birgi, "Questa rotta, frutto della collaborazione con AliBlue Malta, favorirà le opportunità di business tra le due isole e stimolerà la domanda di turismo domestico sempre più in crescita". I voli sono acquistabili sul sito www.alibluemalta.com con tariffe a partire da 63,00 euro per persona, tasse aeroportuali, un bagaglio da stiva da 15kg e un bagaglio a mano da 5kg inclusi.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
27 apr 2018

Parte la stagione estiva di Air Italy da Milano Malpensa

di mobilita

Air Italy fa rotta verso il centro e il sud Italia con nuove destinazioni domestiche: a partire dall’1 maggio Roma sarà collegata con 21 voli a settimana, Napoli con 13 voli a settimana e Palermo con 8 voli che aumenteranno a 11 a settimana a partire da luglio. Dal 2 luglio Catania sarà connessa con 5 voli settimanali che passeranno a 10 da settembre. Infine, dall’1 settembre Lamezia Terme sarà raggiungibile con Air Italy con 10 voli a settimana. Per quanto riguarda le nuove destinazioni lungo raggio, che si aggiungono a quelle già operate dalla compagnia da Milano Malpensa, si parte dall’1 giugno con un volo al giorno verso New York (JFK) e dall’8 giugno con 4 voli a settimana per Miami (il lunedì, il mercoledì, il venerdì e la domenica). La connessione per Miami sarà sospesa nella stagione invernale. Dal 9 settembre, Air Italy volerà anche verso Bangkok con 4 voli a settimana (il lunedì, il mercoledì, il venerdì e la domenica) che passeranno a 5 voli settimanali nei mesi invernali (il lunedì, il mercoledì, il venerdì, il sabato e la domenica). Infine, dalla prossima stagione invernale sarà inaugurato l’unico volo diretto dall’Italia verso la destinazione Mumbai (India) a partire dal 30 ottobre. La città indiana, per cui mancava il collegamento diretto da Milano Malpensa da 10 anni, sarà raggiungibile con 5 voli a settimana. I voli lungo raggio saranno operati con la nuova flotta degli Airbus A330.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
27 apr 2018

Fincantieri consegna a Sestri “Seabourn Ovation”

di mobilita

Si è svolta oggi presso lo stabilimento di Genova Sestri Ponente la cerimonia di consegna di “Seabourn Ovation”, la seconda nave da crociera extra-lusso ordinata a Fincantieri dalla società armatrice Seabourn Cruise Line, brand di Carnival Corporation, primo operatore crocieristico al mondo. Tra i partecipanti alla cerimonia, accolti da Giuseppe Bono, Amministratore delegato di Fincantieri: Giovanni Toti, Presidente della Regione Liguria, Marco Bucci, sindaco di Genova, Micky Arison, Chairman di Carnival Corporation, e Richard D. Meadows, Presidente di Seabourn Cruise Line. “Seabourn Ovation”, come la gemella “Seabourn Encore” che ha preso il mare dallo stabilimento Fincantieri di Marghera alla fine del 2016, è stata costruita secondo le caratteristiche e le soluzioni tecniche d’avanguardia che fanno di Seabourn uno fra i brand di maggior prestigio nel segmento extra-lusso e con essa continua l’ammodernamento della flotta cominciato nel 2009. L’unità ha 40.350 tonnellate di stazza lorda, è lunga circa 210 metri, larga 28 e può raggiungere i 18,6 nodi di velocità di crociera. Può, inoltre, ospitare a bordo 600 passeggeri, in 300 spaziose suite con balcone privato, tutte dotate di vista sul mare, nelle quali sarà possibile godere di un servizio esclusivo dato da un rapporto di quasi 1 a 1 tra passeggeri ed equipaggio. Il progetto di “Seabourn Ovation” è particolarmente innovativo in quanto orientato all’ottimizzazione dell’efficienza energetica e al minimo impatto ambientale, e nella costruzione sono state adottate tecnologie avanzate con standard che superano le richieste delle normative di riferimento. Richard D. Meadows, Presidente di Seabourn Cruise Line, ha commentato: “Siamo lieti di accogliere nella nostra famiglia Seabourn Ovation, una nave con cui diamo agli amanti del lusso un nuovo motivo per scegliere il nostro brand per la loro prossima vacanza. Vederla prendere forma è stato un percorso incredibile e Fincantieri ha svolto un lavoro davvero fantastico. La combinazione tra la visione del design di Adam Tihany e l’eccellente abilità artigianale di Fincantieri hanno portato a un altro risultato stupefacente”. Giuseppe Bono, Amministratore Delegato di Fincantieri ha dichiarato: “Portare a compimento una nave di questo livello di lusso e complessità è sempre un risultato da non dare per scontato e che perciò ci inorgoglisce. Per noi si tratta, inoltre, di un traguardo industriale ancor più ragguardevole se consideriamo che è la seconda consegna nell’arco di poche settimane, e che altre due unità lasceranno i nostri cantieri nei prossimi due mesi. Quattro navi da crociera, appartenenti a fasce di mercato diverse, per tre gruppi armatoriali distinti: nessun altro gruppo cantieristico può vantare referenze di questo genere, e il nostro obiettivo è di crescere e migliorare ancora”. “Seabourn Ovation” partirà per la sua crociera inaugurale della durata di 11 giorni il 5 maggio da Venezia verso Barcellona. La nave sarà presentata ufficialmente al pubblico con una cerimonia di battesimo che si terrà a Valletta, Malta il prossimo 11 maggio, alla presenza dell’attrice e cantante internazionale, Elaine Paige, che sarà madrina della nave. Fincantieri ha costruito dal 1990 ad oggi 82 navi da crociera (di cui 59 dal 2002), 65 delle quali per i diversi brand di Carnival, mentre altre 44 unità, compresi accordi, sono in costruzione o di prossima realizzazione negli stabilimenti del gruppo, di cui 9 per società armatrici del gruppo statunitense.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
27 apr 2018

6 anni passati ad alta velocità. Buon compleanno Italo

di mobilita

Il 28 aprile del 2012 Italo partiva per il suo primo viaggio lungo la tratta Napoli – Milano.  Iniziava così una splendida avventura fatta di numerosi traguardi raggiunti che si sono subito trasformati in nuovi obiettivi da superare. Grazie alla lungimiranza degli investitori, alla qualità dei servizi offerti, al comfort del treno, alla cortesia e professionalità dei propri dipendenti, Italo è passato dai 6 milioni di passeggeri del 2014 ai 13 milioni del 2017 con la volontà di crescere ancora partendo proprio dal network. Oggi infatti Italo collega 19 stazioni di 14 città e dal 1° Maggio 2018 implementerà ulteriormente il proprio network garantendo nuovi collegamenti lungo la trasversale Torino-Milano-Venezia. Per rendere possibile tutto questo Italo ha acquistato da Alstom 17 nuovi treni EVO, di cui 10 già in servizio dal 1° Maggio, e ha selezionato oltre 150 nuove persone per garantire l’eccellenza che da sempre contraddistingue il servizio offerto. Inoltre con l’integrazione del proprio network grazie all’intermodalità rotaia-gomma di Italobus, ha unito maggiormente il Paese, collegando per mezzo di pullman di ultima generazione numerose  località non ancora raggiunte dall’AV. Italo durante questi sei anni non ha mai tralasciato l’interesse per la salvaguardia  dell’ambiente, dei beni culturali nostrani e la tutela dei diritti di genere, sostenendo con orgoglio importanti iniziative sociali e culturali, e promuovendo campagne di sensibilizzazione contro gli sprechi energetici, volte a tutelare il nostro pianeta. Tutti i traguardi raggiunti da Italo non sono passati inosservati all’estero, diverse società straniere hanno infatti guardato con interesse alla sua nascita ed al suo sviluppo, in quanto primo operatore completamente privato ad entrare nel mercato ferroviario dell’Alta Velocità in grado di offrire a prezzi competitivi un servizio di alta qualità. Una storia di successo che ha fatto parlare di sé in giro per il mondo, attirando l’interesse del fondo GIP (Global Infrastructure Partners), fondo americano interamente dedicato alle infrastrutture con tre direttrici principali: trasporti, energia e rifiuti, che, a febbraio di quest’anno,  ha avanzato un’offerta per l’acquisizione del 100% di Italo, accettata dai soci e perfezionata nella giornata di ieri. Il risultato raggiunto è stato reso possibile grazie all’impegno di tutto il team di Italo, ma non solo: la sua forza restano infatti i viaggiatori che ogni giorno lo scelgono e per questo è stato loro chiesto di fare gli auguri al treno più moderno d’Europa.In tanti hanno partecipato con entusiasmo all’iniziativa condividendo la propria esperienza attraverso i canali social ufficiali di Italo che non avrebbe potuto festeggiare in modo migliore il suo sesto compleanno!

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
27 apr 2018

REGGIO CALABRIA | In arrivo i primi 14 nuovi autobus

di mobilita

Oggi alle ore 17,00 nella splendida cornice di Piazza del Popolo di Reggio Calabria, il sindaco Giuseppe Falcomatà presenterà alla città i primi 14 autobus frutto del finanziamento europeo Pon Metro, insieme all’assessore alla mobilità Giuseppe Marino e all’amministratore unico di Atam Francesco Perrellli. Nei giorni scorsi sono state completate le procedure di immatricolazione e le altre formalità che consentiranno all’azienda di trasporti comunale Atam di rafforzare immediatamente il parco macchine comunale per le esigenze del trasporto pubblico locale. A questi 14 autobus, per cui sono stati impegnati già circa 3 milioni e mezzo di euro del programma Pon Metro, ne seguiranno altri 25 entro ottobre, a completamento della scheda progetto di rafforzamento dei mezzi della flotta comunale per il trasporto pubblico locale programmata sull’asse mobilità del programma coordinato dall’Agenzia della Coesione Territoriale e destinato a tutte le città metropolitane. Ma c’è di più. In collaborazione con l’ufficio marketing di Atam, lo staff di comunicazione del Pon Metro avvierà a Piazza del Popolo un processo di partecipazione. Tutti i cittadini che accorreranno in piazza, aderendo all’iniziativa “ Chiamami per nome” potranno proporre un nome da dare ai nuovi “nati” targati Pon metro, ricevendo in cambio un simpatico gadget. Un modo per fare sentire questi nuovi mezzi, “a casa” in nome della buona mobilità. L’iniziativa proseguirà sul sito iopartecipo.reggiocal.it. Tutti i cittadini sono invitati a prendere parte a questa occasione di condivisione e

Leggi tutto    Commenti 0