Articolo
18 mar 2019

GENOVA | La Ferrovia Genova Casella si prepara a celebrare i 90 anni e cambia look

di mobilita

Inaugurata nel 1929, la ferrovia Genova Casella compie quest’anno 90 anni; un traguardo considerevole per il treno storico che, da quasi un secolo, porta genovesi e turisti alla scoperta delle tre valli, Bisagno, Polcevera e Scrivia, attraverso panorami mozzafiato. In attesa di compiere gli anni il 1° settembre, la ferrovia si prepara cominciando dal look. Una nuova livrea celebrativa dedicata ai 90 anni vestirà alcune elettromotrici e carrozze del trenino, a partire dall’elettromotrice A12. Con questa livrea Regione Liguria e AMT vogliono vivere, insieme ai tanti viaggiatori che utilizzeranno il treno nei mesi primaverili ed estivi, l’attesa della grande festa che si celebrerà proprio il 1° settembre. Una nuova livrea realizzata su misura per una “vecchia signora” che in realtà è al passo con le più moderne tecnologie applicate al trasporto. In questi ultimi anni, infatti, la ferrovia Genova Casella si è trasformata grazie ai finanziamenti che Regione Liguria ha stanziato per il rinnovamento tecnologico dell’impianto, sia delle vetture sia della linea. Tutte le elettromotrici sono oggi dotate del Vigilante attivo, il sistema di sicurezza che verifica l’effettiva presenza vigile del macchinista, e del Simon, il Sistema di Monitoraggio Satellitare già applicato da AMT sul parco bus. I rallentamenti lungo linea sono diminuiti, tanto che oggi il tempo di percorrenza su tutta la tratta è inferiore all’ora. I nuovi progetti già avviati riguardano: il revamping di 4 elettromotrici e l’adeguamento del deposito di Casella che, nel corso del 2020, diventerà la seconda officina della ferrovia. Inoltre, il Ministero dei Trasporti metterà a disposizione oltre 18 milioni di euro nell’ambito del “Piano nazionale sicurezza ferrovie non interconnesse”; questo finanziamento consentirà, in particolare per la ferrovia Genova Casella, di progettare e realizzare il nuovo sistema di controllo di sicurezza dell’esercizio ferroviario in presenza di eventuali gravi criticità.   "Uno dei primi atti che ho fatto in Regione - ha dichiarato l'Assessore regionale ai Trasporti Gianni Berrino - è stato sbloccare i lavori che hanno permesso la riapertura del trenino di Casella che, oltre ad essere un mezzo di trasporto utile per gli abitanti della vallata, è anche una grande attrattiva che convoglia numerosi turisti interessati a riscoprire e a vivere appieno le bellezze dell'entroterra genovese". “In novant’anni tante cose cambiano, le città si modificano e variano le esigenze dei cittadini. Apparentemente sembra che la ferrovia Genova Casella sia l’unica cosa rimasta uguale negli anni, invece è molto cambiata – ha sottolineato Marco Beltrami Amministratore unico di AMT - Nuove tecnologie sono state inserite, nuovi apparati per la sicurezza installati, tante modifiche sono state fatte al tracciato. Tutto per renderla sempre attuale e in linea con le esigenze della clientela”.  La nuova livrea è caratterizzata dal logo retrò ispirato alla storia della ferrovia; il logo è stato realizzato e donato a Regione Liguria e ad AMT dalla società di Firenze STM Engeeniring, che sta eseguendo la progettazione del revamping di alcune macchine, compreso il locomotore storico 29.  Caratteristiche della Ferrovia La ferrovia Genova Casella è un treno storico, a scartamento ridotto. Si snoda su un percorso lungo circa 25 km caratterizzato da forti pendenze, crinali appenninici e dirupi, quasi come una “ferrovia di montagna”; le curve caratterizzano infatti il 45% del tragitto per una pendenza massima del 45 per mille. La ferrovia parte da Genova Manin, a quota 93 metri, per giungere ai 410 metri del capolinea di Casella, dopo aver valicato Crocetta d’Orero, il punto più alto a 458 metri. Il treno ha una forte valenza turistica in quanto permette di raggiungere le splendide campagne e valli alle spalle di Genova. Il suo fascino attira da sempre gli appassionati del mondo ferroviario, gli amanti della storia e i turisti che desiderano esplorare l’entroterra. Ogni anno la ferrovia è utilizzata da oltre centomila viaggiatori. I servizi offerti Sono tanti i servizi e le possibilità che la ferrovia offre ai viaggiatori. Oltre al servizio ordinario quotidianamente programmato, vi è la possibilità di prenotare treni speciali formati in particolare da vetture storiche caratteristiche del parco mezzi Genova Casella. Si tratta di vetture che hanno nella loro unicità un fascino particolare permettendo di effettuare veri e propri “viaggi nel tempo”. Comitive autonome o agenzie di viaggio possono riservare carrozze e richiedere servizi dedicati; tutte le informazioni si possono consultare su www.ferroviagenovacasella.it

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
16 mar 2019

GENOVA | Ritorna “5 Terre Express” con un nuovo look

di mobilita

Un nuovo look per il “5 Terre Express” che da oggi collegherà i borghi liguri Patrimonio dell'Umanità dell'Unesco, realizzato da Trenitalia insieme alla Regione Liguria.  Da quest’anno i treni Vivalto si presenteranno con una nuova grafica esterna, posizionata su tutte le porte, dedicata alle Cinque Terre. Già da oggi sono in circolazione i primi treni con la nuova livrea che progressivamente vestirà tutti i convogli. I nuovi treni sono stati presentati dal Direttore Regionale Trenitalia Liguria, Giovanna Braghieri al Presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, all’Assessore ai Trasporti Regione Liguria Giovanni Berrino, alle Autorità locali e alla stampa nel corso del viaggio da La Spezia a Levanto. Saranno 46 i treni regionali che fino a domenica 3 novembre potenzieranno l’offerta, concordata e voluta dalla Regione Liguria. Fermeranno in tutti e cinque i borghi spezzini, offrendo oltre 22mila posti a sedere aggiuntivi sui treni delle Cinque Terre. Salgono così a 99 le corse regionali Trenitalia in arrivo e partenza tutti i giorni: da sei a otto corse ogni ora (tre/quattro per senso di marcia) a servizio dei turisti in visita a Monterosso, Vernazza, Corniglia, Manarola e Riomaggiore. In ogni stazione sarà attivo, 7 giorni su 7, il servizio di Customer Care curato da Trenitalia Regionale Liguria. Personale specializzato riconoscibile dal gilet rosso – con il supporto di desk e/o totem informativi – opererà in tutte le stazioni per accogliere, informare e assistere le persone che utilizzano i treni per raggiungere le terre del parco. Nessuna variazione sui prezzi dei biglietti rispetto le precedenti edizioni. Il servizio, come concordato con la Regione Liguria, prevede una tariffa dedicata da 4 euro a tratta (2 euro i ragazzi da 4 fino a 12 anni non compiuti) oppure un supplemento di 2,40 euro per chi proviene o riparte da una località esterna alle 5 Terre. Disponibile anche la "Cinque Terre Card", carta giornaliera o plurigiornaliera che consente di utilizzare i treni e tutti i servizi del Parco 5 Terre. Sono esclusi dalla tariffa “5Terre” tutti i viaggiatori residenti nella Regione Liguria. “Il 5 Terre Express è una sfida che stiamo vincendo tutti insieme, istituzioni, aziende, cittadini. Di fronte all'imponente aumento degli arrivi negli ultimi anni abbiamo messo in campo una soluzione che racconta da sola, e oggi ancora di più con la nuova veste e i nuovi servizi, - ha dichiarato il Presidente Giovanni Toti - quanto questo territorio ama  le Cinque Terre e vuole che tutti le conoscano, godendo della bellezza di una destinazione unica che tutto il mondo ci invidia. Siamo andati avanti migliorando progressivamente. Oltre alle novità che presentiamo oggi, come abbiamo già annunciato in occasioni precedenti non ci fermiamo e guardiamo al futuro: l'intesa per fare della stazione di Migliarina il capolinea del 5 Terre Express aprirà nuove possibilità e renderà ancora più agevole l'arrivo e la partenza”. "Inauguriamo oggi il nuovo look e i nuovi servizi ai viaggiatori del Cinque Terre Express: un treno che negli ultimi anni ha permesso ai turisti di viaggiare più comodamente e velocemente - ha dichiarato l'assessore regionale ai Trasporti Gianni Berrino - Con un treno ogni 20 minuti i disagi degli anni precedenti sono azzerati e il flusso turistico verso queste splendide località della nostra regione è in crescente aumento. Anche il Parco, grazie alla vendita del biglietto treno+parco, ha a disposizione risorse che sono cresciute moltissimo proprio grazie al Cinque Terre Express, riversando benefici su tutto il territorio". “Continua l’impegno di Trenitalia per migliorare la qualità del viaggio della clientela pendolare  incentivando al tempo stesso un turismo sempre più sostenibile, comodo e sicuro eliminando lo stress da traffico stradale e arrivando direttamente nel cuore dei luoghi più incantevoli d’Italia. I servizi 5 terre express insieme all’assistenza dedicata alla clientela - ha informato il Direttore Regionale Trenitalia  Giovanna Braghieri - sono sempre più graditi così come risulta dai sondaggi, svolti da società esterne incaricate, che evidenziano un 86% di viaggiatori soddisfatti, in crescita del 2% rispetto all’anno precedente (2018 vs 2017). Gradimento che si riflette anche sull’aumento del numero di persone che scelgono il treno per raggiungere e muoversi all’interno dei borghi in modalità green”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
16 mar 2019

VENEZIA | L’Autorità Portuale avvia ricorso contro Mibac sul vincolo dei canali navigabili

di mobilita

L'Autorità di Sistema Portuale del Mar Adriatico Settentrionale ha avviato il ricorso contro il vincolo d'interesse culturale, posto dal ministero dei Beni culturali, sui canali navigabili della Giudecca e sul bacino di San Marco. L’imposizione di un vincolo, così come formulata dal ministero per i Beni e le Attività culturali, secondo l'autorità portuale, metterebbe a serio rischio la possibilità non solo di transito delle navi da crociera, ma anche il trasporto pubblico e il trasporto urbano di merci e persone che ricorrono, per operare, agli spazi dati in concessioni a istituzioni pubbliche e soggetti privati. "L'Autorità di Sistema Portuale del Mar Adriatico Settentrionale è ovviamente favorevole alla tutela della città e dell'ambiente veneziano. Per questo l'Ente ha proceduto, come atto dovuto, a proporre un ricorso gerarchico per ribadire la competenza sulle aree interessate dal provvedimento, così come previsto dalla legge, propria del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti che esercita attraverso la propria articolazione funzionale ovvero l'Autorità di Sistema". «Questo provvedimento serve per rafforzare la tutela su Venezia» afferma il Mibac«Siccome il passaggio della grandi navi è transitorio, non viene contemplato dal vincolo paesaggistico del 1985, mentre in questo modo si inserisce un provvedimento innovativo che permetterà di lavorare con altri ministeri, come quello delle Infrastrutture e dell’Ambiente per una tutela maggiore delle acque». 

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 mar 2019

Boeing svela il nuovo 777X completamente assemblato

di mobilita

Boeing svela, in una presentazione riservata ai soli dipendenti, il nuovo 777X completamente assemblato. Basandosi sul successo delle famiglie 777 e 787 Dreamliner, il 777X sarà il più grande ed efficiente jet bimotore al mondo, ineguagliato in ogni aspetto delle prestazioni. Le nuove tecnologie presenti nel nuovo modello sono: Ala composita ad alta campata con punta pieghevole Design del motore a fogli puliti Nuova esperienza dei passeggeri Verranno utilizzati i nuovi motori General Electric GE-9X con una spinta dichiarata in 105.000 libbre, pari a 470kN, con il 5% più basso di consumo di carburante specifico, il 10% di costi di carburante inferiori rispetto a -300ER, livelli di rumore 15db all'interno del margine 4 dello stag, 29% di emissioni entro il margine CAEP / 8.     Ma le prestazioni sono solo parte della storia. L'interno della cabina del 777X si ispira ai comfort e alle comodità del 787 Dreamliner, con finestre più grandi, una cabina più ampia, nuove luci e un'architettura migliorata, tutte personalizzate per un'esperienza 777X unica. Il nuovissimo 777X. È un modo migliore di volare. La Boeing ha già ricevuto 344 ordini per questo nuovo aereo e di questi 150 sono di Emirates. Ti potrebbe interessare: Svelate le prime immagini della cabina del Boeing 777X

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 mar 2019

Airbus ha avviato a Singapore le prove di consegna pacchi terra-nave con il proprio drone Skyways

di mobilita

Si tratta della prima occasione in cui la tecnologia dei droni viene impiegata in un porto per la consegna rapida alle navi all’ancora di oggetti di piccole dimensioni. Il primo volo di consegna terra-nave, con 1,5 kg di materiali di consumo stampati in 3D, è stato effettuato verso la nave “M/V Pacific Centurion” della Swire Pacific Offshore, adibita all’ancoraggio delle piattaforme offshore (Anchor Handling Tug Supply), situata a 1,5 km dal Molo Sud del Porto di Singapore. Dopo essere atterrato in sicurezza sul ponte della nave e aver depositato il carico nelle mani del comandante, il velivolo senza pilota Skyways è poi tornato rapidamente alla propria base, segnando un tempo di volo totale di dieci minuti. I test sono effettuati in collaborazione con il partner Wilhelmsen Ships Services, una delle società leader nel settore della logistica marittima e dei servizi portuali. Durante le prossime prove il drone Skyways di Airbus decollerà dal molo con una capacità di carico utile fino a 4 kg e una navigazione autonoma verso le navi, lungo “corridoi aerei” predeterminati, fino a 3 km dalla costa. “Siamo entusiasti di effettuare questo primo test nel settore marittimo. Questo traguardo è il culmine di mesi di intensa preparazione da parte del nostro team e della stretta collaborazione con il nostro partner e rapresenta per noi un avanzamento nel settore marittimo”, ha dichiarato Leo Jeoh, Lead Skyways Program di Airbus. “Siamo inoltre felici di compiere un ulteriore passo avanti nel campo della mobilità area urbana di Airbus, alla ricerca di una migliore comprensione di ciò che occorre per pilotare in sicurezza velivoli a guida autonoma sicuri e affidabili”. “L’operazione ormai collaudata delle consegne terra-nave da parte di droni in uno dei porti più trafficati del mondo dimostra come il duro lavoro, gli investimenti e la fiducia che noi e i nostri partner abbiamo riposto negli ultimi due anni nel progetto Agency by Air fossero giustificati”, ha dichiarato Marius Johansen, Vice President Commercial, Ships Agency di Wilhelmsen Ships Services. “La consegna via launch boat di ricambi urgenti, forniture mediche e denaro contante nei porti di tutto il mondo è una parte consolidata del nostro portafoglio di servizi. Le moderne tecnologie come i velivoli senza pilota sono un nuovo strumento, molto interessante, con cui possiamo far progredire il nostro settore e migliorare il servizio verso i nostri clienti”. L’utilizzo di velivoli senza pilota nell’industria marittima apre la strada a un possibile ampliamento del portafoglio dei servizi delle agenzie navali, accelerando le consegne fino a sei volte, riducendone i costi fino al 90%, diminuendo l’impatto ambientale e limitando significativamente i rischi di incidenti associati alle consegne via launch-boat. A giugno 2018 Airbus e Wilhelmsen Ships Services hanno siglato un accordo per lo sviluppo di velivoli senza pilota end-to-end per consegne sicure terra-nave. Questa collaborazione unisce la vasta esperienza di Airbus nelle aeronautical vertical lift solutions alla grande esperienza di Wilhelmsen nei servizi d’agenzia marittima. Presso il molo sud del porto, grazie all’interessamento dell’Autorità portuale e marittima di Singapore, nel novembre 2018 sono stati allestiti una piattaforma di atterraggio e un centro di controllo. L’agenzia marittima ha anche individuato gli ancoraggi delle navi per le prove, mentre l’Autorità per l’aviazione civile di Singapore ha lavorato con Airbus e Wilhelmsen per garantirne la sicurezza.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 mar 2019

Alitalia: a febbraio forte crescita traffico lungo raggio

di mobilita

Forte crescita del traffico passeggeri di lungo raggio e dei ricavi da attività cargo di Alitalia nel mese di febbraio. Nel secondo mese dell’anno, la Compagnia italiana ha registrato un incremento del 2,7% dei passeggeri sulle rotte intercontinentali rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. In crescita anche i ricavi da traffico passeggeri, sempre relativi al lungo raggio, saliti dell’1,2% rispetto allo stesso periodo del 2018. Molto positivi anche i dati dei ricavi legati al settore cargo, saliti del 4,9% rispetto al febbraio dell’anno precedente. I risultati ottenuti sulle rotte intercontinentali hanno contribuito ai ricavi complessivi consentendo ad Alitalia di registrare il quindicesimo mese consecutivo di crescita nel fatturato totale da traffico passeggeri. L’incremento ottenuto a febbraio di quest’anno va poi paragonato con lo stesso mese del 2018 quando la Compagnia registrò un aumento dei ricavi dell’8,2% rispetto al febbraio del 2017.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 mar 2019

NAPOLI | Riparte il Campania Express

di mobilita

In un ora da Napoli a Sorrento passando per i principali siti archelogici della Campania e le meravigliose località della penisola sorrentina A partire da sabato 16 marzo tutti i giorni fino al 3 novembre 2019, il Campania Express effettuerà 8 corse per Sorrento su vagoni dotati di aria condizionata, posti a sedere e possibilità di acquistare online i biglietti. Un collegamento veloce e confortevole che, in meno di 1 ora, al costo di soli 8 euro, dal centro della città di Napoli condurrà i visitatori direttamente nel cuore di alcune delle maggiori mete di attrazione turistico, ambientale e culturale della Regione: Sorrento, Pompei, Ercolano, Oplonti, Castellammare di Stabia(per la Funivia Faito), Vico Equense e da quest’anno anche a Meta e Piano di Sorrento. I biglietti del Campania Express si possono acquistare online dal sito eavsrl.it e sull’app GoEav, nonché negli Infopoint di Porta Nolana, Piazza Garibaldi e Montesanto.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 mar 2019

Ernest Airlines annuncia nuovi voli da Milano Malpensa, Roma Fiumicino e Genova

di mobilita

Ernest annuncia che a partire dal 21 marzo 2019, aprirà nuovi  collegamenti verso l’aeroporto di Kharkiv da Milano Malpensa e Roma Fiumicino, fino a 3 frequenze settimanali. La nuova rotta Genova – Kiev sarà invece operata a partire dal 23 marzo 2019, 2 volte a settimana. Con i nuovi voli, Ernest Airlines opererà un totale di 13 rotte da/per l’Ucraina da 7 aeroporti italiani (Bologna, Genova, Milano Bergamo Milano Malpensa, Napoli, Roma Fiumicino e Venezia Marco Polo) verso tre città ucraine (Kharkiv, Kiev e Lviv) consolidando e rafforzando il suo ruolo primario tra i collegamenti tra Italia e Ucraina. ”Ernest Airlines ha iniziato ad operare regolarmente voli di linea dall’aprile 2017 e ha appena festeggiato 1 anno di voli diretti dall’Italia per l’Ucraina. La capacità di affermarci velocemente nei mercati in cui operiamo ci rende ancora più motivati e grintosi. Siamo una compagnia aerea capace di entrare ed espanderci in nuovi mercati con buon senso e tanta passione, e questo anche grazie allo spirito giovane di quest’azienda. Qualche giorno fa abbiamo inaugurato i primi voli Milano Malpensa – Kiev e Roma-Kiev e oggi annuniciamo tre nuovi voli verso l’Ucraina, mercato molto importante per Ernest’’ ha dichiarato Ilza Xhelo, Chief Commercial Officer di Ernest.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 mar 2019

ROMA | Continuano i collaudi del Corridoio Eur Laurentini-Tor Pagnotta, apertura prevista ad aprile

di mobilita

Continua il collaudo di uno dei filobus sul Corridoio della Mobilità, che da Tor Pagnotta raggiungerà il capolinea della metro B Laurentina. Il corridoio per il trasporto pubblico, di circa 5,5 Km, permetterà l’esercizio dei servizi di trasporto che interessano le aree di via Laurentina e Tor Pagnotta. L’intervento riguarda il tratto dal capolinea Laurentina della Linea B a Tor Pagnotta per uno sviluppo che ricade quasi interamente nei limiti d’ingombro delle attuali carreggiate stradali della via Laurentina e della via di Tor Pagnotta. Gli allargamenti rispetto allo stato attuale, necessari all’inserimento della nuova infrastruttura di progetto, hanno interessato pochi tratti localizzati. Il tracciato filoviario corre quasi interamente in corsia riservata. Le due corsie del filobus, una per ogni senso di marcia, corrono affiancate al centro della carreggiata attuale per quasi tutto lo sviluppo del tracciato dall’intersezione tra via Laurentina e viale dell’Umanesimo fino a Tor Pagnotta. Le fermate sono progettate secondo i seguenti principi generali: accessibilità elevata per tutti e fluidità della salita/discesa; garanzia di sicurezza per i passeggeri; ricerca del comfort; visibilità e illuminazione; informazione ai viaggiatori sul servizio normale e su eventuali perturbazioni. La lunghezza delle banchine, fatta eccezione per alcuni casi specifici, è compresa tra i 30 e 40 m. Le fermate saranno ubicate in rettilineo su tutta la loro lunghezza. Ogni fermata sarà attrezzata per l’abbattimento delle barriere architettoniche e con impianto semaforico a chiamata che prevede l’impiego di dispositivi acustici ad ausilio dell’ipovedente. Una volta ultimata la fase di collaudo, prevista ad aprile, il Corridoio sarà al servizio del territorio, di tanti cittadini e residenti che avranno a disposizione un’infrastruttura strategica con una corsia riservata e protetta per i filobus.  Ti potrebbero interessare: ROMA | Corridoio Eur Laurentina-Tor Pagnotta, installati i cavi della trazione elettrica ROMA | Proseguono i lavori per la realizzazione del “Corridoio del trasporto pubblico” ROMA | Corridoio Eur Laurentina-Tor Pagnotta, pronto entro l’autunno

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 mar 2019

Al via i lavori a Marghera per la nuova nave di Holland America Line

di mobilita

Si è svolta oggi presso lo stabilimento di Marghera la cerimonia per il taglio della prima lamiera della terza nave che Fincantieri sta realizzando per la società armatrice Holland America Line, brand di Carnival Corporation & plc, primo operatore al mondo del settore crocieristico. La nuova unità, che verrà consegnata nel 2021, sarà la diciassettesima nave costruita da Fincantieri per la società armatrice, la terza della classe “Pinnacle”, dopo “Koningsdam” e “Nieuw Statendam”, consegnate rispettivamente a marzo 2016 e a novembre 2018 dallo stesso cantiere. Avrà una stazza lorda di circa 99.500 tonnellate, una lunghezza di quasi 300 metri e potrà ospitare a bordo 2.662 passeggeri in oltre 1.300 cabine. Sarà contraddistinta da uno stile moderno e contemporaneo, in armonia con le caratteristiche di classica eleganza, di cui si caratterizzano tutte le navi del brand. Il progetto della nave sarà orientato all’ottimizzazione dell’efficienza energetica e al minimo impatto ambientale, rispondendo alle più stringenti e attuali normative di sicurezza. Fincantieri ha costruito dal 1990 ad oggi 89 navi da crociera (di cui ben 66 dal 2002), mentre altre 54 unità sono in costruzione o di prossima realizzazione negli stabilimenti del Gruppo.

Leggi tutto    Commenti 0