Articolo
16 lug 2019

REGIONE SICILIANA | Firmato dm per continuità aeroporti Trapani e Comiso

di mobilita

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, in conformità con l’esito della Conferenza di Servizi, ha firmato il decreto ministeriale per imporre gli oneri di servizio pubblico su alcune rotte da e per gli aeroporti di Trapani e Comiso. Il decreto è necessario per assicurare la continuità territoriale aerea siciliana attraverso servizi aerei che siano adeguati, regolari, continuativi e da svolgersi con voli di linea. Gli oneri di servizio diventeranno obbligatori dal 29 marzo 2020. In particolare saranno soggette a oneri di servizio pubblico le rotte da Comiso a Roma Fiumicino e Milano Linate e viceversa, da Trapani a Trieste, Brindisi, Parma, Ancona, Perugia e Napoli e viceversa. Per ogni singola tratta il vettore dovrà garantire all’utenza frequenze minime, orari e un numero minimo di posti. Il decreto prevede anche le tariffe massime da applicare per tutto l’anno su ciascuna rotta onerata, sia per i residenti in Sicilia che per i non residenti. Per assicurare la continuità territoriale da e per gli aeroporti di Comiso e Trapani si è stimato un fabbisogno finanziario massimo complessivo di 48.373.020,30 euro, di cui 31,057 milioni di euro a carico dello Stato e 17,315 milioni a carico della Regione Siciliana, indispensabile per far fronte agli obblighi di compensazione nell’eventualità si debba procedere all’aggiudicazione del servizio per il triennio tramite gare pubbliche, per mancata presentazione di accettazione da parte di un vettore senza compensazione e senza diritti di esclusiva. Per ogni singola tratta il vettore dovrà garantire all’utenza le frequenze minime, gli orari e il numero minimo di posti secondo le indicazioni dei seguenti schemi: Il testo del decreto è liberamente consultabile a questo link: Decreto Ministeriale Continuità Territoriale Trapani e Comiso 

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 lug 2019

Più sconti e meno stress per chi sceglie il treno per andare al mare in Sicilia

di mobilita

Con Trenitalia è possibile raggiungere comodamente la spiaggia senza stress di traffico e parcheggio usufruendo inoltre degli sconti dedicati per i clienti regionali. In Sicilia è possibile raggiungere le località di Tusa, Fontane Bianche, S. Teresa di Riva o Campofelice di Roccella. Per ottenere lo sconto è necessario esibire alle casse delle strutture convenzionate un biglietto di corsa semplice o abbonamento regionale valido. I bambini sotto i 12 anni pagano la metà, sotto i 4 anni viaggiano gratis. TUSA Si potrà raggiungi comodamente la spiaggia di Tusa, che anche quest’anno ha ottenuto la Bandiera Blu: a pochissimi passi dalla stazione sarai subito arrivato per goderti una giornata di Mare! Raggiungi Tusa da Palermo e provincia e dalle tante fermate della costa tirrenica: ogni giorno decine di treni ti accompagneranno a destinazione. Mostra il tuo biglietto o abbonamento ai lidi convenzionati ed ottieni lo sconto del 20% su ristorazione e noleggio attrezzature da spiaggia. Idee di viaggio: da Palermo C.le: partenza alle ore 09.38 (arrivo alle 10.49) e rientro da Tusa alle ore 19.36. (6,90€ adulti – 3,50€ bambini, solo andata) da Bagheria: partenza alle ore 09.49 (arrivo alle 10.49) e rientro da Tusa alle ore 19.36 (6,20€ adulti – 3,20€ bambini, solo andata) da Termini Imerese: partenza alle ore 10.06 (arrivo alle 10.49) e rientro da Tusa alle ore 19.36 (5,10€ adulti – 2,60€ bambini, solo andata) da Campofelice di Roccella: partenza alle ore 10.16 (arrivo alle 10.49) e rientro da Tusa alle ore 19.36 (3,80€ adulti – 1,90€ bambini, solo andata) da Cefalù: partenza alle ore 10.27 (arrivo alle 10.49) e rientro da Tusa alle ore 19.36 (3,10€ adulti – 1,70€ bambini, solo andata) da S. Agata di Militello: partenza alle ore 12.14 (arrivo alle 12.46) e rientro da Tusa alle ore 19.12 (3,80€ adulti – 1,90€ bambini, solo andata. FONTANE BIANCHE Partendo da Siracusa e provincia è possibile raggiungere il mare risparmiando lo stress del traffico cittadino. Mostrando il tuo biglietto avrai diritto allo sconto del 20 % sul noleggio di sdraio, ombrellone, lettino e sulla ristorazione. Idee di viaggio (da lunedì a sabato): da Siracusa: partenza alle ore 10.27 (arrivo alle 10.41) e rientro da Fontane Bianche alle ore 18.21 o 18.39 (2,50€ adulti – 1,70€ bambini, solo andata) da Avola: partenza alle ore 09.37 (arrivo alle 09.47) e rientro da Fontane Bianche alle ore 17.55 o 20.33 (2,50€ adulti – 1,70€ bambini, solo andata) da Noto: partenza alle ore 09.29 (arrivo alle 09.47) e rientro da Fontane Bianche alle ore 17.55 o 20.33 (2,50€ adulti – 1,70€ bambini, solo andata) da Rosolini: partenza alle ore 09.13 (arrivo alle 09.47) e rientro da Fontane Bianche alle ore 17.55 o 20.33 (3,80€ adulti – 1,90€ bambini, solo andata) da Pozzallo: partenza alle ore 08.57 (arrivo alle 09.47) e rientro da Fontane Bianche alle ore 17.55 o 20.33 (4,30€ adulti – 2,20€ bambini, solo andata) da Modica: partenza alle ore 08.26 (arrivo alle 09.47) e rientro da Fontane Bianche alle ore 17.55 o 20.33 (6,20€ adulti – 3,20€ bambini, solo andata). SANTA TERESA DI RIVA Chi sceglie il treno può raggiungere  il lungomare Bandiera Blu di Santa Teresa di Riva con la stazione a pochissimi passi dalla spiaggia senza lo stress dei caselli, del traffico, del parcheggio! Parti da Catania, Messina e provincia e lasciati accompagnare senza pensieri! In treno conviene di più, risparmi tempo e denaro: presenta il tuo biglietto del treno presso i lidi convenzionati ed ottieni subito il 20% su noleggio attrezzature da spiaggia e sulla ristorazione! Idee di viaggio: da Catania C.le: partenza alle ore 10.15 (arrivo alle 11.25) e rientro da S. Teresa di Riva alle ore 19.08 (5,60€ adulti – 2,90€ bambini, solo andata) da Messina C.le: partenza alle ore 09.15 (arrivo alle 09.47) e rientro da S. Teresa di Riva alle ore 18.10 o 19.09 (3,80€ adulti – 1,90€ bambini, solo andata) da Taormina-Giardini: partenza alle ore 11.02 (arrivo alle 11.25) e rientro da S. Teresa di Riva alle ore 19.08 (2,50€ adulti – 1,70€ bambini, solo andata) da Giarre-Riposto: partenza alle ore 10.36 (arrivo alle 11.25) e rientro da S. Teresa di Riva alle ore 19.08 (3,80€ adulti – 1,90€ bambini, solo andata) da Acireale: partenza alle ore 10.27 (arrivo alle 11.25) e rientro da S. Teresa di Riva alle ore 19.08 (4,30€ adulti – 2,20€ bambini, solo andata) CAMPOFELICE DI ROCCELLA Campofelice di Roccella dispone di tanti collegamenti che dalla provincia ti portano al lungomare. Esci dall’uscita (lato mare) della stazione e raggiungi a pochi passi la spiaggia: mostrando il tuo biglietto alle strutture convenzionate per te subito lo sconto del 20 % sulla ristorazione e sul noleggio di ombrellone e sdraio. Idee di viaggio: da Palermo Centrale: partenza alle ore 09.38 (arrivo alle 10.15) e rientro da Campofelice di Roccella alle ore 20.18 (5,10€ adulti – 2,60€ bambini, solo andata) da Bagheria: partenza alle ore 09.49 (arrivo alle 10.15) e rientro da Campofelice di Roccella alle ore 20.18 (3,80€ adulti – 1,90€ bambini, solo andata) da Termini Imerese: partenza alle ore 10.06 (arrivo alle 10.15) e rientro da Campofelice di Roccella alle ore 20.18 (2,50€ adulti – 1,70€ bambini, solo andata)

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
12 lug 2019

In Toscana al via il test del nuovo sistema di tariffe dinamiche per i treni regionali

di mobilita

Al via da domani, sabato 13 luglio (fino al 30 settembre 2019), la sperimentazione del nuovo sistema di tariffe dinamiche di Trenitalia, società del Gruppo FS Italiane, per le persone che viaggiano sui treni regionali della linea Siena – Grosseto. Parte in Toscana la possibilità di acquistare biglietti di corsa semplice regionale a tariffa economica ridotta del 50% per chi parte tra le 9.01 e le 16.59 e tra le 20.01 e le 5.59, tutti i giorni compresi i festivi. Il test consente di differenziare il costo dei biglietti negli orari di punta e in quelli dove l’affluenza di persone che utilizzano i treni regionali è minore. Lo scopo, considerate anche le positive esperienze registrate in altri Paesi, è di stimolare la domanda delle persone, attraverso tariffe molto vantaggiose, non vincolate da orari rigidi e attrarre chi oggi utilizza il mezzo privato verso una modalità di trasporto conveniente, sicura, confortevole, ecologica e quindi maggiormente sostenibile. La tariffazione dinamica rientra fra le azioni del Gruppo FS Italiane per il rilancio del trasporto regionale e metropolitano su ferrovia con l’obiettivo di migliorare quindi la qualità di vita di milioni di pendolari. Il biglietto a tariffa economica è acquistabile su tutti i canali di vendita (biglietterie, self service, app Trenitalia, trenitalia.com, agenzie di viaggio e punti vendita Sisal, Lottomatica e Banca5) e sarà valido, come quello base, per una corsa nell’arco delle fasce orarie individuate e per il solo giorno scelto dal viaggiatore. Non saranno applicabili ulteriori sconti e non sarà possibile rimborsare il biglietto.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 lug 2019

Da ottobre 2019 tutti i voli British Airways diretti a Heathrow, Pechino saranno operati nel nuovo Daxing Airport

di mobilita

British Airways ha annunciato che tutti i voli diretti da Heathrow a Pechino e ritorno saranno operati nel nuovo Daxing Airport dal 27 ottobre 2019, con voli disponibili su ba.com da oggi. British Airways è la prima compagnia aerea internazionale a confermare che trasferirà tutte le operazioni a Pechino Daxing. Con 52.000 m2 disponibili per vendita al dettaglio, cibo, bevande e servizi, le strutture di Beijing Daxing per i clienti di British Airways comprenderanno oltre 300 negozi e ristoranti e, per gli idonei all’accesso, una nuova partner lounge. Il nuovo aeroporto dista circa 50 km dal centro di Pechino e dalla nuova area di Xiong’an e solo 80 km da Tianjin. I collegamenti di trasporto da e per Pechino Daxing includono quattro nuove autostrade, due nuove linee della metropolitana e una ferrovia ad alta velocità, che porteranno i clienti alla stazione di Pechino Ovest in meno di 20 minuti. Nei prossimi anni è prevista l’apertura di una nuova stazione terminale nel Lize Business District. Noella Ferns, British Airways Executive Vice President in Greater China and the Philippines, ha dichiarato: “Siamo molto entusiasti di trasferirci a Beijing Daxing. Il nuovo aeroporto offrirà ai nostri clienti che volano da e verso Pechino un’esperienza di livello mondiale, con strutture all’avanguardia tra cui una lounge migliorata per i nostri clienti Club World e First. Sosterrà anche la nostra ambizione di aumentare gli spostamenti per lavoro e tempo libero tra la Cina e il Regno Unito”. Beijing Daxing, che dovrebbe essere inaugurato a settembre 2019, ospiterà inizialmente quattro piste e un terminal. In futuro, includerà altre tre piste e un secondo terminal. La mossa aiuterà inoltre British Airways a rafforzare e sviluppare la propria rete attraverso il suo accordo di codeshare con China Southern Airlines, che avrà base anche nel nuovo aeroporto. La rotta da Londra a Pechino continuerà come servizio giornaliero, operata da un Boeing 787-9 in inverno e da un Boeing 777-300 in estate, con quattro cabine: First, Club World (Business Class), World Traveller Plus (Premium Economy) e World Traveller (Economy). British Airways inoltre ha inaugurato la sua nuova lounge a San Francisco, la terza lounge degli Stati Uniti, in seguito alla recente apertura della sua First and Club lounge al Terminal 7 di New York JFK. La nuova lounge si sviluppa su 665 metri quadrati, con una serie di zone per soddisfare le esigenze dei propri clienti. Carolina Martinoli, Director of Brand and Customer Experience di British Airways, ha dichiarato: “Sappiamo che le lounge rappresentano una parte importante del viaggio per alcuni dei nostri clienti, quindi siamo lieti di poter aprire questo nuovo spazio a San Francisco, la terza lounge negli Stati Uniti che beneficia del nostro programma di investimenti”. Questa lounge con il nuovo concetto di design segue le Club e First lounge a New York JFK, Roma e Aberdeen in Scozia. La lounge British Airways a Johannesburg sarà la prossima, con ulteriori investimenti programmati a Ginevra, Chicago e presso l’hub della compagnia aerea, London Heathrow.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 lug 2019

In servizio da oggi il primo Pop fra Bologna e Imola

di mobilita

In servizio da oggi il primo Pop fra Bologna e Imola. Cinque le prime corse che saranno garantite nei giorni feriali dal nuovo treno, con partenze da Bologna verso Imola alle 14.18 e alle 16.12 e da Imola in direzione del capoluogo emiliano alle 15.08, 17.08 e 18.40. Tutte le corse effettuano le fermate di Bologna San Vitale, San Lazzaro di Savena, Ozzano, Varignana e Castel San Pietro Terme. Pop è il nuovo treno regionale a mono piano e media capacità di trasporto, a 3 o 4 casse, con 4 motori di trazione, progettato e costruito da Alstom. Viaggia a una velocità massima di 160 km/h, ha un’accelerazione maggiore di 1 m/sec2 e trasporta circa 530 persone, con oltre 300 posti a sedere nella versione a 4 casse, e circa 400, con 200 sedute, in quella a 3 casse. Attualmente è già in servizio fra Bologna e Marzabotto (linea Bologna – Porretta) e fra Bologna e Poggio Rusco (linea Bologna – Verona) per un totale – compresi i servizi operativi da oggi - di 13 corse. In Emilia Romagna sono già in servizio anche i primi nuovi treni Rock, sulle linee Bologna – Parma, Bologna – Milano, Rimini – Bologna e Bologna – Ravenna- Rimini per un totale di 8 corse. Rock è il nuovo treno regionale a doppio piano e alta capacità di trasporto progettato e costruito da Hitachi Rail Italy. Un treno per i pendolari a 4, 5 o 6 casse con prestazioni paragonabili a quelle di una metropolitana. Può raggiungere i 160 km/h di velocità massima con un’accelerazione di 1,10 m/sec2 e ospitare circa 1.400 persone, con oltre 700 sedute nella composizione più lunga. Sono complessivamente 86 – 39 Rock e 47 Pop – i nuovi treni acquistati da Trenitalia e destinati all’Emilia-Romagna, la cui consegna proseguirà a ritmi serrati fino ai primi mesi del 2020. I nuovi treni regionali Rock e Pop sono riciclabili fino al 97% con una riduzione del 30% dei consumi energetici rispetto ai treni di precedente generazione. Insieme a una sempre maggiore affidabilità (telediagnostica di serie) ed elevati standard di security (telecamere e monitor di bordo con riprese live), sono disponibili diverse configurazioni esterne e interne realizzate per rispondere alle esigenze individuate dal committente Regione.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 lug 2019

GENOVA | Ecco i nuovi autobus da 18 metri per AMT

di mobilita

Proseguono le buone notizie per gli utenti di Amt, soprattutto per quelli che usufruiscono delle linee 1, 7, 18 e 18/. Stamattina piazza De Ferrari è stata il palcoscenico di un paio dei 43 nuovi autobus Citaro G Mercedes da 18 metri che l’azienda di trasporto pubblico genovese ha recentemente aggiunto alla sua nuova flotta: 20 nuovi mezzi da 10,5 metri entrati in servizio le scorse settimane e gli altri 23 lunghi 9,5 metri pronti entro fine mese. I nuovi autobus saranno ospitati nelle rimesse di Cornigliano e Sampierdarena e sono Euro 6, quindi a basso impatto ambientale. Tra le loro caratteristiche vi è l'offerta di oltre 150 posti totali di cui 41 a sedere. Sono estremamente moderni e di alta qualità in ogni loro aspetto, dotati di pianale ribassato, pedana per l’accesso delle persone in carrozzella, 4 porte di cui 3 scorrevoli, impianto di climatizzazione, telecamere per la videosorveglianza a bordo e conta passeggeri. Entreranno in servizio dalle prossime settimane e sono stati acquistati grazie al finanziamento POR-FERS di 11.761.986 euro erogato da Regione Liguria con l’aggiunta di un cofinanziamento da parte di Amt pari a 2.940.497 euro. Si tratta di un rilevante passo avanti nel continuo processo di miglioramento del servizio e di ammodernamento del parco vetture. «Sono particolarmente soddisfatto per questa nuova tappa di ringiovanimento della flotta di AMT realizzata grazie alla collaborazione dell’assessore Berrino e ai finanziamenti erogati – ha dichiarato il vicesindaco e assessore comunale alla mobilità Stefano Balleari -. L’arrivo di questi nuovi bus potrà migliorare ulteriormente il servizio con grande soddisfazione dei cittadini, apportando anche importanti benefici per l’azienda in termini di manutenzione. Tutto questo rafforza la scelta dell’Amministrazione di credere nel valore del trasporto pubblico come elemento di crescita e sviluppo della città». «Come da programma, dopo avere presentato il mese scorso i nuovi Mercedes Citaro da 10,5 metri, oggi presentiamo i nuovi bus, sempre Mercedes Citaro, da 18 metri anch'essi finanziati con risorse regionali - ha illustrato l'assessore regionale ai trasporti Gianni Berrino –. Con questi nuovi 43 mezzi, quelli già in servizio e quelli in arrivo, saliranno a 125 i nuovi autobus acquistati da AMT grazie ai finanziamenti regionali che circoleranno per le vie di Genova. Il processo di svecchiamento e potenziamento del parco mezzi dell'azienda genovese e delle altre aziende del territorio, voluto fortemente da Regione Liguria, sta procedendo a passi spediti». «È un altro passaggio importante nel nostro processo di rilancio e trasformazione – ha spiegato l’amministratore unico di Amt Marco Beltrami -. Si tratta di un consistente intervento di ammodernamento della flotta, nei numeri e di alta qualità prestazionale. Questi interventi sui mezzi danno forza e consistenza alle tante iniziative di ammodernamento in corso in AMT, come la nuova app, e ci consentono di offrire ai genovesi un salto di qualità nell’accoglienza a bordo. Ma non ci fermiamo qui: altri mezzi di misure diverse arriveranno ancora nelle prossime settimane e per altri sono in corso le gare. Ringrazio ancora una volta l’assessore Berrino e le sue strutture per tutto l’aiuto fornitoci».

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 lug 2019

BARI | Al via procedura per realizzare i nuovi varchi da e verso paesi extra Schengen nel porto

di mobilita

È stata avviata, a cura dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale, la procedura per la realizzazione dei lavori di rimodulazione e di nuova configurazione dei varchi carrabili e pedonali della port facility del Molo San Vito, e per la quale è stata indetta una conferenza di servizi decisoria, in forma semplificata e modalità asincrona, per l’acquisizione dei pareri, delle autorizzazioni e dei nulla osta degli enti interessati dalle nuove opere. L’area oggetto degli interventi si trova nella zona del porto di Bari dedicata al transito dei passeggeri provenienti o diretti in paesi extra Schengen, compresa tra la Darsena Interna e la Darsena Vecchia, dove sono ormeggiate le navi traghetto di linea con i paesi extra Schengen, come l’Albania, il Montenegro e la Croazia. La procedura è in attuazione del Programma triennale delle opere pubbliche 2019-2022 dell’AdSP del Mare Adriatico Meridionale e riguarda opere strategiche per il miglioramento e il maggiore efficientamento dei flussi di imbarco e sbarco dei passeggeri dei traghetti da e per i Paesi extra Schengen, il cui progetto di fattibilità tecnica ed economica è stato redatto dal personale interno all’Ente.    

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 lug 2019

Come sono cambiate le città con l’alta velocità

di mobilita

In Italia, il sistema Alta Velocità ha rivoluzionato lo stile di vita delle persone e la mobilità del Paese. Da un lato ha cambiato il concetto di viaggio e pendolarismo, dall’altro contribuisce anche alla rigenerazione dei grandi centri urbani e delle aree urbane limitrofe. Spazi da connettere, riscoprire e vivere. Di questi temi ha parlato Carlo De Vito, Presidente di FS Sistemi Urbani - la società di FS Italiane che valorizza il patrimonio immobiliare del Gruppo non più funzionale alle attività ferroviarie – al MAXXI di Roma nel corso dell’incontro Spazi urbani: come cambiano, e come ci stanno cambiando, terzo appuntamento del progetto Roma-Milano. Andata e Ritorno. L’appuntamento - organizzato dal MAXXI, Museo nazionale delle arti del XXI secolo, e dalla Triennale di Milano con la sponsorship di Trenitalia - è stato occasione per approfondire il ruolo dell’alta velocità ferroviaria come strumento di sviluppo dei territori e delle città, a partire da Roma e Milano collegate ogni giorno da 104 Frecciarossa. Le nuove stazioni dell’alta velocità, progettate da importanti archistar selezionate con Concorsi internazionali, sono l’elemento centrale della nuova architettura che si sta sviluppando e si svilupperà nelle aree urbane in cui sono inserite. Oltre ad essere occasione di sviluppo sono fattore per la valorizzazione degli immobili del terziario (uffici e attività commerciali). A Milano, ad esempio, secondo i dati di Nomisma, gli uffici attorno alle stazioni Rogoredo e Porta Garibaldi hanno registrato, in dieci anni, un incremento dei canoni medi, rispettivamente del 10,1% e del 9,6%, a fronte di un calo medio complessivo del 20,5% nel Capoluogo lombardo. A Roma, nello stesso periodo, i canoni medi dei negozi sono complessivamente scesi del 24,1%, mentre il calo registrato nelle aree intorno alla stazione Tiburtina è stato dell’ordine del 2%. Torino Porta Susa, Reggio Emila AV Mediopadana, Bologna Centrale AV, Roma Tiburtina e Napoli Afragola hanno ridefinito anche il concetto stesso di stazione. La stazione non è più solo un luogo dove iniziare o terminare un viaggio, ma una nuova piazza urbana dove incontrarsi, fare acquisti e riappropriarsi del proprio tempo. I nuovi hub, in alcuni casi vere proprie opere d’arte, oltre ad essere funzionali per le persone sono elemento trainante per la riqualificazione del tessuto urbano circostante.

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
10 lug 2019

easyjet lancia nuove rotte dall’Italia verso il nord d’Africa e il medioriente per il prossimo inverno

di Roberto Lentini

Dagli aeroporti di Milano Malpensa e Venezia sarà possibile raggiungere, per la prima volta - dal 27 ottobre da Milano Malpensa e dal 29 ottobre Venezia - con un volo diretto, Aqaba – Petra, in Giordania con due frequenze settimanali, il mercoledì e domenica da Milano Malpensa e il martedì e sabato da Venezia. Aqaba è famosa per le sue località balneari e per gli amanti del windsurf e di altri sport acquatici. L'area è inoltre rinomata per le immersioni, ospitando siti come la barriera corallina di Yamanieh Reef nel Parco marino di Aqaba, a sud della città. Petra è un famoso sito archeologico nel deserto sudoccidentale della Giordania. Risalente al 300 a.C., fu la capitale del Regno nabateo. Accessibile tramite una stretta gola chiamata Al Siq, contiene tombe e templi scavati nelle pareti di arenaria rosa, da cui deriva il suo nome "Città rosa". Sempre da Milano Malpensa e Venezia partirà il nuovo volo per Marsa Alam, località balneare egiziana sul Mar Rosso rinomata per le spiagge di sabbia e per la barriere coralline.  Da Milano Malpensa partirà il nuovo volo per Agadir, ciitadina marocchina rinomata per i campi da golf, l'ampia spiaggia a mezzaluna e il lungomare costellato di caffè, bar e ristoranti. Da Venezia partirà invece il nuovo volo per Marrakech, città imperiale del Marocco Occidentale famosa anche per la medina, cittadella medievale fortificata che risale ai tempi dell’Impero berbero con stradine labirintiche molto affollate con un susseguirsi di souk (mercati), che vendono stoffe, ceramiche e gioielli.  Da Venezia e Napoli, dal 29 ottobre, partiranno i voli per Hurghada cittadina balneare egiziana che si estende per 40 km lungo la costa del Mar Rosso, famosa per le immersioni subacquee, con una frequenza bisettimanale il martedì e il sabato.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 lug 2019

AEROPORTO NAPOLI | Volotea riattiva 6 collegamenti verso la Grecia

di mobilita

Volotea riattiva 6 collegamenti dall'aeroporto di Napoli verso la Grecia:  Heraklion (da lunedì a sabato), Preveza-Lefkada (martedì e giovedì), Zante (lunedì, martedì, giovedì, sabato e domenica), Cefalonia (lunedì e mercoledì), Skiatos (da lunedì a venerdì), e Rodi (martedì, mercoledì e giovedì). Salgono così a 22 voli, 10 delle quali esclusive Volotea, le rotte operate dal vettore presso l’aeroporto di Napoli.

Leggi tutto    Commenti 0