Articolo
15 feb 2018

MILANO | Approvato il progetto definitivo metrotranvia quartiere Adriano

di mobilita

È stato approvato dalla Giunta il progetto definitivo per il prolungamento della metrotranvia Anassagora - Quartiere Adriano - Lotto 2 il cui importo stimato è di circa 15.820.000 euro. Il progetto è stato realizzato da MM S.p.A. e prevede che la metrotranvia 7, che oggi arriva a Precotto, prosegua fino a via Adriano all’altezza di via Vipiteno. L’entrata in servizio è fissata per il 2021. Il progetto include tutte le soluzioni necessarie per l’abbattimento delle barriere architettoniche e l’accesso di persone con disabilità sulle vetture; le fermate saranno dotate di percorsi tattili secondo i codici LOGES. Inoltre con il prolungamento della metrotranvia 7 è previsto anche quello della pista ciclabile oltre che la sistemazione degli incroci di via Tremelloni con via Anassagora, via Ponte Nuovo e la realizzazione di un anello stradale per migliorare la circolazione complessiva. Contemporaneamente verrà effettuata la bonifica del terreni sottostanti ove previsto. Poiché il capolinea del tram sarà vicino all’elettrodotto Terna già dismesso di via Adriano / via Vipiteno, il Comune ha ottenuto dalla società che fosse smantellato entro il 2018. Il progetto è inserito nel più ampio intervento di riqualificazione urbana del Quartiere Adriano finanziato dal Governo con 18 milioni di euro dei quali 7,9 milioni destinati al prolungamento della linea metrotranviaria che costituiscono la metà dei costi, l’altra metà è finanziata dal Comune che si occupa interamente anche delle bonifiche. Il progetto è stato illustrato e condiviso durante tre incontri con il Municipio 2 e i cittadini negli scorsi mesi di luglio e settembre e a gennaio 2018.

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
15 feb 2018

Via libera al riparto di 262 mln di euro per il rinnovo delle flotte navali per trasporto pubblico

di mobilita

La Conferenza Stato-Regioni ha espresso nella seduta odierna l’intesa sul Decreto Ministeriale di riparto delle risorse destinate al rinnovo della flotta di unità navali destinate ai servizi di trasporto pubblico locale marittimo, lagunare, lacuale e fluviale. Dopo le risorse per nuovi  bus e treni, arrivano, per la prima volta, e risorse, messe a disposizione dalla Legge di Stabilità 2016, per rinnovare i mezzi del  trasporto pubblico locale marittimo, lacuale, lagunare e fluviale e renderli più comodi e meno inquinanti. Le risorse ammontano a 262.648.951 di euro ripartiti dal 2017 al 2030, che diventeranno 350 milioni con il cofinanziamento regionale pari al 25% dei costi. Sono destinate all’acquisto di nuove unità navali utilizzate per i servizi di TPL marittimo, lacuale, lagunare e fluviale di competenza regionale che: collegano esclusivamente uno o più comuni presenti sul territorio della medesima regione;  sono effettuati in modo continuativo o periodico con offerta indifferenziata al pubblico e con orari e itinerari prestabiliti, secondo modalità imposte o concordate con le autorità competenti; sono caratterizzati da tariffe determinate o approvate dalle autorità competenti. Sono ammesse al finanziamento le unità navali: ro/ro passeggeri (roll on/roll off) e passeggeri, comprese le unità veloci; adibite al servizio di trasporto pubblico nella laguna di Venezia. Tutte le unità ammesse al finanziamento devono rispondere alla normativa internazionale, comunitaria e nazionale applicabile e rispettare i limiti di emissioni previsti dal 2020 dalla Direttiva 2012/33 UE ovvero dal Regolamento 2016/1628/UE Le risorse sono state ripartite sulla base delle “corsa-miglio” effettuate in ciascuna Regione nel 2015 e ponderate in relazione alle classi dimensionali dei mezzi, per tener conto del diverso costo dei mezzi utilizzati per effettuare il servizio. Sono ammessi a finanziamento anche gli interventi di refitting per un importo fino al 15% delle risorse assegnate alla singola regione, ovvero per un importo fino a 3 milioni di euro per le regioni che hanno un contributo statale inferiore a 5 milioni. Gli interventi possono essere effettuati su mezzi navali già in uso e finalizzati a rendere gli stessi almeno in linea con i limiti di emissioni di gas di scarico previsti per il 2020 dalla Direttiva 2012/33/UE o del Regolamento 2016/1628/UE. Ripartizione delle risorse Mit tra le Regioni Regione                          Finanziamento statale Friuli Venezia Giulia               1.573.213 Liguria                                        234.637 Piemonte                                   253.098 Emilia-Romagna                       381.930 Lombardia                               4.425.849 Lazio                                       13.925.362 Sardegna                                15.202.663 Toscana                                   21.735.811 Sicilia                                      73.513.784 Campania                                64.046.510 Veneto                                     67.356.094 Totale                                     262.648.951

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 feb 2018

Lufthansa presenta un nuovo design del brand

di Roberto Lentini

Lufthansa ha annunciato a clienti e dipendenti, in occasione di due importanti eventi negli hub di Francoforte e Monaco di Baviera, dei cambiamenti importanti per la compagnia. Il cambiamento più visibile è la nuova livrea dell'aeromobile. Di fronte a più di 3.000 ospiti a Francoforte e Monaco, Lufthansa ha presentato ufficialmente un Boeing 747-8 e un Airbus A321 con il nuovo design. Nella settimana scorse, i dettagli della nuova livrea era stata presentata sui social media ricevendo apprezzamenti positivi. La nuova livrea si troverà in futuro, su ogni carta d'imbarco e in ogni sportello Lufthansa. "Lufthansa è cambiata ed è più moderna e di successo che mai. D'ora in poi, questo sarà visibile anche al pubblico attraverso un nuovo design ", afferma Carsten Spohr, presidente del comitato esecutivo della Deutsche Lufthansa AG. "La gru stilizzata è sempre presente e rappresenta le promettenti prestazioni di Lufthansa. Fino ad oggi, si erge ancora come simbolo di alta qualità, servizio eccellente, esperienza di volo, affidabilità, spirito innovativo; e rappresenta la fiducia. " In uno scenario sempre più caratterizzato dalla digitalizzazione e delle mutevoli esigenze dei clienti, Lufthansa ha riconosciuto che l'azienda aveva bisogno di modernizzare l'aspetto dell'aeromobile per rimanere aggiornata.  Il Gruppo investe due miliardi di euro l'anno in nuovi velivoli a basso consumo di carburante. I servizi premium a terra e di terra soddisfano le esigenze individuali dei clienti.  Lufthansa è stata premiata con il Platinum Award dalla International Air Transport Association IATA per i suoi nuovi servizi digitali ed è stata l'unica e prima compagnia aerea in Europa ad aver ottenuto la 5a stella da Skytrax.  L'introduzione di una nuova classe business con il nuovo Boeing 777-9 in due anni è un esempio di come il percorso verso la modernizzazione sarà perseguito coerentemente in futuro. In occasione del 100 ° anniversario della gru, ogni dettaglio del design è stato rielaborato, per soddisfare le esigenze dell'era digitale. Il nuovo aspetto Lufthansa conferisce ai singoli elementi una nuova e moderna qualità per affinare il loro impatto. I designer hanno trovato una grande importanza nel riprendere la tradizione unica del design del marchio Lufthansa e portarlo nel futuro. L'eredità incontra il futuro "La modernizzazione di Lufthansa è possibile solo grazie all'impegno dei nostri dipendenti, i migliori del settore. Sono il vero volto del marchio ", continua Carsten Spohr. La gru, progettata esattamente 100 anni fa dall'artista grafico Otto Firle, un'icona distintiva nel cielo, rimane il simbolo iconico della compagnia aerea. In futuro, sarà più sottile e adatta al mondo digitale. Un anello più sottile rende la gru più elegante, portandola in primo piano e garantendo più spazio. Tutto sommato, il marchio acquisirà leggerezza ed eleganza. Anche la familiare combinazione di colori blu-giallo di Lufthansa verrà mantenuta, ma l'uso di questi colori primari verrà ridefinito. Il blu sviluppato appositamente per Lufthansa è un po 'più scuro, più elegante e sta diventando il principale colore del marchio. Sta per affidabilità, chiarezza e valore. Dopo 30 anni, agli aerei di Lufthansa viene data gradualmente una nuova livrea. Il design è stato sviluppato in un processo complesso con numerosi esperti. Dopo intensi studi preliminari, oltre 800 progetti e sviluppi cromatici propri in laboratorio, è stata completata la progettazione del nuovo velivolo. In linea con la pretesa della compagnia di essere premium, il colore blu della livrea dominerà il cielo e gli aeroporti del mondo per i prossimi decenni. In cabina, gli ospiti vedranno il design moderno nelle uniformi dell’equipaggio e nei nuovi accessori, molti di colore giallo. Gli articoli di bordo come vasellame, kit di cortesia, coperte o federe avranno il nuovo logo in futuro. Nei prossimi due anni saranno aggiornati circa 160 milioni di articoli. Una sfida importante nella revisione del design è stata quella di soddisfare i requisiti del mondo digitale di oggi e di domani. Oltre ad ottimizzare la gru per i nuovi requisiti tecnici, Lufthansa ha sviluppato un proprio carattere tipografico, particolarmente facile da leggere su dispositivi mobili o Smartwatch. Nuova campagna di marca Apertura e curiosità: il lancio del nuovo lancio del marchio Lufthansa segna l'inizio della nuova campagna di marchi #SayYesToTheWorld. Mette in discussione i modi di pensare e le abitudini familiari. Lufthansa apre il mondo a tutti gli esploratori. Con stile, ambizione e qualità. Con empatia per ogni individuo. Affidabile e affidabile. Nuovo design anche per il gruppo Lufthansa Anche l'immagine del marchio del gruppo Lufthansa è stata modernizzata. Il nuovo logo non porta più la gru ed è scritto completamente in stampatello. Ciò terrà conto della grande varietà di marchi del Gruppo, offrendo neutralità ottica per tutte le aziende. Il carattere tipografico Lufthansa Corporate di nuova concezione è senza tempo e indipendente. L'uso dei capitali è una caratteristica del nuovo design del gruppo. Il nuovo blu Lufthansa è il colore principale del gruppo Lufthansa. Il bianco garantisce leggerezza e un aspetto indipendente. Il giallo completa la tavolozza dei colori. Carsten Spohr afferma: "Siamo orgogliosi piloti della globalizzazione e siamo onorati di dare vita a questo concetto astratto! Tutto ciò ci spinge avanti e rende il nostro lavoro così prezioso e appagante. "

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 feb 2018

Meridiana dal 19 febbraio cambia pelle in Air Italy

di Roberto Lentini

Il 19 febbraio 2018 verrà comunicato il nuovo brand e la nuova livrea di Meridiana che probabilmente includerà il tricolore per essere "il vettore nazionale d’Italia". Già a novembre Akbar Al Baker, amministratore delegato di Qatar Airways, in un tweet, aveva comunicato che la compagnia sarda avrebbe cambiando pelle e il futuro nome di Meridiana sarebbe stato Air Italy. Malpensa dovrebbe essere l'Hub dell'intera compagnia visto che la maggior parte dei voli programmati dalla primavera del 2018 utilizzano lo scalo milanese. Fra questi i due voli intercontinentali verso gli USA con destinazione New York (un volo al giorno dal primo giugno) e Miami (4 voli a settimana dall’8 giugno) che saranno serviti con gli Airbus A330. Meridiana sarà inoltre il primo vettore italiano ad avere in flotta il Boeing 737 MAX 8, aeromobile che presenta una serie di innovazioni tecnologiche e di design che si riflettono significativamente sia sul livello qualitativo percepito dai passeggeri, sia sui consumi di carburante, che sul livello di emissioni ambientali.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 feb 2018

METROPOLITANA MILANO M4 | Terminati gli scavi lungo la tratta Est

di Roberto Lentini

Ieri sono terminati gli scavi lungo la tratta Est della nuova Linea 4 della metropolitana di Milano (da Linate a Tricolore) e, secondo l'assessore alla mobilità, la fine dei lavori potrebbe avvenire entro la fine del 2022. La tratta in questione è  lunga 5,1 chilometri per ognuna delle due gallerie, dall'aeroporto di Linate a piazza Tricolore, le gallerie sono già pronte  Lo sfondamento del diaframma, nella stazione Tricolore  avverrà per l’inizio di marzo mentre le stazioni sono complete al 50%. La tratta Linate-Forlanini composta da tre stazioni (Linate, Quartiere Forlanini e Forlanini FS) ha già i binari e gli impianti definitivi già posati e aprirà probabilmente per la metà del 2021. Le TBM verranno smontata dalla stazione Tricolore e sostituite da talpe più grandi che serviranno per lo scavo della tratta stazione Tricolore e il parco Solari. Si presume che la prima talpa possa partire all'inizio del 2019 e l'arrivo alla stazione Solari è previsto non prima del 2020. Ad ovest le talpe entreranno in azione a luglio 2018 e impiegheranno poco più di un anno per terminare il loro tragitto sotterraneo. Quanto alle stazioni della tratta ovest, è stato completato il 23% delle opere. In questo video saliamo a bordo della TBM che ha posato l’ultimo di 7.000 anelli a copertura delle due gallerie 

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 feb 2018

METROPOLITANA ROMA LINEA C | Commissione mobilità nei cantieri di via Sannio e Amba Aradam/Ipponio

di Roberto Lentini

Questa mattina l’assessore alla Mobilità Linda Meleo, il presidente della Commissione Mobilità Enrico Stefàno e tutti membri della Commissione, hanno  effettuato un sopralluogo nei cantieri di via Sannio e di via dell’Amba Aradam. Durante il sopralluogo l'assessore Meleo ha affermato che le operazioni di scavo della TBM per  i tunnel tra la stazione della linea C di San Giovanni e le future stazioni di Ipponio-Amba Aradam e Colosseo inizieranno i primi giorni di marzo. La prima TBM, che si trova nel pozzo di scavo di via Sannio, impiegherà circa tre mesi per arrivare nella stazione di Ipponio. Subito dopo partirà la seconda talpa che impiegherà sempre tre mesi.  Si presume che possano arrivare al Colosseo tra circa 12 mesi e consentire l'apertura della tratta entro il 2022. "È importante che finalmente le talpe inizino a scavare verso il centro della città - ha commentato il presidente della Commissione Mobilità Enrico Stefàno - anche se ora è prematuro parlare di tempi, di quanto ci metteranno". Durante la visita del cantiere Ipponio-Amba Aradam, è stato presentato il progetto della Sovrintendenza  per collegare le mura Aureliane alla futura stazione di Ipponio-Amba Aradam.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 feb 2018

Scoprire in treno i borghi più belli d’Italia

di mobilita

Dopo un 2017 che ha visto crescere del 7% i viaggi per turismo sui treni regionali di Trenitalia, questa vocazione trova nuovo impulso nella collaborazione tra Trenitalia e l’Associazione I Borghi più belli d’Italia presentata oggi a Roma. La partnership nasce con l’obiettivo di valorizzare il grande patrimonio di storia, arte, cultura, ambiente e tradizioni presente nei piccoli centri del Belpaese raggiungibili con il mezzo di trasporto più ecologico, conveniente, sicuro e, grazie anche all’arrivo di nuovi treni, sempre più confortevole. I BORGHI Su 282 località promosse dall’associazione 23 sono facilmente raggiungibili con i treni regionali, per un totale di 580 collegamenti giornalieri: Mombaldone (AT), Orta San Giulio (NO) e Vogogna (VB) in Piemonte; Chiusa, Egna e Vipiteno (BZ) in Alto Adige; Montagnana (PD) in Veneto; Venzone (UD) in Friuli Venezia Giulia; Moneglia (GE), Finalborgo (SV), Laigueglia (SV), Borgio Verezzi (SV) e Campo Ligure (GE) in Liguria; Grottammare (AP) nelle Marche; Brisighella (RA) in Emilia Romagna; Castiglione del Lago, Passignano sul Trasimeno e Spello (PG) in Umbria; Buonconvento (SI) in Toscana; Vietri sul Mare (SA) in Campania; Chianalea (RC) in Calabria. AGEVOLAZIONI PER I CLIENTI REGIONALI TRENITALIA L’accordo fra Trenitalia e I Borghi più belli d’Italia prevede alcune iniziative congiunte di promozione turistica e marketing territoriale, calibrate per le esigenze del crescente numero di clienti del trasporto ferroviario, oltre a uno scambio di visibilità sui canali di comunicazione delle due realtà. Le destinazioni dei Borghi più belli d’Italia saranno promosse sia sugli schermi delle self-service di Roma Termini che sul palinsesto video a bordo dei treni regionali: Trenitalia viene così designata Railway Official Carrier de I Borghi più belli d’Italia A tutti i clienti regionali Trenitalia, in possesso di biglietto o abbonamento, sarà riservato uno sconto di €4,90 sull’acquisto della guida ufficiale de I Borghi più belli d’Italia, contenente tutte le informazioni necessarie per organizzare un viaggio in uno dei meravigliosi borghi, corredata di suggestive immagini e utili informazioni e consigli, acquistabile al prezzo di €9 anziché €13,90. Per maggiori informazioni scrivere a redazione@borghipiubelliditalia.it CONFERENZA STAMPA  «Se nei giorni feriali sono soprattutto studenti e lavoratori a utilizzare per ovvi motivi i nostri regionali – dichiara la Direttrice della Divisione Passeggeri Regionale Trenitalia, Maria Annunziata Giaconia – nel weekend i treni diventano uno tra i mezzi preferiti per i viaggi di piacere e le classiche gite fuori porta. Questo perché coniugano la comodità e il comfort con il rispetto per l’ambiente, senza contare la convenienza e il relax di non doversi preoccupare di parcheggi o di traffico stradale. Ecco che l’alleanza fra Trenitalia e I Borghi più belli d’Italia diventa una partnership strategica, in favore di un turismo semplice e sostenibile ». «La collaborazione con un partner prestigioso come Trenitalia si rivela strategica per la nostra Associazione e per i nostri borghi – sostiene il Presidente dell’associazione I Borghi più belli d’Italia, Fiorello Primi – perché ci aiuta ad aumentare la visibilità di questi piccoli centri che rappresentano, ormai senza dubbio, il nucleo centrale e vitale dell’ Italia più autentica e “fascinosa” che tutto il mondo ci invidia». «L’accordo di oggi rappresenta un ulteriore segnale che l’Anno dei Borghi 2017 non si è concluso a dicembre scorso - aggiunge infine il Sottosegretario di Stato al Ministero dei Beni Culturali e del Turismo, Dorina Bianchi - ma prosegue il suo percorso di valorizzazione dei piccoli comuni italiani. Oggi parliamo di rete nel senso di “rete ferroviaria”, legata al turismo e alla promozione di quei piccoli centri che meritano di essere messi in evidenza per il loro valore paesaggistico e culturale. I borghi sono l’essenza del Made in Italy, che è fortemente attrattivo per il turismo. Le piccole realtà fanno del nostro Paese un luogo unico: un circuito di bellezza straordinariamente diffuso lungo tutto il suo territorio fisico, lungo un arco di secoli di civiltà. D’altra parte l’Italia stessa è un borgo diffuso dal momento che il 70% dei Comuni ha meno di 5mila abitanti. Continuiamo a sostenerli perché attraverso questi piccoli centri si conferisce slancio al turismo dell’intero Paese».   Condividi

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 feb 2018

Frecciabianca, nuovi arredi per un maggiore comfort

di mobilita

Nuovi arredi, più moderni e funzionali, per i Frecciabianca in servizio sulla rotta Torino/Milano/Venezia - Costa Adriatica. Gli interventi di restyling hanno interessato: l’illuminazione, grazie a un nuovo sistema a LED; l’area bar, rinnovata con colori più caldi e accoglienti; le toilette. Sono 24 i collegamenti, con partenze quasi ogni ora, che dal Nord Italia raggiungono le principali località della costa Adriatica fino a Ancona, Pescara, Bari, Lecce, Taranto. Sono composti da 9 carrozze, 2 delle quali di 1a classe e 7 di 2a classe (inclusa la carrozza con l’area bar), per un totale di 605 posti.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 feb 2018

SEGRATE | Arriva il carsharing a flusso libero di car2go

di mobilita

Il carsharing arriva anche a Segrate. Il servizio a flusso libero sarà offerto dalla società car2go che a Milano conta oltre 170.000 clienti.  Da oggi, mercoledì 14 febbraio, è possibile raggiungere la città di Segrate al volante di una delle 800 vetture Smart a due e quattro posti. L’area di parcheggio è situata tra via Primo Maggio e via XXV Aprile, nella zona adiacente al municipio. Il rilascio delle vetture car2go nell’area di Segrate è consentito esclusivamente sulle strisce bianche. Per terminare il noleggio, è previsto un supplemento di 4,90 euro da aggiungere al costo totale del viaggio, che è di 24 centesimi al minuto per il modello di Smart Fortwo e di 26 centesimi per la Smart Forfour. Il supplemento non è invece previsto per chi inizierà il noleggio da Segrate. Il servizio è già presente anche all'ospedale San Raffaele e a Linate.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 feb 2018

REGIONE SARDEGNA | Avviato percorso verso un sistema unico aeroportuale

di mobilita

Si è aperto stamattina a Villa Devoto il tavolo di confronto tra la Regione, l'Enac e i rappresentanti degli azionisti e del management dei principali aeroporti isolani. “La realizzazione di un sistema unico aeroportuale sardo è un’opportunità e un obiettivo importante per rafforzare la competitività nel mercato e per integrare l’offerta”, ha detto il presidente Pigliaru. “Oggi abbiamo avviato un percorso e, da parte nostra, stiamo facilitando le azioni in questa direzione. L’auspicio è quello di giungere in tempi rapidi a una soluzione condivisa, determinata in primo luogo dalle esigenze delle singole società di gestione. La Regione è al lavoro per favorire il progetto - ha concluso Francesco Pigliaru - nel rispetto dell’autonomia di tutti i soggetti coinvolti”. L’assessore dei Trasporti, Carlo Careddu, nell’introdurre i lavori alla presenza del direttore generale Gabriella Massidda, del responsabile regionale Enac Marco Di Giugno, dei vertici delle società di gestione Sogaer, Sogeaal e Geasar e dei rappresentanti degli azionisti, ha registrato e apprezzato la volontà di costruire un proficuo clima di dialogo: “Alla luce di questo primo incontro ritengo ci siano le condizioni per andare avanti - ha sottolineato Careddu -. Oggi abbiamo delineato lo stato dell’arte e iniziato a esaminare concretamente gli scenari che possono portare verso un’integrazione industriale di tutte le forze in campo - ha continuato il titolare dei Trasporti -. Sappiamo che devono essere compiuti i necessari approfondimenti sotto il profilo amministrativo e che le azioni di collaborazione tra gli aeroporti, in merito a diversi profili, sono già attive da tempo, ma è necessario compiere ancora un passo avanti verso un più stretto coordinamento, tutelando le specificità territoriali della Sardegna e le prerogative delle strutture societarie”. Terminata la fase di analisi tecnico-amministrativa delle possibili soluzioni percorribili, la Regione convocherà un nuovo incontro.

Leggi tutto    Commenti 0