Articolo
27 lug 2017

Bergamo, siglata intesa per la realizzazione della Linea T2

di mobilita

Oggi nei locali della Provincia di Bergamo è stato siglato il protocollo d'intesa propedeutico alla stipula dell'accordo di programma per il completamento del sistema tramviario di Bergamo attraverso la realizzazione della Linea T2 Bergamo - Villa d'Almè. Gli enti soci, Provincia di Bergamo e ATB Mobilità (interamente controllata dal Comune di Bergamo), hanno affidato a TEB Spa la realizzazione e gestione dell'infrastruttura; TEB ha quindi predisposto un progetto di fattibilità tecnica ed economica per la realizzazione della nuova tratta tramviaria, studio, che aggiorna il progetto preliminare già redatto nel 2009, e comprende elaborati tecnici relativi al tracciato, la descrizione del sistema tramviario, eventuali opere (ponti, viadotti, gallerie) e soluzioni alternative del tracciato, la verifica dei servizi esistenti al di sotto del sedime, eventuali espropri, le ipotesi di funzionamento dell'esercizio (orari, frequenza) e infine l'aggiornamento delle stime economiche dell'investimento, che sono quantificate complessivamente in 145.105.465 euro. Gli enti interessati dal tracciato potranno ora avviare un percorso per la condivisione dell'accordo di programma che sarà sottoscritto a valle della presente intesa per la realizzazione del sistema di collegamento tramviario, delle opere connesse, la disciplina delle attività da svolgere nonché la ripartizione dei relativi oneri. Il protocollo oggi sottoscritto è anche propedeutico all'acquisizione dei finanziamenti statali e regionali. Il nuovo tratto, denominato T2, sviluppa la linea già esistente (T1 Bergamo-Albino) da cui mutua infrastrutture e apparati. Un sistema di trasporto a basso impatto ambientale che riduce il traffico veicolare e concorre alla riqualificazione del territorio. L'opera avrà una lunghezza di circa 10 chilometri con 16 fermate da Bergamo a Villa d'Almè: Bergamo FS, Borgo Palazzo, San Fermo, S.Caterina, Stadio, De Gasperi, Crocefisso, Sant'Antonio, Pontesecco, Ponteranica, Ramera, Petosino, Almè Olimpia, Paladina, Almé Volta, Villa d'Almè Mazzi. Le prime 3 fermate (Bergamo FS, Borgo Palazzo, San Fermo) sono comuni alla Linea T1 Bergamo- Albino. "La firma di oggi è l'avvio di un percorso che permette alla comunità bergamasca di presentarsi come interlocutore autorevole nel dialogo con il Ministero dei Trasporti sulla fattibilità dell'opera, strategica per il territorio”, commenta il presidente TEB, Filippo Simonetti. "La condivisione di questo progetto è un passaggio importante e fondamentale- continua Simonetti -che deve essere il più trasversale e ampio possibile. TEB assicura e richiede alle amministrazioni che lo sviluppo successivo del progetto avvenga attraverso un confronto con tutte le forze locali, non solo per garantirne il miglioramento degli aspetti realizzativi dell'opera ma anche per arricchirla di ulteriori potenziali contenuti”. "Sono opere importanti per alleggerire la pressione del traffico privato sul capoluogo, garantendone comunque una facile accessibilità dall'area urbana", sottolinea il sindaco di Bergamo Giorgio Gori. "La T2 potrebbe essere la definitiva soluzione del nodo viabilistico di Pontesecco - sul quale quest'anno interveniamo per la prima volta con l'allargamento della carreggiata in attesa del futuro progetto contenuto nel Patto per la Lombardia - ma rafforza anche la scelta di mantenere in città lo stadio, che dista poche centinaia di metri da una futura stazione. Non dimentichiamo inoltre che la tramvia porterebbe con sé un percorso ciclopedonale continuo che attraversa tutta la città fino al confine con Ponteranica”. "Avanti decisi con la cura del ferro! Con la firma di oggi segniamo un altro importante passo dopo il raddoppio della Ponte-Montello. Farsi trovare pronti con progetti fattibili e condivisi è la chiave per recuperare finanziamenti con gli enti regionali e nazionali. Il tram dà una risposta concreta e sostenibile ai bisogni di mobilità dei cittadini dal e verso il capoluogo e i numeri ci danno ragione: soltanto nell'anno scorso la linea T1 già attiva tra Bergamo e Albino ha portato 3.600.000 passeggeri, un volume che ha superato ogni previsione e che è in costante incremento”, spiega il presidente Matteo Rossi. "E non ci fermeremo qui. E' nostra intenzione valutare l'estensione della tranvia verso la Valle Brembana, in coerenza alla pianificazione provinciale”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
27 lug 2017

Alitalia lancia l’offerta “tariffa giovani” fino al 28 luglio

di mobilita

Alitalia lancia un'offerta rivolta ai ragazzi con età compresa tra i 12 e i 25 anni con la "tariffa giovani" per volare in Europa.  Il biglietto deve essere acquistato entro il 28 luglio e si può volare entro il 22 ottobre 2017. E' previsto il bagaglio gratuito in stiva e altri incredibili vantaggi. Inoltre, gli stessi requisiti d’età consentono di accedere allo speciale programma MilleMiglia Young, e di accumulare fino al 50% di miglia in più per ogni volo con Alitalia.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
26 lug 2017

Stipulato nuovo contratto di servizio tra la Regione Sardegna e Trenitalia

di mobilita

Presentato oggi a Cagliari da Francesco Pigliaru, Presidente della Regione Sardegna e Barbara Morgante, Amministratrice delegata di Trenitalia, il nuovo Contratto di Servizio tra Regione Sardegna e Trenitalia, il primo pluriennale – 9 anni – che sarà valido fino al 2025. Intervenuti anche Carlo Careddu, Assessore ai Trasporti Regione Sardegna, e Amelia Italiano, Direttore Trenitalia Regionale Sardegna. Il nuovo Contratto definisce la caratteristiche principali dell’offerta ferroviaria regionale e punta ad incrementare ancora di più la qualità dei servizi destinati ai pendolari – circa 13.300 al giorno – nell’ottica di una sempre maggiore integrazione dei servizi tra ferro e gomma Ha un valore economico complessivo di 513 milioni di euro, comprensivo di corrispettivi e ricavi da mercato. E definisce anche un investimento complessivo di 123,4 milioni di euro, di cui 114 (92,4%) sostenuto da Trenitalia in autofinanziamento e 9,4 (7,6%) milioni di euro a carico della Regione Sardegna. L’investimento è finalizzato principalmente all’acquisto di 18 nuovi treni, con un investimento di 87,7 milioni, al rinnovo della flotta esistente – 29,7 milioni – e all’adeguamento degli impianti manutentivi – 6 milioni. In particolare, si prevede l’acquisto di 10 Swing (consegna prevista a partire dal 2018) e 8 Automotrici di nuova generazione (consegne previste dal 2020 al 2021). La loro progressiva entrata in esercizio, sommata ai due treni Minuetto consegnati oggi, contribuirà alla riduzione dell’età media della flotta sarda che si ridurrà dai 23,5 anni del 2016 ai circa 5 del 2021 (-77%). La Regione Sardegna, competente in materia di programmazione e finanziamento del servizio, corrisponderà a Trenitalia corrispettivi medi per 43 milioni di euro all’anno a fronte di una produzione annuale di 3,7 milioni di treni-km (180 treni al giorno, che percorrono le linee regionali e che servono 43 stazioni. II contratto, attraverso una rinnovata politica della qualità dei servizi, introduce anche un ulteriore incremento degli standard di qualità con una serie di indicatori che riguardano puntualità, affidabilità e comfort di viaggio. La qualità, visti i significativi incrementi di nuovi treni, sarà misurata, nell’arco dei 9 anni, con standard crescenti, benché i livelli di puntualità e affidabilità siano già ad oggi positivi (90 treni su 100 puntuali, in Sardegna nel 2017). In questi ultimi anni la qualità del servizio offerto in Sardegna è migliorata sotto molteplici aspetti: la puntualità è salita al 90% (che sale al 94% nella fascia pendolari del mattino): si tratta di una statistica che tiene conto di tutti i ritardi, qualunque ne sia la causa, e descrive quindi quanto effettivamente vissuto dai pendolari. Un trend positivo che vede la percentuale globale regionale migliorare di 12 punti rispetto al 2014. Positivi anche tutti gli altri principali indicatori industriali: sono state lo 0,8% le corse cancellate nel primo semestre 2017, di cui solo lo 0,4 per cause ascrivibili a Trenitalia Regionale. Erano state lo 0,9 per cento nel 2015 e il 4% nel 2014. Tutto ciò ha fatto sì che la qualità percepita dai viaggiatori, che Trenitalia misura con apposite indagini di Customer Satisfaction effettuate da rilevatori esterni, sia andata progressivamente crescendo: la valutazione del viaggio nel suo complesso è aumentata dal 2014 al 2017 di 6,1 punti percentuali, il comfort di 10,3, la pulizia di 7,8, le informazioni a bordo di 12,4, punti e la permanenza a bordo treno di 5,4 punti.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
26 lug 2017

Metrotramvia di Cosenza, firmato contratto per progettazione esecutiva

di mobilita

E' stato firmato oggi dai rappresentanti del Dipartimento "Lavori Pubblici" della Regione e della ditta CMC di Ravenna, in qualità di mandataria del raggruppamento temporaneo di imprese aggiudicatario dell'appalto, il contratto per la progettazione esecutiva, la realizzazione del sistema collegamento metropolitano tra Cosenza, Rende e l'Università della Calabria e la fornitura e messa in esercizio del relativo materiale rotabile. Il contratto - informa una nota dell'Ufficio stampa della Giunta - prevede un investimento complessivo di 98 milioni di euro. Il termine per l'ultimazione della progettazione esecutiva è fissato in 60 giorni mentre la consegna dell'opera è fissata in 900 giorni dopo l'approvazione del progetto.   "La firma del contratto - ha detto il Presidente della Regione Mario Oliverio - rappresenta un ulteriore passo in avanti verso la realizzazione di un'opera strategica non solo per l'area urbana cosentina ma per l'intero sistema di trasporto regionale. Dopo gli importanti investimenti già avviati per la metropolitana di Catanzaro e per la ferrovia ionica, continuiamo ad investire nel ferro per ridisegnare il trasporto pubblico locale". Già nella prossima settimana è previsto un incontro tra i tecnici della Regione, i tecnici dei Comuni di Cosenza e Rende e della provincia di Cosenza, per permettere, in coerenza con l'accordo di Programma Quadro sottoscritto il dodici giugno scorso, l'avvio delle attività di progettazione esecutiva già nel mese di agosto. "Stiamo rispettando - ha concluso il Presidente - il cronoprogramma che avevamo stabilito, continueremo a lavorare alacremente per consentire l'avvio dei lavori già entro il 2017 e consegnare alla Calabria un'opera che rappresenta un tassello fondamentale del nuovo sistema della mobilità che stiamo realizzando nella nostra regione". La Metrotramvia si sviluppa, per complessivi 9.411 m, dall'inizio di Viale G. Mancini, a Cosenza, sul lato est del Centro Commerciale, fino all'Università della Calabria, a Rende. L’infrastruttura, che servirà un bacino di utenza di oltre 200 mila persone, ha lo scopo di collegare l’area urbana cosentina con Rende.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
26 lug 2017

Nel primo semestre 2017 24 milioni di passeggeri hanno viaggiato sulle Frecce

di mobilita

Sono stati 24 milioni i clienti che hanno viaggiato con le Frecce di Trenitalia nel primo semestre del 2017, con un aumento del 3% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Gli incrementi più consistenti si sono registrati sulle rotte a servizio di città d’arte e poli commerciali e produttivi: Venezia - Roma, Milano - Napoli , Milano – Firenze- Roma . Migliorano anche le performance di puntualità delle 250 corse giornaliere di  Frecciarossa, Frecciargento e Frecciabianca: da gennaio a giugno oltre il 90% dei treni ha raggiunto la destinazione in orario o, comunque, entro 15 minuti dall’orario previsto, guadagnando mezzo punto percentuale rispetto allo scorso anno. Le medie di puntualità raggiungono il 98,3% prendendo in considerazione i soli ritardi imputabili direttamente a Trenitalia, contro il 97,7 del 2016. Migliora anche il giudizio dei clienti, che per il 77% consigliano il Frecciarossa per gli spostamenti. Dall’ultima indagine demoscopica realizzata da una società esterna al Gruppo FS Italiane (maggio 2017), ad esprimere un giudizio positivo complessivo sulle Frecce è stato il 95,3% del campione intervistato (+1,8 vs maggio 2016). A migliorare sono soprattutto i giudizi su permanenza a bordo, senso di sicurezza e informazione. Particolarmente favorevole il giudizio complessivo sul Frecciarossa, con il 96,2% di clienti soddisfatti (+2,5% vs 2016). Sui Frecciargento il giudizio favorevole sale al 94,6% ( +2.4% ). Sui  Frecciabianca la valutazione positiva si attesta al 92% degli intervistati (+1,3% ). Buone le risposte del mercato alle novità dell’orario estivo di Trenitalia, in vigore da poco più di un mese: il Frecciarossa 1000 a doppia composizione vanta una media di circa 1.500 clienti a corsa; la nuova fermata di Napoli Afragola è mediamente utilizzata nei giorni feriali da circa 350 clienti delle Frecce, con punte fino a oltre 400; la fermata aggiuntiva di Milano Rogoredo nei feriali raggiunge circa i 350 passeggeri medi. I riscontri positivi giungono anche dal sud, dove i cittadini stanno apprezzando il potenziamento dell’offerta Trenitalia: sono in  forte crescita i passeggeri a bordo delle corse da e per le principali città del sud, come Taranto, Reggio Calabria, Bari, Sapri, con punte fino al 75% di riempimento dei treni. E hanno superato la soglia dei 50mila i clienti che hanno già prenotato viaggi per le località turistiche dove è stata attivata una nuova fermata estiva, mentre sono circa 2mila quelli che hanno finora scelto il FRECCIAlink per raggiungere la propria meta.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
25 lug 2017

Mercitalia Rail ottiene il “Merit Award” da SGS

di mobilita

Il Certificato d’Eccellenza destinato alle aziende che si sono contraddistinte per aver integrato i tre principali sistemi di certificazione Consegnate da SGS a Mercitalia Rail le certificazioni del Sistema di Gestione Integrato (SGI) per la Sicurezza del Lavoro, per l'Ambiente e per la Qualità, nonché il Merit Award per averle integrate in un'unica gestione. Mercitalia Rail ha ricevuto dall’Organismo di Certificazione SGS (riconosciuto da Accredia e leader mondiale nei servizi di ispezione, verifica, analisi e certificazione di beni, servizi e sistemi) la certificazione del proprio Sistema di Gestione Integrato per la Qualità, per la tutela dell’Ambiente, per la Salute a Sicurezza sul Lavoro relativamente alle attività di “progettazione ed erogazione del servizio di trasporto merci su ferrovia”. La consegna dei certificati di conformità agli standard ISO 9001 per la Qualità, ISO 140001 per la gestione ambientale e OHSAS 18001 per la salute e sicurezza sul lavoro, accompagnati dal “Merit Award” (il Certificato d’Eccellenza destinato alle aziende che si sono contraddistinte per aver integrato i tre sistemi in un’unica gestione) è avvenuta in occasione di un importante incontro aziendale,con presenti l’Amministratore Delegato, i Dirigenti, i Quadri Apicali e molti collaboratori che hanno contribuito alla costruzione e al funzionamento del Sistema di Gestione Integrato di Mercitalia Rail. La triplice certificazione, che ha validità dalla data di avvio dell’attività di Mercitalia Rail, ed il Merit Award rappresentano una attestazione di come la volontà di Mercitalia Rail stia costituendo una eccellenza nel panorama nazionale, con particolare riferimento ai seguenti ambiti del Sistema di Gestione Integrato: dimostrare la capacità di Mercitalia Rail di fornire con regolarità un servizio che soddisfi i requisiti del cliente e quelli cogenti applicabili, ed accrescere la soddisfazione dei propri clienti; rispettare e salvaguardare l’ambiente; eliminare o minimizzare i rischi per chiunque possa essere esposto a pericoli per la salute, in relazione alle attività svolte. La consapevolezza dell’Alta Direzione e delle risorse impegnate nell’Organizzazione di Mercitalia Rail è che la certificazione sia un punto di partenza da cui proseguire la strada virtuosa del miglioramento continuo delle proprie performances per raggiungere ulteriori prestigiosi traguardi.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
24 lug 2017

Tramvia Firenze, approvati i nomi delle fermate delle linee 2 e 3

di mobilita

Da Novoli-Palazzi Rossi a Strozzi-Fallaci a Leopoldo-Stibbert, sono alcuni dei nomi che andranno a caratterizzare le fermate delle nuove linee 2 e 3 della tramvia. Le denominazioni hanno avuto oggi il via libera della giunta di Palazzo Vecchio su proposta dell'assessore alla Toponomastica Andrea Vannucci. "Abbiamo voluto rendere riconoscibili le fermate in base ai punti di interesse, ma anche valorizzare luoghi spesso nascosti della nostra città - ha detto Vannucci - Per questo, accanto al nome principale abbiamo indicato un luogo di interesse vicino alla fermata, che sarà annunciato dallo speaker". "La denominazione delle fermate delle linee tranviarie rappresenta un nuovo passo avanti verso la conclusione dei lavori come da programma", ha detto l'assessore alla mobilità Stefano Giorgetti. I nomi individuati per le 13 fermate della linea 2 sono: Fermata 1: Peretola aeroporto Fermata 2: Guidoni Fermata 3: Novoli - Palazzi Rossi Fermata 4: Novoli - Torre degli Agli Fermata 5: Novoli - Regione Toscana (sottotitolo: Palazzo di Giustizia) Fermata 6: San Donato - Università Fermata 7: Buonsignori - Liceo Da Vinci Fermata 8: Ponte all'Asse Fermata 9: Redi Fermata 10: Belfiore Fermata 11: Rosselli Fermata 12: Alamanni - Stazione Santa Maria Novella Fermata 13: Unità I nomi individuati per le 12 fermate della linea 3 sono: Fermata 1: Careggi - Ospedale Fermata 2: Morgagni - Università (sottotitolo: Don Facibeni) Fermata 3: Dalmazia (direzione Stazione, piazza Dalmazia) Fermata 3bis: Vittorio Emanuele II (direzione Careggi, via Vittorio Emanuele II) - (sottotitolo: Teatro di Rifredi) Fermata 4: Pisacane (direzione Stazione, via Carlo Pisacane) Fermata 4bis: Poggetto (direzione Careggi, via Vittorio Emanuele II altezza via Angiolo Tavanti) Fermata 5: Leopoldo (sottotitolo: Stibbert) Fermata 6: Muratori - Stazione Statuto Fermata 7: Statuto Fermata 8: Strozzi - Fallaci Fermata 9: Fortezza (sottotitolo: Fiere e Congressi) Fermata 10: Valfonda - Stazione Santa Maria Novella

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
24 lug 2017

Il ritorno di Ryanair all’aeroporto Fellini di Rimini

di mobilita

Ryanair ha annunciato di aver siglato un nuovo piano di crescita con Airiminum 2014, la società di gestione dell’Aeroporto di Rimini, che faciliterà il ritorno della compagnia aerea al “Fellini” e offrirà nuovi collegamenti verso l’Europa a partire già dalla primavera 2018. Ryanair sta finalizzando la programmazione dell’estate 2018, che sarà annunciata nei prossimi mesi autunnali, e sta portando avanti le negoziazioni con Airiminum 2014 per potenziali nuove rotte. David O’Brien, Chief Commercial Officer di Ryanair, ha dichiarato: “Siamo lieti di annunciare un nuovo piano di crescita siglato con Airiminum 2014 e il nostro ritorno all’Aeroporto di Rimini dal quale, il prossimo anno, lanceremo nuove rotte. Siamo pronti a lavorare a stretto contatto con l’Aeroporto di Rimini e a incrementare traffico, rotte e posti di lavoro nei prossimi mesi e anni”. Leonardo Corbucci, Aeroporto di Rimini ha commentato: “Per l’aeroporto Fellini e per la Romagna tutta è una grande opportunità lavorare nei prossimi anni con la principale compagnia aerea  in Italia e in Europa”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
24 lug 2017

L’Unità di Crisi della Farnesina con Assaeroporti ed ENAC lancia campagna per “viaggiare sicuri” all’estero.

di mobilita

Prende avvio oggi in ventiquattro aeroporti italiani la campagna informativa, promossa dall'Unità di Crisi della Farnesina con Assaeroporti, l'associazione dei gestori aeroportuali italiani, ed ENAC, l'Ente Nazionale per l'Aviazione Civile, che invita gli italiani in partenza per l'estero ad usufruire dei portali "Viaggiaresicuri.it" e "Dovesiamonelmondo.it", per restare aggiornati sull'evoluzione delle condizioni di sicurezza nei Paesi di destinazione delle proprie vacanze estive e per facilitare l'assistenza in caso di emergenza. "Informatevi ed informateci" afferma Stefano Verrecchia, Capo dell'Unità di Crisi della Farnesina "è da sempre il nostro motto. Viaggiare, aprirsi a nuove realtà e nuove culture è un elemento fondamentale del nostro modello di società, ed un valore da difendere. Ma è essenziale anche che chi si muove oggi nel mondo -per turismo, per lavoro, per studio, per sport- compia scelte responsabili ed informate: i nostri strumenti sono concepiti proprio per questo. I servizi dell'Unità di Crisi sono accessibili anche attraverso una comoda APP per smartphone e tablet, totalmente gratuita. Il nostro invito agli italiani è di scaricarla prima di partire, di continuare a consultare gli avvisi di sicurezza, e di registrarsi sul nostro portale". Per tutto il periodo estivo, ENAC e Assaeroporti metteranno a disposizione i propri canali e strumenti di comunicazione per supportare la campagna e contribuire a diffonderne i messaggi, con la pubblicazione di info banner e video istituzionale sui propri siti web. Allo stesso modo, i gestori aeroportuali coinvolti sosterranno l’iniziativa divulgando la campagna informativa presso gli aeroporti di Alghero, Bari, Bergamo, Bologna, Brindisi, Cagliari, Catania, Firenze, Genova, Milano Linate, Milano Malpensa, Napoli, Pisa, Rimini, Roma Ciampino, Roma Fiumicino, Torino, Trieste, Venezia e Verona attraverso i monitor presenti in aerostazione, i portali web, i canali social e le wi-fi tv. Il video istituzionale verrà trasmesso inoltre nei totem ENAC presenti negli scali di: Bari, Genova, Milano Linate, Napoli, Olbia, Pantelleria, Pisa, Reggio Calabria, Roma Ciampino, Roma Fiumicino – Cerimoniale di Stato, Roma Fiumicino – Terminal 3, Roma Urbe, Torino e Venezia.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
24 lug 2017

Air France lancia ShareGroop per i pagamento dei voli in gruppo

di Roberto Lentini

Air France, in stretta collaborazione con ShareGroop, offre ora ai propri clienti la soluzione di pagamento per gruppi.  Sharegroop è stato fondato nel 2015 da Franck Burguière. All'epoca il suo fondatore si trovava ad affrontare un dilemma: acquistare biglietti aerei per un gruppo di persone che volessero viaggiare sullo stesso volo e anticipare una notevole quantità di denaro. "Ecco come è nata l'idea di una soluzione di acquisto di gruppi online" spiega Franck Burguière. Per utilizzare  ShareGroop basta aggiungere le email dei partecipanti, questa gestirà la spedizione degli inviti, raccoglierà i pagamenti e solleciterà anche i ritardatari. Già dai primi di luglio è possibile utilizzare ShareGroop per l'acquisto di biglietti di gruppi di almeno 10 persone con Air France. Scegliendo ShareGroop come metodo di pagamento, la persona che effettuerà la prenotazione non dovrà più anticipare i soldi per i biglietti dei suoi compagni di viaggio. Ogni cliente potrà pagare il proprio biglietto online usufruendo anche del vantaggio dall'assicurazione tramite la propria banca dati.

Leggi tutto    Commenti 0