Articolo
03 ott 2017

Expo Ferroviaria 2017: Italo e Alstom presentano “Italo EVO”

di mobilita

Italo e Alstom svelano il primo dei 12 nuovi Pendolino “Italo EVO”, a soli dieci mesi di distanza dalla presentazione della prima carrozza a Savigliano (CN). Il treno in tutta la sua bellezza, rosso rubino e completo di interni,  è stato esposto sui binari di Expo Ferroviaria 2017 e inaugurato, oggi, alla presenza del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio, di Luca Cordero di Montezemolo, Presidente NTV, di Flavio Cattaneo, Amministratore Delegato NTV e  di  Michele Viale, Amministratore Delegato di Alstom Italia. I primi 4 treni entreranno in servizio a dicembre 2017. I nuovi treni consentiranno a NTV di implementare i servizi quotidiani e di aumentare le frequenze sulle tratte attuali del proprio network: sulla Roma – Milano infatti i collegamenti passeranno da 40 a 50, con aumento dei no stop che passeranno da 15 a 20,  un treno ogni mezz’ora, mentre raddoppieranno addirittura i servizi quotidiani da/per Venezia, salendo dagli attuali 8  a 16. Con l'arrivo degli altri 8 treni nel 2018,verranno aggiunte nuove tratte, come la Torino Venezia e ulteriori frequenze. Italo Evo è il treno più moderno d’Europa  in termini di sostenibilità, confort e aerodinamicità. Può viaggiare alla velocità di 250 km/h, è lungo 187 metri, composto da 7 carrozze e ospiterà 480 passeggeri nei tre ambienti Club, Prima e Smart. . Predominante, sarà il colore rosso rubino, come per la livrea esterna. Per la Club Executive stesso allestimento ma cambiano i colori delle sedute, rosso rubino con finiture blu, e sempre più confort e esclusività per i passeggeri, coccolati da sedute che avvolgono come una culla.  Grande novità di questo ambiente il bancone self service, ispirato al modello aeronautico. A disposizione in ogni momento del viaggio un coffee break con una vasta selezione di cialde di caffè e mini snack per accompagnare. Continuità per l’ambiente di Prima: come per gli AGV le sedute di Pulterirrima degli Italo EVO avranno poltrone in pelle, blu con particolari rossi sui poggiatesta. Le sedute di Smart invece, sempre in pelle, sono grigie con particolari rossi sui poggiatesta. Per ogni seduta una porta USB, per garantire ai viaggiatori la possibilità di connettere i propri device al portale di bordo e caricarli durante il tragitto. L’esterno del nuovo Italo EVO è contraddistinto, come per gli interni, dal colore rosso rubino con il classico leprotto dorato sulla fiancata. Il muso è avveniristico, concepito per garantire, oltre ad un bellissimo effetto scenico, un’elevata protezione al conducente in caso di impatto e migliori prestazioni aerodinamiche. Evoluzione della famiglia Pendolino, il treno è un esempio di performance elevate e sinonimo di affidabilità oltre che di grande eleganza. Il treno è costruito con materiali riciclabili ed è progettato secondo criteri di eco-sostenibilità per assicurare ridotte emissioni in atmosfera di CO2. Il sistema di trazione distribuita aumenta l’efficienza e rigenera energia in frenata. Il treno è compatibile con le recentissime Specifiche Tecniche di Interoperabilità (TSI) 2014, condizioni e norme comuni stabilite dall’Unione Europea. Il treno è progettato e prodotto nei siti Alstom di Savigliano (CN), Sesto San Giovanni (MI),  Bologna e Nola (NA), quest’ultima si occuperà per trent’anni della manutenzione come già fa per i treni AGV Italo. “Vedere oggi questi nuovi treni e pensare che solo 5 anni fa Italo era una “pazza idea” è motivo di grande orgoglio per tutti noi e di soddisfazione per i viaggiatori. Ma anche  i  lavoratori di NTV e di Alstom possono essere orgogliosi di quello che hanno realizzato: un treno nuovo, supertecnologico e sostenibile che farà crescere del 50% la nostra flotta,  il network e le frequenze . L’azienda è pronta ad affrontare nuove sfide e coglierà tutte le opportunità che ci si presenteranno, in Italia ma anche all’estero” afferma Luca Cordero di Montezemolo, Presidente NTV. “Ricordo bene il dicembre del 2006, quando insieme ad alcuni amici  abbiamo deciso di intraprendere questo percorso, guardo indietro a quanto è stato fatto ma con entusiasmo guardo al futuro di grande sviluppo che abbiamo davanti ." “Siamo lieti di esporre sui binari di Expo Ferroviaria 2017 il treno Pendolino “Italo EVO” in tutta la sua fiammante eleganza. Il treno è completato, ma deve ancora terminare il processo di omologazione prima di entrare in servizio commerciale. Continueremo ad impegnarci pienamente, a fianco del nostro cliente NTV, per fare di questo progetto un successo made in Italy. I nostri siti italiani di Savigliano, Sesto e Bologna sono al lavoro per completare i nuovi 12 convogli, che entreranno in servizio a partire da dicembre 2017. Questi nuovi treni andranno ad accrescere la flotta di Italo, portandola dagli attuali venticinque treni AGV a un totale di trentasette treni prodotti da Alstom.” - ha dichiarato Michele Viale, Amministratore Delegato di Alstom Ferroviaria.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
03 ott 2017

Alstom e Trenitalia presentano Pop il nuovo treno regionale

di mobilita

Presentato oggi a Expo Ferroviaria il nuovo treno regionale della famiglia Coradia Stream progettato e costruito da Alstom Ferroviaria per Trenitalia. Il treno è stato battezzato "POP" alla presenza del Ministro delle infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio. Le autorità e la stampa hanno potuto ammirare il modello in scala reale di POP e apprezzare il comfort, la spaziosità, la luminosità e gli eccezionali servizi di questo treno, che entrerà in servizio commerciale nel 2019 "La nostra decennale esperienza al servizio di flotte regionali ci ha permesso di creare treni pensati per il mercato italiano. Progettato e costruito da Alstom Ferroviaria per Trenitalia, Pop è un treno di nuova generazione che si avvale delle ultime tecnologie dell'industria ferroviaria 4.0 e dell'esperienza di Alstom, con oltre 100 treni della famiglia Coradia, già in servizio commerciale in 10 regioni italiane. Pop è facilmente personalizzabile, grazie al configuratore 3D, che consentirà alle Regioni di variare il layout degli interni e modificarne la disposizione secondo la tipologia di servizio. Le zone interne possono essere adattate alle regioni e alle stagioni: per esempio, inserendo moduli porta biciclette o portasci. I viaggiatori apprezzeranno il design, il comfort e la tecnologia di questo bellissimo treno." Ha dichiarato Michele Viale, Amministratore Delegato di Alstom Ferroviaria. Una nuova generazione di treni regionali, che trasporterà, dal 2019, in totale comfort e sicurezza i viaggiatori delle regioni italiane. La prima regione nella quale entreranno in servizio sarà l’Emilia Romagna. Carta d’identità: elettrico, mono piano, a 3 o 4 casse, dotato di 4 motori di trazione il nuovo Pop, fa parte della famiglia Coradia Stream, viaggerà a una velocità massima di 160 km orari, avrà un’accelerazione superiore del 20% rispetto alla generazione precedente e trasporterà oltre 300 posti a sedere nella versione 4 casse e oltre 200 nella versione a 3 casse. Personalizzabile con un’enorme varietà di interni e accessori. Il nuovo treno costituisce la quarta generazione, evoluzione di un modello già esistente, già in servizio commerciale in 10 regioni italiane. Il treno sarà conforme alle più recenti Specifiche Tecniche di Interoperabilità, le normative europee in materia. Un treno comodo e accessibile: Le carrozze spaziose offrono aree di seduta ampie per i viaggi di media durata tipici del servizio regionale ed interregionale, mentre le sedute singole o quelle longitudinali e il facile accesso nell’area del vestibolo sono adatti per i viaggi di breve durata tipici del servizio suburbano. Le sedute sono dotate di prese per alimentazione di PC, tablet e cellulari. L’illuminazione è ottimizzata grazie a grandi finestrini che consentono un maggior ingresso di luce naturale. La circolazione dei passeggeri è ottimizzata grazie ad ampi corridoi conformi alla UIC567 e adatti alle persone con ridotta mobilità. Anche i livelli di rumore e vibrazioni sono stati ridotti al minimo, al fine di assicurare un viaggio tranquillo e indisturbato. Livelli di temperatura confortevoli vengono mantenuti grazie a un impianto di condizionamento potenziato. La struttura e l’isolamento della cassa in alluminio contribuiscono a migliorare l’isolamento termico, pertanto i tempi di raffreddamento dell’ambiente viaggiatori durante la stagione estiva e di riscaldamento, durante la stagione invernale, sono stati ulteriormente ridotti. Il monitoraggio dell’anidride carbonica consente di regolare la quantità d’aria fresca proveniente dall’esterno. I sedili cantilever senza appoggi a pavimento consentono una agevole pulizia. Un treno tecnologico: Il treno è dotato di un sistema informativo integrato con l’infrastruttura di terra di Trenitalia ed offre un servizio di informazione e intrattenimento audio video con numerosi display LCD su ciascun veicolo visibili da tutte le aree, una rete Wi-Fi accessibile ai passeggeri e al personale di bordo, la sicurezza dei passeggeri è garantita da un sistema di telecamere digitali di videosorveglianza con visualizzazione sui monitor nei comparti delle immagini riprese. Un sistema di conta-passeggeri permetterà la consuntivazione in tempo reale dei passeggeri presenti a bordo. Sono stati inseriti monitor più grandi per fornire informazioni ai passeggeri sugli aggiornamenti del traffico in tempo reale, sulle condizioni meteorologiche e sulle attrazioni turistiche locali e per proiettare “live” le immagini catturate dalle telecamere aumentando la sicurezza percepita dal passeggero. Il sistema informativo per i passeggeri presente in ciascuna carrozza utilizza monitor e display disposti in modo ergonomico e dotati di un sistema di diffusione del suono. Un treno facilmente personalizzabile: I treni sono facilmente riconfigurabili. L’architettura consente alle regioni di personalizzare il layout degli interni e modificare la disposizione dei sedili secondo la tipologia di servizio. Possono essere inseriti sedili aggiuntivi per i viaggi più lunghi, o un numero minore di sedili e un maggiore spazio in piedi per le tratte più brevi. I treni Pop hanno una capacità di trasporto fino al 15% superiore rispetto alla precedente generazione oltre a 8 porta biciclette di serie. Le zone interne possono essere adattate alle regioni e alle stagioni. Un treno amico dell’ambiente e del risparmio energetico: i nuovi treni regionali rispondono alla politica di sostenibilità ambientale e sono riciclabili per il 95%. Consumano il 30% percento di energia in meno rispetto alla precedente generazione. Nessun solvente o altra sostanza chimica tossica utilizzati nel processo di produzione dei treni. I sistemi di condizionamento dell’aria e di ventilazione sono regolati in funzione del numero dei passeggeri. La chiusura delle porte è programmata al fine di evitare la dispersione termica. La modalità Eco viene attivata quando è necessario. L’illuminazione per i passeggeri, a LED, si regola automaticamente sulla base della luce esterna. I siti di produzione Italiana: nella progettazione e costruzione dei nuovi treni regionali per Trenitalia saranno coinvolti tre siti di Alstom in Italia: Savigliano (1.000 dipendenti), Sesto San Giovanni (340 dipendenti) e Bologna (600 dipendenti). Il contratto contribuirà a creare un’opportunità di sviluppo per la rete italiana dei fornitori Alstom. Le principali milestone relative al primo contratto: La progettazione e realizzazione dei treni è stata affidata da Trenitalia ad Alstom, che è risultata vincitrice di una gara internazionale. La formula contrattuale messa a base di gara prevede la stipula di un Accordo Quadro per la fornitura fino a 150 convogli; il primo contratto applicativo prevede la consegna di 47 treni.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
02 ott 2017

Nuova partnership fra Eurowings e South African Airways

di mobilita

Eurowings e South African Airways avviano una stretta collaborazione. Nel contesto del nuovo accordo il partner di Star Alliance si serve della rete di Eurowings per i propri voli a lungo raggio dall’Europa. I passeggeri di South African Airways, una delle migliori compagnie sudafricane, possono così iniziare il loro viaggio con Eurowings. La collaborazione inizia come accordo interline allargato. A completamento della collaborazione con South African Airways, Eurowings inizia a partire dal 5 novembre il suo collegamento diretto da Colonia/Bonn a Città del Capo. Le prenotazioni per questa rotta intercontinentale operata da un Airbus A330 stanno andando molto bene, dimostrando così che il Sud Africa rientra fra le mete prescelte dai tedeschi per le loro vacanze. Per i passeggeri tedeschi sono di grande rilievo soprattutto i collegamenti per Londra-Heathrow e Monaco da dove possono volare verso Johannesburg con i voli a lungo raggio di South African Airways. Da Johannesburg South African offre numerosi voli di collegamento internazionali e all’interno del Sudafrica. Entrambe le compagnie auspicano da questo accordo un incremento nei volumi di traffico, più confort e più flessibilità per i passeggeri. Nel contesto di questa collaborazione con una delle maggiori compagnie aeree africane, Eurowings si apre ad un ulteriore segmento di mercato di alto livello. Anche a bordo dei voli di collegamento di Eurowings i passeggeri di South African Airways godono del massimo confort: se sul lungo raggio hanno prenotato un posto in business class, sul volo di Eurowings viaggiano con la tarrifa “BEST”, se questa è disponibile sul volo prescelto. I passeggeri che sul lungo raggio volano in Economy, godono della tariffa SMART sul volo Eurowings che prevede uno snack gratuito e una poltrona con più spazio per le gambe.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
29 set 2017

AEROPORTO VERONA | Volotea lancia quattro nuove destinazioni per l’estate 2018

di Mobilita Palermo

Quattro nuovi collegamenti Volotea per la prossima stagione estiva da Verona: la compagnia volerà su Atene dal 31 maggio (due voli a settimana), Creta dal 28 giugno (una volta a settimana), Faro dal 6 giugno (una volta a settimana) e Pantelleria dal 2 giugno (una volta a settimana). Salgono così a 20 le destinazioni raggiungibili dal Catullo, 10 in Italia e 10 all’estero. Un trend di crescita positivo, in linea con gli ottimi risultati registrati da Volotea durante il periodo estivo che si è appena concluso: più di 206.200 passeggeri trasportati, pari ad in incremento del 27% rispetto all’estate 2016. «Siamo davvero entusiasti di annunciare questi nuovi collegamenti – commenta Valeria Rebasti, commercial country manager Volotea in Italia che arricchiscono in modo significativo la nostra offerta a Verona». «La partnership con Volotea prosegue con il potenziamento delle rotte e l’ampliamento delle destinazioni servite, a riprova di quanto sia forte la sinergia tra la compagnia e lo scalo di Verona» aggiunge Paolo Arena, presidente dell’aeroporto di Verona (nella foto con Valeria Rebasti). Per il 2018 Volotea decolla dal Catullo verso Alghero, Bari, Brindisi, Cagliari, Catania, Lampedusa, Napoli, Olbia, Palermo e Pantelleria (novità 2018) e, all’estero, Atene (novità 2018), Creta (novità 2018), Faro (novità 2018), Ibiza, Palma di Maiorca, Minorca, Cork, Santorini, Mykonos e Tirana. Una speciale promozione è stata ideata per il lancio delle nuove rotte: sarà infatti possibile acquistare biglietti con tariffe a partire da 9 euro verso Faro, Creta, Pantelleria e Atene. Ma c’è un’altra importante novità: Verona sarà la prima base Volotea in Italia ad operare interamente con Airbus A319. Grazie all’introduzione dei nuovi aerei, il vettore incrementerà del 20% la capacità di trasporto passeggeri, passando dagli attuali 125 posti dei Boeing 717 ai 150 posti degli Airbus A319. Infine, con i nuovi aeromobili, la low cost potrà operare rotte più lunghe e approcciare nuovi mercati.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
28 set 2017

“Ritorno al futuro” per la British Airways: gli aerei saranno alimentati a rifiuti.

di Alessandra Santoni

La British Airways sta lavorando ad un progetto davvero stupefacente: grazie a un accordo con Velocys, azienda specializzata in energie rinnovabili, inizierà infatti a realizzare una serie di impianti per la conversione dei rifiuti domestici in carburanti eco-sostenibili, con l'obiettivo di abbattere del 50% le proprie emissioni entro il 2050. Rispetto ai carburanti fossili tradizionali, si risparmierebbe ogni anno circa 60.000 tonnellate di CO2, un buon risultato per l'ambiente e per l'aria degli aeroporti. L'obiettivo è quello di far produrre al primo impianto abbastanza carburante da alimentare per un anno tutti i 787 Dreamliner della British Airways, operanti sulle rotte da Londra a San Jose, in California, e a New Orleans, in Luisiana. In seguito poi altri impianti saranno realizzati, così da alimentare un numero maggiore di aeroplani. Proprio la settimana scorsa del resto il Ministero dei trasporti britannico ha pubblicato delle modifiche ai regolamenti per l'impiego di biocarburanti nei trasporti, introducendo per la prima volta degli incentivi per l'utilizzo di questo tipo di combustibili anche nel settore aereo, una soluzione che nel lungo termine dovrebbe servire proprio a fornire un sostegno a questo nuovo mercato. Foto: ansa.it  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
27 set 2017

Aeroporto dello stretto, firmato l’Accordo Attuativo dei Servizi di Attraversamento dello Stretto

di mobilita

Nel corso di una conferenza stampa al Terminal Cavallotti sono state illustrate stamani le modalità dell’Accordo Attuativo dei Servizi di Attraversamento dello Stretto per l’Aeroporto “Tito Minniti”, all’interno del più articolato e complesso progetto di conurbazione ed integrazione dei trasporti, oggetto del protocollo d’intesa tra le città di Messina e Reggio Calabria, siglato lo scorso 29 maggio. All’incontro con i giornalisti hanno preso parte, tra gli altri, i sindaci di Messina, Renato Accorinti, e Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà, anche nella loro rispettiva qualità di sindaci delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria; il vicesindaco e assessore ai Trasporti del Comune di Messina, Gaetano Cacciola; l’assessore ai Trasporti di Reggio Calabria, Giuseppe Marino; il direttore generale dell’ATM, Daniele De Almagro; il presidente della Camera di Commercio di Messina, Ivo Blandina; e l’amministratore delegato di Caronte & Tourist, Rino Famiani. Concluso questo primo incontro, la delegazione ha traghettato a bordo di un bus gran turismo per raggiungere l’aeroporto dello Stretto di Reggio Calabria, dove è stata formalizzata la stipula dell’accordo, che in via sperimentale sarà operativo già da lunedì 2 ottobre. A sottoscriverlo i due sindaci, gli assessori comunali ai Trasporti, i presidenti delle due Camere di Commercio, i rappresentanti della Sacal spa, società di gestione degli aeroporti calabresi, e dei vettori Atam, Atm, Caronte & Tourist e Liberty Lines Aliscafi. “Sono soddisfatto per il raggiungimento di questo importantissimo risultato – ha dichiarato il sindaco Accorinti– che testimonia quanto sia rilevante e fondamentale lavorare insieme da squadra e in perfetta sinergia, guardando al raggiungimento di una vera ed unica Città Metropolitana dello Stretto. C’è la nostra volontà a ridurre le distanze dall’aeroporto dello Stretto, rilanciandolo nelle abitudini della comunità messinese anche nell’ottica di agevolare scambi sociali e commerciali tra le due città con un unico sistema integrato di trasporti”. “E’ il primo passo concreto di un percorso avviato recentemente – ha aggiunto il vicesindaco Cacciola – che si pone l’obiettivo della condivisione di spazi, risorse e servizi di due città separate da una piccola striscia di mare. Grazie ad un sistema di trasporti pubblici coordinato si potrà garantire quella mobilità che significa maggiori opportunità, maggiore sviluppo e anche maggiore occupazione. Attraverso l’offerta di un servizio sempre più efficiente e comodo, i cittadini sono incentivati e sensibilizzati all’utilizzo dell’aeroporto dello Stretto”. “Il progetto, che oggi è stato presentato dalle due Amministrazioni comunali, – ha concluso Giorgio Martini, responsabile nazionale Pon metro e Poc metro– è molto importante non solo per l’impatto che avrà sull’efficienza in termini di mobilità, ma rappresenta anche un modello di coordinamento tra Messina e Reggio Calabria, che può essere replicato in altre realtà urbane. Il tema dell’integrazione tra interventi, se coniugato con un efficiente sistema di governance multilivello, – è il caso di come stiamo operando nell’attivazione dei due programmi Pon Metro e Poc Metro di cui ho la responsabilità – è un elemento fondamentale per il raggruppamento degli obiettivi di attuazione di questo programma”. La convenzione ha quindi l’obiettivo di favorire la conurbazione e l’integrazione sociale, commerciale e culturale nello Stretto di Messina attraverso la realizzazione di un sistema integrato di trasporti, facilitando l’accessibilità all’aeroporto Minniti. Relativamente al servizio Caronte Bus-Aeroporto, il protocollo prevede che l’Atam spa si impegni a garantire, con proprio bus gran turismo, il trasporto passeggeri da Messina, terminal Cavallotti, all’Aeroporto dello Stretto da Villa San Giovanni, e tale servizio sarà finanziariamente coperto dal progetto previsto dal Programma Operativo Complementare Città Metropolitane, la cui autorità di gestione nazionale è l’Agenzia per la Coesione Territoriale; che l’Atm fornisca, in via sperimentale, il parcheggio gratuito all’interno del terminal Cavallotti agli utenti provvisti di biglietto aereo in partenza dall’aeroporto Minniti con decorrenza dalle ore 5 del giorno di partenza fino alle 22 del giorno di rientro. Il personale ATM del terminal Cavallotti rilascerà un pass auto speciale da esporre all’interno della vettura riportante la durata gratuita della sosta; tale servizio sarà proposto all’interno dei progetti finanziati dal Programma Operativo Complementare Città Metropolitane; che l’Atm spa garantisca un punto di sosta per il parcheggio del bus gran turismo al terminal Cavallotti nel tempo intercorrente tra gli orari di arrivo e quelli di partenza. Il bus gran turismo effettuerà le corse Messina Cavallotti, ore 5.30 – Aeroporto Minniti, ore 7; Aeroporto Minniti, ore 20.30 – Messina Cavallotti, ore 21.50. Questo servizio di collegamento sarà offerto, in via sperimentale, gratuitamente e riservato ai passeggeri muniti di biglietto aereo, integrandosi, in termini di orari e corse, con il servizio Chiamabus, già attivato dalla Città Metropolitana di Reggio Calabria, al fine di garantire la più ampia copertura nell’arco dell’intera giornata ed evitare inutili e dispendiose duplicazioni di corse. Caronte & Tourist farà transitare gratuitamente il bus sui mezzi navali di collegamento Villa San Giovanni – Messina A/R, garantendo diritto di precedenza all’imbarco, compatibilmente con l’arrivo del bus prima dell’orario di partenza della nave. Per quanto riguarda il servizio Aliscafo Bus, l’accordo stabilisce che Atam spa, Atm spa e Liberty lines spa si impegnino a realizzare un sistema di integrazione tariffaria che consenta di utilizzare, con unico biglietto, i servizi di TPL delle due città e quello di trasporto navale veloce Reggio – Messina A/R; che Atam ed Atm garantiscano collegamenti terrestri, attraverso servizi di trasporto locale, in coincidenza degli orari di partenza e di arrivo degli aliscafi nei porti di Reggio e Messina; in particolare, che Atam spa si impegni a potenziare il servizio di bus navetta di collegamento diretto tra il porto di Reggio Calabria e l’aeroporto Minniti, attraverso l’istituzione di due nuove corse: Reggio Porto, ore 6.35 – Aeroporto, ore 6.55; Aeroporto, ore 20.25 – Reggio Porto, ore 20.45. Tali orari potranno subire variazioni in relazione ad eventuali modifiche da parte dei vettori aerei e marittimi. La compagnia Liberty Lines manterrà le seguenti corse degli aliscafi feriali: Messina ore 6 – Reggio 6.30; Reggio ore 20.55 – Messina ore 21.30. I comuni di Messina e Reggio si impegnano a richiedere al ministero dei Trasporti l’implementazione del numero degli aliscafi nei giorni festivi, il sabato e la domenica. Le Camere di Commercio Industria Artigianato ed Agricoltura di Messina e Reggio Calabria sensibilizzeranno gli operatori commerciali e turistici, le agenzie di viaggio ed i tour operator al fine di garantire la più ampia applicazione dell’accordo. Il protocollo ha validità di sei mesi dalla data di oggi (sottoscrizione) e si intenderà tacitamente rinnovato in assenza di formale comunicazione di recesso, da trasmettere alle parti entro il termine di preavviso di trenta giorni dalla scadenza.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
27 set 2017

Ryanair, nuove cancellazioni fino a marzo 2018

di Roberto Lentini

Ryanair ha annunciato nuovi stop fino a marzo del prossimo anno. riducendo 25 voli a novembre e 400 voli nel 2018, questo per ridurre il rischio di ulteriori annullamenti di volo, avendo a disposizione maggiori aerei e equipaggi di riserva per tutte le 86 basi. La riduzione provocherà un riordino dei voli e della  pianificazione. Al momento solo una piccolissima parte, circa 400.000, ha già effettuato delle prenotazioni su questi voli, Ryanair in un comunicato ha affermato che "ognuno di questi clienti ha già ricevuto un'e-mail in cui viene comunicato di questi cambi di orario, offrendo loro voli alternativi o rimborsi completi del loro aereo. Hanno inoltre ricevuto un voucher di viaggio di 40 €  che permetterà loro di prenotare - durante il mese di ottobre - un volo su qualsiasi servizio Ryanair tra ottobre e marzo 2018". Ai 315.000 viaggiatori i cui voli sono stati precedentemente annullati tra settembre e ottobre Ryanair offrirà un buono viaggio di € 40,00 da consumarsi da ottobre a marzo 2018. Questo voucher di volo è in aggiunta ai rimborsi di volo che hanno ricevuto la scorsa settimana e applicabili alla compensazione UE261 che possono richiedere e ricevere nelle prossime settimane. Per i rimanenti viaggiatori che non sono stati toccati da tali cancellazioni di volo o cambiamenti di pianificazione, Ryanair offre voli  a 9,99 € da utilizzare per il periodo di ottobre, novembre e dicembre.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
27 set 2017

Air Berlin blocca tutti i voli a lungo raggio

di mobilita

Airberlin ha comunicato su facebook  che entro il 15 ottobre concluderà la sua offerta a lungo raggio in quanto le compagnie di leasing stanno ritirando i loro airbus A330. Il collegamento tra Düsseldorf e Los Angeles è stato già chiuso il 25. Settembre 2017 Le ulteriori soppressioni riguarderanno i collegamenti tra Amburgo e Monaco e tra Cologne / Bonn e Monaco già da domani. Intanto il consiglio di sorveglianza di Air Berlin ha votato un piano per contrattare ancora sulla vendita della divisione di trasporto aereo con Lufthansa e Easyjet. Il consiglio di vigilanza della Lufthansa ha già dato via libera all’investimento di circa 1 miliardo per l’acquisto di 61 aerei da destinare a Eurowings.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
26 set 2017

Norwegian, da novembre Roma – Newyork a 129 euro

di mobilita

Norwegian scalda i motori e si appresta a inaugurare a novembre i propri collegamenti da Roma verso gli USA. E per la gioia di tutti i viaggiatori last minute, il vettore scende in pista con tariffe davvero speciali: sono infatti disponibili da Fiumicino voli verso New York - Newark e Los Angeles, a partire rispettivamente da 129,90 Euro e 149,90 Euro a tratta, tasse incluse. Un'occasione da non perdere per chi ha deciso di regalarsi un viaggio verso due tra le città più belle e affascinanti al mondo. Naturalmente si tratta di un'offerta limitata, quindi è necessario affrettarsi! "Abbiamo ideato queste speciali tariffe last minute per offrire a tutti i nostri passeggeri la possibilità di decollare a bordo dei nostri aerei e visitare New York e Los Angeles - afferma Alfons Claver, Communications and Institutional Relations Manager Norwegian -. Per gli amanti della città che non dorme mai, non c'è stagione migliore dell'autunno, quando Central Park si tinge di nuove sfumature facendosi ancora più suggestivo. Per chi invece è alla ricerca dell'eterna primavera, vale la pena di fare rotta verso la California, dove sarà possibile rilassarsi passeggiando su alcune delle più famose spiagge e visitare alcuni dei più vibranti quartieri della città". Norwegian inaugurerà i suoi voli dallo scalo di Roma Fiumicino verso New York - Newark e Los Angeles il 9 novembre. Dovrà pazientare ancora un po' chi vuole invece volare verso San Francisco - Oakland: il primo volo della tratta è previsto per il 6 febbraio 2018. Le speciali offerte d'autunno firmate Norwegian saranno disponibili per chi acquisterà un biglietto da martedì 26 settembre a lunedì 9 ottobre.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
26 set 2017

Aeroporto dello stretto. Dal 2 ottobre partono i collegamenti integrati con Messina

di Roberto Lentini

Da lunedi 2 ottobre sarà operativo l'Accordo Attuativo dei Servizi di Attraversamento dello Stretto per l’Aeroporto “Tito Minniti” all’interno del più articolato e complesso progetto di conurbazione ed integrazione dei trasporti, oggetto del Protocollo d’intesa tra le città di Messina e Reggio, siglato lo scorso 29 maggio. L'Accordo prevede un sistema di collegamento integrato per gli utenti della sponda messinese che scelgono di volare dall’aeroporto di Reggio Calabria. Mediante un sistema combinato di attraversamento dello Stretto con nave traghetto di Caronte&Tourist e pullman granturismo Atam-Atm, o con aliscafo Liberty Lines e bus navetta Atam, autorizzata dalla Regione Calabria a varcare le soglie comunali, i passeggeri saranno condotti direttamente all’aeroporto reggino gestito da Sacal spa in coincidenza degli orari di volo. Domani, mercoledì 27, alle ore 10, a piazza Cavallotti, si terrà una prima conferenza stampa per illustrare le modalità dell’Accordo e all’incontro con i giornalisti prenderanno parte i sindaci di Messina, Renato Accorinti, e di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà, anche nella loro rispettive qualità di Sindaci delle Città Metropolitane di Messina e Reggio Calabria; il vicesindaco e assessore ai Trasporti di Messina, Gaetano Cacciola; l’assessore ai Trasporti di Reggio Calabria, Giuseppe Marino; ed il direttore generale dell’ATM, Daniele De Almagro. A seguire in Bus GT, la delegazione traghetterà alla volta dell’Aeroporto dello Stretto di Reggio Calabria, dove intorno alle ore 12, avverrà la stipula dell’accordo. Ti potrebbe interessare: Aeroporto dello Stretto, nuove coincidenze per collegarlo con Messina

Leggi tutto    Commenti 0