Articolo
29 mar 2018

Fincantieri consegna Carnival Horizon ammiraglia di Carnival Cruise Line

di mobilita

Oggi è avvenuta la consegna contrattuale della “Carnival Horizon”, presentata ieri presso lo stabilimento di Monfalcone di Fincantieri. Carnival Horizon” è stata costruita nel cantiere di Marghera; gemella di “Carnival Vista”, la più grande nave finora costruita da Fincantieri per la flotta di Carnival Cruise Line consegnata a Monfalcone nell’aprile 2016, ha una stazza lorda di 133.500 tonnellate, è lunga 323 metri e potràospitare a bordo oltre 6.400 persone, tra passeggeri ed equipaggio. Le unità della classe “Vista” rappresentano un nuovo punto di riferimento tecnologico a livello europeo e mondiale per il lay-out innovativo, le elevatissime performance e l’alta qualità di soluzioni tecniche d’avanguardia.   Gli allestimenti degli interni sono caratterizzati da un elevatissimo livello di comfort, proponendo una vasta gamma di intrattenimento, tra cui un cinema IMAX 3D, una birreria con produzione artigianale di birra a bordo, ristoranti oltre che teatri, negozi e centri benessere. Una delle novità è rappresentata dall’Havana, un’area a tema, ristretta ed esclusiva, composta da cabine private, bar e una Infinity Pool, a cui potranno accedere, durante il giorno, solamente i passeggeri che alloggiano in questa zona.  Anche “Carnival Horizon” è stata costruita secondo le più recenti normative in tema di navigazione e fornita dei più moderni sistemi di sicurezza, compreso il “Safe return to port”. È inoltre dotata delle più avanzate tecnologie per il risparmio energetico e per soddisfare le più severe normative ambientali con motori ad alta efficienza energetica e un sistema di lavaggio dei gas di scarico. Il 2 aprile 2018 salperà da Barcellona (Spagna) per il viaggio inaugurale di 13 giorni e, dopo 4 crociere nel mar Mediterraneo, farà poi prora verso New York (Stati Uniti d'America) da dove effettuerà crociere verso le isole Bermude, nel mar dei Sargassi, e quelle Caraibiche.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
29 mar 2018

Trenitalia: aumentano i servizi tra Liguria e Lombardia

di mobilita

Partiranno sabato 31 marzo due nuovi treni tra Genova e Milano. I collegamenti, richiesti dalla Regione Liguria in condivisione con la Regione Lombardia, circoleranno tutti i giorni feriali (dal lunedì al sabato) aumentando l’offerta dedicata a pendolari e turisti per raggiungere più facilmente le località liguri. "Continua il nostro impegno - commenta l’assessore regionale ai Trasporti Gianni Berrino - per andare incontro alle esigenze dei tantissimi turisti che scelgono il treno per visitare la Liguria e per fare una vacanza, anche per un solo fine settimana, al mare. I nostri sforzi, anche economici, a seconda delle nostre competenze regionali, sono indirizzati a rendere il rientro a casa più agevole possibile, senza stress sia per i liguri che si spostano dalle Riviere sia per i tantissimi turisti lombardi e non solo, visto che Milano rappresenta uno snodo importante per i flussi del Nord Italia e per le capitali europee". In particolare saranno i Regionali veloci 2175 con partenza alle 8.30 da Milano Centrale e arrivo a Genova Piazza Principe alle 10.23 e 2176 in partenza da Genova Principe alle 20.37 con arrivo a Milano Centrale alle 22.25. Inoltre, dal prossimo fine settimana saranno operativi anche i collegamenti periodici fra Lombardia e Liguria e viceversa. In particolare nelle giornate di sabato e festivi circoleranno i Regionali 1786 Bergamo (7.07) - Ventimiglia (11.45) e 1789 Ventimiglia (18.25) - Bergamo (23.26). Nei giorni festivi: R1723 Milano Porta Garibaldi (6.43 ) - Ventimiglia (11.22), R1725 Ventimiglia (17.45) - Milano Porta Garibaldi (22.29), R 1727 Gallarate (8.04) - Albenga (12.25), R1729 Albenga (17.29) - Gallarate (21.44), R1731 Lecco (7.37) - Sestri Levante (11.28), R1732 Monterosso (17.09) - Lecco (21.36) e R1768 La Spezia (17.10) - Milano Centrale (21.31). Informazioni anche nelle stazioni, nelle biglietterie, negli uffici assistenza clienti, sul trenitalia.com.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
29 mar 2018

Decolla il volo Ryanair da Milano Bergamo a Lappeenranta

di mobilita

Ryanair annuncia l’avvio del collegamento estivo dall’aeroporto di Milano Bergamo a Lappeenranta, che sarà operato due volte a settimana. Per celebrare l’inizio della programmazione estiva, Ryanair ha messo in vendita posti a partire da €31,49 per viaggiare ad aprile sulla nuova rotta. Queste speciali tariffe sono disponibili sul sito Ryanair.com fino alla mezzanotte di venerdì (30 marzo). John F. Alborante, Sales & Marketing Manager Italia di Ryanair, ha dichiarato: “L’estate è finalmente arrivata e siamo lieti di lanciare il nostro nuovo collegamento per l’estate 2018 da Milano Bergamo a Lappeenranta.   Per celebrare l’inizio della programmazione estiva e la nuova rotta, stiamo mettendo in vendita posti a partire da €31,49 per viaggiare ad aprile, e prenotabili fino alla mezzanotte di venerdì (30 marzo). Poiché i posti a questi fantastici prezzi andranno a ruba velocemente, invitiamo i passeggeri ad accedere subito al sito www.ryanair.com per evitare di perderli.”

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
29 mar 2018

GENOVA I I bus verranno dotati di un “occhio elettronico” a disposizione della polizia

di mobilita

"La sicurezza dei cittadini e del personale di guida è una priorità per questa amministrazione". A dirlo il vicesindaco assessore alla mobilità Stefano Balleari che ha presentato alla stampa un nuovo sistema di telecamere, ideato da LEONARDO ex Finmeccanica, in grado di trasmettere in diretta video, in caso di necessità, le immagini dell'interno delle vetture alla sala operativa dell'Amt di via Montaldo.  In pratica, è stato implementato il Sistema di Monitoraggio SiMon che già ora consente, attraverso gli "occhi eletronici" montati su circa 80 bus, di registrare e conservare le immagini, a disposizione delle forze dell'ordine, per non più di 24 ore. La novità è rappresentata dalla trasmissione in diretta che potrà essere attivata dall'autista o autonomamente dalla centrale operativa, in caso di un forte ritardo o di un percorso sbagliato. Nelle prossime settimane l’Amt effettuerà le verifiche tecniche e i test sul campo per valutare le sua applicabilità a regime. Tra gli aspetti da valutare, verranno analizzati la sostenibilità tecnica ed economica del servizio, l’organizzazione di supporto da parte del centro operativo e le casistiche di utilizzo delle telecamere.La sperimentazione si svilupperà in due fasi, la prima di verifica prevalentemente tecnologica su un unico mezzo, la seconda con un focus sugli aspetti organizzativi su un numero maggiore di mezzi. “In accordo con AMT e a seguito di quanto ci è stato segnalato dagli autisti, dai genovesi e dalle notizie apparse sugli organi di stampa - continua Stefano Balleari - riteniamo preminente la sicurezza dei cittadini e del personale di guida.  Per questo sosteniamo e condividiamo la sperimentazione di questa nuova possibilità tecnica, che ci permette di salvaguardare le persone che viaggiano e lavorano sui mezzi pubblici”.“L'aumento della sicurezza anche sui mezzi pubblici è una priorità della nostra amministrazione anche alla luce dei fatti di cronaca accaduti - precisa Stefano Garassino -. Questo sistema garantirà  più sicurezza non solo ai cittadini ma anche al personale di AMT, che ha tutto il diritto di lavorare senza correre rischi". “Per il momento siamo solo alla fase iniziale, alla sperimentazione, che ci farà valutare le potenzialità del sistema - ha detto Marco Beltrami Amministratore Unico di AMT - . Il nostro obiettivo è coniugare innovazione e qualità del servizio. Se il test andrà bene potremo ampliarlo a più mezzi già predisposti, che sono 79"

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
29 mar 2018

Ecco cosa prevede il Defr, in merito a infrastrutture e trasporti, approvato dal parlamento regionale siciliano

di mobilita

Ieri il parlamento regionale siciliano ha finalmente approvato il Defr, il documento di economia e finanza regionale che costituisce il principale strumento della programmazione economico-finanziaria e delle misure di politica economica regionale ed ha l‟obiettivo di indicare la strategia economica e di finanza pubblica nel medio termine.  Il nuovo Piano regionale dei Trasporti, Piano Integrato delle Infrastrutture e della Mobilità, definisce gli scenari di progetto del nuovo sistema di trasporto pubblico locale ferroviario, da valorizzare attraverso l‟adozione del modello di rete integrato e gerarchizzato. Il Piano regionale dei Trasporti, oltre ad individuare e gerarchizzare gli interventi infrastrutturali necessari nei diversi settori, indica come indispensabili una serie di interventi sulla governance, tra i quali: l‟avvio del percorso per la costituzione dell‟Agenzia della Mobilità Regionale, attraverso l‟individuazione del modello più efficace e delle responsabilità e delle funzioni da attribuire (di indirizzo o anche gestionali), tenendo conto delle funzioni degli EE.LL; la progressiva unificazione del modello di governance della portualità e della logistica; la realizzazione di una gestione unitaria del Sistema Infrastrutturale Stradale, attraverso l‟analisi di differenti scenari di intervento che prevedono diversi possibili livelli di accentramento delle responsabilità in capo ad un unico soggetto, di ripartizione delle responsabilità nella fase di programmazione, attuazione, gestione, monitoraggio e controllo del Sistema Stradale e differenti dimensioni dell‟ambito di intervento. Altra importante iniziativa è rappresentata dalla necessità di procedere alla proroga della scadenza dei contratti di affidamento provvisorio del trasporto pubblico regionale e locale al fine di consentire di completare le attività propedeutiche necessarie alla indizione dei bandi per l‟aggiudicazione dei servizi minimi. In tale contesto, occorrerà anche decidere in ordine sul prosieguo delle attività dell'AST (Azienda Siciliana Trasporti) nel settore del trasporto pubblico. In ordine al rinnovo del parco mezzi del TPL risultano già attivati diversi canali di finanziamento volti al rinnovo dei parchi automobilistici destinati ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale ed interregionale, mediante l‟acquisto di materiale rotabile su gomma, ai fini della riduzione dell‟impatto ambientale ed energetico, della sicurezza e dell‟accessibilità delle persone a ridotta capacità motoria, unitamente al telecontrollo delle flotte e rilevazione dei fattori di consumo e della utenza trasportata. Tale iniziativa presuppone il cofinanziamento regionale nella misura del 40 %. Per quanto riguarda il trasporto marittimo nelle isole minori risultano adottati ed aggiudicati tutti i bandi relativi all‟affidamento quinquennale dei servizi integrativi di collegamento per le isole minori siciliane, che verranno a scadere nel prossimo dicembre 2020, la spesa prevista è pari a 66,5 mln di euro per ogni anno del triennio 2018/2020. E'stata inoltre richiesta un'analisi tecnico-finanziaria in ordine alla possibilità di istituire, a mezzo elicotteri, il servizio per la continuità territoriale delle isole di Ustica, Lampedusa e Linosa nel periodo invernale, al fine di un eventuale contenimento dei costi rispetto ai consueti collegamenti a mezzo unità navali veloci. La Regione ha anche previsto interventi per il miglioramento dei sistemi metropolitani di mobilità su ferro. In questo ambito, per la sua strategicità, nel PO FESR 2014/2020 è stato direttamente individuato il Grande Progetto per la realizzazione della tratta metropolitana della Ferrovia Circumetnea dalla stazione Stesicoro all'Aeroporto di Catania, per un importo di 492 mln di euro. Per la città di Palermo, il PO FESR 2014/2020 individua la realizzazione della prima fase funzionale della chiusura dell'Anello ferroviario, per un importo complessivo di 152 mln di euro, mentre per la seconda fase funzionale, la delibera CIPE 54/2016, ha individuato un importo di 100 mln di euro. Gli ulteriori interventi previsti sono il collegamento a doppio binario elettrificato della Città di Palermo con l'Aeroporto civile internazionale “Falcone -Borsellino” di Punta Raisi e l‟attuazione del corridoio Europeo TEN–T Scandinavo-Mediterraneo tramite il raddoppio della tratta Palermo - Catania – Messina. Per l'intervento del Nodo di Catania, si prevede un nuovo assetto della linea ferroviaria con realizzazione in un'unica fase dell'interramento della linea della stazione di Catania e raddoppio della tratta Catania Centrale (Bivio Zurria) - Catania Acquicella ed un ampliamento del perimetro originario finalizzato all‟integrazione delle modalità di trasporto aereo e ferroviario per l‟Aeroporto di Catania – Fontanarossa mediante la previsione dell‟intervento di interramento della linea ferroviaria tra le stazioni di Bicocca e Lentini Diramazione per il prolungamento della pista dell'Aeroporto Vincenzo Bellini di Catania – Fontanarossa con un incremento del costo pari a 235 Meuro. Il costo complessivo dell'investimento è pari a 861 Meuro. Per quanto attiene alle coperture finanziarie la Delibera CIPE n. 54/2016, che ha approvato il Piano Operativo Infrastrutture FSC 2014/2020, ha previsto e finanziato 235 Meuro da destinarsi all‟intervento di interramento finalizzato al prolungamento della pista. Nel Contratto di Programma MIT – RFI 2017/2021 risultano appostati ulteriori 17 Meuro. Pertanto l'attuale copertura finanziaria è pari a 252 Meuro. Nell‟ambito del potenziamento delle infrastrutture ferroviarie ricadenti all‟interno dei corridoi europei particolare rilevanza assume anche l‟intervento di raddoppio in variante della tratta Giampilieri – Fiumefreddo della linea Messina-Catania che prevede uno sviluppo di 42,6 km per un costo complessivo di 2.300 Meuro interamente finanziato. L'opera si articola in due lotti: tratta Fiumefreddo – Taormina – Letojanni (1° lotto) e tratta Letojanni – Giampilieri (2° lotto) interamente finanziati nel Contratto di Programma MIT – RFI 2017/2021. Si prevede entro il 2018 il completamento della progettazione definitiva riguardante l‟intera tratta Giampilieri – Fiumefreddo. L‟ultimazione dei lavori è prevista al 2026 per il 1° lotto ed al 2028 per il 2° lotto. La realizzazione dell‟opera avrà importanti effetti sia per il trasporto passeggeri, con una sensibile riduzione dei tempi di percorrenza, sia per il trasporto merci. Lungo la linea Palermo-Messina si inquadra il progetto di raddoppio ferroviario tra Fiumetorto e Castelbuono del costo complessivo di 939 Meuro interamente finanziato come risulta dal vigente Contratto di Programma MIT-RFI. La tratta ferroviaria Fiumetorto - Ogliastrillo è finanziata come progetto a cavallo sul PON Reti e Mobilità 2007/2013 e sul PON Infrastrutture e Reti 2014/2020. La tratta relativa al raddoppio ferroviario Cefalù Ogliastrillo – Castelbuono del valore di circa 500 Meuro prevede il raddoppio della tratta ferroviaria per un‟estesa di circa 12,5 km, si sviluppa nei territori dei comuni di Cefalù e Pollina ed è stata inserita nel PO FESR Sicilia 2014/2020 per una spesa ammissibile alla rendicontazione comunitaria pari a 265 Meuro per la coerenza con la strategia del programma e tenuto conto della consegna dei lavori avvenuta in data 10/12/2014. Con la realizzazione dell‟intervento di raddoppio si incrementerà l‟offerta ferroviaria, generando impatti sul trasporto regionale, sia delle merci che dei passeggeri, con consequenziali incrementi dei flussi in movimento e miglioramenti in termini di sostenibilità ambientale, di sicurezza e di una riduzione del costo del trasporto. Particolare valenza assume l‟intervento di velocizzazione della linea ferroviaria Palermo – Trapani, anche funzionale al collegamento tra gli Aeroporti Falcone e Borsellino di Palermo e Trapani Birgi. L‟intervento consiste nel ripristino della circolazione sulla linea ferroviaria PA-TP via Milo, interrotta dal 2013 per un cedimento strutturale e, inquadrandosi nel programma di ammodernamento e 65 potenziamento della rete globale, è funzionale sia allo sviluppo del trasporto pubblico locale e regionale sia all‟incremento degli standard di regolarità, puntualità e qualità del traffico ferroviario. Le priorità dell‟intervento riguardano l‟eliminazione di punti singolari che limitano la capacità e/o le prestazioni della rete, con soluzioni preferibilmente tecnologiche o che prevedano limitato uso del territorio, e di miglioramento dell‟accessibilità e dell‟interscambio, mediante il potenziamento dei terminali viaggiatori che si configurano come punti di snodo della mobilità locale. Il CIPE, con deliberazione n. 54/2016 ha approvato il Piano operativo infrastrutture FSC 2014-2020, nel quale si destinano 34 meuro all‟intervento “Ripristino linea Palermo – Trapani via Milo”, a complemento di quelli stanziati a valere sulle risorse del Contratto di Programma MIT-RFI 2017/2021, concorrendo così all‟integrale copertura finanziaria dei costi dell‟intervento stimati complessivamente in 144 meuro. A dicembre 2017, nell‟ottica di “promuovere sistemi di trasporto sostenibili ed eliminare le strozzature nelle principali infrastrutture di rete”, con l‟Addendum al Piano Operativo FSC Infrastrutture 2014/2020, approvato con Delibera CIPE n. 54/2016, sono state appostate, tra l‟altro, risorse pari a 90 meuro da destinare alla Sicilia per il ripristino della linea Caltagirone – Gela.     Nell‟ambito degli investimenti programmati nel settore della logistica, particolare rilevanza assume la realizzazione dell‟interporto di Catania nella Sicilia orientale e dell‟interporto di Termini Imerese nella Sicilia occidentale, già inseriti nell‟Accordo di Programma Quadro per il trasporto merci e la logistica. La realizzazione di tali opere favorirà lo sviluppo del trasporto ferroviario delle merci nel territorio siciliano e contribuirà a ridurre gli impatti del trasporto merci su strada, quali l‟incidentalità e la congestione stradale. Inoltre, svolgendo funzioni di retroporto, sosterrà il trasporto marittimo che gravita attorno ai porti di Catania e di Termini Imerese e, grazie alla fornitura dei servizi di logistica, si prevede una maggiore intercettazione dei traffici commerciali del Mediterraneo. Nel complesso, la realizzazione degli interporti porterà ad una riduzione dei costi operativi di trasporto delle merci, a una maggiore sicurezza del trasporto merci e avrà impatti sull'occupazione, sia diretti che indiretti. Con riferimento alle Infrastrutture per il trasporto aereo, sono in corso di completamento quelli all'interno dell'aeroporto “Falcone -Borsellino” di Punta Raisi.   La proposta di Accordo di Programma Quadro rafforzato per il trasporto aereo – IV Atto Integrativo dell'importo complessivo di circa 66 meuro, con il concorso di risorse pubbliche a valere sui fondi FSC ed il cofinanziamento delle Società di gestione aeroportuali, che prevede la realizzazione di interventi di adeguamento sismico e di miglioramento dei livelli operativi e di safety negli aeroporti di Trapani e Palermo, in atto è già stata condivisa dai soggetti sottoscrittori dell'APQ (MIT, ENAC, ENAV, GESAP, SAC, AIRGEST) ed è al vaglio dell'Agenzia per la Coesione Territoriale. Nel rispetto degli obiettivi declinati dal Piano Integrato dei Trasporti delle Infrastrutture e della Mobilità è stata portata avanti la programmazione della Regione in sinergia con gli Enti gestori delle Strade, con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e con l'Agenzia per la Coesione Territoriale attraverso il PO FESR 2014-2020, l Patto di Sviluppo per la Sicilia (Patto del SUD), l' APQ Rafforzato viabilità ANAS S.p.A, l'APQ Rafforzato viabilità Provinciale, il Piano Operativo Infrastrutture e relativo addendum ed il Contratto di Programma dell'Anas S.p.A. tra il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e la stessa ANAS. Il nuovo ciclo di programmazione 2014-2020 con l'Asse prioritario 7 – Obiettivo specifico 7.4 per M€ 68,8 ha incentrato le politiche di sviluppo locale e territoriale con l'obiettivo è di migliorare la mobilità regionale. Sono state individuate 5 Aree Interne della Regione Siciliana, in cui operare interventi sulla rete stradale di forte impatto in termini di coesione e continuità territoriale: Madonie, Nebrodi, Sicani, Calatino Simeto-Etna L'Accordo di Programma Quadro prevede l'attuazione dei seguenti interventi : Itinerario Nord Sud SS 117 “Santo Stefano di Camastra – Gela “ Lotti B5 e B5 di completamento per M€ 120,00 2° stralcio , tratto A, dell'Itinerario SSV Licodia-Eubea Libertinia per M€ 120,00 2° lotto della SS 284 Occidentale Etnea per M€ 54,00. 1° lotto del “Collegamento Mazara del Vallo – Trapani” per M€ 134. Messa in sicurezza della tangenziale di San Gregorio-Catania-Siracusa per M 10,00; Nr. 20 progettazioni di interventi strategici per la Regione per M€ 44,00 , tra le quali emergono gli intinerari trasversali “ Nord – Sud SS117” - “Palermo – Agrigento SS 121 e SS 189” - “ Tangenziale di Gela e di Palermo” L'accordo rafforzato per la viabilità provinciale prevede per la Sicilia il finanziamento delle seguenti linee d'azione per un importo di M€ 1.054,00: Completamenti di itinerari già programmati: SS 626 Tangenziale di Gela M€ 313,00 Progettazione e realizzazione della terza corsia della tg di Catania M€ 217,4 Interventi di adeguamento e razionalizzazione della rete stradale SS 121 Palermo Agrigento tratto – Bolognetta- A19 M€ 346,9 SS 113 Variante di Alcamo 1 Stralcio M€ 25,1 SS 115 Variante di Vittoria M€ 149,00 • SS 115 Realizzazione di una rotatoria c/o il Comune di Caltabellotta M€ 1,2 Interventi di adeguamento di strade particolarmente pericolose - Sistemazione dello svincolo di Paternò M€ 1,8 Il CIPE nella seduta del 22.12.2017 ha approvato l'Addendum del PO Infrastrutture che prevede per la viabilità M€ 526,59 (La Deliberazione non è stata ancora pubblicata): completamenti di itinerari già programmati: SS 121 Palermo Agrigento tratto – Bivio Manganaro tratto palermitano di M€ 187,50; Completamento SS 121 Palermo Agrigento tratto – Bivio Bolognetta- Bivio Manganaro di M€ 45,00; 67 Sistemazione dello svincolo del Tumarrano sulla SS 189 Palermo Agrigento di M€ 17,15 3° stralcio, tratto B, dell'Itinerario SSV Licodia-Eubea Libertinia per M€ 177,50 SS 417 Gela Catania – Miglioramento del servizio e innalzamento del livello di sicurezza di M€ 99,40. Infine il Contratto di Programma 2015-2019 prevede M€ 800 per la manutenzione straordinaria della Autostrada Palermo - Catania A19 che si aggiungono ad ulteriori interventi di manutenzione straordinaria sulla rete di strade statali, per oltre M€ 300. Inoltre con il Contratto di Programma 2016- 2020, approvato dal CIPE nella seduta del 7 agosto 2017, si prevede la realizzazione degli interventi del PO Infrastrutture – FSC 2014-2020 e la SS 284 tratto Adrano Catania di M€ 97,65.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
28 mar 2018

AEROPORTO ROMA FIUMICINO | Uzbekistan Airways annuncia il rafforzamento dei collegamenti con l’Uzbekistan

di mobilita

Uzbekistan Airways e Aeroporti di Roma annunciano il rafforzamento dei collegamenti fra l'Italia e l'Uzbekistan dall'aeroporto di Fiumicino. Dal 27 marzo 2018 la compagnia di bandiera uzbeka ha iniziato ad operare un nuovo volo verso Urgench, capitale della regione del Koresm e porta di ingresso principale per chi vuole viaggiare lungo l'Antica via della Seta. Il nuovo volo si aggiunge a quelli già operati da Uzbekistan Airways verso Tashkent, per un totale di quattro voli settimanali dall'Italia in alta stagione. Sarà possibile volare da Roma Fiumicino a Urgench ogni martedì con partenza alle 20.45 ed arrivo alle 05.45 del mattino successivo. Il volo di ritorno decolla dalla capitale uzbeka alle 15.20 locali ed atterra a Roma alle 19.15 italiane. L'orario dei voli è stato pensato per venire incontro alle esigenze di coloro che vogliano visitare l'Uzbekistan con il massimo della comodità. Arrivare la mattina a Urgench significa infatti poter accedere alle bellezze della vicina Khiva immediatamente, evitando costi e tempistiche necessari per gli spostamenti interni in Uzbekistan. Inoltre, i voli sono anche pensati per permettere comode coincidenze con voli domestici Alitalia, dando così la possibilità di partire con un solo biglietto dalla propria città di residenza. Per lanciare questo nuovo volo, Uzbekistan Airways propone una tariffa promozionale di 487 euro, andata/ritorno, tasse incluse. Commenta Kushnud Artikov, Country Manager della Uzbekistan Airways: "Con il collegamento con Urgench, salgono a 4 i nostri voli settimanali per l'Uzbekistan dall'Italia. L'Italia è uno dei mercati chiave per Uzbekistan Airways, non solo per il traffico outbound verso l'Uzbekistan, per noi importantissimo, ma anche per il crescente numero di passeggeri uzbechi e asiatici che scelgono di volare Uzbekistan Airways per visitare il vostro bel paese". "L'avvio del nuovo collegamento per Urgench, rappresenta per Aeroporti di Roma un ulteriore importante risultato in termini di sviluppo del traffico aereo verso l' Asia - dichiara Marco Gobbi, Route Manager Lungo Raggio e Cargo di ADR -, nello specifico l'Uzbekistan e l'intera Asia Centrale rappresentano un mercato con ampie potenzialità di sviluppo di nuovi collegamenti, in tale ottica auspichiamo che questo sia il primo passo di un più ampio percorso di crescita congiunto. L'incremento di destinazioni dirette raggiungibili dal Leonardo da Vinci, oltre ad accrescere l'accessibilità di Roma, conferma come l'aeroporto di Fiumicino abbia raggiunto livelli di eccellenza al vertice nei servizi erogati ai passeggeri e alle compagnie aeree che scelgono quindi il principale aeroporto nazionale per le loro connessioni. Un' eccellenza che vede lo scalo romano al primo posto al mondo in termini di miglioramento dei servizi offerti ai viaggiatori nelle classifiche ufficiali di Skytrax, così come in quelle di ACI World, che ha recentemente confermato il primato di Fiumicino in Europa per la qualità".

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
28 mar 2018

NAPOLI | Servizio Anm per Pasqua e Lunedì in Albis

di mobilita

In occasione delle Festività Pasquali Metro Linea 1, Funicolari, Bus osserveranno il seguente orario di servizio:DOMENICA 1 APRILE METRO LINEA 1: sospende il servizio alle ore 13.30.FUNICOLARI: effettuano ultime corse alle ore 13.00. BUS: sospensione pomeridiana delle corse tra le ore 13.30 e le ore 16.00, dopo la quale il servizio riprende regolare fino a fine servizio secondo l' orario ordinario festivo. E' invece sospeso il servizio su gomma notturno.ALIBUS: effettua la pausa pomeridiana con ultima partenza dall’Aeroporto alle ore 12:35, per poi riprendere regolarmente alle ore 15:45. Dal Porto, l’ultima partenza prima della pausa è alle ore 12:15, per poi riprendere alle ore 16:10. Ultima partenza serale dall’Aeroporto alle ore 22:10, dal Porto alle ore 22:15ASCENSORI: in servizio dalle ore dalle ore 07:30 e le 14:00, fatta eccezione per Ventaglieri che resta chiusa come ogni domenica.LUNEDI DELL’ANGELOMETRO LINEA 1, FUNICOLARI E BUS funzioneranno regolarmente per l'intera giornata con l'orario festivo ordinario.GLI ASCENSORI, escluso Ventaglieri, resteranno aperti dalle 07:00 alle 21:30. EAV mantiene in funzione le sue linee ferro e gomma il giorno di Pasqua e quello di Pasquetta. Il prossimo 2 aprile riparte la funivia del Faito dopo 4 mesi di stop per i lavori di messa in sicurezza. Lo annuncia Eav. L'impianto in soli 8 minuti collega il Comune di Castellammare di Stabia con il Monte Faito.    "Ho chiesto al Presidente di EAV di verificare con il Comune di Napoli la possibilità, se necessario, di attivare delle navette A Napoli anche nel pomeriggio di Pasqua, come già è avvenuto a Capodanno, per venire incontro alle difficoltà di ANM, in uno spirito di collaborazione e per non lasciare disorientati i numerosi turisti presenti in città” ha dichiarato il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
28 mar 2018

MILANO | Accessibilità tram, dal Comune 12 milioni di euro per le fermate

di mobilita

"L'amministrazione ha stanziato 12 milioni di euro per l'accessibilità di sette linee tramviarie, e tra queste anche la 24 - dichiara l'assessore alla Mobilità Marco Granelli con riferimento alla notizia della sentenza del TAR sulla necessità per il Comune di Milano di adeguare le fermate della linea tranviaria 24. - Inoltre ATM ha deliberato l'acquisto di 50 nuovi vetture di tram a pianale ribassato per 150 milioni di euro. Per noi rendere accessibile a tutti il trasporto pubblico è una priorità altrettanto importante della sostenibilità ambientale. Per questo gli investimenti sono significativi e la tabella di marcia stringente". In particolare per la riqualificazione e l'adeguamento alla normativa per le persone con disabilità di tutte le fermate delle line tranviarie T e cioè la linea 24 (quartieri Romana, Stadera, Vigentino), 4 (Niguarda, Ca’ Granda, Maciachini, Fontana, Farini, Porta Volta), 9 (Stazione Centrale, Porta Nuova, Porta Venezia, Monforte, Romana, Ticinese), 12 (Roserio, Quarto Oggiaro, Cagnola, Simonetta, Porta Volta, Brera, XXII Marzo, Cailvairate-Molise), 27 (XXII Marzo, Corsica, Forlanini, Mecenate, Ungheria) sono stati finanziati dall'amministrazione interventi per 9 milioni di euro con fondi del 2016. I lavori sono stati affidati ad ATM e inizieranno a dicembre. Inoltre saranno riqualificate e rese accessibili con lavori eseguiti direttamente dal Comune le fermate delle linee tranviarie 2 (quartieri Bovisa, Derganino, Fontana, Farini, Porta Volta, Broletto, Carrobbio, Ticinese, San Cristoforo, Ronchetto) e 16 (San Siro, De Angeli, Magenta, Guastalla, Calvairate-Molise) con interventi per 3 milioni di euro e i lavori inizieranno il prossimo giugno. Sempre in tema di accessibilità è stato finanziato l'acquisto di 50 tram a pianale ribassato per 150 milioni di euro dei quali 90 milioni sono stati messi dal Governo e i restanti da ATM. Tale acquisto è attualmente in fase di gara.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
28 mar 2018

AEROPORTO ROMA FIUMICINO | Air France presenta Joon con un nuovo collegamento Roma-Parigi

di mobilita

Nuovo brand collega sette volte al giorno Roma-Parigi. Ivan Bassato, Direttore Airport Management di ADR: ”Brand innovativo, siamo certi che contribuirà ad arricchire offerta su un collegamento internazionale di primaria importanza.” “Joon”, il nuovo brand del Gruppo Air France, dal 25 marzo collega Roma con Parigi, con sette voli quotidiani, operati da aeromobili Airbus A320 e A321. La presentazione del nuovo collegamento è avvenuta all’aeroporto di Fiumicino,  alla presenza di Ivan Bassato, Direttore Airport Management ADR, Federico Scriboni, Head of Airline Traffic Development ADR,  Jean Michel Mathieu, Presidente e CEO Joon, e Jerome Salemi, Direttore Air France-KLM per East Mediterranean. Per l’occasione l’immancabile taglio del nastro al gate, seguito poco dopo dalla cerimonia in pista del cosiddetto “water cannon”, il battesimo dell’acqua, con il supporto dei mezzi dei vigili del fuoco che hanno “sparato” con gli appositi cannoncini antincendio, dell’acqua riciclata sopra l’aeromobile in procinto di partire, fino a formare un grande arco. “La scelta di utilizzare il nuovo brand Joon sulla rotta Roma-Parigi si inserisce perfettamente nella strategia di Air France di crescita dalle città con un forte potenziale e una concorrenza agguerrita  - ha spiegato Jean Michel Mathieu, Presidente e CEO Joon -  L`introduzione del nostro nuovo marchio consente di offrire il 7 per cento in più di posti dall’aeroporto di Fiumicino a Parigi Charles de Gaulle. Inoltre i passeggeri sperimenteranno un’esperienza di viaggio di nuova generazione firmata Air France  - conclude il CEO di Joon -  in numerosi servizi tra i quali SkyPriority, Flying Blue, accesso alle lounge e servizio clienti”.   “È un vero piacere oggi dare il benvenuto a Joon, un brand innovativo che siamo certi contribuirà ad arricchire l’offerta su un collegamento internazionale di primaria importanza come il Roma-Parigi - ha spiegato a  sua volta Ivan Bassato, Direttore Airport Management di ADR - La scelta del gruppo Air France rappresenta un ulteriore conferma del livello di eccellenza che il nostro scalo ha raggiunto, come testimoniato dai riconoscimenti recentemente ottenuti da Skytrax e ACI. Grazie a tre anni di intenso lavoro, il Leonardo da Vinci è diventato un punto di riferimento internazionale per quanto riguarda la qualità dei servizi erogati ai passeggeri- Un miglioramento di qualità che offriamo anche alle nostre prestigiose compagnie ed è per questo che siamo orgogliosi di poter accogliere al Leonardo da Vinci lo sviluppo di Air France con il nuovo brand Joon”. I nuovi collegamenti completano l’offerta del Gruppo Air France-KLM da Roma Fiumicino e si vanno ad aggiungere ai cinque voli giornalieri KLM per Amsterdam, che, peraltro, consentono coincidenze con tutte le compagnie aeree del Gruppo Air France-KLM e accesso completo al network dell’aeroporto di Parigi Charles de Gaulle. Joon è l'esperienza di viaggio di nuova generazione di Air France. Un vero laboratorio che punta i riflettori sul principio del test & learn: la compagnia aerea è stata creata per offrire ai propri clienti esperienze personalizzate e su misura sia a bordo che a terra con diverse soluzioni in ogni fase del viaggio, e soddisfare le aspettative delle nuove generazioni di viaggiatori.  I passeggeri Joon avranno, inoltre, accesso gratuito sul proprio smartphone, tablet o laptop a YouJoon, il sistema di streaming in volo. Il programma di intrattenimento comprende serie TV, web TV, cartoni animati, musica e molto altro. Per quanto riguarda l'offerta gastronomica sui voli a medio raggio,il vettore offre in classe Business un servizio di catering completo, e in classe economica offre bevande, the e caffè mentre propone come opzione a pagamento una vasta scelta di menu gourmet biologici. A Parigi, tutti i passeggeri in transito su un volo del gruppo Air France o dei suoi partner SkyTeam beneficeranno dell'assistenza e dei percorsi di transito come sui voli Air France.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
27 mar 2018

Decolla la programmazione estiva di Ryanair da Rimini

di mobilita

Ryanair annuncia l’avvio della programmazione estiva dall’aeroporto di Rimini con 3 nuove rotte: due verso Londra Stansted e Varsavia Modlin, operate due volte a settimana, e una per Kaunas (Lituania), con una frequenza settimanale. Per celebrare l’inizio della programmazione estiva, Ryanair ha messo in vendita posti a partire da soli €14,99 per viaggiare tra aprile e maggio sulle nuove rotte. Queste speciali tariffe sono disponibili sul sito Ryanair.com fino alla mezzanotte di venerdì (30 marzo). John F. Alborante, Sales & Marketing Manager Italia di Ryanair, ha dichiarato: “L’estate è finalmente arrivata e siamo lieti di lanciare la nostra programmazione per l’estate 2018 da Rimini e le nostre nuove rotte per Londra Stansted, Varsavia Modlin e Kaunas. Quest’estate i clienti Ryanair possono scegliere fra tre rotte in partenza dall’aeroporto di Rimini e approfittare delle nostre imbattibili tariffe. Per celebrare l’inizio della programmazione estiva e le nuove rotte da Rimini, stiamo mettendo in vendita posti a partire da soli €14,99 per viaggiare tra aprile e maggio, e prenotabili fino alla mezzanotte di venerdì (30 marzo). Poiché i posti a questi fantastici prezzi andranno a ruba velocemente, invitiamo i passeggeri ad accedere subito al sito www.ryanair.com per evitare di perderli.”

Leggi tutto    Commenti 0