Articolo
29 apr 2018

REGIONE SICILIANA | L’ARS approva una norma per tutelare il demanio marittimo

di mobilita

L'Assemblea Regionale Siciliana ha appena approvato una norma della Finanziaria, proposta dal governo Musumeci e illustrata dall’assessore del Territorio e ambiente, Toto Cordaro volta a un maggiore controllo e tutela del demanio marittimo regionale. Con questa norma viene ripristinata la possibilità di stipulare una convenzione con il Comando generale delle Capitanerie di porto, interrotta nel 2012, che servirà anche per la verifica della corretta riscossione dei canoni concessori.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
27 apr 2018

Napoli Bike Festival – Bicycle Revolution dal 4 maggio

di mobilita

Bicycle Revolution è il tema della VII Edizione del Napoli Bike Festival, iniziativa patrocinata dal Comune di Napoli. Dal 4 al 6 maggio il Festival si svolgerà, in collaborazione con l'Assessorato ai Giovani e con l'Assessorato alla Scuola del Comune di Napoli, in diversi luoghi della città con tante iniziative su due ruote, dibattiti e con una novità: un gran finale con l’allestimento del bike village al Museo e Real Bosco di Capodimonte.La Galleria Principe di Napoli con il Bicycle House sarà il centro propulsore di tutte le iniziative. Da Sabato 5 Maggio prenderanno il via le pedalate del Napoli Bike Festival: alle prime luci dell’alba partirà il ciclismo d’altri tempi con la terza edizione de La Vulcanica, pedalata vintage, con bici d’epoca, che si snoderà sulle tipiche strade napoletane pavimentate da sampietrini lungo percorsi insoliti. Mentre il pomeriggio si terrà la #pedaloper. Dress code sessantottino in stile figli dei fiori (ricorre il cinquantesimo anniversario quest’anno). La parola d’ordine della pedalata è “Cambiamo noi la strada”. Domenica 6 maggio il Festival si sposta al Real Bosco di Capodimonte. La scelta di portare le bici a Capodimonte nasce anche dall’intenzione di dimostrare come l’accessibilità del sito culturale sia possibile anche alle due ruote. Sarà possibile portare le bici in metro sulla linea 1 e scendendo alla fermata Colli Aminei o Frullone, in pochi minuti arrivare al Bosco. Si potrà arrivare inoltre con il simpatico bus rosso a due piani del CitySightseeing , in via eccezionale ad 1 euro a tratta, con partenza da tutte le fermate del bus, ed ovviamente pedalando. Due carovane di pedalatori, realizzeranno un vero e proprio bici bus, con provenienza da Napoli Nord, partendo da Frattamaggiore, l’altro dal centro città con partenza da Piazza Dante.Il tema del Festival per l’edizione 2018 è Bicycle Revolution, esempio che questa rivoluzione è possibile ne è l’Olanda che con il patrocinio dell’Ambasciata Olandese in Italia, rinnova il sostegno alla manifestazione partenopea, insieme al patrocinio di Comune di Napoli e Regione Campania.Il village del Napoli Bike Festival, aprirà i battenti il 6 maggio (dalle 10 alle 19), nel Real Bosco di Capodimonte che con i suoi 134 ettari di verde offrirà una cornice ideale per trascorrere una giornata intera tra bici, natura e cultura. Il quartier generale del Festival sarà allestito nelle praterie adiacenti al Cellaio, raggiungibile in pochi minuti da Porta di Mezzo e da Porta Caccetta. L'area “Bici in Mostra” ospiterà i migliori professionisti tra rivenditori e produttori di biciclette a livello nazionale.Tante le attività per i bambini, letture a pedali, la bicaccia, caccia al tesoro in bici, uno speciale bimbi in bici a cura del Cicloverdi e lo spettacolo del Circo di Rudini’. Area pic nic ed anche punto ristoro con food & drink. Si parlerà anche di Bike to work, ovvero come muoversi in bici per andare a lavoro in sicurezza con le importanti novità introdotte dall’INAIL ed un progetto pilota per aziende bike friendly, tra cui l’Aeroporto Internazionale di Napoli. Giorni ed OrariVenerdi 4 Maggio ore 21.00Concerto in Galleria Principe di Napoli c/o Bicycle House  Sabato 5 Maggio- La Vulcanica, ciclostorica con partenza alle 7.00 dalla Bicycle House, Galleria Principe- #pedaloper con concentramento per la pedalata in Galleria Principe di Napoli ore 17.00  Domenica dalle 10 alle 19Bike Village al Real Bosco di Capodimonte (area delle praterie adiacenti al Cellaio), ingresso Porta Piccola e/o Porta MianoIngresso gratuito, programma completo su www.napolibikefestival.it

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
27 apr 2018

ROMA | Da giugno 24 chilometri a piedi e in bici una domenica al mese

di mobilita

Strade off-limits per auto e scooter una domenica al mese: dal Colosseo a Prati, dall’Appia Antica a via Labicana, da via XX Settembre a via Tiburtina. Una rete ciclopedonale di quasi 24 chilometri. Entro giugno parte il progetto #ViaLibera che prevede la chiusura ai mezzi a motore di diverse strade della Capitale, con 55 presidi fissi delle forze dell’ordine e 1.400 transenne per bloccare il traffico. L’intento è di promuovere un diverso modo di vivere la città. A breve sarà pubblicato un avviso pubblico per installazioni temporanee e arredi lungo i percorsi: associazioni ed esercizi commerciali interessati potranno partecipare e contribuire alla realizzazione delle domeniche pedonali. Un mix di isole ciclo-pedonali integrali e percorsi parzialmente pedonalizzati, dove il transito veicolare sarà consentito solo su parte della carreggiata mediante spartitraffico, per garantire piena sicurezza a pedoni e   ciclisti. Le forze dell’ordine aiuteranno gli automobilisti a orientarsi nella viabilità diversa da quella abituale. Queste le strade chiuse al traffico e dedicate ai percorsi ciclopedonali: Via Cola di Rienzo Via Appia Antica Via Tiburtina Via di Porta S. Sebastiano Via dei Fori Imperiali e largo Corrado Ricci Viale di S. Gregorio: pedonalizzazione parziale limitata alla sola carreggiata lato Palatino. Doppio senso di marcia su carreggiata lato Celio con dispositivi “defleco” per separazione sensi di marcia (sistemazione già prevista da progetto GRAB Via di Santa Bibiana e via G. Giolitti Via XX Settembre (completamente chiusa al traffico veicolare, fatta eccezione per ‘ricircoli’ locali e accesso area parcheggio) Piazza Venezia: chiusura parziale lato Assicurazioni Generali/Colonna Traiana. Varco di attraversamento via IV Novembre/via C. Battisti. Doppio senso su lato Palazzo Venezia gestito con separatori “defleco” e presidio Polizia Locale Viale delle Terme di Caracalla: pedonalizzazione parziale limitata alla sola carreggiata centrale. Carreggiate laterali per distribuzione e linee bus Via Labicana: pedonalizzazione parziale limitata alla sola carreggiata nord lato Collle Oppio. Viale Manzoni: pedonalizzazione parziale, transito consentito per ‘ricircoli’ locali. Viale Regina Elena: pedonalizzazione parziale limitata alla sola carreggiata lato università. Via G. M. Lancisi Viale del Policlinico: chiusura carreggiata lato mura Via Bissolati: chiusura semicareggiata direzione via Veneto. Via Veneto: chiusura totale da via Bissolati a Porta Pinciana. Viale San Paolo del Brasile: percorso interno a Villa Borghese, accessibile solo agli autobus

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
26 apr 2018

PORTO MONFALCONE | Aggiudicata gara per la redazione piano regolatore

di mobilita

E' stata aggiudicata la gara per l'affidamento del servizio tecnico di pianificazione, progettazione e coordinamento tecnico scientifico del Piano regolatore del porto di Monfalcone al costituendo raggruppamento temporaneo formato da Modimar srl (mandatario), SJS Engineering srl (mandante) e Archest srl (mandante). La stipula del contratto potrà avvenire decorso il termine di 35 giorni dalla comunicazione del provvedimento di aggiudicazione, avvenuta in data 29 marzo 2018, ai sensi dall'articolo 32, comma 9 del decreto legislativo 50/2016 e, dunque, dopo il 3 maggio 2018. Nelle more della stipula del contratto, sarà cura dell'Amministrazione regionale del Friuli Venezia Giulia indire un incontro finalizzato alla definizione aggiornata degli indirizzi puntuali di sviluppo dello strumento pianificatorio, quale momento propedeutico di sintesi strategica e che non può che vedere coinvolti tutti i soggetti interessati alla formazione del piano regolatore portuale. Tale attività, da svilupparsi preliminarmente all'elaborazione del piano stesso, terrà conto delle risultanze delle consultazioni preliminari di Vas svolte con i soggetti competenti in materia ambientale, nonché dei recenti sviluppi che interessano il sistema portuale regionale.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
19 apr 2018

ROMA | Riapre il Roseto Comunale, oltre 1000 tipi di rose da tutto il mondo

di mobilita

Da sabato 21 aprile riapre al pubblico il Roseto comunale, lo splendido spazio ai piedi dell’Aventino. Un Natale di Roma speciale tra le oltre mille varietà di rose botaniche, antiche e moderne provenienti da tutto il mondo che potranno essere ammirate da cittadini e turisti. L’ingresso è libero e gratuito. Fino al 17 giugno, tutti i giorni dalle 8.30 alle 19.30, comprese le domeniche e i festivi, si potrà ammirare una delle più prestigiose collezioni botaniche di rose, che permette di ripercorrere la storia e l’evoluzione della rosa dall’antichità ai giorni nostri. Il Roseto ospiterà sabato 19 maggio - unico giorno di chiusura al pubblico – il “Premio Roma”, organizzato dall’assessorato alla Sostenibilità Ambientale, prestigioso concorso internazionale per nuove varietà di rose ottenute da ibridatori stranieri e italiani. Dal 20 maggio al 17 giugno anche l'area concorso verrà aperta al pubblico.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 apr 2018

MESSINA | Parte la riqualificazione della pavimentazione stradale, tutte le limitazioni al traffico

di mobilita

Nell’ambito dei lavori di riqualificazione della pavimentazione di alcune strade comunali ad elevato flusso veicolare e delle relative pertinenze, il dipartimento Mobilità Urbana e Viabilità ha adottato provvedimenti viari che interesseranno la via Adda, il viale Principe Umberto e via del Vespro. Lunedì 16 e martedì 17, saranno quindi istituiti i divieti di sosta e di transito veicolare in via Adda, nel tratto a monte di via Carrai; i divieti di sosta, di transito veicolare nella semicarreggiata lato valle ed il senso unico alternato di circolazione, nel viale Principe Umberto in prossimità dell’intersezione con via Nicotra. Mercoledì 18, dalle ore 14 alle 17, i divieti di sosta e di transito veicolare interesseranno la via del Vespro, nel tratto compreso tra le vie La Farina e Natoli.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 apr 2018

ROMA | Oggi E-Prix all’Eur, ecco tutte le modifiche alla viabilità

di mobilita

Oggi Roma ospita per la prima volta l’E-Prix, il Gran Premio della Formula Elettrica che darà vita a uno spettacolo automobilistico su un circuito sensazionale nel cuore dell’Eur. Il tracciato della competizione è di 2,8 km per 19 giri tra via Cristoforo Colombo e Palazzo dei Congressi. Da oltre sei mesi gli uffici e l’Amministrazione, in sinergia con gli organizzatori, sono al lavoro per la migliore pianificazione e gestione della corsa dei bolidi elettrici. Dettagli nella nostra notizia-evento. Sul sito ufficiale della manifestazione  tutto quel che c'è da sapere sulla competizione. In tema di modifiche alla viabilità per consentire lo svolgimento del Prix, l'informazione in tempo reale è sul sito di Roma Mobilità . Questi gli elementi principali: dalle 20.30 del 12 alle 5.30 del 16 aprile è in vigore il divieto di circolazione nell’area del circuito dell'E-Prix. Prevista dunque la chiusura di via Cristoforo Colombo, tra via Laurentina e viale dell’Oceano Atlantico. A ridosso della gara proseguono gli allestimenti con le conseguenti limitazioni alla sosta, al transito e con deviazioni dei bus nell'intera zona dell'Eur. "È stata condotta anche una vasta operazione di decoro con sgomberi e bonifiche lungo la Cristoforo Colombo, in prossimità delle aree interessate dal Gran Premio", afferma Pinuccia Montanari, assessora alla Sostenibilità Ambientale di Roma Capitale. "Un’operazione congiunta, su input dell'Assessorato, condotta dal nucleo Pics della Polizia Locale, Ama e Servizio Giardini di Roma Capitale”. Il piano viabilità, messo a punto da Roma Mobilità, è concepito (afferma la stessa agenzia in una nota) "per regolare l'afflusso e il deflusso dal circuito e decongestionare la circolazione stradale durante l'allestimento e lo smontaggio delle strutture". Per elaborarlo, e per controllare sul momento i flussi di traffico, Roma Mobilità si avvale di sistemi Its (Intelligent Transport System), tra i quali il "Big Data" di Infoblu. Grazie ad essi l'agenzia conta di "ridurre al minimo i disagi per chi dovrà muoversi da o verso l'Eur". Dopo la gara è subito previsto il ripristino delle normali condizioni di traffico e di viabilità nell'intera zona. Gradualmente si riaprirà al traffico pubblico e privato, i parcheggi torneranno utilizzabili e i bus riprenderanno a viaggiare sui consueti percorsi. Domenica 15 aprile iniziano i lavori di disallestimento: tutte le strade del quartiere Eur tornano percorribili a piedi. La conclusione dei lavori con il completo ripristino e il ritorno alle normali condizioni di viabilità è prevista per il 22 aprile. Potenziato il trasporto pubblico (bus e metro B): “In vista della gara vogliamo ridurre al minimo i disagi e facilitare gli spostamenti dei cittadini nel quartiere e dei visitatori che dovranno raggiungere il circuito", dichiara l’assessora alla Città in Movimento, Linda Meleo. "Obiettivo è incentivare l’utilizzo del trasporto pubblico e limitare la circolazione delle auto. Lo schema di circolazione messo in campo è pensato per minimizzare gli impatti sulla viabilità". Nel dettaglio: Servizio bus. Previste corse aggiuntive sulle Linee 30-170-700-705-708-714-722-723-764-771-777-779-788-791 per venerdì 13 dalle ore 6.30 alle ore 10 e dalle ore 15.30 alle ore 19.30 e sabato 14 aprile dalle ore 10 alle ore 19. Metro. Programmata l'intensificazione della metro B per sabato 14 aprile con 48 corse aggiuntive e 6 treni in più rispetto all’ordinario. Roma-Lido. Potenziato il servizio con 24 corse aggiuntive tra Piramide e Acilia e viceversa, nelle fasce orarie 8.30-11.10 e 16.50-19.30. Anche la Protezione Civile di Roma Capitale è impegnata nell'evento, con circa quattocento unità per turno, lungo l’intero percorso di gara. I volontari agiscono sulle sei aree di coordinamento individuate nell’ambito del circuito, in particolare sui corridoi dei mezzi di soccorso, sulle aree verdi riservate al pubblico non pagante e nei pressi dei ponti pedonali. Personale della Protezione Civile è inoltre presente al centro di controllo dell’evento, allestito al Palazzo dei Congressi.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 apr 2018

ROMA | Al via cantieri per pedonalizzazione completa di Largo Agnesi

di mobilita

È avvenuta la consegna delle aree e in settimana partiranno i lavori per la pedonalizzazione completa di Largo Gaetana Agnesi, il Belvedere sul Colosseo. Il primo intervento, come da programma, prevede la chiusura al traffico del tratto che affaccia su via dei Fori Imperiali, in corrispondenza dell'uscita della stazione metropolitana della linea B. Le operazioni dureranno circa una ventina di giorni. Il nuovo percorso sarà delimitato con protezioni studiate per impedire l’entrata dei veicoli, saranno istituiti limiti di velocità su vie limitrofe e verranno collocate delle fioriere che delimiteranno i confini dell’area pedonale. Ad oggi l'area prospicente il colosseo è destinata a parcheggio. “Oggi la terrazza sul Colosseo è ostaggio di auto e della sosta selvaggia. L'avvio dei cantieri significa che presto potremo restituire questo spazio ai romani e ai turisti. Un'operazione che punta a incrementare le aree pedonali, valorizzare il Centro Storico e a garantire maggiore vivibilità" ha dichiarato la sindaca Virginia Raggi. "Per la riqualificazione dell'intera zona - spiega l’assessora capitolina alla Città in Movimento, Linda Meleo - stiamo per partire con una seconda fase, che porterà alla chiusura al traffico di tutta l'area, oltre Largo Agnesi, anche la via antistante l'istituto comprensivo di zona. Una pedonalizzazione ancora più 'radicale', che ci ha chiesto chi frequenta il plesso scolastico di fronte alla piazza e che condividiamo pienamente. Il prossimo passaggio sarà presentare un progetto di modifica della delibera di Giunta, avviare la Conferenza dei servizi e approvare il nuovo assetto".  “Nei prossimi giorni partirà, quindi, una fase di ascolto per spiegare il nostro piano - ha detto il presidente della Commissione capitolina Mobilità, Enrico Stefàno - e andare incontro alle esigenze di chi vive quei luoghi tutti i giorni. Una volta completati i lavori la piazza sarà protetta da fioriere. L'uscita e l'entrata delle auto da via degli Annibaldi avverrà attraverso il tratto di Largo Agnesi in prosecuzione di via Vittorino da Feltre. E lungo lo stesso tratto sarà realizzato un percorso per raggiungere l’accesso al ponte pedonale esistente sopra via degli Annibaldi verso San Pietro in Vincoli".

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 apr 2018

CAGLIARI | Al via il posizionamento di 400 nuovi punti luce a led

di mobilita

Un anno di attività e 1.100.000 euro di risorse per il cantiere di riqualificazione degli impianti di illuminazione nella zona tra la via Scano e la piazza Repubblica. Saranno convertiti a LED 400 punti luce attualmente costituiti da vecchie lampade a vapori di sodio e a vapori di mercurio. Diverse le strade interessate dall'intervento. In via Scano, via dell'Abbazia, via Sanna Randaccio, via De Gioannis, via Palomba sarà rifatto l'intero impianto e saranno posizionati nuovi pali. In via dei Conversi (da largo Gennari alla rotatoria), via Loru, via Chironi, via Gianturco, via Fadda, via Carrara, via Taramelli, via Marini, via Lovisato, via Carboni Boi, piazza Falcone e Borsellino, via Tuveri e nei relativi vicoli saranno sostituite le lampade. Altri 80 pali saranno rimpiazzati dove necessario. Attiva da oggi l'ordinanza di divieto di sosta che dalla via Scano, in corrispondenza dell'incrocio con la via Gazano, determina un restringimento della carreggiata e una parziale occupazione del marciapiede indispensabile per portare avanti i lavori in sicurezza. Il cantiere procederà per sezioni ancora nel lato destro della via Scano in direzione largo Gennari, per poi riprendere sul lato opposto per il tempo necessario a ultimare le lavorazioni sulla stessa via. I nuovi pali saranno sistemati su entrambi i marciapiedi e, contemporaneamente, l'impresa inizierà a sostituire le lampade nelle altre vie, con un intervento meno impattante sulla viabilità. Obiettivo del progetto è assicurare la massima efficienza degli impianti con una luminosità migliore e capace di garantire la sicurezza di pedoni e automobilisti, la riduzione del consumo di CO2 e il risparmio dei costi energetici e di manutenzione. La riduzione della spesa annua per l'energia nella zona interessata dai lavori è pari, infatti, al 51%: si passerà dagli attuali 32.375 € annui (fatture 2015) a 16.600 €. Vi è poi l'ulteriore vantaggio economico derivante dalla minore manutenzione necessaria, con costi stimati in circa un decimo rispetto agli impianti tradizionali e un risparmio per le casse comunali tra il 50% e l'80%. Gli impianti a LED infatti hanno una vita di circa 12 anni, mentre una lampada al sodio di circa 4: il risparmio quantificato per la sostituzione delle lampade è quindi di 48.000 € in totale. Questo progetto si inserisce a pieno nelle misure per la riduzione delle emissioni di CO2 previste dal PAES con una diminuzione del consumo annuo di tonnellate di petrolio (TEP) pari al 51%: dalle attuali 42, 23 TEP a 22, 68 TEP. Accanto alla maggior efficienza, il LED garantisce inoltre un'illuminazione più efficace e sicura perché rende i veicoli più visibili anche in caso di fumo e nebbia; gli studi sulla visibilità hanno confermato che il LED, per la colorazione bianca, è meglio percepito e richiede la metà della potenza luminosa necessaria con i vecchi impianti a luce gialla. Il LED inoltre riduce l'inquinamento luminoso perché ha un fascio illuminante direzionale a differenza delle lampade al sodio che diffondono la luce in tutte le direzioni.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
03 apr 2018

Un nuovo orologio per la stazione di Roma Termini

di mobilita

Un nuovo orologio a Roma Termini. Concepito come integrazione tra “vecchio e nuovo”, tra “classico e moderno”, riassume il concept dell’orologio analogico e funziona come un dispositivo digitale. Il tutto in perfetta armonia stilistica con la linea architettonica pensata da Mazzoni nel 1925. Un omaggio del terzo millennio all’arte dei primi del novecento. Tondo, dal diametro di 2 metri, è composto da due lancette, numeri romani e tacche in alluminio anodizzato fissate direttamente alla parete. Si trova all’ingresso di Via Marsala, ad un’altezza di 8 metri. Si può ammirare in tutta la sua imponenza ed eleganza volgendo lo sguardo verso la facciata. Il meccanismo che ne regola il funzionamento è sincronizzato con tutti gli altri sistemi informativi della stazione. Il  progetto di Rete Ferroviaria Italiana prevede l’installazione di due orologi gemelli e speculari, posizionati sulle due facciate laterali della stazione. A breve infatti la stazione si arricchirà di un secondo orologio che sarà posizionato all’entrata di via Giolitti.

Leggi tutto    Commenti 0