Articolo
19 feb 2018

REGIONE LAZIO | Presentato il bando per l’acquisto di nuovi treni per la tratta Roma-Lido

di mobilita

Il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti e l’assessore ai Trasporti, Michele Civita, hanno presentato oggi presso la sede della Giunta regionale, il bando per l’acquisto dei nuovi treni che verranno impiegati sulle linee ferroviarie Roma-Lido e Roma-Civita Castellana-Viterbo. Il valore dell’intera gara è di circa 314 milioni di euro per 38 nuovi treni nei prossimi 5 anni e prevede anche la manutenzione per 10 anni a carico del fornitore. Il bando di gara e la domanda di ammissione alla procedura ristretta che dovrà contenere le dichiarazioni di sussistenza dei requisiti amministrativi sono in corso di pubblicazione. Verificata la sussistenza dei requisiti, da parte dei soggetti che invieranno la richiesta di partecipazione, saranno trasmesse le lettere di invito e il capitolato tecnico. Secondo l’assessore Civita, al netto dei ricorsi, ci vorrà circa un anno e mezzo.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 feb 2018

ROMA | Dal 19 febbraio le linee Atac 16, 51, 81 e N28 tornano in via La Spezia

di mobilita

Conclusi i lavori per il cantiere della Metro C, da lunedì 19 febbraio le linee 16, 51, 81 e N28 - che erano state deviate - tornano sui percorsi originari percorrendo via La Spezia in entrambe le direzioni. La linea 16 è deviata fino alla chiusura del cantiere in via Alghero, poi prenderà il percorso tratteggiato in mappa.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 feb 2018

ROMA | Inaugurato Playground a Torrespaccata

di mobilita

Inaugurato il Playground di Torrespaccata, nel Municipio VII, un’area giochi attrezzata e un campo multi sport. Presenti l’assessore allo Sport, Politiche Giovanili e Grandi Eventi, Daniele Frongia; l’assessora alla Sostenibilità Ambientale, Pinuccia Montanari; il presidente del Coni Regionale Lazio, Riccardo Viola; il vicepresidente del VII Municipio, Giuseppe Commisso; l’assessora alle Politiche della Scuola, Edilizia Scolastica, Cultura, Sport e Politiche Giovanili del VII Municipio, Elena De Santis, e il presidente della Commissione Sport del VII Municipio, Attilio Giannone. Ospite d’onore il campione di basket degli anni ’90 Maurizio Ragazzi, celebre realizzatore del canestro da tre punti insaccato sulla sirena, con il pallone scagliato addirittura dalla sua metà campo, che diede la vittoria alla Virtus Roma di un punto contro gli storici avversari della Juvecaserta. Il campione ha mostrato ai giovani presenti nel parco di Torrespaccata il celeberrimo canestro, e i ragazzi hanno cercato di imitarlo, partecipando a un contest molto apprezzato dai presenti, dove il primo che è riuscito a mandare la palla in rete ha vinto una medaglia offerta da Roma Capitale. Il progetto nasce sulla scia del fondo “Sport e Periferie”, stanziato dal Governo per il triennio 2015-2017 e trasferito poi al Coni, promotore della riqualificazione e realizzazione di impianti sportivi nelle zone più periferiche della Capitale. Verranno realizzati quindi altri 13 Playground, dopo quello del XIV e del VII, uno per ogni municipio della Capitale.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 feb 2018

METROPOLITANA ROMA LINEA C | Commissione mobilità nei cantieri di via Sannio e Amba Aradam/Ipponio

di Roberto Lentini

Questa mattina l’assessore alla Mobilità Linda Meleo, il presidente della Commissione Mobilità Enrico Stefàno e tutti membri della Commissione, hanno  effettuato un sopralluogo nei cantieri di via Sannio e di via dell’Amba Aradam. Durante il sopralluogo l'assessore Meleo ha affermato che le operazioni di scavo della TBM per  i tunnel tra la stazione della linea C di San Giovanni e le future stazioni di Ipponio-Amba Aradam e Colosseo inizieranno i primi giorni di marzo. La prima TBM, che si trova nel pozzo di scavo di via Sannio, impiegherà circa tre mesi per arrivare nella stazione di Ipponio. Subito dopo partirà la seconda talpa che impiegherà sempre tre mesi.  Si presume che possano arrivare al Colosseo tra circa 12 mesi e consentire l'apertura della tratta entro il 2022. "È importante che finalmente le talpe inizino a scavare verso il centro della città - ha commentato il presidente della Commissione Mobilità Enrico Stefàno - anche se ora è prematuro parlare di tempi, di quanto ci metteranno". Durante la visita del cantiere Ipponio-Amba Aradam, è stato presentato il progetto della Sovrintendenza  per collegare le mura Aureliane alla futura stazione di Ipponio-Amba Aradam.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 feb 2018

ROMA | Presentato in Conferenza dei Servizi il progetto tram largo C.Ricci–piazza Vittorio.

di mobilita

Il tracciato definitivo del tram che collegherà Piazza Vittorio a Largo Corrado Ricci è stato presentato in Conferenza dei Servizi. A breve sarà indetto un concorso di progettazione per la riqualificazione degli spazi interessati dall'infrastruttura. L’infrastruttura è parte integrante del Pums, Piano Urbano Mobilità Sostenibile, e in Bilancio sono già stati stanziati 5 milioni di euro (2019-2020) per la realizzazione dell’opera. Ne hanno illustrato le caratteristiche nel corso della conferenza stampa di presentazione, la sindaca Virginia Raggi, gli assessori Linda Meleo (Città in Movimento) e Luca Montuori (Urbanistica), il presidente della Commissione Mobilità Enrico Stefàno. Un intervento che garantirà benefici e migliorerà il trasporto pubblico, collegando zone periferiche all’area dei Fori Imperiali.  Obiettivo: ripensare gli spazi con uno sguardo complessivo che sia all’altezza della Capitale, grazie ad infrastrutture che consentano di vivere la città – sottolinea una nota del Campidoglio – “nella giusta integrazione tra la sua storia e il suo ruolo odierno”. “Il tram rappresenta una ‘cerniera urbana’ molto importante tra il quartiere dell’Esquilino, il Colosseo, piazza Venezia e il Foro Romano”, afferma la sindaca Raggi. “La progettazione di quest’opera s’inserisce nel contesto architettonico e storico dell’area. Un’occasione per riqualificare l’asse Vittorio-Lanza-Cavour e collegare la nuova isola ambientale del rione Monti come porta di accesso al parco archeologico dei Fori Imperiali. Abbiamo deciso di indire un concorso di progettazione per la riqualificazione di tutta l’area che sarà interessata dalla linea tranviaria”. In una seconda fase l’idea è di realizzare il collegamento con piazza Venezia lungo i Fori Imperiali, per pensare a una connessione che arrivi da largo Corrado Ricci a piazza San Marco. “Il tram migliorerà i collegamenti della zona: negli orari di punta quest’opera potrà soddisfare la domanda di oltre 2.600 passeggeri”, spiega l’assessora Meleo. “Una volta chiusa la conferenza dei servizi, chiederemo al Ministero di completare il finanziamento aggiungendo le risorse a quelle già stanziate da Roma Capitale per poter così bandire la gara. Contiamo di iniziare i lavori entro maggio 2019. Per la realizzazione del nuovo collegamento tranviario serviranno dai 12 ai 16 mesi di cantiere. Il tratto, poi, andrà ad aggiungersi alla mappa tranviaria di Roma. Attraverso la ‘cura del ferro’ creiamo collegamenti che migliorino la viabilità”. “Per ripensare il rapporto tra questa infrastruttura e gli spazi della città realizzeremo un concorso di progettazione: l'unico strumento che può ampliare il dibattito su luoghi che sono patrimonio dell'Umanità e consegnarci così un progetto all'altezza di questa sfida”, afferma l’assessore Montuori. “In particolare è l'occasione per ripensare i sistemi pedonali e il rapporto tra Monti e l'area archeologica, permettendo a tutti di comprendere le relazioni originarie tra la città e i Fori, assieme al ruolo che alcuni nodi rivestono nella possibile lettura dei sistemi che si sono sovrapposti nel tempo in questi luoghi”. “Il tracciato prevede un collegamento  diretto con la Prenestina attraverso la linea tranviaria già esistente che arriva sino a Piazza Vittorio. Quest’opera, quindi, non garantirà solo la riqualificazione di una porzione del centro storico, ma amplierà le soluzioni di trasporto per i pendolari provenienti dalle zone più periferiche”, commenta il presidente della Commissione Mobilità Stefàno. E questo “in un’ottica di inter-modalità, senza dimenticare che il tram garantirà collegamenti con l’isola ambientale Monti in maniera efficace e sostenibile”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 feb 2018

ROMA | Pronto progetto tram largo Corrado Ricci – piazza Vittorio

di mobilita

Presentato il progetto definitivo del tram largo Corrado Ricci – piazza Vittorio. L’infrastruttura è parte integrante del Pums, Piano Urbano Mobilità Sostenibile, e in Bilancio sono già stati stanziati 5 milioni di euro (2019-2020) per la realizzazione dell’opera. Ne hanno illustrato le caratteristiche la sindaca Virginia Raggi, gli assessori Linda Meleo (Città in Movimento) e Luca Montuori (Trasformazione Urbana), il presidente della Commissione Mobilità Enrico Stefàno. Un intervento che garantirà benefici e migliorerà il trasporto pubblico, collegando zone periferiche all’area dei Fori Imperiali.  Obiettivo: ripensare gli spazi con uno sguardo complessivo che sia all’altezza della Capitale, grazie ad infrastrutture che consentano di vivere la città – sottolinea una nota del Campidoglio – “nella giusta integrazione tra la sua storia e il suo ruolo odierno”. “Il tram rappresenta una ‘cerniera urbana’ molto importante tra il quartiere dell’Esquilino, il Colosseo, piazza Venezia e il Foro Romano”, afferma la sindaca Raggi. “La progettazione di quest’opera s’inserisce nel contesto architettonico e storico dell’area. Un’occasione per riqualificare l’asse Vittorio-Lanza-Cavour e collegare la nuova isola ambientale del rione Monti come porta di accesso al parco archeologico dei Fori Imperiali. Abbiamo deciso di indire un concorso di progettazione per la riqualificazione di tutta l’area che sarà interessata dalla linea tranviaria”. In una seconda fase l’idea è di realizzare il collegamento con piazza Venezia lungo i Fori Imperiali, per pensare a una connessione che arrivi da largo Corrado Ricci a piazza San Marco. “Il tram migliorerà i collegamenti della zona: negli orari di punta quest’opera potrà soddisfare la domanda di oltre 2.600 passeggeri”,spiega l’assessora Meleo. “Una volta chiusa la conferenza dei servizi, chiederemo al Ministero di completare il finanziamento aggiungendo le risorse a quelle già stanziate da Roma Capitale per poter così bandire la gara. Contiamo di iniziare i lavori entro maggio 2019. Per la realizzazione del nuovo collegamento tranviario serviranno dai 12 ai 16 mesi di cantiere. Il tratto, poi, andrà ad aggiungersi alla mappa tranviaria di Roma. Attraverso la ‘cura del ferro’ creiamo collegamenti che migliorino la viabilità”. “Per ripensare il rapporto tra questa infrastruttura e gli spazi della città realizzeremo un concorso di progettazione: l'unico strumento che può ampliare il dibattito su luoghi che sono patrimonio dell'Umanità e consegnarci così un progetto all'altezza di questa sfida”, afferma l’assessore Montuori. “In particolare è l'occasione per ripensare i sistemi pedonali e il rapporto tra Monti e l'area archeologica, permettendo a tutti di comprendere le relazioni originarie tra la città e i Fori, assieme al ruolo che alcuni nodi rivestono nella possibile lettura dei sistemi che si sono sovrapposti nel tempo in questi luoghi”. “Il tracciato prevede un collegamento  diretto con la Prenestina attraverso la linea tranviaria già esistente che arriva sino a Piazza Vittorio. Quest’opera, quindi, non garantirà solo la riqualificazione di una porzione del centro storico, ma amplierà le soluzioni di trasporto per i pendolariprovenienti dalle zone più periferiche”, commenta il presidente della Commissione Mobilità Stefàno. E questo “in un’ottica di inter-modalità, senza dimenticare che il tram garantirà collegamenti con l’isola ambientale Monti in maniera efficace e sostenibile”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
03 feb 2018

ROMA | Nell’area dell’ex parcheggio viale Leonardo da Vinci presto un ciclogiardino

di mobilita

Buone notizie per l'area dell'ex parcheggio di viale Leonardo da Vinci che presto diventerà un'area verde con una ciclabile. Nei prossimi mesi è infatti prevista la realizzazione di un progetto di riqualificazione dell’intera zona, tra via Giovannipoli e via Costantino. Il cantiere per la realizzazione di un parcheggio nell'area di viale Leonardo da Vinci aprì ai primi anni del 2000, ma i lavori non iniziarono mai lasciando l’area ostaggio del degrado. Nel corso degli anni i cittadini e i comitati di quartiere hanno più volte chiesto di intervenire. A settembre scorso il Dipartimento Mobilità, con una determina dirigenziale, ha revocato la convenzione tra Roma Capitale e il consorzio Ascogen, dandogli trenta giorni per ripristinare l’area e ripulirla. Il consorzio ha impugnato l’atto chiedendone la sospensione, ma il Tar ha rigettato la sospensiva. Il Dipartimento ha firmato un provvedimento chiedendo l’intervento della Polizia Locale di Roma Capitale per liberare l’area. “Diventata negli anni simbolo di degrado, oggi l’area dell’ex parcheggio torna ai cittadini. Sul posto vi sono ancora transenne che bloccano l’accesso alla strada. A testimonianza di lavori mai iniziati. Siamo pronti a dare il via a un percorso di riqualificazione che coinvolga cittadini e comitati di quartiere. Abbiamo presentato un primo progetto che prevede la creazione di una area verde e la realizzazione di una ciclabile vicino a due scuole. Ora ci confronteremo con chi vive questi luoghi per adottare un progetto comune”, dichiara la Sindaca di Roma, Virginia Raggi. “Dopo Campo Testaccio recuperiamo anche un altro sito che attualmente versa in completo stato di abbandono. A oggi la strada chiusa al traffico viene utilizzata per parcheggiare anche in doppia fila. Noi ripristineremo la viabilità nella zona e prevediamo la realizzazione di un collegamento ciclabile che andrà a collegarsi con via Cristoforo Colombo e la metro San Paolo”, spiega l’Assessore alla Città in Movimento di Roma Capitale, Linda Meleo. “Per riqualificare quest’area puntiamo su un nuovo e innovativo spazio verde, un ciclogiardino, ossia un piccolo giardino piantumato con lecci già esistenti e un lungo percorso alberato contenuto tra due strade di traffico. Nella forma ci piacerebbe rimandare alla stilizzazione di una bicicletta che ridisegna i vialetti con zone giochi, un’area per la riparazione delle biciclette, punto ristoro e esempi di riciclo. L’obiettivo è educare adulti e bambini alla mobilità ciclistica e al rispetto del codice stradale”, afferma l’assessora alla Sostenibilità Ambientale, Pinuccia Montanari.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
31 gen 2018

ROMA | Indetto referendum consultivo Tpl per il 3 giugno

di mobilita

La Sindaca di Roma Virginia Raggi  ha firmato l’ordinanza per indire i referendum consultivi promossi dal Comitato "Mobilitiamo Roma" per la data del 3 giugno 2018.  I due quesiti riguardano la messa a gara del servizio di trasporto pubblico della Capitale a decorrere dal 3 dicembre 2019. Il referendum richiede un quorum pari ad un terzo degli aventi diritto al voto.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
30 gen 2018

ROMA | Corridoio Eur Laurentina-Tor Pagnotta, pronto entro l’autunno

di mobilita

Proseguono i lavori per il completamento del Corridoio Eur Laurentina-Tor Pagnotta, con la realizzazione della rampa di accesso al viadotto sul Grande Raccordo Anulare, in prossimità del quartiere Fonte Laurentina.  Si tratta di un ponte sospeso che attualmente finisce nel nulla e impedisce il ricongiungimento del “Corridoio della mobilità Eur-Tor Pagnotta” nella zona sud della città. Questo corridoio, che prevede la realizzazione di corsie riservate alla circolazione esclusiva di filobus, fornirà un servizio di trasporto a favore della mobilità sostenibile ed elettrica, che contribuirà a migliorare la vivibilità dell'intero quadrante per un trasporto pubblico rapido ed ecologico. “Dopo anni di fermo - ha annunciato la Sindaca Virginia Raggi - prevediamo l’inaugurazione del Corridoio entro quest’autunno. Con quest’infrastruttura godremo di un nuovo sistema di trasporto sostenibile, a basso impatto ambientale, che connetterà in maniera rapida ed ecologica i quartieri a sud dell’Eur con la rete metropolitana, in un’ottica di intermodalità. Con l’apertura riposizioneremo i 45 filobus, che ora viaggiano sulla Nomentana, sul loro tracciato originario”. “L’opera - ha spiegato l’Assessora alla Città in Movimento di Roma Capitale Linda Meleo - era rimasta in sospeso per molti anni in attesa della realizzazione del viadotto da parte del Consorzio Tor Pagnotta Due, collaudato nel maggio scorso. Nel piano investimenti per il 2018 sono stati stanziati 12,3 milioni per i due Corridoi di mobilità.Ora stiamo procedendo con l’iter delle attività progettuali e delle autorizzazioni per consegnare quest’opera ai cittadini”. Nei giorni scorsi Sindaca e Assessora hanno effettuato un sopralluogo al cantiere per la costruzione della rampa del corridoio della mobilità di Tor Pagnotta  e hanno poi visita il deposito ATAC di Tor Pagnotta.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
26 gen 2018

AEROPORTI DI ROMA | Il 2017 registra 11,1 milioni di passeggeri nel mercato Extra UE

di mobilita

Il Leonardo da Vinci registra circa 11,1 milioni di passeggeri nel mercato Extra UE, con oltre il +6% di crescita da inizio anno. Nel dettaglio, gli sviluppi del 2017 riguardano principalmente il settore intercontinentale, il quale prosegue il trend già intrapreso nel corso del 2016, grazie alle nuove destinazioni direttamente collegate da Roma. In forte crescita emerge il mercato orientale, dove si registrano incrementi di traffico di oltre il +12%, risultato ottenuto grazie alle aperture dei nuovi voli di Alitalia per Deli e Malé, oltre agli sviluppi avviati da due vettori Sud Coreani, Asiana e Korean Air, per Seoul. Tra le principali mete in forte crescita, la Cina registra uno sviluppo del traffico di oltre il +13%, confermandosi quale area geografica di grande sviluppo. Fiumicino, infatti, con 10 destinazioni direttamente collegate nella Greater China, si posiziona tra i primi aeroporti europei per numero di mete servite e tra gli unici hub europei a disporre dei voli di tutti i quattro principali vettori cinesi (Air China, China Eastern, China Southern e Hainan). In termini di destinazioni raggiunte, lo scalo si posiziona al secondo posto, subito dopo Francoforte e prima di Parigi Charles de Gaulle. 3 Eccellenti performance raggiunte anche dal mercato del Centro-Sud America, (+16%), grazie all’apertura di Alitalia dei collegamenti su L’Avana, Santiago del Cile e Città del Messico nel corso del 2016, e agli incrementi di frequenze su San Paolo, nel 2017. Ulteriore contributo è giunto dal vettore Aerolineas Argentinas, con il potenziamento dei collegamenti per Buenos Aires. Da evidenziare il raggiungimento dello storico record sul mercato del Nord America che, con 2,7 milioni di passeggeri trasportati, taglia un traguardo considerevole per il principale aeroporto italiano, con un trend di crescita costante del +8%. Forte il contributo da parte di American Airlines, con l’apertura del nuovo collegamento diretto con Dallas, e di Norwegian, con l’avvio dei collegamenti diretti con Los Angeles e New York. In crescita anche i flussi di traffico sul versante mediorientale (+2%), con l’avvio delle operazioni di Ryanair e Vueling su Tel Aviv, destinazione fortemente in crescita negli ultimi mesi dell’anno appena trascorso. Buoni segnali infine dal mercato africano il quale, dopo un periodo di generale riduzione del traffico per criticità geopolitiche in molte regioni del Nord Africa, registra un recupero dei volumi rispetto agli ultimi anni. Sul versante europeo, buone performance dal settore Europa Extra-Ue, che da inizio 2017 ha visto aumentare i flussi di traffico di quasi il 3%, grazie alla ritrovata spinta del traffico verso l’Ucraina e la Russia. Tali risultati sono stati ottenuti attraverso gli sviluppi di Aeroflot (vettore di bandiera Russo), di Ural Airlines e di S7 verso gli aeroporti di Mosca. Inoltre, tra le principali destinazioni europee in crescita, risultano la Croazia e la Spagna, in particolare le isole Canarie e Baleari, mentre per le città Sofia, Lisbona e Zurigo in testa, oltre alle principali città del nord Europa (Stoccolma ed Helsinki). Sul versante domestico, il 2017 ha registrato una lieve flessione per la diminuita offerta di Alitalia, rispetto all’anno precedente. Lo scalo G.B. Pastine di Ciampino chiude il 2017 con circa 5,9 milioni di passeggeri.

Leggi tutto    Commenti 0