Articolo
06 dic 2018

VENEZIA | Superata la soglia di PM10, limitazione del traffico dalle 8.30 alle 18.30 anche il sabato e la domenica

di mobilita

Nonostante la Pianura Padana stia per essere interessata dal passaggio di una serie di deboli impulsi umidi, alcuni dei quali hanno portato lievi precipitazioni sparse, e l'effetto dilavante delle piogge abbia leggermente abbassato le concentrazioni in alcune stazioni di monitoraggio, l'Osservatorio regionale della qualità dell'aria di Arpav oggi ha emesso un comunicato sull’avvenuto superamento del limite di concentrazione in atmosfera di 50 microgrammi/m3 del parametro PM10 (polveri sottili) per cinque giorni consecutivi per il Comune di Venezia e pubblicato il bollettino che comunica il raggiungimento del livello 1 – arancio. Pertanto nel Comune di Venezia, da domani venerdì 7 dicembre, entreranno in vigore le misure di limitazione alla circolazione veicolare per il contenimento degli inquinanti atmosferici previsti dal livello 1 "Arancio" fino alla prossima giornata di controllo (lunedì 10 dicembre). “Si tratta del primo superamento del livello di allerta 1 per il Comune di Venezia relativo alla stagione termica 2018–2019 - commenta l’assessore all’Ambiente Massimiliano De Martin - Faccio appello al senso di responsabilità di tutti in quanto solo con interventi congiunti e coordinati potremo ridurre gli inquinanti nell'aria che respiriamo e chiudere l’anno con un numero di superamenti notevolmente inferiore rispetto al biennio precedente. E’ indispensabile la collaborazione di tutti, dai mezzi di comunicazione, affinché si facciano promotori nel dare adeguata informativa in merito alle variazioni di concentrazione di PM10 nell'aria, e ai cittadini nel limitare l'uso dei mezzi privati preferendo quelli pubblici e nel prestare particolare attenzione all’utilizzo domestico degli impianti termici, spesso sottovalutato ma responsabile di gran parte delle polveri sottili presenti nell’aria. Il Comune di Venezia comunicherà alla popolazione, attraverso comunicati stampa, pannelli a scritte variabili, sito e social network le informazioni utili sul livello di allerta in vigore e per gli automobilisti, da domani fino a prossima comunicazione, sarà importante riferirsi alle limitazioni di colore arancione rappresentate nei cartelli informativi posizionati nelle strade d'accesso alla città”. Nello specifico il livello 1 “Arancio” vieta la circolazione per tutti i giorni della settimana, compresi quindi anche sabato e domenica, dalle 8.30 alle 18.30 di ciclomotori e motocicli Euro 0 a due tempi, di autovetture ad uso proprio alimentate a benzina Euro 0 e 1 e diesel Euro 0, 1, 2, 3, e 4 e dei veicoli commerciali N1, N2, N3 alimentati a diesel Euro 1, 2 e 3. Per quanto riguarda l’utilizzo degli impianti termici e delle combustioni, in questi giorni sarà vietato utilizzare impianti termici a biomassa di classe inferiore alle 3 stelle, e sarà vietato effettuare combustioni all’aperto, oltre che falò e fuochi d’artificio (tranne se autorizzati). Si ricorda inoltre che non è possibile, in livello arancione, effettuare lo spandimento di liquami zootecnici, in quanto emettitori di composti azotati precursori della formazione di polveri sottili. Il divieto, come anticipato, sarà valido fino al prossimo giorno di controllo previsto per lunedì prossimo, quando il nuovo bollettino Arpav segnalerà se mantenere il livello 1 o retrocedere a livello 0 “Verde” certificando quindi che i parametri di PM10 presenti in atmosfera sono rientrati al di sotto della soglia dei 50 microgrammi/m3.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 dic 2018

GENOVA | A gennaio parte il progetto di recupero della Ripa Maris

di mobilita

Recupero, non maquillage. Così il Comune di Genova intende rilanciare, con il progetto "Insieme per Sottoripa", la Ripa Maris, la principale porta di ingresso del Centro Storico per visitatori e turisti. Sicurezza, illuminazione, decoro, rinnovamento, botteghe storiche, attrazione e vivibilità. Sono questi i principali interventi promossi dall'assessore alla Sicurezza Stefano Garassino, insieme agli assessori allo sviluppo economico,  Giancarlo Vinacci, a turismo e commercio, Paola Bordilli e all'ambiente Matteo Campora. I dettagli del protocollo includono un’attività profonda e diffusa, che dovrebbe prendere il via tra fine gennaio e inizio febbraio e che interesserà molteplici aspetti: lungo l’intero tratto si procederà ad una pulizia straordinaria del lastrico di calpestio, alla rimozione delle insegne delle attività commerciali non più uti-lizzate e alla pulizia di quelle in uso, alla razionalizzazione delle modalità di raccolta e conferimento dei rifiuti e, in collaborazione con i residenti e gli operatori economici, alla definizione di nuove forme di presidio dell’area. "Si è realizzata una sinergia - ha detto l'assessore alla sicurezza Stefano Garassino - non solo tra diversi assessorati, dalla sicurezza al commercio, dallo sviluppo economico all'ambiente, ma anche con commercianti, Civ e condomini. I privati contribuiranno al progetto intervenendo nella pulizia di voltini, graffiti sui muri e saracinesche, mentre Amiu e Aster cureranno il decoro urbano. Verrà migliorata l'illuminazione a led, aumentando così la sicurezza percepita, mentre la pulizia di muri e serrande e restaurando insegne e altri manufatti implementerà il senso di civiltà». Nel tratto di Sottoripa tra via al Ponte Reale e vico del Serriglio saranno effettuate pulizia e tinteggiatura del soffitto a volta e delle superfici verticali del lato a mare, si provvederà alla razionalizzazione degli impianti elettrici a vista sui voltini e alla rimozione delle reti anti volatili sostituendole con nuovi dispositivi, sarà razionalizzata e riqualificata l’illuminazione pubblica ed inoltre verranno rimossi circa 20 metri quadrati di graffiti e tinteggiate circa 35 saracinesche di esercizi commerciali. «Siamo alle prese con un progetto sistematico di recupero – ha detto l’assessore a turismo e commercio Paola Bordilli-. Sottoripa è la porta d'accesso a una parte importante della città. Siamo già intervenuti un anno fa con le parole luminose, l'ordinanza anti-alcol e la leva fiscale. Ma ora vogliamo lavorare in maniera più profonda, per dare vita a realtà sempre più vicine alle nostre tradizioni e lontane dal degrado".  Il costo complessivo degli interventi è quantificato in 84.790,73 euro (comprensivi di Iva al 22%), la cui somma è ripartita al 77% a carico del Comune di Genova e al 23% a carico di privati. "Il progetto è stato sottoscritto - ha detto l'assessore allo sviluppo economico Giancarlo Vinacci - da 10 realtà diverse, finanziato con risorse pubbliche per il 77% e private per il 33%. In realtà tutto l'investimento è a carico dei privati in quanto il Comune non fa altro che amministrare ed elargire risorse dei contribuenti".  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 dic 2018

MILANO | Misure antismog, dal 7 dicembre blocco dei veicoli diesel euro 4

di mobilita

Le centraline di Arpa hanno registrato oggi il superamento dei livelli consentiti di polveri sottili (PM10)  nell'aria per oltre quattro giorni consecutivi, quindi da domani, venerdì 7 dicembre, saranno attivate le misure temporanee di primo livello previste dal Protocollo Aria sottoscritto delle Regioni del bacino Padano (Lombardia, Piemonte, Veneto ed Emilia Romagna). Tra queste il divieto di circolazione per i veicoli privati diesel euro 4 tutti i giorni dalle 8.30 alle 18.30,  il divieto di superare la temperatura di 19°C nelle abitazioni e negli esercizi commerciali e il divieto di utilizzare di sistemi di riscaldamento domestico a legna non efficiente (classe emissiva fino a 2 stelle compresa). I superamenti del valore limite di 50 microgrammi si sono verificati nelle giornate comprese tra il 30 novembre e il 5 dicembre. Si rammenta che la disattivazione delle limitazioni temporanee si verifica dopo due giorni di rientro nei valori definiti, sempre previa certificazione di Regione Lombardia. Per informazioni sulle altre limitazioni temporanee si invita a consultare il paragrafo “Misure temporanee omogenee per il miglioramento della qualità dell’aria”  cliccando qui. Sulla pagina dedicata  del sito  è possibile consultare aggiornamenti giorno per giorno, informazioni sulle misure attivate, dati sulla qualità dell'aria, comuni coinvolti e provvedimenti.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 dic 2018

CAGLIARI | Pubblicato il bando per contributi acquisto biciclette nel 2018

di mobilita

Pubblicato il bando per la concessione di contributi a fondo perduto per l'acquisto di biciclette, destinato a chi abbia acquistato una bicicletta di tipo tradizionale o a pedalata assistita nel periodo tra il 1 gennaio al 21 dicembre 2018. Le risorse totali messe a disposizione sono corrispondenti a €. 30.000, con le quali l'Amministrazione prosegue con le azioni volte a ridurre le emissioni inquinanti e a incentivare la mobilità sostenibile, in coerenza con gli obiettivi previsti nel Piano di Azione per l'Energia Sostenibile (PAES). La domanda dovrà essere presentata entro le ore 11 del 21 dicembre 2018. Il bando è scaricabile in questo  link.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
05 dic 2018

VENEZIA | Via libera alla quarta rotatoria nei quattro cantoni

di mobilita

La Giunta comunale ha dato il via libera alla proposta di delibera che prevede il progetto definitivo degli “interventi di fluidificazione dei nodi viari e dei collegamenti sostenibili tra parcheggi scambiatori e centro città – lotto 2”. Il testo verrà ora inviato alle competenti commissioni consiliari e al Consiglio comunale per la sua discussione e votazione. L’intervento, per un totale di 300mila euro, prevede la riorganizzazione viaria dell’incrocio tra Via Einaudi e Via Padre Giuliani con la realizzazione di una rotatoria di 25 metri di diametro. Un intervento che completa quel progetto di riorganizzazione di fluidificazione viaria avviato questa estate con la realizzazione di tre rotatorie sperimentali e che comprende le altre principali arterie stradali come Via Castellana, Via Terraglio, Via Circonvallazione e via Miranese. “Non appena il Consiglio comunale si esprimerà e potranno iniziare i lavori di realizzazione di questa quarta rotatoria – commenta l’assessore ai Lavori pubblici Francesca Zaccariotto– potremmo portare a compimento il progetto del sindaco Brugnaro per i Quattro cantoni e garantire un ingresso molto più fluido e veloce al Candiani e alle aree centrali di Mestre, sgravando di una parte non trascurabile di traffico anche le altre due rotatorie vicine a questa”. “La sistemazione dei quattro nodi – continua l’assessore alla viabilità Renato Boraso – avrà come risultati concreti la diminuzione dei tempi di percorrenza e la riduzione dell’inquinamento, sia acustico che atmosferico, su queste strade senza contare il conseguente aumento del livello di accessibilità dei parcheggi scambiatori presenti nelle immediate vicinanze di questi interventi”. Nello specifico, oltre al miglioramento della circolazione dei veicoli, particolare attenzione è stata dedicata al miglioramento e sicurezza della mobilità dei pedoni e dei ciclisti prevedendo la realizzazione dei tratti mancanti di marciapiedi e piste ciclabili tra quelli esistenti. Più precisamente si procederà con un intervento lungo la pista ciclabile di Via Einuadi con la costruzione di un tratto di circa 230 metri tra la nuova rotatoria e l’esistente pista ciclabile in prossimità della rotatoria “Sirio” tra Via Circonvallazione e Via Einaudi. Sempre in tema di piste ciclabili se ne realizzerà un tratto di 146 metri in prossimità dello svincolo est tra Via Filiasi e Via Da Verrazzano in modo tale da completare il collegamento tra la pista ciclabile esistente su Via Santa Maria dei Battuti e la pista ciclabile in programma su Via Filiasi. Infine si procederà con il rifacimento totale in porfido del marciapiede di via Einaudi (lato giardino pubblico). “Per fare spazio alla nuova rotatoria – conclude Zaccariotto- è purtroppo necessario abbattere cinque tigli presenti nel parco di Via Einaudi. Questa inevitabile operazione sarà compensata con la piantumazione di dieci nuove alberature. Inoltre saranno trapiantati di pochi metri, due alberi presenti nel parco”. L’inizio dei lavori, una volta espletate le procedure burocratiche, è previsto entro l’estate del 2019.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
05 dic 2018

Festa di Roma 2019: nella città universale arriva il Capodanno ispirato alla Luna

di mobilita

24 ore di Festa, oltre 100 performance e 1000 artisti provenienti da 46 Paesi e 5 continenti, coinvolgendo una vasta area di 70.000 mq, tra piazza dell’Emporio, Giardino degli Aranci, Circo Massimo, via Petroselli, Lungotevere Aventino, Lungotevere dei Pierleoni e Isola Tiberina. Il 31 dicembre 2018 e il 1 gennaio 2019 prenderà vita la Festa di Roma 2019, promossa da Roma Capitale - Assessorato alla Crescita culturale con il supporto del Dipartimento Attività Culturali e la collaborazione delle istituzioni culturali della città. Un’edizione straordinaria a cui l’Amministrazione con le sue Istituzioni culturali lavora da un anno per proporre un’esperienza assolutamente unica. Per un giorno intero il cuore della Città Eterna, un’area pedonalizzata, si trasformerà in un paesaggio da sogno con spettacoli, performance, istallazioni, musica, proiezioni e molto altro ispirati da un tema comune: la Luna a cui si rende omaggio in occasione dei 50 anni dal primo sbarco. Il nostro satellite naturale e il suo approdo, la conquista dello spazio, il sogno di poter viaggiare nel cosmo, a cinquant’anni da quel primo piede poggiato sui suoi crateri, continua ad essere spunto e simbolo di fantasia, di un’altra dimensione e, per estensione, l’emblema dell’assenza di gravità, di leggerezza e romanticismo. La Festa di Roma raccoglie questi spunti e ci invita a passeggiare per le vie del lungotevere facendoci perdere il senso dell’orientamento e con il naso sempre rivolto all’insù. Così quest’anno Roma, i romani e i visitatori festeggeranno l’arrivo del nuovo anno varcando confini geografici, culturali e sociali, alla scoperta di un nuovo modo di vivere la propria città e di stare con gli altri. Lo spirito è proprio quello di offrire la possibilità di riappropriarsi dello straordinario patrimonio storico di Roma, facendone teatro dell’eccellenza artistica contemporanea internazionale. In un incontro tra i tantissimi artisti che a Roma vivono e producono e gli altrettanti che da tutto il mondo sono stati invitati a realizzare qualcosa ad hoc per questa città unica e inimitabile. Il viaggio partirà alle ore 21.00 del 31 dicembre al Circo Massimo pensato come una grande piazza, in cui attendere l’arrivo del nuovo anno immersi in uno spettacolo di luci, suoni, performance acrobatiche, immagini e fuochi d’artificio. Aprirà la serata la Piccola Orchestra di Tor Pignattara, con un concerto pensato per la manifestazione ed eseguito da 20 ragazzi under 18 i cui genitori provengono da 14 diversi Paesi del mondo (Italia, Polonia, Egitto, Senegal, Eritrea, Tunisia, Nigeria, Cuba, Argentina, Colombia, Filippine, Bangladesh, Cina, Guatemala), per un’unica grande orchestra di “nuovi italiani” diretta da Pino Pecorelli. A seguire i Kitonb, grande compagnia romana che torna a esibirsi nella sua città dopo oltre 10 anni e che vanta meritati successi internazionali. Alla Festa presenteranno la performance Carillon, Il volo del tempo, un grande spettacolo di teatro urbano che si sviluppa tra la terra e il cielo, con un innovativo allestimento in cui spettacolari macchine sceniche in movimento, gigantesche scenografie volanti manovrate da autogrù idrauliche e azioni coreografiche dei danzatori-acrobati creano uno spettacolo tridimensionale che coinvolge lo spettatore a 360°. Inoltre daranno vita all'Ode alla luna, un omaggio creato per la Festa dedicato all'anniversario del viaggio dell’uomo sul satellite terrestre, performance che verrà realizzata tra un evento e l'altro della serata. Un ensemble capitanato da Vinicio Capossela si esibirà in un concerto per parole e musica dal titolo Vinicio Capossela in difesa della Luna che ci stupirà con un omaggio all’artista Guido Ceronetti, scomparso pochi mesi fa. Dopo il brindisi di mezzanotte lo spettacolo pirotecnico a cura di Acea, al quale seguirà il dj set e live di Achille Lauro, artista della nuova scena rap romana, che con la sua crew farà ballare il pubblico del Circo Massimo. Fino alle 03.00 la festa proseguirà con i dj di Dimensione Suono Roma, media partner dell’evento, la cui musica punteggerà l’intera serata. L’alba del nuovo anno verrà festeggiata al Giardino degli Aranci al suono di 100 chitarre elettriche, quelle dei coraggiosi musicisti che stanno rispondendo all’invito della PMCE - Parco della Musica Contemporanea Ensemble, per esibirsi dalle 7 di mattina del 1 gennaio sulle musiche composte da Michele Tadini. Saranno quattro le manifestazioni organizzate dall’Istituzione Biblioteche per iniziare l’anno in compagnia delle comunità di cittadini stranieri che vivono in città provenienti da Africa, America Latina, Subcontinente Indiano, Medio Oriente e Paesi Arabi. Una mattinata all’insegna dell’arte e della cultura, ma soprattutto all’insegna della conoscenza reciproca e dell’incontro. Laboratori per adulti e bambini, laboratori di danza e cucina, workshop teatrali e musicali, letture e assaggi di varie cucine del mondo vi aspettano nelle biblioteche Cornelia, Laurentina, Goffredo Mameli e Vaccheria Nardi dalle 10 alle 13. Dalle prime ore del pomeriggio del 1° gennaio la kermesse si sposterà tra piazza dell’Emporio e Lungotevere dei Pierleoni. Una festa all’insegna della poesia e dello stupore, dove danze in assenza di gravità e musiche dal vivo di ogni genere accompagneranno la passeggiata visionaria costellata da installazioni site specific, opere di videomapping e disegni di luce. Un gioco di laser azzurri creerà delle volte aeree sotto cui sfileranno giganti gonfiabili di ogni forma e dimensione, la strada sarà trasformata in un unico “tappeto” illuminato di rosso, dove marching band da ogni continente si esibiranno aprendo la strada a parate di tamburi per fuoco, giochi pirotecnici e girandole d’artificio. Coinvolti in questa kermesse artisti come Le Remue Menage o come Les commandos percu che hanno trasformato in questi anni il concetto di parata rendendole sorprendenti, spettacolari, coinvolgenti al pari di vere e proprie istallazioni mobili. Ecco alcuni dei tantissimi appuntamenti del 1° gennaio (per programma completo vedere scheda allegata). Sculture semoventi deambuleranno lungo il tratto, animate da abili performers, come gli artisti guidati da Johanne Le Guillem di Parigi o come gli Stalker di Torino, e insieme agli spettatori occasionali creeranno tunnel, capanne e altre forme nello spazio, momenti ludici e di ristoro per poi essere di nuovo smontate e ricostruite. Acrobati volteggeranno intorno a delle spire di acciaio o appesi a dei grandi pianeti che, grazie alle gru, simuleranno delle rivoluzioni planetarie come nel caso del Gruppo Puja, artisti spagnoli vincitori di numerosi premi internazionali. Ogni film ispirato alla luna riecheggerà in frame sulle pareti dei palazzi e lungo i bastioni delle vie. Una grande opera di mapping invece dialogherà con l’Isola Tiberina, vero e proprio site specific realizzato per la festa da Philippe Geist, artista di fama mondiale nella scena delle arti visive, attento sperimentatore di forme espressive orientate verso la video-arte. Da alcuni palazzi si fronteggeranno ensamble musicali, realizzati da PMCE - Parco della Musica Contemporanea Ensemble, che faranno da colonna sonora a danze verticali e a teleferiche che trasporteranno danzatori da un palazzo all’altro, animati dall’interno con luci suggestive e mappati all’esterno con giochi di forme e di colori. Numerose sfere ad elio punteggeranno il percorso come a ricreare cosmogonie e stazioni stellari e una grande luna penderà dal Giardino degli aranci: si tratta di Museum of the Moon il nuovo progetto dell’artista inglese Luke Jerram. Con un diametro di 7 metri, l’oggetto riproduce un’immagine dettagliata della luna, una foto di 120 dpi e di proprietà della NASA. Secondo una scala di circa 1:500,000, ogni centimetro di questa scultura sferica illuminata dall’interno rappresenta 5 km della superficie lunare. L’installazione è una fusione di immagini lunare, chiaro di luna e una composizione sonora creata da compositore Dan Jones. Un uomo di circa 15 metri d’altezza indica dal basso, la grande luna di Jerram si tratta dell’opera della famosa artista di land-art australiana Amanda Parer che con le sue sculture extralarge si è imposta all’attenzione mondiale vincendo numerosi premi internazionali per grandi istallazioni e landscape. Chiunque potrà partecipare aderendo a una delle numerose call lanciate per alcune parate site specific, andando a danzare con un maestro come Virgilio Sieni, suonare in bande tradizionali come quelle di Ambrogio Sparagna o in raduni di chitarre e bassi, cantare con il coro delle voci bianche del Teatro dell’Opera, o cimentarsi nella realizzazione del primo simbolo dello Stato della Luna. Festa di Roma 2019 è promossa da Roma Capitale - Assessorato alla Crescita culturale con il supporto del Dipartimento Attività Culturali e del Tavolo Tecnico della Produzione Culturale Contemporanea composto da l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, l’Associazione Teatro di Roma, l’Azienda Speciale Palaexpo, la Casa del Cinema, la Fondazione Cinema per Roma, la Fondazione Musica per Roma, la Fondazione Romaeuropa, la Fondazione Teatro dell’Opera, l’Istituzione Biblioteche di Roma, con la partecipazione della Sovrintendenza Capitolina ai Beni culturali. L’organizzazione dell’evento è a cura di Zètema Progetto Cultura, regia e coordinamento artistico Fabrizio Arcuri, il disegno luce di Daniele Davino e la cura e la realizzazione dei video di Daniele Spanò e Luca Brinchi. Si ringraziano per la collaborazione Siae, l’Istituto Cervantes e l’Accademia d’Ungheria.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
05 dic 2018

Air Italy annuncia nuovi voli diretti Milano per Los Angeles e San Francisco dal 2019

di mobilita

Air Italy annuncia il lancio di due nuove destinazioni in Nord America, servite da Milano Malpensa a partire da aprile 2019. Air Italy raddoppierà il numero di collegamenti con gli Stati Uniti, passando da due a quattro grazie all’avvio dei voli diretti per Los Angeles e San Francisco, previsti rispettivamente il 3 e il 10 aprile 2019. Queste due prime nuove destinazioni previste per il 2019 si aggiungono a New York, Miami, Bangkok, Delhi e Mumbai aperte nel 2018, portando a sette gli aeroporti intercontinentali serviti da Air Italy in partenza dal proprio hub di Malpensa.  Rossen Dimitrov, Chief Operating Officer di Air Italy, ha dichiarato: "Con il lancio di queste due porte d’ingresso della California, la nostra rete si espanderà in modo significativo, offrendo opzioni ancora più incredibili per i nostri clienti. Con l'imminente lancio del nostro nuovo prodotto di bordo, insieme a queste fantastiche nuove destinazioni, il nostro prodotto, il servizio e il network più in generale, saranno notevolmente migliorati, offrendo ancora più scelta e qualità ai nostri clienti. L'apertura di queste nuove rotte dal nostro hub di Malpensa rappresenta una fase fondamentale del piano di sviluppo per il 2019, determina infatti un momento di ulteriore crescita del nostro network e un necessario impulso verso lo sviluppo del nostro business. Grazie all'ospitalità, l'autenticità, l'innovazione e lo stile alla base dell’esperienza che dedichiamo ai nostri clienti, siamo felici di aver rilevato un riscontro eccezionalmente positivo da tutti i passeggeri che abbiamo ospitato a bordo. In occasione di questo momento di crescita continueremo a fare ogni sforzo per onorare la loro fiducia e incoraggiamento. ” I voli diretti da Milano verso la California sono in vendita su airitaly.com e i clienti possono  prenotare i voli per San Francisco e Los Angeles anche dagli aeroporti nazionali serviti da Air Italy grazie ai comodi collegamenti con Malpensa da Roma, Napoli, Palermo, Catania, Lamezia Terme e Olbia. Ecco i dettagli operativi: Milano Malpensa-Los Angeles sarà inaugurato il 3 aprile 2019 con un volo operativo quattro volte alla settimana (Lu, Me, Ve, Do), Los Angeles-Milano Malpensa opererà a partire dal 4 aprile (Lu, Ma, Gi, Sa). Milano Malpensa-San Francisco sarà inaugurata il 10 aprile 2019 con un volo operato quattro volte alla settimana (Ma, Me, Gi, Sa), San Francisco-Milano Malpensa opererà a partire dall'11 aprile 2019 (Me, Gi, Ve, Do). Tutti i nuovi servizi di Air Italy per gli Stati Uniti, l’India e la Tailandia, vengono operati con Airbus A330-200, che offre fino a 24 posti nell'esclusiva cabina Business Class che consente di volare con il massimo comfort su sedili completamente reclinabili, assaporando un menu italiano accompagnato da una selezione di champagne e vini italiani pregiati, servizio Wi-Fi, un ampio programma di intrattenimento in volo e l'attenzione personalizzata da parte del personale di bordo. La cabina Economy Class, dotata di 228 posti, offre agli ospiti di Air Italy un volo molto confortevole, un servizio altamente personalizzato, Wi-Fi e un'ampia scelta di intrattenimento a bordo.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
05 dic 2018

Un bando di gara per la vendita del lotto C1 di Roma Tiburtina

di mobilita

Il Gruppo FS Italiane mette in vendita il lotto C1, un'area di circa 7.200 metri quadrati sul lato Ovest Nomentano della stazione di Roma Tiburtina.  Il bando di gara prevede una superficie utile lorda (SUL) a destinazione d’uso ricettivo di 12mila metri quadrati (base d’asta 12.450.000 euro) e una superficie utile lorda (SUL) a destinazione commerciale di 7mila metri quadrati (base d’asta 7.250.000 euro). L'operazione, che rientra in un più ampio processo avviato dal Gruppo, ha come obiettivo la riqualificazione e rigenerazione di aree adiacenti agli scali ferroviari. Il bando di gara è stato presentato oggi nella stazione Roma Tiburtina da Gianfranco Battisti Amministratore Delegato Ferrovie dello Stato Italiane, Umberto Lebruto Amministratore Delegato FS Sistemi Urbani, Maurizio Gentile Amministratore Delegato Rete Ferroviaria Italiana. Presenti Luigi Abete Presidente BNL, e Virginia Raggi Sindaca Roma Capitale. "Con la vendita di questo lotto Roma Tiburtina diventerà il cuore pulsante della città" - ha affermato Gianfranco Battisti nel corso della conferenza stampa - "Sull'hub di Tiburtina - ha aggiunto l'ad di FS - continueremo a investire: il nostro programma prevede di arrivare a 200 treni Alta Velocità rispetto agli attuali 120". Fonte Il Sole 24 Ore Radiocor Plus I CONCEPT DEL LOTTO C1 Per rappresentare al meglio le potenzialità dell’area in vendita, FS Sistemi Urbani ha chiesto a tre giovani architetti di sviluppare ognuno il proprio concept del lotto C1. Le tre vision insieme ad una mostra fotografica sull’area di Tiburtina sono in esposizione in stazione fino al 7 dicembre dalle 9.00 alle 18.00. I tre concept del Lotto C1 su YouTube IL BANDO DI GARA Le offerte dovranno essere presentate entro le ore 12.00 del 15 marzo 2019. La vendita è curata da FS Sistemi Urbani per conto di Rete Ferroviaria Italiana e con il supporto tecnico-amministrativo di Ferservizi. A Roma Tiburtina sono stati già venduti due lotti: uno a BNL, che ha aperto una nuova sede, e un altro all’Università La Sapienza, che ha in progetto di realizzare laboratori di ricerca.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
05 dic 2018

REGIONE PUGLIA | Sarà presentata il 12 dicembre il progetto di fattibilità della ciclovia dell’Acquedotto Pugliese

di mobilita

Ciclovia dell’Acquedotto Pugliese. La bozza del progetto di fattibilità tecnico-economica      del tronco ionico-salentino ( da Monte Fellone (Ta) a Santa Maria di Leuca) sarà presentata  mercoledì 12 dicembre presso il Chiosco dei Carmelitani a Nardò nel corso di un incontro pubblico organizzato dall’Assessorato ai Trasporti della Regione Puglia e dall’ASSET, l’ Agenzia strategica per lo Sviluppo Ecosostenibile del Territorio. “Aggiungiamo un altro concreto tassello all’accordo firmato nel 2008 con AQP. Come  si ricorderà,  si trattava di realizzare -nell’ambito del progetto CYRONMED- sulla strada di servizio  che corre lungo il canale principale, un lungo percorso ciclabile da Caposele (Av) a Monte Fellone (Ta), già diventato, per il tratto pugliese,  parte della ciclovia nazionale n. 11 della rete Bicitalia.” Con la legge di Stabilità 2016 la Ciclovia è entrata a far parte del Sistema Nazionale delle Ciclovie turistiche, includendo proprio il tratto ionico-salentino fino a Leuca. All’incontro, cui interverrà il raggruppamento delle società di progettazione selezionate  con procedura pubblica da ASSET, sono stati invitati tutti i soggetti pubblici e privati interessati dal tracciato: 23 comuni, 3 province,  tutti i SAC e i GAL del territorio, i tour operator locali specializzati in viaggi in bicicletta,  le associazioni dei ciclisti, il Consorzio dell’Arneo, i rappresentanti delle Ferrovie Sud Est e di Trenitalia, i rappresentanti delle associazioni di categoria ed i componenti il Tavolo tecnico operativo per la  valutazione  del progetto della ciclovia dell’Acquedotto.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
05 dic 2018

GENOVA | Cremagliera di Granarolo sospensione temporanea del servizio dal 7 dicembre

di mobilita

A partire da venerdì 7 dicembre la ferrovia a cremagliera Principe Granarolo dovrà sospendere temporaneamente il servizio per consentire lo svolgimento di alcuni interventi di manutenzione straordinaria prescritti dall’Ente di Controllo del Ministero dei Trasporti (USTIF). I lavori ed il collaudo ministeriale si completeranno entro 15 giorni. Gli interventi richiesti riguardano il sistema frenante e altre componenti meccaniche dello stesso sistema. Venerdì 7 dicembre l’ultima corsa della cremagliera da Principe sarà alle ore 8.45 e da Granarolo alle ore 8.30. Contestualmente alla chiusura dell’impianto sarà attivo il servizio bus sostitutivo G1.

Leggi tutto    Commenti 0