Articolo
15 apr 2018

MESSINA | Parte la riqualificazione della pavimentazione stradale, tutte le limitazioni al traffico

di mobilita

Nell’ambito dei lavori di riqualificazione della pavimentazione di alcune strade comunali ad elevato flusso veicolare e delle relative pertinenze, il dipartimento Mobilità Urbana e Viabilità ha adottato provvedimenti viari che interesseranno la via Adda, il viale Principe Umberto e via del Vespro. Lunedì 16 e martedì 17, saranno quindi istituiti i divieti di sosta e di transito veicolare in via Adda, nel tratto a monte di via Carrai; i divieti di sosta, di transito veicolare nella semicarreggiata lato valle ed il senso unico alternato di circolazione, nel viale Principe Umberto in prossimità dell’intersezione con via Nicotra. Mercoledì 18, dalle ore 14 alle 17, i divieti di sosta e di transito veicolare interesseranno la via del Vespro, nel tratto compreso tra le vie La Farina e Natoli.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 apr 2018

ROMA | Pubblicato bando per rimettere in funzione 60 Minibus elettrici Atac

di mobilita

Atac ha pubblicato un bando per il servizio di manutenzione full service e revamping di 60 minibus elettrici per un importo di oltre 10 milioni di euro. Sessanta minibus elettrici, inizialmente utilizzati per percorrere le vie del centro storico, sono fermi da anni nel deposito di Atac a Trastevere e presto torneranno al servizio dei cittadini. Intanto nuovi mezzi elettrici, grazie ad un avviso pubblico lanciato lo scorso settembre dal Campidoglio per la fornitura di veicoli elettrici in comodato d’uso gratuito, arrivano nell’autoparco di Roma Capitale. All’avviso pubblico hanno aderito le case automobilistiche Nissan e Citroen. Si tratta di una sperimentazione di comodato d’uso gratuito di sei vetture ad alimentazione elettrica: una Nissan Leaf e un furgone Nissan e-NV200, 2 Citroen C zero; 2 Citroen Berlingo.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 apr 2018

MILANO | Entrano in servizio le nuove Mobike con il cambio a 3 marce

di mobilita

La flotta delle biciclette in condivisione senza stallo fisso presente a Milano si arricchisce di un nuovo tipo di veicolo. Mobike mette su strada una smart-bike LITE 3.0 con il cambio a 3 marce che coniuga tutti i più grandi vantaggi tecnici e funzionali con l'eleganza del design all'avanguardia e la resistenza. Inoltre nasce una e-bike a pedalata assistita, sempre in sharing a flusso libero. La Mobike Lite 3.0 ha dimensioni maggiori e ruote con diametro di 26 pollici per adattarsi alle persone più alte. Il sistema innovativo a tre marce e il design ergonomico rendono la pedalata comoda ed efficiente. Come il modello precedente, Mobike Lite 3.0 è realizzata con materiali di alta qualità. Il telaio è in alluminio e le ruote hanno una struttura innovativa a cinque raggi larghi in magnesio. Tutti i componenti sono non standard in modo da disincentivare i furti. L'introduzione della nuova Mobike LITE 3.0  è stata decisa a seguito dei risultati del servizio di bike sharing free floating Mobike che compie 8 mesi di operatività a Milano, la città in Italia che detiene il maggior numero di utilizzatori. Più di 200 mila utenti iscritti, 1,8 milioni di km percorsi e un risparmio di CO2 pari a 600 tonnellate. Durante i picchi di utilizzo sono stati registrati una media di oltre 15.000 viaggi al giorno. Gli utenti milanesi a partire dal mese di aprile avranno quindi a disposizione le biciclette tradizionali e le Lite 3.0, con la possibilità di scegliere il mezzo più adatto alle proprie esigenze. Ricordiamo che attualmente sono in funzione a Milano, oltre alla flotta di Mobike, le BikeMi, biciclette in condivisione a stallo fisso gestite da Clear Channel, con due modelli, giallo normale e rosso a pedalata assistita e le biciclette di Ofo, in modalità free floating.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 apr 2018

ROMA | Oggi E-Prix all’Eur, ecco tutte le modifiche alla viabilità

di mobilita

Oggi Roma ospita per la prima volta l’E-Prix, il Gran Premio della Formula Elettrica che darà vita a uno spettacolo automobilistico su un circuito sensazionale nel cuore dell’Eur. Il tracciato della competizione è di 2,8 km per 19 giri tra via Cristoforo Colombo e Palazzo dei Congressi. Da oltre sei mesi gli uffici e l’Amministrazione, in sinergia con gli organizzatori, sono al lavoro per la migliore pianificazione e gestione della corsa dei bolidi elettrici. Dettagli nella nostra notizia-evento. Sul sito ufficiale della manifestazione  tutto quel che c'è da sapere sulla competizione. In tema di modifiche alla viabilità per consentire lo svolgimento del Prix, l'informazione in tempo reale è sul sito di Roma Mobilità . Questi gli elementi principali: dalle 20.30 del 12 alle 5.30 del 16 aprile è in vigore il divieto di circolazione nell’area del circuito dell'E-Prix. Prevista dunque la chiusura di via Cristoforo Colombo, tra via Laurentina e viale dell’Oceano Atlantico. A ridosso della gara proseguono gli allestimenti con le conseguenti limitazioni alla sosta, al transito e con deviazioni dei bus nell'intera zona dell'Eur. "È stata condotta anche una vasta operazione di decoro con sgomberi e bonifiche lungo la Cristoforo Colombo, in prossimità delle aree interessate dal Gran Premio", afferma Pinuccia Montanari, assessora alla Sostenibilità Ambientale di Roma Capitale. "Un’operazione congiunta, su input dell'Assessorato, condotta dal nucleo Pics della Polizia Locale, Ama e Servizio Giardini di Roma Capitale”. Il piano viabilità, messo a punto da Roma Mobilità, è concepito (afferma la stessa agenzia in una nota) "per regolare l'afflusso e il deflusso dal circuito e decongestionare la circolazione stradale durante l'allestimento e lo smontaggio delle strutture". Per elaborarlo, e per controllare sul momento i flussi di traffico, Roma Mobilità si avvale di sistemi Its (Intelligent Transport System), tra i quali il "Big Data" di Infoblu. Grazie ad essi l'agenzia conta di "ridurre al minimo i disagi per chi dovrà muoversi da o verso l'Eur". Dopo la gara è subito previsto il ripristino delle normali condizioni di traffico e di viabilità nell'intera zona. Gradualmente si riaprirà al traffico pubblico e privato, i parcheggi torneranno utilizzabili e i bus riprenderanno a viaggiare sui consueti percorsi. Domenica 15 aprile iniziano i lavori di disallestimento: tutte le strade del quartiere Eur tornano percorribili a piedi. La conclusione dei lavori con il completo ripristino e il ritorno alle normali condizioni di viabilità è prevista per il 22 aprile. Potenziato il trasporto pubblico (bus e metro B): “In vista della gara vogliamo ridurre al minimo i disagi e facilitare gli spostamenti dei cittadini nel quartiere e dei visitatori che dovranno raggiungere il circuito", dichiara l’assessora alla Città in Movimento, Linda Meleo. "Obiettivo è incentivare l’utilizzo del trasporto pubblico e limitare la circolazione delle auto. Lo schema di circolazione messo in campo è pensato per minimizzare gli impatti sulla viabilità". Nel dettaglio: Servizio bus. Previste corse aggiuntive sulle Linee 30-170-700-705-708-714-722-723-764-771-777-779-788-791 per venerdì 13 dalle ore 6.30 alle ore 10 e dalle ore 15.30 alle ore 19.30 e sabato 14 aprile dalle ore 10 alle ore 19. Metro. Programmata l'intensificazione della metro B per sabato 14 aprile con 48 corse aggiuntive e 6 treni in più rispetto all’ordinario. Roma-Lido. Potenziato il servizio con 24 corse aggiuntive tra Piramide e Acilia e viceversa, nelle fasce orarie 8.30-11.10 e 16.50-19.30. Anche la Protezione Civile di Roma Capitale è impegnata nell'evento, con circa quattocento unità per turno, lungo l’intero percorso di gara. I volontari agiscono sulle sei aree di coordinamento individuate nell’ambito del circuito, in particolare sui corridoi dei mezzi di soccorso, sulle aree verdi riservate al pubblico non pagante e nei pressi dei ponti pedonali. Personale della Protezione Civile è inoltre presente al centro di controllo dell’evento, allestito al Palazzo dei Congressi.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 apr 2018

ROMA | Ripartono i cantieri su via Tiburtina

di mobilita

Ripartono su via Tiburtina, dopo anni di ritardi, i lavori che prevedono l’allargamento della strada a tre corsie per senso di marcia, di cui una riservata al trasporto pubblico. Firmato l’accordo tra Roma Capitale e la ditta che si era aggiudicata l’appalto nel 2009. “Abbiamo messo la parola fine al contenzioso che riguarda i lavori della via Tiburtina. Dopo anni di ritardi ora i cantieri per l’allargamento della strada finalmente ripartiranno. Si tratta di un grande risultato, che migliorerà la qualità della vita di tutti i cittadini e lavoratori di quel quadrante”, dichiara la sindaca Virginia Raggi. Roma Capitale nel 2009 ha aggiudicato all'ATI Uniter Consorzio Stabile il primo lotto dell'appalto integrato per l'allargamento della via Tiburtina, mediante la realizzazione della sede stradale a tre corsie per senso di marcia, di cui una riservata al trasporto pubblico e una alla sistemazione delle strade collaterali. L'appalto è stato aggiudicato per un importo complessivo finale di circa 41 milioni di euro. A causa di una variante sostanziale del progetto, richiesta all’epoca, si è dovuto procedere a una revisione complessiva dell'intero progetto con conseguente rivisitazione dei costi e ritardo nell'inizio dei lavori. Cominciati i lavori, si sono aggiunti ulteriori rallentamenti causati dalle indagini archeologiche e dalla necessità di riordinare la rete dei sottoservizi, con l'ultima perizia di variante. Nel 2013 la ditta appaltatrice ha citato in giudizio Roma Capitale chiedendo il riconoscimento di riserve per circa 60,5 milioni, interessi compresi. I lavori si sono fermati e sono poi ripresi a singhiozzo, mai in maniera costante. Grazie all’impegno dell’Assessorato alle Infrastrutture di Roma Capitale, della Commissione capitolina Lavori Pubblici, del Dipartimento Simu e del Municipio IV, acquisiti i pareri richiesti e svolte le attività amministrative di supporto, si è giunti a transare il contezioso grazie anche alla collaborazione del Commissario Straordinario dell’Uniter Consorzio Stabile, Saverio Ruperto. Con questo accordo si è raggiunto un risultato ampiamente positivo per tutte le parti, con la chiusura di un contenzioso che ha messo a dura prova la cittadinanza a causa del fermo lavori. I lavori stessi saranno immediatamente ripresi e, con l'impegno acquisito anche dagli altri interessati, si punta a terminarli nell'arco stimato di un anno. Roma Capitale riconosce 14,5 milioni di euro all’appaltatore, a chiusura definitiva di qualunque pretesa. “Abbiamo lavorato senza sosta per restituire ai cittadini la fruibilità della Via Tiburtina. Sappiamo le difficoltà che sono costretti a vivere ogni giorno a causa dei cantieri fermi da anni a causa del contenzioso in atto”. Così l’assessora alle Infrastrutture di Roma Capitale Margherita Gatta. “Cantieri che non permettono lo scorrimento del traffico in maniera regolare. In sintonia con il dipartimento SIMU e con la collaborazione  della presidente della commissione lavori pubblici Alessandra Agnello, abbiamo raggiunto un accordo proficuo. Si è riscontrata la disponibilità delle società di sottoservizi a proseguire speditamente i lavori e ci attendiamo che questi siano condotti celermente e nella migliore condizione possibile, nel pieno rispetto di tutte le parti, dando un esempio concreto di come si possa lavorare in gruppo facendo le cose per bene”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 apr 2018

AEROPORTO BOLOGNA | Nuovo collegamento Bologna – Atene operato da Aegean

di mobilita

AEGEAN, membro di Star Alliance e principale compagnia aerea greca, continua ad investire in Italia attraverso l’ aumento della capacità offerta come parte della propria strategia di crescita. Per la stagione estiva 2018, AEGEAN opererà su 13 destinazioni in Italia tra cui Roma, Milano, Napoli, Venezia, Torino, Verona, Pisa, Bari, Catania, Palermo, Lamezia Terme, Genova e Bologna. Per quanto riguarda quest’ ultima, la compagnia opererà i propri servizi stagionali diretti dal 18 Maggio sino al 28 Settembre 2018. Il collegamento Bologna – Atene avrà frequenza bi-settimanale, ogni Martedì e Venerdì, e sarà effettuato con aeromobili A319/320, con l’offerta di un servizio completo comprensivo di cibi e bevande gratuiti per tutti passeggeri. Il servizio di bordo si contraddistingue per l’offerta gratuita di pasto caldo e bevande alcoliche (vino e birra), una franchigia bagaglio a mano di 1 pezzo delle dimensioni e peso consentiti (per tutte le tariffe – Golight e Flex), franchigia bagaglio registrato di 1 pezzo per peso massimo di 23 Kg (solo per tariffe Flex). Ulteriori dettagli / informazioni, nonchè possibilità di acquisto, presso le Agenzie di Viaggi autorizzate e visitando aegeanair.com Il collegamento bi-settimanale fornirà ai passeggeri l’accesso diretto alla capitale greca, oltre ad offrire l’ opportunita’ di accedere a comode coincidenze per numerose destinazioni servite da AEGEAN tra cui Salonicco / Rodi / Heraklion / Chania / Santorini / Mykonos, nel network domestico, e Larnaca / Tel Aviv / Yerevan / Tbilisi / Beirut / Amman , nel network internazionale. Atene è una delle città più antiche al mondo, con la sua storia lunga circa 3400 anni. L’Atene classica è stata un centro per le arti, la formazione e la filosofia, patria dell’Accademia di Platone e del Liceo di Aristotele, nota come culla della civiltà occidentale e patria della democrazia. Oggi la metropoli cosmopolita della moderna Atene è il centro economico, finanziario, industriale, politico e culturale della Grecia. L’epoca classica è ancora evidente nella città, che brulica di monumenti antichi e di opera d’arte, tra cui spicca il Partenone, considerato un’attrazione centrale per la civiltà occidentale moderna. Sede di due siti patrimonio mondiale dell’UNESCO, l’Acropoli di Atene e il Monastero di Dafne, è un esempio di monumento storico per tutto il mondo.  Atene è stata anche la sede dei primi Giochi olimpici moderni nel 1896 e sede dei Giochi olimpici nel 2004. Bologna – Atene – Bologna (attivo dal 18 Maggio al 28 Settembre 2018) Da              A       Partenza    Arrivo    Giorni    Aeromobile Bologna    Atene    17.05    20.10    Venerdì    A320 Bologna    Atene    15:20    18:25    Martedì    A319 Da          A           Partenza    Arrivo    Giorni    Aeromobile Atene    Bologna    15.00    16.20    Venerdì    A320 Atene    Bologna    13.20    14.40    Martedì    A319

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 apr 2018

AEROPORTO CAGLIARI | Ryanair lancia una nuova rotta per l’estate 2018

di mobilita

Ryanair ha lanciato la sua programmazione 2018 da Cagliari che include una nuova rotta da Cagliari a Manchester, operativa nell’estate 2018 con due voli a settimana, e sei nuove rotte per l’inverno 2018/2019 verso Baden-Baden, Dusseldorf W., Porto, Siviglia, Valencia e Varsavia M., tutte con frequenza di due voli a settimana. La programmazione di Ryanair da Cagliari per il 2018 offrirà: 1 nuova rotta per l’estate 2018: Manchester (2 voli a settimana) 6 nuove rotte per l’inverno 2018/2019: Baden-Baden, Dusseldorf W., Porto, Siviglia, Valencia e Varsavia M. (tutte con 2 voli a settimana) 24 rotte in totale 1,6 milioni di clienti p.a. 200* posti di lavoro “in loco” I clienti e visitatori di Cagliari possono ora prenotare le proprie vacanze fino a marzo 2019, approfittando di tariffe ancora più basse e delle più recenti innovazioni del programma “Always Getting Better”, tra cui: – Prezzo garantito – se si trova una tariffa più economica, sarà rimborsata la differenza sul proprio conto MyRyanair con un bonus aggiuntivo di € 5 – Massima puntualità – il 90% dei voli sarà in orario – Tariffa ridotta per il bagaglio in stiva – una tariffa da € 25, un bagaglio da 20 kg – Voli in coincidenza a Roma, Milano e Porto, e a seguire da altri aeroporti – Ryanair Rooms con Credito di Viaggio del 10% John F. Alborante, Sales & Marketing Manager Italia di Ryanair, ha dichiarato: “Siamo lieti di lanciare la programmazione 2018 di Ryanair da Cagliari che include una nuova rotta da Cagliari a Manchester, operativa nell’estate 2018, e sei nuove rotte invernali verso Baden-Baden, Dusseldorf W., Porto, Siviglia, Valencia e Varsavia M., tutte con una frequenza di due voli a settimana. Per celebrare il lancio della programmazione 2018  di Ryanair da Cagliari, stiamo mettendo in vendita posti a partire da soli € 19,99 per viaggiare ad aprile e maggio, e prenotabili fino alla mezzanotte di domenica (15 aprile). Poiché i posti a questi fantastici prezzi bassi andranno a ruba velocemente, invitiamo i passeggeri ad accedere subito al sito www.ryanair.com  per evitare di perderli”. Gabor Pinna, Presidente di SOGAER, società di gestione dell’Aeroporto di Cagliari, ha dichiarato: “L’impulso che Ryanair sta dando al nostro aeroporto e a tutto il Sud Sardegna in termini di accessibilità nazionale ed internazionale è per noi motivo di grande soddisfazione. La compagnia irlandese prosegue nella crescita del suo network, aggiungendo destinazioni strategiche collegate direttamente con Cagliari e con l’obiettivo sempre più marcato di creare nuove stagionalità. Dal 2007 Ryanair ha iniziato a volare sul nostro scalo, confermando anno dopo anno la sua presenza: entro il 2018 la compagnia aerea raggiungerà il traguardo record dei 15 milioni di passeggeri trasportati da e per l’Aeroporto di Cagliari dall’avvio delle operazioni”. Alberto Scanu, amministratore delegato di SOGAER, ha aggiunto: “La partnership con Ryanair sta contribuendo in modo significativo a un notevole ampliamento del nostro network internazionale, come dimostra l’apertura della nuova rotta estiva su Manchester ma soprattutto le sei nuove rotte invernali su Spagna, Germania, Polonia e, per la prima volta, verso il Portogallo. Il network di Ryanair nella Summer 18, raggiungerà così 20 destinazioni e nel prossimo inverno il numero record di 24 destinazioni totali di cui ben 13 internazionali”. *Una ricerca condotta da ACI-Airport Council International conferma che ogni milione di passeggeri crea fino a 750 posti di lavoro in loco negli aeroporti internazionali.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 apr 2018

BOLOGNA | Il people mover entro marzo 2019: collegherà la stazione all’aeroporto in 7 minuti e mezzo

di mobilita

I lavori per il People mover di Bologna (la navetta che collegherà in 7,5 minuti aeroporto e stazione del capoluogo) sono arrivati all'88% della loro realizzazione, con il completamento del tratto Lazzaretto-Marconi. Ad annunciarlo oggi, nel cantiere base di via Agucchi, in occasione della visita dell'assessore alle Infrastrutture della Regione Emilia-Romagna, Raffaele Donini, è stata la società Marconi Express. A poco meno di un anno dal previsto avvio del servizio di collegamento rapido “Marconi Express”, è stato presentato il quadro dettagliato dei lavori svolti e di quelli in corso, sia per la costruzione dell’infrastruttura sia per la fase di prove sui veicoli, i quali hanno già cominciato a muoversi lungo la nuova monorotaia bolognese. I lavori Tutte le opere relative al percorso Aeroporto-Lazzaretto sono state completate ed è, infatti, in questa prima tratta funzionale di circa 2,5 chilometri che si stanno svolgendo i test sui veicoli. Le opere civili della stazione di capolinea in aeroporto sono a circa il 98% di avanzamento. Entro l’estate saranno terminati anche tutti gli impianti e le dotazioni tecnologiche. Al Lazzaretto - stazione intermedia dove si trovano il centro di controllo e l’area dedicata alla manutenzione dei veicoli - le opere civili sono completate al 97%, gli impianti e le dotazioni tecnologiche lo saranno entro l’estate. Il capolinea in stazione centrale, dove i lavori sono iniziati dopo la consegna delle aree da parte di Rfi, sarà ultimato entro l’estate 2018. In fase di avanzamento anche i cantieri relativi al completamento della seconda tratta funzionale Lazzaretto-Stazione centrale, ormai visibili sia dai passeggeri dei treni in stazione che dalle aree urbane attraversate dal tracciato. Il completamento della via di corsa di questa seconda tratta che arriva in stazione centrale è previsto entro la fine di maggio. I veicoli Per quanto riguarda i mezzi, nel novembre scorso sono stati consegnati il primo veicolo viaggiatori e il mezzo ausiliario Mrv. Si stanno compiendo i test dinamici che proseguiranno nei prossimi mesi. Nel frattempo saranno terminati i test in stabilimento sulla seconda e terza navetta, il cui arrivo in cantiere è previsto entro l’estate. I tre veicoli sono del modello P30 della Intamin Transportation, azienda che ha realizzato i mezzi per monorotaie simili a quella bolognese in varie altri parti del mondo. Il P30 è un veicolo integralmente automatico, controllato da remoto, che consente il trasporto di 560 passeggeri all’ora per direzione, nelle ore di punta. L’attesa media prevista, sempre nelle ore di punta, sarà inferiore ai 4 minuti. Lungo circa 18 metri, alto 3,5 metri e largo 2,3 metri, il P30 può raggiungere una velocità massima di 70 km/h. Sulla distanza di 5 chilometri che separa la Stazione Centrale dall’Aeroporto, il Marconi Express viaggerà mediamente a 40 km/h, percorrendo l’intera tratta in poco meno di 7 minuti e mezzo, compresa la sosta per la fermata intermedia al Lazzaretto. I pannelli fotovoltaici che saranno applicati al parapetto della passerella di emergenza che costeggia la via di corsa, copriranno circa un terzo del fabbisogno energetico del Marconi Express. La fase di pre-esercizio inizierà nell'autunno 2018 e terminerà nella primavera 2019, quando si prevede che il primo passeggero potrà effettivamente salire a bordo del mezzo. Marconi Express spa: è la società di scopo nata per la costruzione e la gestione del nuovo servizio di collegamento dedicato tra l’Aeroporto Marconi e la Stazione di Bologna, è composta dal Consorzio Integra (75%) e da Tper, Trasporto Passeggeri Emilia-Romagna (25%).  

Leggi tutto    Commenti 1
Articolo
12 apr 2018

Proseguono i lavori di raddoppio tra Pistoia e Montecatini, sulla Firenze-Pistoia-Viareggio

di mobilita

Proseguono, nel rispetto della tabella di marcia, i lavori del primo lotto per il raddoppio ferroviario tra Pistoia e Montecatini Terme, sulla linea Firenze-Pistoia-Viareggio. Come da programma, anticipato alle Amministrazioni comunali della linea, dalle 15:00 di sabato 14 alle 5:00 di lunedì 16 aprile, la circolazione tra Pistoia e Montecatini sarà sospesa. Durante l’interruzione, tra le due località, sarà attivo un servizio sostitutivo con autobus via autostrada A11, che replicherà quanto già positivamente sperimentato nel corso del 2017 e nei fine settimana di attività già effettuati quest’anno. I bus non fermeranno nella stazione intermedia di Serravalle Pistoiese. I sistemi di vendita di Trenitalia e i quadri orario arrivi e partenze nelle stazioni della linea sono aggiornati con i nuovi servizi ferroviari. Nel corso del 2018 saranno svolte attività, in larga parte già avviate, per la realizzazione di diversi tratti della sede ferroviaria, in affiancamento al binario attuale, le opere di fondazione per il nuovo ponte sul torrente Stella, oltre alla realizzazione delle opere propedeutiche all’eliminazione dei passaggi a livello. Proseguiranno i lavori di scavo per realizzazione della nuova galleria di Serravalle con attività agli imbocchi attualmente aperti e la realizzazione delle opere propedeutiche all’apertura dell’ulteriore fronte di scavo. Per consentire l’esecuzione delle attività che avranno un impatto maggiore sui binari in esercizio, oltre questo fine settimana, la circolazione ferroviaria tra Pistoia e Montecatini sarà sospesa dalle 15:00 del sabato alle 5:00 del lunedì anche il: 13/15 ottobre, 10/12 novembre e 1/3 dicembre. Nel periodo estivo in modo continuativo dal 15 luglio al 2 settembre.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 apr 2018

PORTO DI GENOVA | Il progetto di fattibilità della nuova diga Foranea sarà affidato a Invitalia

di mobilita

Sarà firmata domani, venerdì 13 aprile 2018, la convenzione fra l’ADSP del Mar Ligure Occidentale e Invitalia L’Agenzia del Ministero delle Economia per l’attrazione degli investimenti svolgerà la funzione di Centrale di Committenza per accelerare la progettazione della nuova Diga Foranea del Porto di Genova e delle opere di completamento del Terminal Ponte Ronco Canepa. Emblematico il luogo scelto per la sigla congiunta del documento, la zona del Secondo Fanale Rosso dell’attuale molo di protezione del porto. Insieme al Presidente della Regione Giovanni Toti, al Sindaco di Genova Marco Bucci, Paolo Emilio Signorini, presidente dei Ports of Genoa e Domenico Arcuri, amministratore delegato di Invitalia ufficializzeranno l’avvio di uno dei progetti fondamentali per lo sviluppo del bacino portuale genovese.

Leggi tutto    Commenti 0