Articolo
17 mag 2018

ROMA | Al via acquisto prima tranche 600 nuovi bus

di mobilita

Roma Capitale ha conferito l’incarico ad Atac per operare come stazione appaltante per l’acquisto della prima tranche di 600 nuovi autobus. La Giunta capitolina ha approvato la delibera che ha come oggetto  l’acquisto dei primi 320 bus per un importo pari a 98 milioni di euro. Lo scorso gennaio è stata approvata una variazione di bilancio da 167 milioni di euro per l’acquisto di 600 autobus nel prossimo triennio.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 mag 2018

Regione Siciliana, oggi la firma del nuovo Contratto di Servizio con Trenitalia: ecco tutte le novità

di mobilita

Verrà firmato oggi il nuovo contratto di servizio ferroviario per l’affidamento dei servizi di trasporto ferroviario regionale tra la regione Siciliana e Trenitalia, per un importo complessivo di euro 1.198.739.200,00. Il contratto sarà valido sino al 2026. Un passaggio determinante dopo la scadenza del contratto di servizio “Ponte 2015-2016” del 31 dicembre del 2016. Le novità, secondo l'assessore Falcone,  riguardano soprattutto l'acquisto di 38 nuovi treni da parte della Regione Siciliana nei prossimi tre anni, di cui 6 treni Pop  entro l'anno prossimo, 17 treni nel 2020 e il resto entro il 2022. Come affermato dall'Assessore regionale alle Infrastrutture e alla mobilità, Marco Falcone, intervistato da Mobilita.org a margine dell'iniziativa ANAS svoltasi a Catania, il nuovo contratto di servizio punta alla sicurezza e alla qualità e ad un amento della qualità del trasporto ferroviario puntando sulla puntualità della percorrenza con l'applicazione di sanzioni abbastanza rigide nel caso non si rispettassero gli orari previsti. A partire dal 2019 saranno consegnati alla Regione Siciliana 43 nuovi treni: 21 Pop, 5 Flirt e 17 diesel che affiancheranno i 6 Jazz già in circolazione sulle linee dell’isola dal 2016, riducendo così l’età media dei convogli dai 24,5 anni del 2017 ai 7,6 del 2021. È previsto un miglioramento complessivo del servizio: esordirà il trasporto gratuito delle bici e il Wi-fi sui treni Jazz, ma soltanto dal 2019, la somministrazione di bevande ed alimenti nelle tratte di lunga percorrenza, come la Catania-Palermo, Messina-Catania-Siracusa e la Messina-Palermo. La novità principale sarà l'aumento dei km/treno percorsi: si passerà da 9.400.000 km annui a 10.700.000 km/treno. Per quanto riguarda la tariffazione, non ci saranno aumenti per i primi due anni, mentre dal primo gennaio degli anni 2020, 2022 e 2024 è previsto un aumento del 10% dei biglietti. Riguardo il passante di Palermo, che dovrebbe aprire entro luglio, verranno previste delle tariffe vantaggiose per le famiglie numerose; anche il passante di Catania avrà un aumento delle frequenze che verranno meglio definite nei prossimi giorni. Si sta lavorando anche al biglietto integrato, nonostante la recente bocciatura in Assemblea Regionale, che consentirà di utilizzare un unico biglietto per i tutti i mezzi pubblici, compreso i treni del passante. Si tratta del primo accordo a essere sottoscritto dopo il passaggio delle competenze del trasporto ferroviario dallo Stato alla Regione. 

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
16 mag 2018

REGIONE PUGLIA | Arrivano 9 nuovi autobus e tre nuovi vagoni per i treni “Staedler” nella flotta delle FAL

di mobilita

Arrivano da oggi 9 nuovi autobus Iveco “Euro 6” e tre nuovi vagoni per i treni “Staedler” nella flotta delle Ferrovie Appulo Lucane.  Alla cerimonia di presentazione, nella altrettanto nuova officina di Bari Scalo, era presente, con il presidente Fal Matteo Colamussi e con il presidente del consiglio regionale Mario Loizzo e numerosi consiglieri regionali, il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano. Per Emiliano “questa è una giornata che celebra il rafforzamento delle Ferrovie Appulo Lucane. Mi congratulo con il presidente Colamussi per il lavoro che sta svolgendo. La Regione Puglia ha dato la possibilità a diversi concessionari di rafforzare la propria flotta e le Fal sono state rapidissime ad impiegare i finanziamenti ottenuti. Il primo atto della nostra amministrazione è stato quello di disporre il raddoppio della Bari-Matera, i lavori stanno procedendo bene, e questa è l’occasione per incontrare il personale e tutti i protagonisti di questa bella storia pugliese. Matera non è raggiunta dalle Ferrovie dello Stato, ci stiamo comportando con la Basilicata come se fosse carne della nostra carne con la Bari-Matera, una linea di collegamento che tutti i pugliesi e i lucani conoscono. Questo è un elemento fondamentale per la connessione di una regione meravigliosa come la Basilicata con la Puglia, che offre a Matera un’infrastrutturazione fondamentale, compreso l’accesso al mare. Anche in vista di Matera Capitale europea della cultura: perciò abbiamo tanta fretta, è come un evento che ci riguardi direttamente”. I nove bus Fal sono stati finanziati dalla Regione Puglia, che ha coperto complessivamente l’acquisto per le varie società del trasporto pubblico locale di 378 nuovi autobus con un investimento di 55.6 milioni di euro (tra fondi nazionali/Connettere l’Italia MIT e europei/FSC Patto per la Puglia). Il rinnovo con questi nuovi nove bus permette il rinnovo al 73% della flotta dall’inizio delle nuove acquisizioni, arrivando ad un’età media di 8,5 anni (al di sotto della media nazionale). I 9 autobus sono costruiti dalla Società IVECO BUS, sono del tipo interurbano con motore Euro 6, dotati di 49 posti a sedere + 25 posti in piedi ed una postazione per carrozzella disabili. Saranno utilizzati per i collegamenti Gravina-Bari, Altamura-Bari e viceversa. Tutti i veicoli sono dotati di impianto di aria condizionata, di indicatori digitali di percorso e di apposita pedana per consentire l’accesso a bordo dei viaggiatori con ridotte capacità motorie; sono inoltre dotati di dispositivo di conteggio passeggeri in salita e discesa e di dispositivo per il rilevamento di posizione durante la corsa (GPS). Sono altresì presenti il sistema di videosorveglianza interna, il sistema di visualizzazione di contenuti multimediali ai passeggeri, l’impianto automatico di rilevazione e spegnimento incendi, la telecamera di retromarcia con monitor in prossimità del posto guida. Sono infine predisposti per l’installazione di dispositivi atti alla validazione elettronica dei titoli di viaggio, per i quali è in corso la ricerca di mercato. Il prezzo di ciascun autobus è pari ad € 180.201,00 (€ 1.441.608,00 per la flotta di 9 veicoli) di cui: Il 30 %, pari ad € 54.060,30 per autobus, a carico di FAL (€ 486.542,70 per la flotta di 9 veicoli); Il 70%, pari ad € 126.140,70 per autobus, a carico della Regione Puglia (€ 1.135.266,30 per la flotta di 9 veicoli). L’acquisizione dei 40 autobus di più recente sostituzione è stata realizzata utilizzando le seguenti risorse: -           N. 15 autobus completamente finanziati dalla Regione Puglia; -           N. 10 autobus co-finanziati (25% a carico di FAL e 75% a carico della Regione Puglia); -           N. 5 autobus da 12 metri e n. 1 autobus snodato da 18 metri, tutti Euro 6, con fondi FAL I tre nuovi vagoni costano 3,9 milioni di euro, rivenienti da un Accordo di Programma nazionale e permettono di portare a tre i vagoni dei treni finora solo doppi e dotarli di toilettes. Presto arriverà sul piazzale di Bari Scalo anche un nuovo treno a tre vagoni da destinare soltanto alla linea diretta Bari-Matera per il 2019. -          Per l’acquisto delle 3 nuove casse per treni, Fal ha investito in totale 3,9 milioni di euro di finanziamenti nazionali rivenenti da un Accordo di Programma. Ogni cassa ha 53 posti a sedere, stalli per le biciclette e toilette. Saranno utilizzate nelle tratte e negli orari di maggiore affluenza di utenti, portando da 2 a 3 casse i treni attualmente utilizzati e garantendo così agli utenti la possibilità di usufruire della toilette anche nelle brevi percorrenze. -          A breve Fal metterà in esercizio anche un nuovo treno a 3 casse acquistato interamente con fondi aziendali Fal rivenienti da utili di esercizio e sarà destinato alla tratta Bari – Matera per Matera 2019 -          Negli ultimi anni sono stati acquistati da Fal 19 treni nuovi di cui 8 a tre casse e 11 a due casse e 6 casse centrali aggiuntive. -          Il parco rotabile di Fal negli ultimi anni è stato rinnovato del 90%; nel 2007 l’età media dei treni era di 20,8 anni oggi è di 6,4. La recente officina di manutenzione di Bari Scalo è costata 1,9 milioni di euro provenienti da fondi PO Fesr della Regione Puglia. Fal ha investito 200mila euro di fondi propri per le attrezzature. La nuova officina è dotata di pannelli solari, in linea con il target ‘green’ che Fal sta dando a tutte le proprie sedi e stazioni nelle quali sono presenti pannelli per il risparmio e la produzione di energia e impianti di illuminazione a Led.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
16 mag 2018

REGIONE CALABRIA | Parte il progetto di elettrificazione della ferrovia Jonica

di mobilita

Nei giorni scorsi si è tenuto a Roma un incontro tra il presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio e l'Amministratore Delegato di Rete Ferroviaria Italiana (RFI), Maurizio Gentile, sul tema dei lavori di ammodernamento della linea ferroviaria ionica. Nel corso dell'incontro il presidente Oliverio ha sottolineato la necessità di definire un cronoprogramma per il progetto di elettrificazione delle linee tra Sibari e Catanzaro Lido e tra Catanzaro Lido e Lamezia Terme, sulle quali, come è noto, sono state già allocate le risorse necessarie per l'esecuzione dei lavori. L'interruzione programmata nell'estate 2018 per dare continuità ai lavori di potenziamento della linea jonica, oggetto del Protocollo d'Intesa siglato nel maggio 2017 tra Regione Calabria, MIT e RFI, prevedeva l'interruzione della tratta Metaponto-Sibari. A seguito della richiesta del presidente Oliviero di avviare da subito i lavori per l'elettrificazione della tratta Sibari-Catanzaro Lido, con l'obiettivo di completare l'intervento in tempi rapidi, è stato condiviso di estendere l'interruzione estiva, programmata dal 10 giugno al 10 settembre 2018, anche alla tratta Sibari-Rossano. In tale periodo sarà realizzata la prima fase del programma di elettrificazione (realizzazione dei plinti e posa in opera dei pali per la trazione elettrica) nel tratto tra Sibari e Rossano. La sospensione della circolazione consentirà anche la sostituzione dei binari, proseguendo così con il programma di ammodernamento dell'armamento ferroviario, avviato nell'estate 2017 tra Catanzaro Lido e Rossano. Nella tratta Sibari-Rossano i plinti e i pali per la trazione elettrica saranno dunque realizzati entro il mese di settembre 2018. Nel tratto successivo, tra Rossano e Catanzaro Lido, analoghi lavori di predisposizione all'elettrificazione della linea saranno eseguiti in periodo notturno (in modo da non causare interruzioni al servizio ferroviario) con l'obiettivo di realizzare il 50% delle opere entro il dicembre 2018 e il relativo completamento fino a Catanzaro Lido entro l'estate del 2019. Il presidente Oliverio osserva che: "l'avvio della prima fase del programma di elettrificazione ha un significato che va ben al di là del pur rilevante aspetto tecnico. Rappresenta un'occasione di rinascita per l'infrastruttura. Secondo il piano fissato nel protocollo di intesa del 2017 fra MIT, Regione e RFI, la linea ionica sarà più moderna (nuovi binari, nuovi sviluppi tecnologici), sarà più performante grazie alla rimozione di passaggi a livello, sarà dotata di stazioni più decorose e, ora, con l'elettrificazione potranno essere elevate le performance degli standard di servizio". "Siamo impegnati a concordare con RFI", prosegue il presidente Oliverio, "un cronoprogramma che per l'anno 2019, in concomitanza della programmata chiusura estiva della tratta Catanzaro Lido-Roccella Jonica, assicuri, oltre ai lavori di ammodernamento dell'infrastruttura (sostituzione dell'armamento, adeguamento tecnologico, interventi sulle stazioni ferroviarie, eliminazione dei passaggi a livello), anche nella tratta fino a Melito Porto Salvo l'avvio delle operazioni di elettrificazione, per consegnare a tutta la Calabria una infrastruttura moderna ed efficiente, sulla quale potranno circolare anche i nuovi treni che saranno acquistati con risorse della Regione Calabria". Durante il periodo di chiusura estiva della tratta tra Rossano e Metaponto, Trenitalia ha previsto un servizio sostitutivo con bus il cui programma sarà consultabile a breve sui propri sistemi informativi.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 mag 2018

AEROPORTO FIUMICINO | Inaugurata la nuova “Plaza Premium Lounge” riservata ai viaggiatori Cathay Pacific

di mobilita

Con l’arrivo dell’estate, torna ad operare giornalmente il collegamento Cathay Pacific tra Roma Fiumicino e Hong Kong; a partire dal primo di giugno, infatti, sarà il Boeing 777-300ER a volare quotidianamente dalla capitale verso l’hub della Compagnia. A fronte di un aumento della domanda durante il periodo estivo, Cathay Pacific incrementa dunque la propria capacità grazie a collegamenti giornalieri anche dalla Capitale, oltre a quelli già operanti quotidianamente tutto l’anno dallo scalo di Milano Malpensa.Parallelamente, grazie alla collaborazione con i partner della Compagnia, nuovi servizi vengono offerti ai passeggeri in partenza da Fiumicino; dall’inizio del mese di maggio, è infatti a disposizione dei possessori di un biglietto di Business e dei soci Marco Polo Club (a partire dal livello Silver) la nuova Plaza Premium Lounge, situata al secondo piano dell’area di imbarco E, nella cosiddetta "Italian Food Street".Oltre 1.000 metri quadrati di comfort, con postazioni adatte al relax e al business, ma anche, ad esempio, un buffet con cucina espressa e a vista o uno spazio con stanze doccia, unico nel suo genere nell’area di imbarco E del Leonardo da Vinci.   I passeggeri di Business e i soci Marco Polo Club (a partire dal livello Silver) riceveranno da oggi l’invito alla nuova Plaza Premium Lounge al momento del check-in, per un’esperienza ancora più confortevole nello scalo romano.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 mag 2018

TRENORD | La regione Lombardia pronta a tutto, l’importante è invertire la rotta

di mobilita

"I treni lombardi sono vecchi. Siamo pronti a fare investimenti ma vogliamo contare di più in Trenord". Lo ha affermato l’amministratore delegato di FSI, Renato Mazzoncini in una recente intervista sul Corriere della Sera. "La proposta di Mazzoncini non e' ancora arrivata, la leggeremo e valuteremo" - ha replicato il presidente della Regione Lombardia - Il miglioramento del servizio  e' l'unico nodo imprescindibile. Siamo pronti a tutto, a cedere la partecipazione, ad acquisire o a fare tutto da soli".

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 mag 2018

PAVIA | Sabato iniziano lavori di potenziamento tecnologico nella stazione ferroviaria

di mobilita

Nella notte fra sabato 19 e domenica 20 maggio Rete Ferroviaria Italiana realizzerà interventi di potenziamento tecnologico nella stazione di Pavia.  I lavori sono propedeutici all’attivazione di nuovi apparati per la gestione della circolazione ferroviaria sulle linee Milano Centrale - Voghera/Alessandria, Milano Bovisa - Pavia, Pavia - Codogno/Cremona, Vercelli/Mortara - Pavia e Alessandria - Pavia. Per consentire l’attività di cantiere alcuni treni allungheranno i tempi di viaggio o saranno cancellati (vedi locandina). Informazioni di dettaglio consultabili anche nelle stazioni, nelle biglietterie e su trenord.it.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 mag 2018

MILANO | Domenica 20 maggio treno storico per il Lago d’Iseo

di mobilita

Secondo appuntamento, domenica 20 maggio, in Lombardia con il Sebino Express di Fondazione FS Italiane sulle linee Palazzolo – Paratico e Brescia-Iseo-Edolo diretti al lago d’Iseo. Dalla stazione di Milano Centrale, alle 8.29 partirà un treno a vapore, composto da carrozze centoporte, con destinazione Paratico (arrivo ore 11.10), mentre da Brescia, alle 8.52 due automotrici diesel (ALn 668) raggiungeranno la stazione di Pisogne (arrivo ore 10.25). Una volta giunti a destinazione, i passeggeri potranno usufruire anche di un servizio di accompagnamento turistico. I biglietti sono in vendita nelle biglietterie e self service di stazione, agenzie di viaggio abilitate, su trenitalia.com, e con l’app Trenitalia per dispositivi mobili. Sarà possibile acquistarli anche a bordo treno, senza alcuna maggiorazione di prezzo, in relazione alla disponibilità dei posti a sedere.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 mag 2018

Busitalia Campania: parziale sospensione delle corse a Cava de’ Tirreni

di mobilita

A causa del mancato pagamento dei servizi aggiuntivi per il Trasporto Pubblico Locale urbano, di competenza comunale, da domenica 20 maggio 2018 Busitalia Campania cancellerà le corse festive delle linee 60, 61, 64, 65, 66 e 67 a Cava de’ Tirreni. Inoltre, nei giorni feriali saranno sospesi alcuni servizi aggiuntivi in orari e percorsi indicati nella seguente tabella: Linea Tratta Corse feriali aggiuntive 65 PASSIANO-CAVA 20.35 65 S.MARTINO-CAVA 21.20 22.20 65 CAVA-PASSIANO-SAN MARTINO 20.50 21.50   66 S.ANNA-VIA FERRARA-CAVA 17.50 19.00 20.10 21.20 66 CAVA-PREGIATO-PISCIRICOLI 21.50 66 PISCIRICOLI-VIA FERRARA-CAVA 22.08 66 CAVA-PREGIATO-PETRELLOSA-S.ANNA 17.20 18.30 19.40 20.50   67 CAVA-SANTA LUCIA-S.ANNA 19.30 20.40 21.50 67 S.ANNA-SANTA LUCIA-CAVA 21.05 67 S.ANNA-BRECCELLE-SANTA LUCIA-CAVA 20.00 67 S.ANNA-VIA FERRARA-CAVA 22.15

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
15 mag 2018

MILANO | Per il prolungamento della M5 fino a Monza occorrono 700-800 milioni dal governo

di Roberto Lentini

Durante l'incontro che si è svolto ieri  tra il presidente di Regione Lombardia e il sindaco di Milano, si è anche parlato del prolungamento della linea della metropolitana M5 fino a Monza. "L'ipotesi di lavoro e' partire con i lavori prima della fine del mandato del sindaco di Milano. In ottobre sara terminato lo studio di fattibilita tecnica economica. E a quel punto - ha sottolineato il primo cittadino - si passerebbe alla progettazione operativa. Sarebbe la prima metro in Italia che collega due citta', Milano e Monza". Per finanziarla, in base alle regole attuali - e' stato detto nel corso della conferenza stampa tenuta a Palazzo Lombardia - serve che dal governo arrivi tra il 60 e il 70 per cento del finanziamento necessario per realizzare l'opera, che costera' 1,2 miliardi. "Il nostro obiettivo - hanno sottolineato il presidente della Regione e il sindaco di Milano - e' la totale condivisione della strategicita' dell'operazione e lavorare con il governo per chiedere questo intervento".

Leggi tutto    Commenti 0