Articolo
11 dic 2017

Inaugurazione della “Bretella Venezia”, per collegare le linee AV a quelle convenzionali

di mobilita

Circolazione ferroviaria più fluida e regolare e opportunità di incremento dell’offerta commerciale per i trasporti passeggeri e merci: sono i principali vantaggi della Bretella Venezia, la nuova interconnessione che collega la stazione sotterranea AV di Bologna Centrale con la linea ferroviaria Bologna-Venezia. L’opera è stata inaugurata oggi da Graziano Delrio, Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti e Maurizio Gentile, AD e DG di Rete Ferroviaria Italiana, insieme a Carlo Carganico, AD e DG di Italferr. Presenti Raffaele Donini, Assessore Mobilità e trasporti Regione Emilia-Romagna, Elisa De Berti, Assessore ai lavori pubblici, infrastrutture e trasporti Regione Veneto e Virginio Merola, Sindaco di Bologna. La nuova infrastruttura - costruita da RFI con la direzione lavori di Italferr, società di ingegneria del Gruppo FS Italiane - segna il completamento del Nodo di Bologna. Quest’ultimo, punto di interscambio fondamentale nel sistema ferroviario nazionale ed europeo, è il primo in Italia in cui il traffico da e per le linee AV è pressoché completamente separato da quello destinato alle linee convenzionali. Grazie all’attivazione dell’interconnessione, infatti, anche gli ultimi 54 treni alta velocità (Frecciarossa, Frecciargento, Italo) provenienti o diretti a Venezia/Udine/Trieste hanno lasciato la stazione di superficie per la nuova fermata a -23 metri, utilizzata oggi complessivamente da circa 230 convogli. La fermata di Bologna Centrale superficie resta confermata per le sole due coppie di Frecciarossa in servizio sulle relazioni Milano-Pescara e Milano-Bari. La Bretella Venezia, interamente a doppio binario, è lunga 5,5 km. È costituita da due gallerie artificiali separate (una per il traffico in direzione Nord e una per quello in direzione Sud), un sottopasso che consente di superare l’interferenza con la linea di Cintura (riservata al traffico merci) e un ponte a tre campate (due laterali di accesso in cemento armato e una centrale in acciaio) che scavalca l’autostrada A14 e la tangenziale bolognese per una lunghezza complessiva di 137 metri. Proprio il ponte è stato l’opera più impegnativa. Il varo della travata metallica, realizzata in un cantiere allestito in un’area adiacente, è avvenuto a novembre 2015. L’operazione ha richiesto l’utilizzo di una pila di sostegno mobile che, attraversando perpendicolarmente sia l’autostrada sia la tangenziale, ne ha sostenuto il peso accompagnando il ponte fino all’appoggio definitivo sugli impalcati. Investimento complessivo: 42 milioni di euro.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 dic 2017

Porti campani in ripresa nei primi dieci mesi dell’anno, in calo il settore croceristico

di mobilita

I dati relativi ai primi dieci mesi del 2017 confermano la tendenza positiva e la continuità della crescita delle principali componenti di traffico nei porti di Napoli e Salerno rispetto al 2016. Il settore commerciale guida questa fase di ripresa, facendo registrare un aumento nel traffico container dell’AdSP del Mar Tirreno Centrale pari al 10,93% rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente, con un totale complessivo di contenitori movimentati pari a 802.084.  Nel porto di Napoli la crescita è pari al 7,46% (429.466 contenitori in teu movimentati nei primi dieci mesi del 2017 contro i 399.644 dello stesso periodo del 2016), mentre nel porto di Salerno è del 15,22% (372.618 nel 2017 contro i 323.392 del 2016 contenitori in teu). Confermata la rilevante crescita nel settore del traffico ro-ro nel porto di Salerno, con un aumento, nei primi dieci mesi del 2017 di +26,50%, pari a 205.526 unità movimentate contro le 162.467 dello stesso periodo del 2016. Il traffico delle rinfuse liquide, che si concentra nel solo porto di Napoli, mostra nel complesso una lieve flessione del 5,19%, ma presenta un andamento differenziato tra i diversi prodotti: +16,43% per i prodotti petroliferi gassosi, liquefatti o compressi e gas naturale, -9,35% per i prodotti petroliferi raffinati e -12,79% per le altre rinfuse liquide. Nel traffico passeggeri, infine, i porti di Napoli e Salerno segnano un incremento complessivo del 4,58% nei primi dieci mesi del 2017. Nel porto di Napoli sia il traffico per le isole del golfo sia per le isole maggiori risulta in crescita (+2,79%), con un volume complessivamente pari a 6.104.481 passeggeri rispetto ai 5.938.547 nei primi dieci mesi del 2016. Il porto di Salerno registra una forte crescita pari al 24,34%, con 665.567 passeggeri del 2017 rispetto ai 535.278 dell’analogo periodo dell’anno precedente. Nel traffico crocieristico si conferma l’andamento decrescente dei volumi, che riflette una flessione dell’intero Paese, dovuta alla riorganizzazione negli ultimi anni delle rotte. I primi dieci mesi del 2017 si chiudono per l’AdSP con una flessione del 29,25%, che, registra a Napoli il -28,17% rispetto allo stesso periodo del 2016 (871.659 crocieristi nel 2017 contro 1.213.486 nel 2016), a Salerno il-41,12% (65.018 crocieristi nel 2017 contro 110.424 nel 2016). Le previsioni di traffico per il 2018 indicano che complessivamente tra Napoli e Salerno si supererà il milione e cento mila crocieristi, con una ripresa rispetto al 2017.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 dic 2017

Tornano i treni sulla Siena – Grosseto

di mobilita

Siena e Grosseto tornano a essere collegate dai treni. Da domenica 10 dicembre è stato infatti riaperto alla circolazione il tratto tra Buonconvento e Montepescali. Presenti a bordo del viaggio inaugurale di oggi sul treno a vapore, l'assessore regionale alle Infrastrutture Vincenzo Ceccarelli, gli Amministratori locali, il Direttore territoriale produzione Firenze di RFI Efisio Murgia, e il Direttore regionale Toscana di Trenitalia Gianluca Scarpellini. La circolazione era stata sospesa a dicembre 2016 per i gravi danni riportati dall’infrastruttura ferroviaria in seguito ad un cedimento franoso nei pressi di Murlo fra Buonconvento e Monte Antico. Per il consolidamento è stato realizzato un muro di contenimento formato da 77 pali di calcestruzzo del diametro di 60 centimetri, posizionati a 11 metri di profondità. Ricostruiti anche 100 metri di rilevato ferroviario. Le attività proseguiranno nelle aree esterne ai binari anche nei primi due mesi del 2018. Per gli interventi di cantiere sono state impegnate contemporaneamente fino a 25 maestranze di Rete Ferroviaria Italiana (RFI) e delle ditte appaltatrici che hanno utilizzato 5 autocarri e 15 macchine operatrici: escavatori, rulli compattatori, rincalzatrici, profilatrici e caricatori idraulici. L’investimento complessivo per il ripristino della linea comprende un investimento di circa 1,5 milioni di euro.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 dic 2017

S7 Airlines annuncia il nuovo volo diretto da Pisa per San Pietroburgo

di mobilita

S7 airlines, membro dell’alleanza oneworld®, annuncia l’apertura del nuovo collegamento diretto da Pisa a San Pietroburgo a partire dal 26 Marzo 2018 ed incrementa le frequenze per il collegamento sempre da Pisa per Mosca Domodedovo. I biglietti sono già in vendita con tariffe A/R a partire da 206 euro. Il volo diretto da Pisa a San Pietroburgo verrà operato nei giorni di Lunedì e Venerdì, con partenza da Pisa alle ore 11:50 ed arrivo a San Pietroburgo – Aeroporto di Pulkovo alle 16:15 ora locale. Il volo di ritorno partirà da San Pietroburgo alle ore 08:15 con arrivo a Pisa alle ore10:50. I voli saranno operati con moderni e confortevoli Airbus A319. “Pisa è presente nella “route map” di S7 Airlines da Aprile 2017 quando il vettore ha iniziato i collegamenti diretti per Mosca. Dal mese di Marzo 2018, i passeggeri avranno anche l’opportunità di usufruire dei comodi voli diretti per la capitale della Cultura Russa, San Pietroburgo, dalla quale potranno continuare il loro viaggio attraverso un’ ampia rete di collegamenti domestici ed internazionali” ha commentato Igor Veretennikov, S7 Group CEO. A partire dal 28 aprile 2018, S7 offrirà ai passeggeri toscani la possibilità di raggiungere il proprio hub di Mosca Domodedovo ancora più facilmente operando ben quattro collegamenti settimanali: ORARI Pisa- Mosca Domodedovo 12.10 -16.50 Lunedi, mercoledì, giovedì e sabato Mosca Domodedovo - Pisa 08.35-11.15 Lunedi, mercoledì, giovedì e sabato “Abbiamo raggiunto un risultato incredibile.” – commenta Marco Carrai, Presidente di Toscana Aeroporti – “Poter collegare la Toscana con San Pietroburgo rappresenta per la nostra società una fonte di profondo orgoglio. Questo nuovo collegamento amplia la possibilità di connessione tra la nostra Regione e la Russia, rendendo così più facili gli scambi turistici e commerciali con uno dei più importanti ed estesi mercati del mondo. Siamo entusiasti di poter offrire alla Toscana questa nuova opportunità, che porterà benefici immediati” I Passeggeri dalla Russia, così come tutti i passeggeri provenienti da altre parti del mondo, potranno scegliere Pisa quale punto di partenza per la loro visita in Italia, grazie alla splendida posizione geografica vicino a Firenze, capoluogo della Toscana, famosa anche per la splendida natura delle proprie coste. I biglietti aerei possono essere acquistati direttamente attraverso il sito internet s7.ru, le app disponibili per IPhone e Android, gli uffici S7, tramite il nostro call centre chiamando al n. 8 800 700-0707 (gratuito in Russia) o tramite tutte le agenzie di viaggio Italiane.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 dic 2017

Air Malta festeggia il nuovo volo Comiso-Malta con 50 posti gratuiti

di Roberto Lentini

Domenica 17 dicembre partirà il primo volo di Air Malta dall'Aeroporto di Comiso, Ragusa e per festeggiare l'evento la compagnia maltese regala 50 posti a tutti i siciliani che vogliono visitare Malta. Air Malta offre  infatti la possibilità di visitare la Sicilia e di tornare, sempre con Air Malta, su un altro volo da Comiso o da Catania in qualsiasi giorno in base alla disponibilità.  Ai primi followers che invieranno un messaggio privato alla pagina Facebook  della compagnia entro Domenica 10 Dicembre indicando le preferenze di volo e il numero di posti richiesti, avranno automaticamente diritto ai posti (massimo 4 per famiglia / gruppo).  Per il primo volo da e per Comiso ci sarà un fotografo che catturerà tutti i bei momenti della manifestazione. Ti potrebbe interessare: AEROPORTO DI COMISO, presentato oggi il nuovo volo Air Malta al via dal 17 dicembre

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 dic 2017

Aeroporto di Pisa: celebrata la 5milionesima passeggera

di mobilita

Aveva appena terminato il check in per imbarcarsi sul volo in partenza per di Londra quando è stata avvicinata da 2 hostess. Passato lo stupore iniziale, Serena Ninci, personal trainer di Marina di Pietrasanta, è diventata l’inattesa protagonista del giorno all’aeroporto Galileo Galilei. Serena Ninci è infatti la 5 milionesima passeggera a transitare per l’Aeroporto di Pisa. Un evento celebrato dall’Amministratore Delegato di Toscana Aeroporti Gina Giani e dal Vicepresidente Roberto Naldi che hanno accolto la passeggera consegnandogli un voucher per un volo omaggio per due persone per una delle destinazioni servite con volo diretto dal Galileo Galilei. Un traguardo storico, raggiunto con qualche settimana d’anticipo rispetto agli obiettivi di piano, che conferma il costante trend di crescita dell’aeroporto di Pisa, uno scalo arrivato a connettere nella Summer 2017 82 destinazioni nel mondo con voli diretti e che, proprio ieri, ha annunciato una nuova rotta di S7 per San Pietroburgo per la prossima Summer 2018 ampliando così il ventaglio di destinazioni intercontinentali servite. Un risultato che si inserisce all’interno dei positivi risultati di traffico registrati nei primi 11 mesi dell’anno da Toscana Aeroporti – società che gestisce gli scali di Firenze e Pisa – che ha registrato una crescita del 5,5% rispetto allo stesso periodo del 2016 con oltre 7,4 milioni di passeggeri (7,43 milioni) transitati. L’aeroporto di Pisa ha registrato una crescita dei passeggeri del 5.3 %, per un totale di 4,936 milioni di passeggeri al 30 Novembre. Crescita praticamente analoga per l’aeroporto di Firenze 5.7%) che, nei primi 11mesi del 2017, ha trasportato 2,496 milioni di passeggeri.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 dic 2017

ROMA | Parte il Piano Natale, potenziati metro e bus

di mobilita

Scatta da venerdì 8 dicembre il Piano Natale del trasporto pubblico predisposto dall'amministrazione capitolina. Rafforzamento delle linee di trasporto pubblico nei fine settimana dall’8 al 24 dicembre, attivazione di una navetta dello Shopping, una linea circolare a servizio delle vie del Centro Storico, potenziamento delle Linee metropolitane A e B-B1 e orari più stringenti nei giorni festivi per le Ztl Centro Storico e Ztl Tridente. “Il Piano di Natale prevede importanti novità sulla rete del Trasporto pubblico, utili a intensificare l’offerta e migliorare l’accessibilità nelle aree centrali: in questo senso sarà possibile raggiungere le vie dello shopping con una navetta a servizio del Centro Storico, una linea circolare che collegherà parcheggi, fermate Metro, capolinea e nodi TPL. Così come è previsto il potenziamento di alcune linee bus e delle metro durante i giorni di festa”, ha dichiarato l’assessora alla Città in Movimento, Linda Meleo. Questi i principali interventi, messi in atto dall’Amministrazione, per favorire l’utilizzo del trasporto pubblico e migliorare l’offerta nel periodo delle festività natalizie: Linee Bus. Previsto piano d’intensificazione delle linee TPL nei fine settimana dall’8 al 24 dicembre (dalle 10.30 alle 20.30). Rafforzato soprattutto il trasporto verso il Centro Storico. Come la 46, Stazione Monte Mario-Piazza Venezia, 85 Stazione Termini-Arco di Travertino; 170 Piazzale Agricoltura-Termini; 492 Stazione Tiburtina-Cipro; 301 Piazza Augusto Imperatore-Via di Grottarossa (l’elenco completo delle linee è consultabile sul sito Atac e la piattaforma di Agenzia per la Mobilità) Navetta Shopping. Per agevolare gli spostamenti all’interno del Centro Storico sarà attiva nei giorni 8,9,10,16,17,23,24 dicembre 2017 e il 6 gennaio 2018 dalle 10.30 alle 19.30, una linea circolare che consentirà il raggiungimento delle principali vie dello shopping, creando un collegamento diretto con importanti nodi di scambio, come le Metro e i capolinea del TPL. La navetta parte e termina la sua corsa a Piazzale delle Canestre, passando per via Del Corso, Largo Arenula, Corso Vittorio Emanuele II, Piazza Venezia, via Del Tritone, via Vittorio Veneto (l’elenco completo delle linee è consultabile sul sito Atac e la piattaforma di Agenzia per la Mobilità). Metro. Previsto anche il potenziamento delle linee metropolitane A e B-B1, nei giorni 8,10,17 e 24 dicembre 2017, attraverso l’utilizzo di ulteriori 8 treni e 32 corse aggiuntive, rispetto al servizio normale. ZTL. Nei giorni festivi l’8, 10, 17 e 24 dicembre  2017 e il 6 gennaio 2018 la Ztl del Centro Storico (diurna) e la Ztl A1 (Tridente) saranno attive dalle ore 14 alle 18. A eccezione di queste giornate (8, 10, 17 e 24 dicembre  2017 e il 6 gennaio) la ZTL Centro Storico (diurna e notturna) e la Ztl A1 (Tridente) resteranno attive nei seguenti orari: ZTL Centro Storico (diurna) attiva dal lunedì al venerdì (escluso i festivi), dalle ore 6.30 alle 18; ZTL Centro Storico (diurna) attiva il sabato (esclusi i festivi) dalle ore 14 alle 18 ZTL Centro Storico (notturna) attiva il venerdì e il sabato dalle ore 23 alle ore 03.00 ZTL A1 (Tridente) attiva dal lunedì al venerdì (esclusi i festivi) dalle ore 6.30 alle ore 19 ZTL A1 (Tridente) attiva il sabato (esclusi i festivi) dalle ore 10 alle ore 19

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 dic 2017

AEROPORTO BOLOGNA | A novembre superati i 7,5 milioni di passeggeri annui

di mobilita

Un altro mese di crescita per l’Aeroporto Marconi di Bologna. A novembre i passeggeri sono stati 582.629, con un incremento del 5,4% sullo stesso mese del 2016. Nel dettaglio, i passeggeri su voli internazionali sono stati 438.666, mentre quelli su voli nazionali sono stati 143.963. I movimenti aerei sono stati 4.907, con un valore sostanzialmente invariato (-0,3%) rispetto allo stesso mese del 2016, mentre le merci trasportate per via aerea hanno registrato un aumento del 2,2%, per un totale di 3.580 tonnellate. Le tre destinazioni preferite del mese sono state Catania, Madrid e Roma Fiumicino. Tra le altre mete più “volate” di novembre troviamo, nell’ordine: Parigi Charles de Gaulle, Francoforte, Palermo, Londra Heathrow, Barcellona, Londra Stansted e Monaco. Rispetto allo stesso mese del 2016, è notevole la crescita di Francoforte (+23,3%), Monaco (+19,2%), Istanbul (+11,2%) e Mosca (+10,8). Nel periodo gennaio-novembre il Marconi ha superato i 7,5 milioni di passeggeri, arrivando a quota 7.590.549, con un trend di crescita del +6,5% sullo stesso periodo del 2016. Nel primi undici mesi dell’anno i movimenti sono stati 62.161, con una crescita del 2,5%. Le merci totali sono aumentate del 13,8%, arrivando a 38.448 tonnellate trasportate.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 dic 2017

BOLOGNA | Mobilità, parte campagna a tutela delle persone con disabilità

di mobilita

Prende il via da Bologna “Nei panni tuoi”, la nuova campagna sperimentale promossa dall’Osservatorio per l’educazione alla sicurezza stradale della Regione Emilia-Romagna per sensibilizzare gli automobilisti in difesa degli utenti deboli della strada (anziani, pedoni, ciclisti, invalidi) e, in particolare, per il rispetto dei percorsi e dei parcheggi riservati ai disabili. Una popolazione di oltre quattro milioni di persone nel nostro Paese, stando ai dati Censis, il cui diritto a muoversi liberamente e a parcheggiare senza difficoltà viene troppe volte negato a causa della maleducazione di tanti automobilisti che occupano abusivamente gli stalli riservati agli invalidi.     Obiettivi e iniziative della campagna, la prima del genere realizzata in Italia, sono stati illustrati questa mattina alla stampa dall’assessore regionale ai Trasporti, Raffaele Donini, e dal presidente dell’Osservatorio, Mauro Sorbi. All’incontro ha portato la sua testimonianza Giovanni Bertani, atleta paralimpico di Castelnovo di Sotto (Re) che si è riconfermato recentemente campione italiano in due specialità del tiro a segno.        “Questa campagna- ha esordito Donini- è un esempio di come con risorse limitate, come Regione abbiamo investito poco più di 15.000 euro, e con il coinvolgimento di tante associazioni e istituzioni si possono ottenere grandi risultati nel sensibilizzare tutti i cittadini ad avere più  consapevolezza dei diritti degli utenti deboli e più rispetto delle loro esigenze. ‘Nei panni tuoi’ mira a far riflettere e a provocare un’identificazione immediata con queste categorie di persone e, in particolare, invita al rispetto delle aree di sosta riservate alle persone con invalidità. L’auspicio è che ci siano sempre maggiori controlli per sanzionare un atteggiamento incivile oggi troppo frequente. Il traguardo è costruire insieme un sistema di valori e di regole condivise per facilitare la convivenza sulla strada tra i vari soggetti e salvaguardare i diritti di quelli più vulnerabili, a partire proprio dalle persone con invalidità”.   “Questa campagna- aggiunge Sorbi- ha un duplice obiettivo: aumentare l'empatia verso gli utenti deboli con una guida responsabile e arginare il fenomeno crescente della maleducazione e dell'inciviltà di chi occupa gli stalli H pur non avendone diritto o usando impropriamente il contrassegno. La campagna è sperimentale e avrà il limite territoriale del capoluogo regionale. Nei nostri workshop ci siamo rivolti a tutti, invitando enti pubblici, a partire dal pubblico, dal mobility manager dell'Università, dai rappresentanti dei vari utenti della strada”.  Secondo i dati dell’Osservatorio, nel 2016 a Bologna i pedoni e i ciclisti morti in incidenti stradali sono stati 8 su un totale di 16.  In crescita anche il numero totale dei feriti, di cui la maggior parte appartenenti proprio alle categorie deboli: i ciclisti sono passati dai 441 nel 2015 ai 459 del 2016, mentre i pedoni sono saliti da 428 a 441. Il numero dei morti,  secondo dati provvisori aggiornati al 25 ottobre scorso, è  salito quest’anno a 12 (5 ciclisti  e 7 pedoni).  “Tra i principali ostacoli che dobbiamo affrontare nella vita di tutti i giorni- ha denunciato Bertani, padre di 4 figli e coinvolto in un grave incidente stradale nel lontano 2003 che gli è costato l’amputazione di una gamba-  ci sono la scarsità di posti auto dedicati soprattutto nelle vicinanze di ospedali, uffici pubblici e impianti sportivi e le ridotte dimensioni degli stalli, che spesso mettono in difficoltà i disabili come me costretti a muoversi in carozzella per la ristrettezza degli spazi ai lati della portiera dell’auto che spesso vengono addirittura occupati da chi non ne ha diritto”.  Le iniziative in programma La campagna prenderà il via oggi pomeriggio con un primo incontro con gli stakeholder della mobilità, seguito a distanza ravvicinata da due workshop, in calendario il 13 e il 20 dicembre prossimi, per favorire il confronto e il dialogo costruttivo tra le varie categorie coinvolte. Titolo e logo della campagna, una molletta da bucato, sono un preciso invito a mettersi nei panni degli altri per promuovere una rinnovata cultura del rispetto della convivenza reciproca.  Tra gli strumenti e le azioni in cantiere anche un mini- filmato (15 secondi in tutto) di lancio dell’iniziativa che anticiperà i contenuti del video tutorial ufficiale che sarà realizzato al termine della prima tappa della campagna. Si tratta di un vademecum da diffondere via web e sui social network incentrato sui buoni comportamenti che gli automobilisti dovrebbero adottare per rispettare i diritti dei disabili. È inoltre prevista la realizzazione di un depliant in formato tascabile (9,50x6,00 cm) con tiratura di 2.500 copie da distribuire agli incontri. Un opuscolo il cui titolo è lo stesso del pay off della campagna - “Una guida di tutto rispetto” - e che conterrà anche una sezione realizzata in infografica con una sintetica descrizione dei segnali e cartelli stradali che proteggono l’utenza debole, con particolare attenzione proprio a quelli che riguardano la disabilità. Infine saranno diffusi in 3.000 copie anche degli adesivi che, oltre al logo della campagna, conterranno anche l’indicazione di un codice Qr che rimanda al sito dell’Osservatorio.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
07 dic 2017

PALERMO – AGRIGENTO| Pronto il nuovo tratto in variante della ferrovia

di redazioneinfoag

Ancora pochi giorni e poi lungo la linea ferrata tra Agrigento e Palermo verrà aperto un nuovo tratto rinnovato, che permetterà di viaggiare con maggiore sicurezza e di risparmiare alcuni minuti; il riferimento è alla galleria Lercara, un’opera lunga 2.8 km compresa tra i comuni di Castronovo di Sicilia e Lercara Friddi e che permetterà di utilizzare un tratto di variante che porterà alla chiusura di quello posto tra le stazioni di Castronovo e Roccapalumba. Si tratta dell’intervento più significativo svolto lungo la ferrovia tra i due capoluoghi da quando, negli anni 70 dell’800, essa è stata completata ed aperta; nei giorni scorsi, la Prefettura di Palermo ha dato il via libera del piano di emergenza redatto per la galleria Lercara, presupposto indispensabile per aprire all’esercizio la variante. L’addio definitivo al vecchio tratto che, dal territorio di Castronovo sale verso la stazione di Lercara Bassa fino a giungere poi a Roccapalumba, dovrebbe essere dato con l’ultimo treno in transito nella serata di giovedì; poi, dopo gli ultimi lavori ed i relativi collaudi, con il primo convoglio verso Palermo di domenica si sancirà ufficialmente l’apertura della variante. Il tratto vecchio presentava non poche problematiche dovute alla natura del territorio, con la galleria invece subito dopo Castronovo si percorrerà il nuovo tracciato che andrà ad incontrare la linea per Catania direttamente presso la stazione di Lercara Diramazione e non più a Roccapalumba; per i pendolari e per i numerosi utenti della ferrovia si tratta senza dubbio di una buona notizia, attesa da diversi anni visto che i lavori sono iniziati tra il 2008 ed il 2009.

Leggi tutto    Commenti 0