Articolo
03 feb 2018

REGIONE CALABRIA | Stanziati 74,86 milioni di euro per mettere in sicurezza le ferrovie calabresi

di mobilita

Il Presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio, esprime soddisfazione e ringrazia il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio appena ha avuto notizia dell’avvenuta sottoscrizione, da parte dello stesso, del Decreto di ripartizione dei fondi per la messa in sicurezza delle ferrovie regionali non interconnesse con la rete nazionale. Il prof. Catalano, Capo dell’Unità Tecnica di missione del MIT, nell’informare tempestivamente della circostanza il Presidente Oliverio, si è complimentato per la rapidità e la coerenza delle scelte di programmazione regionale, orientate alla riqualificazione ed al rilancio del trasporto ferroviario e per una programmazione delle risorse per investimenti opportunamente concentrati su progetti di rilevanza strategica. Il Decreto firmato ieri attribuisce alla Regione Calabria, per Ferrovie della Calabria srl, 74,86 milioni di euro finalizzati a dotare anche la linea regionale isolata calabrese di sistemi tecnologici e di protezione di marcia del treno per migliorare i livelli di sicurezza secondo gli standards indicati dall’Agenzia Nazionale per la Sicurezza Ferroviaria. Nel caso di Ferrovie della Calabria srl sono state accolte integralmente tutte le richieste proposte al Mit dalla Regione Calabria ed in particolare la realizzazione dei seguenti interventi: Sistema di controllo della marcia dei treni (Train stop/SCMT); Ammodernamento sistema CTC e realizzazione nuovi ACEI di Stazione; Efficientamento dei Sistemi di Protezione PL. Lo stesso Presidente Oliverio nel ringraziare il prof. Catalano per la disponibilità dimostrata in occasione dei numerosi incontri tecnici, evidenzia che quest’ultimo importantissimo provvedimento si aggiunge agli altri importanti interventi di riqualificazione della linea ferroviaria Cosenza-Catanzaro, mirati alla velocizzazione della stessa, alla riparazione delle frane per il ripristino del collegamento ferroviario nella tratta interrotta tra Marzi e Carpanzano, all’acquisto di nuovo materiale rotabile ferroviario, nonché al ripristino della tratta turistica silana finalizzata con la riapertura della stessa fino a S. Giovanni in Fiore. Il tutto per un impegno complessivo di risorse di oltre 115 milioni di euro, cui si aggiungono euro 3,9/mil  per l’acquisto di nuovi autobus, con la previsione di ulteriori interventi sulla medesima linea ferroviaria per 57 milioni euro circa. L’obiettivo è quello di una velocizzazione e di una qualificazione della linea Cosenza-Catanzaro che vada a collegare, in tempi rapidi e competitivi, le due città capoluogo, mettendo a sistema anche le due importanti infrastrutture in corso di realizzazione e consistenti nella Metrotranvia Cosenza-Rende-Unical sul versante cosentino ed nel collegamento ferroviario con il polo di Germaneto e Catanzaro Lido sul versante catanzarese. Gli investimenti infrastrutturali programmati ed avviati nella Regione Calabria, afferma il Presidente Oliverio, consentiranno, una volta realizzati ed ultimati, a riposizionare la Regione Calabria ai più avanzati livelli europei in quanto sarà dotata di un sistema di mobilità collettiva ecosostenibile, ad elevata capacità e velocità commerciale, che ovunque ha rappresentato e rappresenta elemento propulsivo di sviluppo sia dal punto di vista socioeconomico che culturale.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
03 feb 2018

MILANO | Da lunedì ATM potenzia alcune linee di periferia

di mobilita

Prosegue il piano di potenziamento delle linee Atm: parte lunedì 5 febbraio il potenziamento del collegamento con Linate con l’anticipo del servizio, miglioramenti anche su alcune linee di periferia come Barona, Adriano, Vigentino. I cambiamenti riguardano gli autobus 73, 34, 71 e 86. Progressivamente il Comune e l’azienda di trasporti milanese stanno portando avanti una serie di potenziamenti sulle linee di superficie che servono i quartieri di periferia per incrementare i collegamenti e l’efficienza. I miglioramenti attivi da lunedì riguardano anticipi di servizio la mattina, maggiori frequenze durante la settimana, nei festivi o negli orari di ‘morbida’, più regolarità nelle corse anche per facilitare l’interscambio con le metropolitane e migliorare la qualità degli spostamenti in periferia. Nel dettaglio i cambiamenti riguardano la linea 73: anticipo dell’orario delle prime corse per favorire il collegamento con Linate. In precedenza le prime partenze da Duomo erano alle ore 5:33 e 5:58 con arrivo all’aeroporto di Linate alle ore 5:57 e 6:22. Il nuovo servizio prevede partenze alle ore 5:03 - 5:23 -5:43 e 6:00 con arrivo all’aeroporto di Linate alle ore 5:27 - 5:47 - 6:07 - 6:24. La linea 34 migliora il servizio nei giorni festivi e amplia la tratta da Quartiere Fatima a via Quaranta, sull’intero percorso Quartiere Fatima – via Toffetti con interscambio a Brenta M3, come nei giorni feriali, attuando così una richiesta proveniente dai quartieri e dal Municipio. In precedenza nei festivi, l’interscambio era solo con le linee 24 e 95 e non raggiungeva la metropolitana. Potenziamento anche della linea 71, nella fascia di ‘morbida’ diurna tra le ore 9:00 e le 16:30 nei giorni dal lunedì al venerdì, le frequenze passano dagli attuali 14-15 a 12-13 minuti. Questa linea che serve importanti quartieri di periferia tra il Municipio 5 e il Municipio 6, ha un lungo percorso che in alcuni tratti subisce perturbazioni dal traffico privato. Questo è un passo ulteriore di potenziamento, ma la linea sarà oggetto di attento monitoraggio per individuare sempre migliori soluzioni. La linea 86 viene potenziata nella fascia di punta mattutina dal lunedì al venerdì da Gobba M2 verso Ca’ Granda M5, quindi a servizio in particolare della tratta da Quartiere Adriano in direzione Precotto M1, dove è stato riscontrato il maggior riempimento dei bus, e la necessità di potenziamento. I passaggi da Quartiere Adriano nell’ora di punta compresa tra le ore 7:00 e le ore 8:00 passano da 7 corse con frequenza 10-11 minuti a 8 corse con frequenza 8-9 minuti. La linea sarà monitorata per studiarne progressivi miglioramenti. Per ogni dettaglio è possibile consultare il sito web di ATM www.atm.it.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
03 feb 2018

Carnevale di Venezia | Oggi inaugurazione del palco di piazza San Marco

di mobilita

Piazza San Marco oggi il suo grande palco dedicato al circo e ai giochi “Creatum – Civitas Ludens” studiato dallo scenografo della Fenice Massimo Checchetto e arricchito dalle scenografie del film “La strada” di Federico Fellini e apre, di fatto, il Carnevale di Venezia 2018 dopo il consueto e tradizionale prologo del 27 e 28 gennaio con la Festa Veneziana sull’Acqua in Rio di Cannaregio. Sono le 12 Marie, scelte tra 66 candidate domenica scorsa a Ca’ Vendramin Calergi, le protagoniste della giornata d’apertura di domani, sabato 3 febbraio. Faranno il loro esordio in pubblico indossando i tradizionali costumi dell’atelier Pietro Longhi nel consueto corteo che da San Pietro di Castello le porterà fino al palco di Piazza San Marco dove avverrà la loro presentazione da parte del Principe Maurice. La manifestazione rievoca in chiave moderna il rapimento e la liberazione di dodici promesse spose ai tempi del doge Pietro Candiano III (1039). All’inizio del IX secolo il 2 febbraio di ogni anno, giorno della purificazione di Maria, le dodici più belle fanciulle del popolo scelte a rappresentare la città Si radunavano insieme ai loro promessi sposi nella chiesa di S. Pietro di Castello, per ricevere la benedizione nuziale. Bruno Tosi, noto regista e operatore culturale, scomparso nel 2012, ha rilanciato a Venezia dopo secoli di abbandono, questa meravigliosa tradizione che oggi viene portata avanti dall’infaticabile “mamma” di tutte le Marie Maria Grazia Bortolato. Ecco chi sono le 12 Marie del Carnevale di Venezia 2018 che aspirano a succedere ad Elisa Costantini, vincitrice del concorso lo scorso anno, titolo che le ha garantito di essere domenica alle 11 la protagonista del Volo dell’Angelo. Alice Bertan, 22 anni, di Dolo, Erika Chia, veneziana di Castello, 19 anni, Andrea Chiarato, 18 anni, di Mestre, Valentina Coppo, 18 anni di Musile Piave, Karol D’Amico, 22 anni, nata a Palermo ma residente a Mestre, Giulia Gioia, 18 anni, di Favaro Veneto, Debora Pattarello, 18 anni di Zelarino, Micol Rossi, 26 anni, del sestiere San Polo di Venezia, Chiara Trincanato, 20 anni, di Campagna Lupia, Arianna Vidal, 21 anni di Spinea, Giulia Zancato, 18 anni di Fossò, Irene Zanetti, 18 anni, veneziana del sestiere di Cannaregio. Dopo aver raggiunto San Pietro di Castello verso le 14.30, il corteo con le 12 ragazze percorrerà via Garibaldi e Riva degli Schiavoni in uno scenografico corteo e arriverà sul palco di Piazza San Marco attorno alle 16.00.  Le 12 Marie verranno portate a spalla lungo tutto il percorso da giovani figuranti, sedute su delle portantine e quindi, accolte dal Principe Maurice sul palco, verranno presentate una ad una al pubblico del Carnevale di Venezia. La Festa è anche un momento unico per ammirare i costumi della tradizione veneziana. Il corteo, accompagnato dai gruppi storici in costume del C.E.R.S. e dalle associazioni Amici del Carnevale di Venezia e Associazione Internazionale per il Carnevale di Venezia, è composto da: Este Medievale, Cavalieri del Drago, Schola Tamburi Storici di Conegliano, Serenisimo Tribunal de l’Inquisithion di Venezia, Palio Arcella, Corporazione Artigiani Medievali, Associazione Giano, Compagnia di S. Vitale, Gruppo Storico di Servigliano, Firlitanz – Germania, Confraternita del Leone, Academia Sodalitas Ecelinorum di San Zenone degli Ezzelini. Ospiti d’Onore: I Principini del Carnevale di Bonn – Germania. Il coordinamento è a cura del presidente del Cers Massimo Andreoli. Programma di San Marco | sabato 3 febbraio ore 11.00–13.00: Concorso la Maschera più bella. Conduzione: Compagnia Pantakin Venezia. ore 15.00–15.30: Le Beuffon de Courmayeur al Carnevale di Venezia a cura di Commune Courmayer. Conduzione: Compagnia Pantakin Venezia ore 15.30–16.00: Aspettando le Marie del Carnevale con il trionfo carnevalesco di benvenuto. Show della tradizione. Conduzione: Compagnia Pantakin Venezia e Principe Maurice Agosti. ore 16.00–17.00: LA FESTA DELLE MARIE  ore 17.00–17.30: Esibizioni storiche, sbandieratori, duelli e danze. ore 17.30–19.00: DJ-SET Prsdnt & VJ-SET F-Productions, Dj Danielino in consolle ore 19.00–22.00 Piazza San Marco si anima con musica dal vivo e DJ Set con un programma selezionato dai migliori club partner di Red Bull. Musica dal Vivo Spazio Zero Band & VJ-SET F-Productions.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
03 feb 2018

Carnevale di Venezia: presentato il programma delle iniziative in Terraferma

di mobilita

 “Un Carnevale ricchissimo di appuntamenti, spalmati su tutto il territorio, e pensato non solo per i ragazzi ma anche per gli adulti; ma che soprattutto riesce a mettere 'a sistema' le tante iniziative nate spontaneamente a livello locale, abbinando a queste altri eventi di grandissima qualità”.  Gli assessori comunali al Turismo, Paola Mar, e alla Coesione sociale, Simone Venturini, hanno presentato al Municipio di Mestre, il calendario delle manifestazioni in programma in Terraferma, nell'ambito del Carnevale di Venezia 2018, nel corso della conferenza stampa a cui hanno preso parte anche la presidente del Consiglio comunale, Ermelinda Damiano, l'amministratore unico di Vela SpA, Piero Rosa Salva, la curatrice del “Mestre Carnival Street Show”, Enrica Crivellaro. Per 8 giorni (il 3 e 4 febbraio e dall'8 al 13 febbraio), Mestre diventerà una sorta di grande circo a cielo aperto. Le sue vie centrali, grazie al “Mestre Carnival show”, saranno animate da spettacoli condotti da scatenati musicisti, spericolati acrobati e stravaganti artisti. Nelle stesse giornate, in piazzale Donatori di Sangue si potrà assistere a “Le petit cabaret 1924”, uno spettacolo di circo-cabaret che riporterà alle atmosfere parigine degli anni Venti. In piazzetta Pellicani, invece, dall'8 al 13, ci sarà “Imaginarium”, un circo fotografico unico nel suo genere. Non mancheranno ovviamente gli appuntamenti “tradizionali”, come il Volo dell'Asino, fissato per domenica 11 febbraio alle ore 12, preceduto da “Ice Carnival Show”, uno spettacolo sul ghiaccio. Spazio inoltre alla tradizionale sfilata delle mascherine in piazza Ferretto nei giorni clou del Carnevale.  “Ma ci saranno – ha sottolineato Venturini – tanti appuntamenti anche in tutta la Terreferma: a Marghera, ad esempio, sabato 10 febbraio, ritorna la sfilata dei carri, ormai un appuntamento irrinunciabile e sempre più frequentato, che ha il merito di far sfilare insieme i carri 'professionali' e quelli 'amatoriali' realizzati dalle associazioni del territorio.”      “Nasce da un grande lavoro, che vede coinvolte ben 900 persone del luogo – ha ricordato Paola Mar – anche l'altra sfilata, fiore all'occhiello del programma di Terraferma: quella di Zelarino, giunta alla 51^ edizione, che si terrà martedì 13 febbraio. E con i tanti eventi di Carnevale, mi piace ricordare anche il ritorno di 'Happy Friday', venerdì 9 febbraio, per rendere il centro di Mestre ancora più attrattivo in queste giornate.” “E' davvero un Carnevale – ha osservato la presidente Damiano – per tutte le età, che fa di Mestre e della Terraferma sempre più un punto di riferimento. Non mancherà nemmeno lo sport: domenica 11 febbraio è in programma la 'Corri in maschera', con partenza alle ore 9 dalla Torre dell'orologio.”

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
03 feb 2018

ROMA | Nell’area dell’ex parcheggio viale Leonardo da Vinci presto un ciclogiardino

di mobilita

Buone notizie per l'area dell'ex parcheggio di viale Leonardo da Vinci che presto diventerà un'area verde con una ciclabile. Nei prossimi mesi è infatti prevista la realizzazione di un progetto di riqualificazione dell’intera zona, tra via Giovannipoli e via Costantino. Il cantiere per la realizzazione di un parcheggio nell'area di viale Leonardo da Vinci aprì ai primi anni del 2000, ma i lavori non iniziarono mai lasciando l’area ostaggio del degrado. Nel corso degli anni i cittadini e i comitati di quartiere hanno più volte chiesto di intervenire. A settembre scorso il Dipartimento Mobilità, con una determina dirigenziale, ha revocato la convenzione tra Roma Capitale e il consorzio Ascogen, dandogli trenta giorni per ripristinare l’area e ripulirla. Il consorzio ha impugnato l’atto chiedendone la sospensione, ma il Tar ha rigettato la sospensiva. Il Dipartimento ha firmato un provvedimento chiedendo l’intervento della Polizia Locale di Roma Capitale per liberare l’area. “Diventata negli anni simbolo di degrado, oggi l’area dell’ex parcheggio torna ai cittadini. Sul posto vi sono ancora transenne che bloccano l’accesso alla strada. A testimonianza di lavori mai iniziati. Siamo pronti a dare il via a un percorso di riqualificazione che coinvolga cittadini e comitati di quartiere. Abbiamo presentato un primo progetto che prevede la creazione di una area verde e la realizzazione di una ciclabile vicino a due scuole. Ora ci confronteremo con chi vive questi luoghi per adottare un progetto comune”, dichiara la Sindaca di Roma, Virginia Raggi. “Dopo Campo Testaccio recuperiamo anche un altro sito che attualmente versa in completo stato di abbandono. A oggi la strada chiusa al traffico viene utilizzata per parcheggiare anche in doppia fila. Noi ripristineremo la viabilità nella zona e prevediamo la realizzazione di un collegamento ciclabile che andrà a collegarsi con via Cristoforo Colombo e la metro San Paolo”, spiega l’Assessore alla Città in Movimento di Roma Capitale, Linda Meleo. “Per riqualificare quest’area puntiamo su un nuovo e innovativo spazio verde, un ciclogiardino, ossia un piccolo giardino piantumato con lecci già esistenti e un lungo percorso alberato contenuto tra due strade di traffico. Nella forma ci piacerebbe rimandare alla stilizzazione di una bicicletta che ridisegna i vialetti con zone giochi, un’area per la riparazione delle biciclette, punto ristoro e esempi di riciclo. L’obiettivo è educare adulti e bambini alla mobilità ciclistica e al rispetto del codice stradale”, afferma l’assessora alla Sostenibilità Ambientale, Pinuccia Montanari.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
02 feb 2018

FIRENZE | Lavori Publiacqua tra Ponte Vecchio e via Guicciardini

di mobilita

Lunedì 29 gennaio sono ripresi i lavori di Publiacqua nella zona di Ponte Vecchio. In questa fase i lavori consistono nella realizzazione di una cameretta nella zona in corrispondenza dell’intersezione tra via Guicciardini-Ponte Vecchio-via dei Bardi. Per due settimane sarà quindi chiusa la direttrice via Guicciardini-via dei Bardi con il ripristino della viabilità già in vigore fino al 22 dicembre. Ovvero i veicoli in arrivo da via Guicciardini e diretti verso San Frediano dovranno svoltare in Borgo San Iacopo o via Barbadori. Per i mezzi di dimensioni limitate (auto e due ruote) potranno utilizzare anche l’itinerario da piazza Santa Felicita-via Stracciatella-Costa del Pozzo-vicolo del Canneto-piazza Santa Maria Soprarno per poi riprendere via dei Bardi verso San Niccolò.  In contemporanea dal 29 gennaio è scattata la chiusura di piazza Nazario Sauro all’angolo con via dei Serragli per alcune operazioni sulla rete dell’acquedotto collegate alla realizzazione della cameretta su via dei Bardi. Nell’occasione al termine di questo intervento di Publiacqua è stato programmato un ripristino temporaneo in asfalto della pavimentazione deteriorata in attesa del rifacimento definitivo in pietra della piazza già nei programmi dell’Amministrazione. Le due lavorazioni si concluderanno il 7 febbraio. Dal punto di vista dei provvedimenti sarà chiusa la svolta da Borgo San Frediano a via dei Serragli mentre resterà aperta la svolta verso Ponte alla Carraia ma soltanto per i veicoli inferiori ai 35 quintali. Chiuso anche l’ultimo tratto di via di Santo Spirito (da via Maffia a piazza Nazario Sauro). Per istituire un itinerario alternativo di uscita dalla zona , oltre alla revoca dell’area pedonale in via di Santo Spirito, saranno invertiti i sensi di marcia nella stessa strada (da via di Maffia verso via dei Coverelli) e sulla direttrice via Mezzetta-via Sant’Agostino verso via dei Serragli. Per accedere al quadrante gli autorizzati ztl potranno utilizzare l’itinerario da Porta Romana o da piazza Tasso. I veicoli autorizzati provenienti da Borgo San Frediano e diretti verso via Maggio/San Niccolò potranno utilizzare anche l’itinerario Ponte alla Carraia-lungarno Corsini-Ponte Santa Trinita-piazza dei Frescobaldi-via dello Sprone e da qui riprendere il percorso via Guicciardini-piazza Santa Felicita etc. Per entrambi i lavori sono previste deviazioni per le linee Ataf 6 (in direzione Novelli), 11 (direzione Galluzzo La Gora), C3 (direzione piazza Beccaria), D (ambedue le direzioni). Contemporaneamente ai lavori della cameretta, inizieranno i lavori di rifacimento in pietra di marciapiedi e carreggiata di via dei Bardi. Questo intervento sarà effettuato a fasi alterne andando a occupare un marciapiede e metà carreggiata in modo da mantenere sempre aperta una corsia che sarà utilizzata per la direttrice verso San Niccolò. Termine previsto dei cantieri entro giugno

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
02 feb 2018

CAGLIARI | CTM lancia una nuova campagna, il biglietto si paga:”A Marolla”

di mobilita

CTM lancia una nuova campagna di comunicazione che affronta con toni ironici il tema scottante dell’evasione del titolo di viaggio. Sono stati i passeggeri stessi, in più occasioni, a esprimere la necessità che tutti, senza esclusioni, vengano richiamati a tenere comportamenti virtuosi. L’azienda ha quindi deciso di puntare sulla carta del sorriso utilizzando un linguaggio familiare e non serioso, caratterizzato dal colore dello slang cagliaritano. “A Marolla”, espressione in sardo campidanese che significa “per forza” è uno degli slogan che andranno a caratterizzare la campagna. Già nel 2017 CTM aveva proposto il concorso “CTM TI PREMIA” che valorizzava gli atteggiamenti positivi legati all’acquisto dei titoli di viaggio e premiava, sia tramite instant win che un sorteggio finale, i passeggeri che avevano totalizzato il maggior numero di validazioni. A completamento di quell'azione di sensibilizzazione giunge questa nuova campagna che verrà lanciata nei prossimi giorni attraverso i social network. I volti dei protagonisti della campagna sono stati selezionati tra le moltissime candidature pervenute a CTM, che ha promosso il casting direttamente dai social network: la risposta entusiasta racconta della grande voglia di partecipazione e dei sentimenti positivi nutriti dalla clientela nei confronti dell’azienda. Il Presidente di CTM, Roberto Murru, dichiara: “Recentemente abbiamo raddoppiato il numero di verificatori in servizio, passando da 25 a 50, e puntiamo soprattutto sulla prevenzione piuttosto che sulla sanzione dell'evasione. Per questo vogliamo sostenere il pagamento del biglietto: non solo perché evita una multa, ma perché è l’atteggiamento corretto nei confronti di chi lavora e realizza un servizio erogato nel migliore dei modi e a beneficio di tutti. Abbiamo scelto la chiave dell’ironia per coinvolgere e convincere chi può cadere nella tentazione di viaggiare senza biglietto. Un servizio complesso come quello offerto da CTM, che utilizza tecnologie e mezzi di ultima generazione, ed è costruito dal lavoro di tante persone, deve essere sostenuto da tutti. Non ci possono dunque essere scuse: ogni passeggero dev'essere in regola con il titolo di viaggio".  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
02 feb 2018

Treno storico da Milano al Carnevale di Venezia

di mobilita

Domenica 11 Febbraio 2018 sarà possibile viaggiare su un treno storico elettrico degli anni '50-'60 alla volta di Venezia per partecipare a una delle più suggestive e rinomate feste del Carnevale. E' quindi consigliata (ma non obbligatoria) la partecipazione in costume e maschera. Partenza da Milano Centrale, fermate intermedie a Milano Lambrate, Treviglio Centrale, Rovato, Brescia e arrivo a Venezia Santa Lucia. Giunti a Venezia, i viaggiatori hanno tempo libero a disposizione per partecipare alle numerose manifestazioni e sfilate previste in città. Verranno utilizzate carrozze serie 45.000 tipo 1959 e carrozze serie UIC-X Ecco le Tariffe e i biglietti Prezzi validi per ogni stazione di partenza, corsa di andata e di ritorno: 1° classe € 45,00 adulti € 25,00 bambini (6/12 anni non compiuti:) 2° classe € 38,00 adulti € 20,00 bambini (6/12 anni non compiuti) Bambini: fino a 6 anni non compiuti, gratis senza garanzia di posto a sedere (uno ogni adulto pagante). Se richiesto posto a sedere € 10 in 2° classe e € 13 in 1° classe) Gruppi, oltre i 20 partecipanti (con una gratuità ogni 20 adulti paganti): 1° classe: adulti: € 40,00 - ragazzi 6/12 anni non compiuti: € 25,00 2° classe: adulti: € 34,00 - ragazzi 6/12 anni non compiuti: € 20,00 Per la prenotazione dei biglietti chiamare  035.4175180  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
02 feb 2018

VENEZIA | Per l’evento “Volo dell’Angelo” previste nuove misure di sicurezza

di mobilita

In ottemperanza alle recenti normative sulla sicurezza, la capienza di posti in Piazza San Marco in occasione dell’evento di domenica 4 febbraio, il “Volo dell’Angelo”, non potrà essere superiore a 20.000 persone - numero di gran lunga inferiore alle presenze dello scorso anno (40.000 persone). Allo scopo, di favorire l’accesso allo spettacolo dei residenti e dei turisti soggiornanti a Venezia, si è concordato di anticipare l’orario di inizio dell’avvenimento alle ore 11. Il Comune di Venezia, attraverso la società Vela, ha programmato contemporaneamente al Volo dell’Angelo lo svolgimento di ulteriori eventi nei principali campi per coloro che non potranno assistere allo spettacolo di Piazza San Marco. Si invitano, pertanto, coloro che si troveranno impossibilitati a raggiungere Piazza San Marco per assistere al Volo dell’Angelo ad approfittare delle innumerevoli altre possibilità di svago o di approfondimento culturale della città, riservando eventualmente al pomeriggio la visita di Piazza San Marco. Un particolare richiamo d’attenzione viene, inoltre, rivolto alle famiglie con bimbi nei passeggini, in considerazione della possibilità che una situazione di affollamento potrebbe determinare delle difficoltà nella mobilità. L’Amministrazione comunale assicura che fornirà costanti notizie sulla situazione in atto, tramite aggiornamenti sui canali ufficiali di comunicazione del Carnevale di Venezia, tradotti in più lingue. Confidando nel senso di responsabilità dei cittadini veneziani non interessati al Carnevale e che potranno subire disagi da quello che è comunque un vanto e una bellezza di questa straordinaria città, si forniscono di seguito alcune indicazioni di servizio: inizio del volo: ore 11.00 (anticipato di un’ora rispetto al tradizionale orario delle ore 12.00); dalle ore 7.00 verranno attivate i dispositivi di security e safety in Piazza San Marco per i necessari controlli e per la predisposizione delle misure e degli apparati di sicurezza; all’interno delle Piazza sarà previsto un congruo numero di moduli di esodo, appositamente segnalati e presidiati, per garantire il regolare deflusso delle persone; verrà mantenuto un corridoio centrale di sicurezza, con l’individuazione di un’area di decompressione e di una zona dedicata alle persone con disabilità; il conteggio delle persone verrà effettuato da specifici addetti dotati di palmari, per cui, una volta raggiunto il limite massimo di capienza stabilito, verrà disposta la temporanea chiusura degli accessi alla Piazza, con l’attivazione delle deviazioni del flusso pedonale individuate e adeguatamente pubblicizzate; verrà costituito un posto di comando avanzato, quale cabina di regia, per il coordinamento degli interventi, in situazioni di emergenza; saranno presenti 200 operatori delle Forze dell’Ordine, 250 della Polizia Locale, 60 del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, 100 stewards, 40 unità del personale sanitario del SUEM e della Croce Verde, 40 della Protezione Civile al fine di predisporre una cornice di massima sicurezza, atta a garantire il regolare svolgimento dell’evento e la tutela delle persone per un numero complessivo di 690 persone impiegate. Verranno, infine, potenziati i servizi di navigazione e automobilistici di Actv. Venezia, 31 gennaio 2018 Press Release Carnevale di Venezia: “The Flight Of The Angel” on Sunday the 4th of  February in Saint Mark’s Square, security regulations by the Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica  Following the recent security regulations, the capacity of Saint Mark’s square during the event of the “Flight of the Angel” on Sunday February 4 will not exceed the number of 20.000 people, a number by far inferior to last year's attendance (40.000). It has been decided to advance the schedule of the event to 11 am, in order to facilitate the access to the event to residents and tourists. The municipality of Venice, through the company Vela, has organized some simultaneous events to the “Flight of the Angel” for those who will not be able to attend the show in Saint Mark’s Square. These events will take place in the other main squares of the city. Therefore, those who will not be able to reach Saint Mark’s Square to attend the “Flight of the Angel” will be offered various opportunities of entertainment and cultural enrichment. This is particularly important for families with children in prams, considering the possibility of overcrowded passageways leading to mobility difficulties. The City Administration assures that it will constantly update the visitors on the current situation. The information will be transmitted by the Carnevale di Venezia communication official channels and translated in several languages. We believe in the sense of responsibility of those Venetian citizens who are not interested in the Carnival and who might experience some inconveniences during that time. Nevertheless, it should be remembered that Carnival is a pride and a beauty of this extraordinary city. Following is some service information: Start of the “Flight”: 11 am (advanced by one hour in comparison to the traditional schedule of 12 pm); Starting from 7 am security and safety devices will be activated in Saint Mark’s Square to ensure control and security measures, inside Saint Mark’s Square there will be an appropriate number of exits marked and guarded in order to guarantee a controlled outflow of people; a central corridor will be maintained for security matters, with a special area of decompression and another zone dedicated to people with disabilities; the counting of people will be carried out by staff with digital devices who will notify in case  maximum capacity is reached and a temporary closure of the Square's accesses will be required. Meanwhile an easily identified deviation of the foot traffic will be activated  and adequately published; in case on an emergency situation a control position will be installed in the control room to coordinate the actions; 200 policemen, 250 local police units, 60 fire department members, 100 stewards, 40 units of medical staff from SUEM and Green Cross and 40 units of the civil protection department will be present. This will provide a system of maximum security involving a total number of 690 people to guarantee a regulated implementation of the event and the safety of those attending.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
01 feb 2018

REGIONE BASILICATA | Nove milioni di euro per rinnovo mezzi per il Tpl

di mobilita

Il Dipartimento regionale alle Infrastrutture e mobilità della Regione Basilicata fa sapere che è impegnato nell’attuazione di importanti programmi di investimenti destinati al rinnovo del parco autobus sia sui servizi extraurbani che su quelli urbani delle due città Capoluogo. L’obiettivo è quello di favorire l’elevamento degli standard di qualità e del servizio di trasporto attraverso la programmazione di risorse finanziarie per il rinnovo del parco rotabile circolante a partire dagli autobus aventi classe di emissione “Euro 0”. In particolare, la Giunta Regionale con la DGR 1351/2017, che tra l’altro ha da poco ricevuto il parere favorevole del Consiglio Regionale, ha adottato il programma di riparto ed assegnazione delle quote di contributo alle singole imprese esercenti servizi di T.P.L. extraurbano per un investimento pubblico complessivo di circa 9M €, con risorse rivenienti dal DM n.345/2016.  

Leggi tutto    Commenti 0