Articolo
26 set 2018

Stop ai collegamenti veloci tra Messina e Reggio Calabria

di mobilita

Dal 1 ottobre 2018 verrà sospeso il servizio di collegamento veloce tra Messina e Reggio Calabria effettuato dalla Liberty Lines S.p.A . A partire dal 1 ottobre 2018 ed entro il 30 novembre 2018 gli abbonati che non avranno utilizzato tutti i tagliandi potranno richiedere il rimborso delle corse residue. La sospensione è motivata dalla scadenza (30 settembre) del bando per l'affidamento della continuità territoriale e nessuna prorogata è stata avanzata dal Ministero. La sospensione porterà sicuramente ad una paralisi dei collegamenti tra le due città metropolitane soprattutto per quanto riguarda l'università e l'aeroporto di Reggio Calabria.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
25 set 2018

MESSINA | Venerdi verrà presentato il nuovo piano dei trasporti varato da ATM

di mobilita

Venerdì 28, alle ore 10.30, nella Sala Falcone Borsellino di Palazzo Zanca, il sindaco, Cateno De Luca, il vicesindaco e assessore alla Mobilità Urbana ed Extra Urbana, Salvatore Mondello, e il presidente di ATM, Giuseppe Campagna, illustreranno ai giornalisti nel corso di una conferenza stampa il programma di esercizio del nuovo piano invernale dei trasporti varato da ATM. All’incontro prenderanno parte il direttore generale e gestore trasporti ATM, Natale Trischitta, e l’esperto comunale del settore trasporti, Leonardo Russo. Il nuovo piano viario dei trasporti prevede l'istituzione di 16 bus lunghi 18 metri, denominati Shuttle che collegheranno Giampilieri e Torre Faro. Lo Shuttle verrà collegato con linee disposte a pettine provenienti dalle periferie collinari della città. Per l'assessore alla Mobilità Urbana ed Extra Urbana, Salvatore Mondello il tram non ha le ore contate, si sta al momento valutando se dismetterlo in maniera definitiva o mantenerlo. In questa prima fase sarà complementare al nuovo piano di trasporti. Si fa avanti anche la proposta del consigliere comunale del Pd Libero Gioveni che propone l'utilizzo dei filobus al post del tram o dei bus elettrici: “L'idea dei filobus potrebbe essere considerata una soluzione ottimale sotto tutti i punti di vista (maggiori velocità e silenziosità, nessun problema di vibrazioni, veicoli leggeri ed ecologici, manutenzione minima rispetto alla costosa tranvia" afferma Libero Gioveni. Intanto su facebook nasce l'evento “Manteniamo il tram a Messina”. in cui si ribadisce che la linea tranviaria di Messina non debba essere abolita.  L’appuntamento è fissato per  il 19 ottobre, alle 16.10,  davanti a Piazza Municipio

Leggi tutto    Commenti 4
Articolo
24 set 2018

MILANO M4 | Prorogata al 7 ottobre la mostra “Viaggio nel tempo”

di mobilita

L’ottimo gradimento riscontrato nel pubblico ha spinto gli organizzatori a prorogare di due settimane la mostra “Viaggio nel tempo con M4” dedicata ai ritrovamenti archeologici rinvenuti nel corso degli scavi per la realizzazione della Blu. Fino al 7 ottobre al Museo Archeologico di corso Magenta 15 (aperto da martedì a domenica dalle ore 9 alle ore 17:30. Ultimo ingresso alle ore 16:30. Ingresso gratuito martedì 2 ottobre dalle ore 14) è possibile ammirare i reperti e seguire un percorso informativo che ci racconta tasselli importanti della storia della nostra città. “Siamo molto contenti che milanesi e turisti abbiamo apprezzato questo progetto – ha detto Fabio Terragni, Presidente di M4 Spa -. Il nostro obiettivo è valorizzare il prezioso lavoro degli archeologi, dei costruttori e di tutti i soggetti coinvolti nel recupero e salvaguardia dei ritrovamenti archeologici.  Questa mostra ci permette di spiegare come la nascita di un’opera fondamentale per la mobilità cittadina possa aiutare tutti a scoprire la storia della città di Milano”.  Analoga soddisfazione è stata espressa dalla Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio di Milano per l’interesse riscontrato dall’esposizione. Ricordiamo che alcuni pannelli informativi speciali sono stati posizionati sulle cesate di alcuni cantieri (Stazione S.Babila, Manufatto di Largo Augusto, Stazione Vetra, Manufatto S.Calimero – via S.Sofia, angolo Corso di Porta Romana -, Stazione De Amicis e Manufatto De Amicis, in via De Amicis). E una sezione speciale di questo sito è dedicata al progetto  troverete in questo link.  “Viaggio nel tempo con M4” è promosso da Comune di Milano, Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la Città Metropolitana di Milano, M4 spa e MM spa. Un ringraziamento particolare ai consorzi dei costruttori CMM4 e MetroBlu scrl che hanno reso possibile la realizzazione del progetto. Ti potrebbero interessare: MILANO | I principali ritrovamenti archeologici nei cantieri M4 MILANO | La mostra “Viaggio nel tempo con M4″ al museo archeologico MILANO | Viaggio nel tempo con M4

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
24 set 2018

NAPOLI | Al via i lavori della linea metro 6 in piazza Plebiscito

di mobilita

Questa notte in Piazza Plebiscito sarà installato il cantiere per eseguire le opere connesse con la realizzazione della ultima camera di ventilazione della linea sei, nella tratta Chiaia – Municipio, indispensabile per la sicurezza dell’esercizio di questa tratta.L’ opera è costituita da un pozzo verticale, eseguito riutilizzando le opere esistenti realizzate in ambito LTR90, e un cunicolo orizzontale di diametro pari a circa 3.00 mt di collegamento alla galleria di linea. Lungo quest’ultima già sono in corso le opere di esecuzione del preimbocco al futuro collegamento.Il progetto è stato approvato con delibera di giunta 152/2018 e ha conseguito tutte le necessarie autorizzazioni - sovrintendenza, prefettura, vigili del fuoco, municipalità, uffici comunali, conferenza cantieri ed eventi.Si procederà prima ad una delimitazione provvisoria delle aree, entro la quale sarà realizzata la recinzione definitiva che occuperà una superficie di circa 1800 mq, nella fase di maggiore estensione, a fronte di 25.000 mq dell’intera superficie della piazza. Particolare attenzione è stata prestata allo studio dell’installazione del cantiere ai fini di renderla consona al pregiato contesto urbano. A fine lavori sarà ripristinato lo stato dei luoghi confermando il calpestio della piazza e il suo disegno. La linea 6 della metropolitana di Napoli è un'infrastruttura lunga 2,3 km che collega il quartiere Fuorigrotta con quello di Mergellina, con quattro stazioni. Una volta ultimati i lavori per il prolungamento della linea fino a Piazza Municipio con tre stazioni intermedie, la linea avrà una lunghezza complessiva di 5,5 km con 8 fermate totali, permettendo l'interscambio con la Linea 1. Oltre al nodo di interscambio a Municipio (Linea 1), la Linea 6 si interconnette con la ferrovia Cumana alla fermata Tecchio mentre a Mergellina è direttamente collegata con la Linea 2 metropolitana (Trenitalia).  La linea 6 è entrata in funzione il 4 febbraio 2007, ma a causa del basso numero di passeggeri e della mancanza di personale è stata poi chiusa al pubblico nel 2013, in attesa di completare i lavori. Attualmente risulta in costruzione il prolungamento verso il centro cittadino, da Mergellina a Municipio, con 3 stazioni intermedie (Arco Mirelli, San Pasquale e Chiaia - Monte di Dio). Questa tratta sarà attiva dal 2019. Una volta aperta la tratta intera è prevista una frequenza di un treno ogni 10 minuti aumentabile fino ad un treno ogni 5 minuti.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
24 set 2018

MILANO | Comune e FAI Giovani insieme lungo il Cammino dei Monaci

di mobilita

Il Comune di Milano e FAI Giovani Milano hanno organizzato per domenica prossima, 30 settembre, la biciclettata lungo il Cammino dei Monaci. La partenza è prevista alle ore 10.30 dalla Basilica di San Lorenzo Maggiore, in Corso di Porta Ticinese 35. Da lì il percorso toccherà per prima l’oasi di Nocetum, un luogo unico che coniuga arte, spiritualità, impegno sociale e gastronomia. Dopo il pranzo si partirà alla volta di Porto di Mare, dove i ciclisti saranno accolti dai Volontari di Italia Nostra, che racconteranno il loro grande lavoro per valorizzare un parco sconosciuto a molti milanesi. La tappa conclusiva sarà la suggestiva Abbazia di Chiaravalle, dove i volontari del FAI Giovani accompagneranno i partecipanti in una visita guidata esclusiva. Una giornata ricca di storia, natura e impegno per la comunità che insieme alla scoperta di un’antica via che congiunge Milano alla Francigena. “Questa biciclettata - dice la vicesindaco di Milano Anna Scavuzzo che sarà presente all’arrivo all’Abbazia – è l’occasione per scoprire la cosiddetta Valle dei Monaci che attraversa, costeggiando la Vettabbia, il canale agricolo navigabile realizzato dagli antichi romani, i luoghi in cui nel Medioevo si insediarono i monaci cistercensi che bonificarono l’area trasformandola in una delle più feconde della zona”. Per partecipare è necessario iscriversi sul sito del FAI e la quota (dai 15 ai 25 euro a seconda dell’età e dall’appartenenza o meno al Fai) prevede il pranzo a buffet e le visite guidate. Per Informazioni e Prenotazioni: http://www.faiprenotazioni.it/evento.php?eve=zhextozvxusvuuqz&del=z#.W5t6pugzaUk

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
24 set 2018

ROMA | Avviato intervento di manutenzione ordinaria della fontana di Trevi

di mobilita

Avviati i i lavori di manutenzione ordinaria per la Fontana di Trevi. La Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali completerà l’intervento il prossimo 27 settembre. I lavori rientrano nel piano di interventi ordinari e periodici già programmati per preservare gli effetti dell’importante opera di restauro, realizzata tra il 2014 e il 2015 grazie al sostegno della Maison Fendi, che ha restituito la Fontana alla sua originaria bellezza. Questo tipo di interventi periodici sono necessari sia per la manutenzione ordinaria sia per la naturale usura dei materiali. I lavori previsti servono a trattare la costante formazione di patine biologiche e di piante infestanti sulle superfici lapidee, che si sviluppano in particolare nel periodo estivo, lo scurimento delle superfici in marmo del bordo vasca, del travertino delle scale e delle sedute. La manutenzione è stata preceduta da verifiche e prove sulle superfici e al sistema di scarico e deflusso delle acque, effettuate a partire dal 18 agosto. I lavori di questo ciclo manutentivo interesseranno le superfici lapidee della parte inferiore della Fontana comprendenti i gruppi scultorei, la scogliera e le vasche, oltre all’area di rispetto e alla fontanella degli Innamorati. Sono previste operazioni di rimozione delle patine biologiche e delle piante infestanti, pulitura delle superfici interessate da depositi di polveri, il lavaggio delle scale di accesso e delle sedute, anche con l’ausilio di mezzi meccanici. Verranno anche effettuate alcune riprese delle stuccature dei giunti in varie zone del monumento. Durante tutta la durata dell’intervento il flusso idrico sarà interrotto, la vasca rimarrà vuota e l’area sarà protetta da transenne. Nell’occasione sarà anche effettuata la manutenzione delle tubazioni di scarico dell’impianto idrico a cura di Acea Ato2, la società di Acea che cura il settore idrico.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
24 set 2018

ROMA | Al via lavori per protezione corsie viale Eritrea e viale Libia

di mobilita

Sono partiti i lavori per la protezione della preferenziale di viale Eritrea e viale Libia, nel II Municipio. Le squadre di operai solo all’opera per realizzare il cordolo destinato a delimitare la corsia riservata ai mezzi pubblici. Il cantiere su viale Libia e viale Eritrea fa parte del “pacchetto” di interventi per la protezione delle preferenziali, iniziati con la messa in sicurezza delle corsie riservate in via Quinto Publicio-Orazio Pulvillo, proseguiti con i lavori sulla preferenziale di via Emanuele Filiberto (tra viale Manzoni e via Biancamano) e su via di Valle Melaina. “L’intervento sulla preferenziale era atteso da tempo. Un’opera necessaria per contrastare l’odioso fenomeno della sosta selvaggia”, dichiara la sindaca Virginia Raggi. “Ogni auto che invade una corsia preferenziale crea enormi ostacoli alla circolazione degli autobus, che si ripercuote sui tempi di attesa di chi usa i mezzi pubblici, di chi li aspetta alla fermata, ma anche sugli altri automobilisti. Accanto a questi interventi stiamo potenziando il sistema delle preferenziali, che prevede la realizzazione delle nuove corsie su via Nomentana-Val d'Aosta e su viale Marconi. Opere necessarie a cambiare il volto della città”. “Stop alle invasioni di auto sulle corsie preferenziali”, commenta l’assessora alla Città in Movimento Linda Meleo. “Con gli interventi di protezione delle corsie riservate stiamo portando avanti un intervento indispensabile, necessario ad aumentare la velocità del trasporto pubblico locale e a ridurre i tempi di percorrenza dei mezzi di superficie, contrastando l’inciviltà di pochi che danneggia molti”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
24 set 2018

AEROPORTO BRINDISI | Nuovo volo per Rotterdam operato da Transavia

di mobilita

Dal prossimo 1° aprile 2019  la compagnia Transavia avvierà  un nuovo collegamento con Rotterdam. Il volo, attivo sino al 28 ottobre, sarà operato ogni mercoledì e sabato con un B737-700 da 149 posti. Particolare soddisfazione per l’annuncio del collegamento è stata espressa dal Presidente di Aeroporti di Puglia, Tiziano Onesti per il quale: ”il volo su Rotterdam rappresenta una novità assoluta per la Puglia sia come destinazione, in quanto, in precedenza, non vi erano collegamenti con la città olandese, sia perché, per la prima volta, Transavia opererà sull’aeroporto di Brindisi. Grazie a questo volo, che oltre a migliorare l’offerta complessiva dello scalo facilita l’incoming da un mercato turistico in forte espansione, la Puglia si collega a una città che è sede del più importante porto europeo. Una rete capillare di destinazioni e la crescita, per numero e importanza, dei vettori presenti sui nostri aeroporti, costituiscono le condizioni ideali per soddisfare la crescente domanda di trasporto, anche riferita a diversi segmenti di traffico, e per migliorare l’accessibilità alla nostra regione”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
24 set 2018

AEROPORTO VENEZIA | Dal 1 ottobre sarà attiva la ZTC

di mobilita

Con l’ordinanza nr. 16/2018 del 4/9/2018, efficace dal 01.10.2018, ENAC ha istituito una Zona a Traffico Controllato (in breve: ZTC) sul sedime dell’Aeroporto Marco Polo di Venezia. In base a tale Ordinanza, tutti i veicoli che entreranno in Aeroporto dovranno impegnare la viabilità per un tempo massimo di 7’ (sette minuti) entro il quale dovranno: entrare in uno dei parcheggi dell’Aeroporto, che sono esclusi dalla validità della ZTC (tecnicamente i varchi di ingresso ai parcheggi sono varchi di uscita dalla ZTC); uscire dalla ZTC senza entrare nei parcheggi Cosa è e come funzionerà la ZTC? La Zona a Traffico Controllato è un’area di viabilità all’interno della quale è consentito, ai sensi della Legge 33/2012, permanere per un tempo limitato. La gestione della viabilità e delle relative sanzioni è in capo alle Forze dell’Ordine a ciò preposte. Per l’Aeroporto di Venezia tale tempo limitato è stato fissato in sette minuti, sulla base di studi viabilistici e stress test redatti nei mesi di maggior traffico aeroportuale. La ZTC può essere controllata dalle Forze dell’Ordine anche con sistemi di rilevazione automatica del tempo di permanenza tramite telecamere che rilevano la targa del veicolo in transito confrontando data e ora di ingresso e data e ora di uscita, calcolando così il tempo di permanenza all’interno della ZTC. Perché è stata istituita una ZTC? Le crescenti esigenze in materia di sicurezza dei siti sensibili come gli Aeroporti, hanno indotto ad adottare provvedimenti che riducano sensibilmente la congestione delle arterie viarie interne al sedime aeroportuale. Ciò anche in considerazione del crescente numero di passeggeri e delle attività di cantiere che interessano lo scalo. Inoltre, si è reso necessario migliorare le condizioni di accessibilità all’aeroporto, garantendo la sicurezza dell’utenza e l’ordinato flusso veicolare, anche in ragione delle frequenti rilevate infrazioni al Codice della Strada (come ad esempio i numerosi casi di sosta vietata lungo la viabilità), che richiedono altresì un dispendioso e costante controllo da parte delle Forze dell’Ordine. Dove sono ubicati i varchi della ZTC? I varchi di ingresso e uscita dalla ZTC sono consultabili sulla mappa. È importante sapere che entrando in qualsiasi parcheggio dell’Aeroporto si uscirà automaticamente dalla ZTC e si potranno effettuare le operazioni di carico/scarico passeggeri e bagagli in sicurezza. Cosa succede in caso di permanenza superiore al limite di 7’? Qualora il sistema rilevi un tempo di permanenza all’interno della ZTC superiore a 7’, le Forze di Polizia potranno emettere contravvenzione ai sensi dell’art.1 comma 3 della Legge n. 33 del 22 Marzo 2012, di importo pari ad una somma da euro 38 a euro 156 per i ciclomotori e i motoveicoli a due ruote e da euro 81 a euro 321 per i restanti veicoli. L’Aeroporto di Venezia – la SAVE Spa o qualsiasi società del Gruppo SAVE - non ha alcuna potestà/possibilità di emettere sanzioni, di conoscere i dati di transito e permanenza dei veicoli nella ZTC, né le targhe dei mezzi transitati, di alterare le modalità e tempistiche di rilevazione dei tempi di permanenza nella ZTC. né tantomeno di consultare/cancellare/emendare le sanzioni, non occupandosi della gestione di tale sistema. Chi incassa i proventi delle sanzioni amministrative? L’intero importo delle sanzioni emesse è incamerato dall’Ente che emette la sanzione per tramite delle proprie Forze di Polizia (non quindi da SAVE né da ENAC). Chi accede ai dati immagazzinati dal sistema? I dati relativi ai transiti e alle targhe immagazzinati nei database al servizio del sistema di rilevazione delle infrazioni ZTC sono accessibili esclusivamente alle Forze dell’Ordine. Cosa succede in caso di rallentamenti o blocchi della viabilità? Qualora per qualsiasi motivo si dovesse registrare un forte rallentamento alla fluidità del traffico all’interno della ZTC (es: tamponamento, trasporti eccezionali, lavori in corso che rallentino il traffico, etc.), il sistema sarà disattivato e, di conseguenza, non saranno elevate sanzioni, fino al ripristino di una normale situazione di traffico. Cosa posso fare se ritengo di aver ricevuto una multa non corretta? Come per tutte le sanzioni amministrative è possibile proporre ricorso presso il Prefetto o presso il Giudice di Pace competente. Quando entrerà in vigore la ZTC? L’Ordinanza ENAC di istituzione della ZTC entra in vigore il giorno 1/10/2018. Sono previsti dei minuti gratuiti di sosta nei parcheggi per effettuare il carico scarico dei passeggeri/bagagli? Alcuni parcheggi prevedono una gratuità della sosta per i primi 10 minuti dall’ingresso al parcheggio (consultare i parcheggi che dispongono di tale gratuità sul sito web veniceairport.it o all’ingresso del parcheggio). Si ricorda che nel parcheggio “Sosta Breve” e nel parcheggio “SpeedyPark” l’ingresso con franchigia di gratuità di cui sopra è consentito fino ad un massimo cumulativo di tre accessi al giorno da parte del medesimo veicolo. Cosa cambia per i passeggeri che arrivano in aeroporto con la propria auto? I passeggeri che arrivano in aeroporto con la propria auto dovranno accedere all’area di sosta prescelta o prenotata entro i 7’ previsti dalla ZTC. Una volta terminata la sosta ed usciti dal parcheggio, occorrerà raggiungere l’uscita dalla ZTC entro 7’. Si ribadisce che, in caso di rallentamenti della viabilità tali da rendere non possibile il rispetto del limite dei 7’, il sistema sarà disabilitato. Cosa cambia per gli accompagnatori? Come detto sopra, il Parcheggio “Sosta Breve” fronte Terminal dedicato principalmente al carico e scarico veloce dei passeggeri e bagagli, prevede una gratuità della sosta per i primi 10 minuti dall’ingresso al parcheggio. Si ricorda che il parcheggio “Sosta Breve” prevede una tariffazione maggiorata e senza gratuità della sosta a partire dal quarto passaggio dello stesso veicolo nell’arco della medesima giornata. In particolare, quindi, gli accompagnatori interessati al solo carico/scarico di passeggeri, una volta superato il portale di ingresso alla ZTC, potranno, ad esempio, entrare nel Parcheggio “Sosta Breve” entro 7’. In tale parcheggio, come sopra specificato, avranno a disposizione 10’ gratuiti per effettuare le operazioni di carico/scarico passeggeri e bagagli. Gli accompagnatori dovranno, pertanto, evitare l’attesa lungo le strade interne alla ZTC, dove, comunque, già vige il divieto di sosta e fermata. Una volta terminata la sosta, ed usciti dal parcheggio, occorrerà raggiungere l’uscita dalla ZTC entro 7’. Cosa cambia per i PRM – Passeggeri a Ridotta Mobilità e per i soggetti con disabilità? Per i PRM e per i soggetti con disabilità, siano essi passeggeri o accompagnatori e siano essi provvisti o meno del contrassegno di cui ai DPR 16 dicembre 1992 n. 495 e DPR n. 151 del 30 luglio 2012, valgono le stesse considerazioni di cui ai punti precedenti, essendo, i parcheggi aperti al pubblico, dotati di posti auto a loro dedicati, come da normativa vigente in materia. Cosa cambia per i clienti della stazione di rifornimento Tamoil? La stazione di rifornimento Tamoil, presente all'interno dell'Aeroporto, si trova in un'area esterna alla ZTC (come evidente consultando la mappa); pertanto non esiste alcun vincolo di tempo per coloro i quali effettueranno un rifornimento o un lavaggio dell'auto. Cosa cambia per i taxi? Tutti i taxi titolati all’accesso alle aree di sosta riservate del Terminal Arrivi/Partenze dovranno continuare, come sempre, a raggiungere l’area di attesa o di scarico passeggeri a loro destinata; l’unica novità rispetto al passato è che occorrerà raggiungerla entro 7’, tempo ampiamente sufficiente anche in condizioni di traffico molto intenso. Per i taxi non subconcessionari di SAVE in attesa della propria clientela, sono riservate delle aree di sosta fuori dalla ZTC. Cosa cambia per gli NCC? Tutti gli NCC titolari di contratto di sub-concessione dovranno continuare, come sempre, a raggiungere le aree di attesa (es: park polmone al P5) e/o di carico/scarico a loro destinate; l’unica novità rispetto al passato è che occorrerà raggiungerle entro 7’, tempo ampiamente sufficiente anche in condizioni di traffico molto intenso. Per gli NCC non subconcessionari di SAVE o in attesa della propria clientela, sono riservate delle aree di sosta fuori dalla ZTC come da seguente planimetria (LINK) Si ribadisce che, in caso di rallentamenti della viabilità tali da rendere non possibile il rispetto del limite dei 7’, il sistema sarà disabilitato. Cosa cambia per i Bus? Sia i bus autorizzati ad accedere alla corsia fronte Terminal , sia i bus che utilizzano il parcheggio “P Bus“ dovranno continuare, come sempre, a raggiungere le suddette aree; l’unica novità rispetto al passato è che occorrerà raggiungerle entro 7’, tempo ampiamente sufficiente anche in condizioni di traffico molto intenso. Si ribadisce che, in caso di rallentamenti della viabilità tali da rendere non possibile il rispetto del limite dei 7’, il sistema sarà disabilitato. Cosa cambia per le auto a noleggio? I passeggeri che ritirano un’auto a noleggio avranno a disposizione 7’, una volta usciti dal parcheggio dedicato (dove hanno ritirato l’auto) per uscire dalla ZTC. I passeggeri che consegnano un’auto a noleggio, una volta entrati in ZTC, avranno a disposizione 7’ per raggiungere il parcheggio dedicato (dove devono consegnare l’auto). Si ribadisce che, in caso di rallentamenti della viabilità tali da rendere non possibile il rispetto del limite dei 7’, il sistema sarà disabilitato. Cosa cambia per gli operatori aeroportuali? Tutti gli operatori aeroportuali dovranno continuare, come sempre, a raggiungere il parcheggio a loro destinato; l’unica novità rispetto al passato è che occorrerà entrare nel parcheggio entro 7’, tempo ampiamente sufficiente a raggiungere qualsiasi parcheggio anche in condizioni di traffico molto intenso. Si ribadisce che, in caso di rallentamenti della viabilità tali da rendere non possibile il rispetto del limite dei 7’, il sistema sarà disabilitato. Qualora l’operatore aeroportuale necessiti di permanere in viabilità con un proprio automezzo per un tempo superiore ai 7 minuti dovrà preventivamente o fino a 5 giorni dopo il transito, accreditarsi compilando il form sottostante (RICHIESTA DI ACCREDITAMENTO ZTC), allegando i documenti richiesti. Cosa cambia per i fornitori? I fornitori che, per l’esecuzione dell’attività, utilizzeranno le aree di parcheggio dell’Aeroporto, dovranno raggiungere le predette aree entro 7’. Quelli che, invece, per la particolare natura dell’attività hanno necessità di permanere in viabilità (es: attività manutentive) dovranno, preventivamente o fino a 5 giorni dopo il transito, accreditarsi compilando il form sottostante (RICHIESTA DI ACCREDITAMENTO ZTC), allegando i documenti richiesti.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
23 set 2018

MILANO | Arrivano le barriere nelle stazioni metro

di Roberto Lentini

Le stazioni della Metropolitana di Milano saranno presto dotate di nuovi tornelli a barrierra, alte 180 cm, per cercare di combattere i “furbetti del tornello”.  Le prime stazioni a dotarsi delle nuove barriere saranno Duomo e Cadorna, probabilmente già dall’inizio del 2019 o al più tardi primavera-estate, per una spesa complessiva di circa 2 milioni di euro. Successivamente si passerà alle altre stazioni. Continua quindi l’impegno di ATM alla lotta all’evasione già iniziata con l’introduzione dell’obliterazione del biglietto in uscita, (sono già 106 le stazioni interessate dal provvedimento, su un totale di 113 stazioni) e con l’assunzione di nuovo personale da impiegare nei controlli.

Leggi tutto    Commenti 0