Articolo
12 gen 2019

NAPOLI | Al via il progetto di restyling del Lungomare

di mobilita

Assegnata la gara da 13,2 milioni di fondi europei, Poc Metro 2020, per la riqualificazione del lungomare Caracciolo. Sarà lo studio Discetti, in raggruppamento temporaneo con Tecno Inn, a dare un nuovo volto al lungomare partenopeo. Adesso, dopo il controllo della regolarità dei documenti dell’impresa vincitrice, sarà firmato il contratto e entro 30 giorni gli aggiudicatari dovranno presentare il progetto esecutivo. “Proseguono le azioni del Comune – dichiarano gli assessori Carmine Piscopo (Urbanistica) e Mario Calabrese (Infrastrutture) – per consolidare le scelte che hanno consentito, dal 2012 ad oggi, di trasformare il Lungomare di Napoli in un luogo di incontro, di passeggio, di tempo libero, di godimento delle bellezze naturali e degli eventi sportivi“. I cantieri dovrebbero richiedere 9 mesi di lavoro e saranno divisi in 3 settori ognuno di 3 mesi: piazza Vittoria-Borgo Marinari, via Partenope-via Lucilio, via Nazario Sauro.  Ecco i principali interventi che verranno realizzati: Nuova pavimentazione in pietra lavica in sostituzione dell'asfalto, sia sulla strada che sui marciapiedi; Verrà ampliato il marciapiede lato edifici per aumentare lo spazio ma regolamentando quello destinato a bar e ristoranti; Sarà riprogettato l’arredo urbano tenendo conto delle indicazioni della Sovraintendenza e degli operatori; Sarà ampliata a sistemata la pista ciclabile; Saranno rivisti i sottoservizi del sistema di raccolta delle acque e impianti fognari; Sarà riorganizzato e ampliato l’impianto di pubblica illuminazione anche con sistemi a risparmio energetico.  

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
28 dic 2018

NAPOLI | A Capodanno servizio no-stop Linea 1 metro e funicolari

di mobilita

Anm informa che per la notte di  San Silvestro la  Linea 1 metropolitana e le Funicolari Centrale e Chiaia restano aperte senza interruzione fino alle ore 13.00 del 1° gennaio 2019. Il primo giorno dell’anno, dopo un breve pausa pomeridiana, la circolazione della Linea 1 riprende con la prima corsa in partenza da Piscinola alle ore 16.51 e da Garibaldi alle ore 17.31 per terminare con l'ultima corsa da Piscinola alle ore 22.30 e da Garibaldi alle ore 23.02 Servizio no-stop per le Funicolari Centrale e Chiaia fino alle ore 13.00 del 1° gennaio 2019. Dopo una pausa pomeridiana, le corse riprendono alle ore 16.30 fino alle ore 22.00. Per le Funicolari di Montesanto e Mergellina invece, l’ultima corsa di lunedì 31 dicembre è alle ore 19.40. Il 1° gennaio i due impianti riaprono regolarmente alle ore 7.00 del mattino e chiudono al pubblico dopo l’ultima corsa delle ore 13.00. Per biglietti e informazioni sul servizio, restano aperti senza interruzione anche gli sportelli infopoint ANM e Unicocampania della Linea 1 nelle stazioni: Municipio - Quattro giornate - Garibaldi - Dante - Toledo – Vanvitelli; alla stazione di Parco margherita della Funicolare Chiaia e alla stazione Fuga della Funicolare Centrale. Attenzione: gli abbonamenti mensili e annuali con scadenza dicembre sono validi fino alle ore 24:00 del 31/12/18. Aperti l'intera notte i parcheggi di interscambio di COLLI AMINEI, CHIAIANO, FRULLONE, BRIN, MANCINI, SPALTI del Maschio Angioino fino alle ore 13:30 del 1° Gennaio 2019 con una breve pausa pomeridiana che dura fino alle ore 16:30. L'ultimo giorno dell'anno viene invece anticipata la sospensione del servizio per le Linee BUS a partire dalle ore 20.00. Le ultime corse dal capolinea partono alle ore 19:00 (il servizio bus notturno è sospeso). Il 1° gennaio 2019 i bus circolano regolarmente con orario festivo e la sola interruzione pomeridiana fissata dalle ore 13.30 alle ore 16.30. La linea ALIBUS per l'aeroporto modifica l'orario di esercizio con ultima partenza da Aeroporto vs Porto di Napoli alle ore 19.25 e da Porto Vs aeroporto alle ore 19.15 Gli ascensori Chiaia – Ventaglieri – Sanita’ e Acton restano aperti dalle ore 8:00 alle ore 14:30

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
28 dic 2018

AEROPORTO NAPOLI | TAP Air Portugal annuncia il lancio del volo giornaliero per Lisbona

di mobilita

Prosegue la strategia di crescita di TAP Air Portugal, che dopo l’attivazione la scorsa estate delle operazioni su Firenze, ora annuncia il lancio per la prima volta nella sua storia del Napoli-Lisbona, con voli giornalieri attivi dal 15 giugno 2019. I biglietti per la nuova tratta sono già acquistabili a partire da € 53 one way e da € 95 a/r. L’apertura di Napoli si innesta in un investimento più ampio volto a rafforzare il network di TAP nel mercato europeo - aumentando il flusso di passeggeri tra i voli continentali e intercontinentali - e contribuendo a consolidare Lisbona come destinazione turistica top in Europa, nonché un hub chiave per i viaggi in America e anche in Africa. Le operazioni da Napoli si andranno ad aggiungere a quelle già attive su Roma, Milano, Bologna, Venezia e Firenze, rafforzando la leadership di TAP nei collegamenti tra Italia e Portogallo e ampliando il ventaglio di scelta per i passeggeri italiani che desiderano non solo scoprire il Portogallo e le sue isole, ma anche proseguire oltre Atlantico verso le tante destinazioni TAP servite direttamente da Lisbona: 10 in Brasile, Caracas, 5 in America del Nord e 16 in Africa. A queste si andranno ad affiancare dal prossimo giugno anche le 3 destinazioni statunitensi annunciate nei giorni scorsi - Chicago, Washington e San Francisco – operate con il nuovo Airbus A330neo di cui TAP è operatore lancio a livello globale. Oltre al Napoli-Lisbona, il 25 giugno saranno attivate le operazioni anche su Tenerife, con un volo al giorno da e per Lisbona. I biglietti sono già acquistabili da oggi. Tenerife è la undicesima destinazione di TAP in Spagna e la seconda nelle Canarie, dopo il lancio di Gran Canaria nel 2017. 2 L'apertura di queste nuove rotte strategiche si basa sulla crescita e il rinnovo della flotta TAP. Il vettore ha già ricevuto sei nuovi aerei Airbus quest'anno e riceverà 37 nuovi aeromobili entro la fine del 2019 e 71 entro il 2025.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
28 dic 2018

PORTO NAPOLI | Continuano a crescere i traffici marittimi nei porti della Campania

di mobilita

Mentre si sta per chiudere l’anno, i porti dell’Autorità di Sistema del Mar Tirreno centrale continuano a crescere, come dimostrano i dati aggiornati a novembre del 2018. Il Bollettino Mensile della Adsp evidenzia una crescita molto robusta del traffico crocieristico, pari sino a novembre 2018 al 15,4% rispetto ai primi 11 mesi dell’anno precedente, con una dinamica sostanzialmente analoga di aumento sia a Napoli (+ 15,3%) sia a Salerno (+17%). Il traffico passeggeri locali e traghetti conferma una sua dinamica positiva, con un incremento dell’1,8% rispetto all’anno precedente: maggiore risulta la crescita dei traghetti, con il +5,7%. Positivo risulta anche l’andamento del traffico commerciale. Il numero dei contenitori cresce del 5,4%, in questo caso con una dinamica differenza tra i due principali porti: Napoli registra un incremento del 13%, mentre Salerno una flessione del 2,9%. Con oltre 950.000 teus a fine novembre, è ormai a portata di mano il traguardo storico del milione di contenitori per l’intera Autorità di Sistema del Mar Tirreno Centrale. Le rinfuse liquide registrano un aumento del 4,4%, mentre le rinfuse solide crescono del 5,9%. Le Autostrade del Mare continuano a registrare una riduzione della forbice negativa che si era registrata nei primi mesi dell’anno, ed a novembre segnano una flessione del 4,5%. “Si sta chiudendo un anno molto positivo per i porti della Campania – ha dichiarato il Presidente della Adsp Pietro Spirito – sotto il profilo del dinamismo di mercato. Gli operatori hanno lavorato con grande determinazione ed efficacia al servizio dello sviluppo turistico e produttivo per il nostro territorio. Il 2019 sarà l’anno nel quale completeremo, in primavera, il dragaggio del porto di Napoli e cominceremo, a novembre, il dragaggio del porto di Salerno. Stiamo ponendo le condizioni per consolidare lo sviluppo dei traffici marittimi, realizzando quei potenziamenti infrastrutturali attesi da tempo, che potranno offrire nuove opportunità per consolidare il ruolo competitivo dei nostri scali. Continueremo, in una logica di cooperazione tra pubblico e privato, ad operare per il miglioramento della connettività marittima della Campania e del Mezzogiorno. Con il 2019 diventerà anche operativa la zona economica speciale della Campania, incentrata sui porti di Napoli, Salerno e Castellammare. Anche questa iniziativa servirà a renderci più forti, attraendo investimenti industriale che sono la condizione per far crescere il volume degli scambi. Ospiteremo poi nella prima metà di luglio le Universiadi nel porto di Napoli, e questa sarà certamente una vetrina internazionale importante per lo sviluppo turistico dei nostri porti e della nostra regione”.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
21 dic 2018

Ryanair lancia due nuove rotte per Norimberga da Napoli e Pisa

di mobilita

Ryanair ha lanciato oggi (21 dicembre) due nuove rotte italiane per Norimberga da Napoli e Pisa, entrambe con frequenza di due voli a settimana, che saranno operate da aprile come parte della programmazione di Ryanair per l’estate 2019. L’estesa programmazione estiva 2019 di Ryanair offre 64 nuove destinazioni e i clienti potranno scegliere tra più di 450 rotte, che faranno volare oltre 40 milioni di passeggeri il prossimo anno attraverso i 29 aeroporti italiani di Ryanair. Visitatori e clienti italiani possono prenotare le loro vacanze a tariffe ancora più basse e usufruire delle più recenti innovazioni del programma “Always Getting Better” tra cui: Tariffa ridotta per il bagaglio in stiva – una tariffa da € 25 per il bagaglio da 20kg – una tariffa da € 8 per il bagaglio da 10kg Ryanair Rooms con Credito di Viaggio del 10% “Try Somewhere New” – la piattaforma di contenuti di viaggio del sito Ryanair.com John F. Alborante, Sales & Marketing Manager Italia di Ryanair, ha affermato: “Ryanair è lieta di annunciare due nuove rotte estive da Napoli e Pisa per Norimberga, operative da aprile 2019 con una frequenza di due voli a settimana, come parte della nostra programmazione per l’estate 2019.    Per festeggiare, stiamo mettendo in vendita posti a partire da €9,99 per viaggi fino a marzo, prenotabili fino a sabato (22 dicembre). Poiché i posti a questi fantastici prezzi bassi andranno a ruba velocemente, invitiamo i passeggeri ad accedere subito al sito Ryanair.com per evitare di perderli.”

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 dic 2018

NAPOLI | In Piazza del Plebiscito arrivano i nuovi treni Pop e Rock

di mobilita

Ammirare i nuovi treni Pop e Rock e, soprattutto, salire a bordo dei modelli in scala reale (1:1) per conoscerne e apprezzarne nel dettaglio le caratteristiche: dalla cabina di guida ai nuovi sedili, oltre a poter costruire virtualmente un treno su misura, grazie a un configuratore di bordo. Sono le principali attrattive del villaggio Trenitalia #lamusicastacambiando, in Piazza del Plebiscito, dove i visitatori potranno toccare con mano i nuovi treni regionali di Trenitalia. Il villaggio appositamente allestito intorno ai due maxi-modelli di treno si potrà visitare da giovedì 13 a domenica 16 dicembre, dalle 10:00 alle 19:30. Lo spazio Trenitalia #lamusicastacambiando sarà animato, ogni giorno dalle 16:30 alle 19:00, dalla musica di RTL 102.5. In particolare, domenica 16 dicembre, ci sarà la partecipazione della apprezzata speaker radiofonica Laura Ghislandi.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
06 dic 2018

Tirrenia lancia due linee merci verso Napoli

di mobilita

Due nuove linee merci del Gruppo Onorato, sulle rotte delle autostrade del mare. Le navi di Tirrenia sono già impegnate su due nuovi collegamenti, a cadenza settimanale, fra i porti di Genova e Napoli e gli scali di Livorno e Napoli. L’obiettivo è quello di rispondere alla domanda crescente di trasporto fra il Nord e il Sud dell’Italia e viceversa, offrendo all’autotrasporto una valida e sicura alternativa al tutto-strada e garantendo quella capillarità di servizio che è condizione essenziale per il moderno mercato logistico. In fase iniziale saranno impegnate su queste rotte navi ro-ro già utilizzate su rotte da e per la Sicilia che garantiranno tempi di percorrenza di 23 ore e mezza sulla tratta Genova-Napoli e di 14 ore e mezza sulla Livorno-Napoli, e performances identiche sulla rotta in direzione opposta. La schedula dei due servizi, pianificati per soddisfare le richieste dei caricatori della compagnia, è la seguente: Genova / Napoli   Napoli / Genova   partenza arrivo     partenza arrivo Mercoledì 21:30 21:00 (gio)   Mercoledì     Giovedì       Giovedì 13:00 12:30 (ven) Livorno / Napoli   Napoli / Livorno   partenza arrivo     partenza arrivo Giovedì 06:30 21:00 (gio)   Giovedì 13:00 03:30 (ven) Tirrenia ha messo a disposizione degli autotrasportatori un servizio informazioni e prenotazioni che consenta loro di ottimizzare i tempi di guida e le attese.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
04 dic 2018

REGIONE CAMPANIA | Trenitalia ha consegnato oggi alla Regione un nuovo treno Jazz

di mobilita

Continua a crescere e ad ammodernarsi la flotta dei treni per i pendolari della Campania. Trenitalia ha consegnato oggi alla Regione un nuovo treno Jazz. Dotati di un eccezionale livello di comfort, sicurezza, affidabilità e accessibilità per consentire una nuova esperienza di viaggio, i moderni convogli sono destinati a circolare prevalentemente nelle aree metropolitane di Napoli e sulle linee di collegamento con Salerno e Caserta. Si tratta del 13esimo Jazz dei 24 previsti per la Campania. Entro il 2019 la fornitura sarà completata. Il nuovo treno è stato consegnato stamattina, al binario 9 di Napoli Centrale al Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, dall’Amministratore Delegato di Trenitalia, Orazio Iacono. Presenti Luca Cascone, Presidente IV Commissione Trasporti e Mobilità della Regione Campania, e Maria Giaconia, Direttore Divisione Trenitalia Regionale. L’ammodernamento della flotta ha già portato vantaggi in termini di comfort, regolarità e security del viaggio in regione. I dati rilevati da una società demoscopica terza rilevano una crescita di soddisfazione del 6,7%, tra il 2014 e il 2018, arrivando al 74,1%, con punte fino a 86,1% per il tempo di viaggio, e del 93,9% per il personale di bordo. Un’ulteriore svolta si potrà avere con un Contratto di Servizio di più lunga durata su cui Trenitalia e Regione Campania stanno lavorando

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
30 nov 2018

PORTO DI NAPOLI | Siglato il protocollo d’intesa per un “porto green”, il primo nel meridione

di mobilita

Siglato presso l'autorità portuale di Napoli il protocollo d'intesa per la realizzazione di un’infrastruttura per l’alimentazione elettrica delle navi. Il protocollo d'intesa è stato firmato dal gruppo Enel, l'authority portuale e l'armatore Caremar e permetterà alle imbarcazioni Caremar in arrivo nel porto di Napoli di utilizzare l'energia elettrica e spegnere i generatori di bordo riducendo l’inquinamento. "L'impegno di Enel a favore dell'ambiente e del territorio è costante e l’accordo siglato oggi – ha dichiarato Carlo Tamburi, Direttore Italia di Enel– va in questa direzione. Consentendo alle navi di spegnere i motori per tutta la durata della loro permanenza in porto, si abbattono le emissioni in atmosfera, migliorando la qualità dell’aria in città, e si riduce l’inquinamento acustico. Auspico che l’esempio virtuoso di Caremar possa essere seguito a breve da altri operatori e da altre Autorità portuali. Grazie al contributo di Enel, saranno anche installate infrastrutture di ricarica elettrica che consentiranno ai veicoli in transito da e verso il porto di annullare le emissioni e creare un sistema integrato di mobilità cittadina senza impatto ambientale". "Caremar, grazie all’impegno profuso dal Comandante Vincenzo Ponti, è parte attiva e ideatrice di questo progetto – ha dichiarato Francesco Ceci, Amministratore Delegato di Caremar - . Abbiamo infatti l’obbiettivo di incidere in modo significativo sull’impatto ambientale generato dall’attività delle nostre navi e intendiamo compiere un salto qualitativo nell’abbattimento delle fonti inquinanti dal punto di vista atmosferico e acustico. L’accordo con la AdSP ed Enel muove in questa direzione per la parte di attività che riguarda la sosta in porto delle imbarcazioni e quindi il contatto più diretto con le aree urbane attraverso l’opzione elettrica in alternativa a quella diesel. Non ci vogliamo fermare qui. Caremar ha in programma anche la riduzione dell’inquinamento durante la navigazione. Questo risultato sarà realizzato attraverso l’adozione di nuove tecnologie sia per quanto riguarda gli apparati di propulsione che per quanto riguarda l’uso di prodotti siliconici per lo scafo. In entrambi i casi si conta di ottenere un significativo risultato abbassando i consumi di carburante per quanto riguarda la propulsione e riducendo al minimo la dispersione di residui grazie all’uso di prodotti biocompatibili”. Già tra maggio e giugno del 2019 i quattro traghetti della compagnia che fanno la spola tra Capri, Ischia e Procida potranno spegnere i motori e alimentarsi con la sola elettricità di terra.    

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
29 nov 2018

PORTO NAPOLI | Al via progetto “PortForward”

di mobilita

E’ stato presentato, questa mattina, nella sala riunioni dell’Autorità di Sistema Portuale, il progetto “PortForward” a cura dell’associazione Mar.Te Sea-Land Logistics, presieduta da Marco Ferretti dell’Università  Parthenope. Alla riunione, oltre al Presidente Pietro Spirito, hanno partecipato diversi operatori dello scalo partenopeo. Il progetto finanziato dall’UE è parte di un più ampio progetto italiano che verrà realizzato in collaborazione con MIT di Boston e che è stato vinto dal team campano guidato appunto da Mar.TE . L’intento è definire i fattori di competitività del sistema portuale campano incentrato sulle specificità del territorio individuando le metodologie di intervento più incisive per migliorare gli aspetti legati alla sostenibilità dei porti, alla produttività delle banchine, ai flussi di traffico sui moli. “La nostra adesione al progetto- ha dichiarato Pietro Spirito- è duplice: creare uno  stretto collegamento tra Autorità di Sistema Portuale, operatori, ricerca applicata com’è questa che oggi si presenta; utilizzare le analisi e le proposte che emergeranno dalla ricerca per migliorare la gestione dell’AdSP.” Il progetto mira a sperimentare nei porti coinvolti soluzioni intelligenti “smart”, interconnesse “interconnected” e verdi “green”, per migliorare le condizioni di monitoraggio, efficienza nei terminal e verifica delle condizioni per la navigabilità e l’operatività degli scali. Per conseguire questo obiettivo, il progetto realizza componenti di IOT (Internet of Things), assistenza e controllo da remoto di terminal e canali portuali, realtà aumentata per operatori ed amministrazioni al fine di controllare in tempo reale spazi e superfici portuali. Il passo successivo sarà la somministrazione di un questionario agli operatori del porto di Napoli per verificare lo stato dell’arte e per comprendere le esigenze dei singoli imprenditori per poi elaborare le proposte.

Leggi tutto    Commenti 0