Articolo
07 lug 2018

BARI | Il piano di mobilità per la visita del Papa, le aree di sosta e i bus navetta previsti

di mobilita

Per far fronte all’arrivo massiccio di fedeli che giungeranno a Bari nella giornata del 7 luglio per partecipare alla visita di Papa Francesco, il Comune di Bari in collaborazione con AMTAB ha approntato un piano della mobilità che favorisce l’utilizzo delle aree di sosta decentrate e dei parcheggi di scambio, tutti collegati con i luoghi dell’evento attraverso dei bus navetta. Al trasporto urbano si affianca un piano della mobilità extraurbano ferroviario, redatto con la collaborazione della Regione Puglia e delle aziende di trasporto regionale e nazionale. Sono previste, infatti, corse aggiuntive da e verso il capoluogo a cura di Trenitalia, Ferrovie Appulo Lucane, Ferrovie sud-est e Ferrotranviaria. Tutti gli orari sono consultabili a questo link “Per chi sceglierà di partecipare a questo straordinario evento - spiega il sindaco Antonio Decaro – stiamo predisponendo tutte le soluzioni migliori per limitare i disagi e proporre soluzioni agevoli per non arrivare con l’automobile in centro e perdere tempo in cerca di parcheggio. Abbiamo attivato collegamenti gratuiti da tutte le aree di sosta in aggiunta al consueto servizio di park&ride cittadino. Le navette avranno una frequenza ravvicinata fino alle 18 in modo da permettere a tutte le persone che arriveranno a Bari di trascorrere la giornata in centro e di godersi la città. Per chi invece volesse scegliere di viaggiare in treno, le Ferrovie hanno incrementato gli orari e organizzato un servizio ad hoc per arrivare in città. Sono sicuro che nonostante qualche disagio i baresi parteciperanno con grande spirito di collaborazione a questa giornata. Coloro i quali arriveranno a Bari con l’auto privata potranno utilizzare le seguenti aree di sosta: Stadio S Nicola e aree limitrofe        tariffa unica € 3,00 Via Verdi 1 e 2                                  tariffa unica € 3,00 Parete Edilizia                                   tariffa unica € 3,00 Via di Maratona                                 tariffa unica € 3,00 Via Bellini                                          tariffa unica € 3,00 Piscine                                               tariffa unica € 3,00 Viale Orlando                                    tariffa unica € 3,00 Complanare                                       tariffa unica € 3,00 Via Bisignani - mercatino 1 e 2         tariffa unica € 3,00 Area Gambardella                             tariffa unica € 3,00 Area mercatale - tariffa gratuita- riservata ai possessori di pass ZTL – ZSR D dalle ore 06:00 del 6/7 alle ore 18:00 del 7/7/2018 Palaflorio                                           tariffa unica € 3,00 Pane e Pomodoro (lato terra)             tariffa unica € 1,00 Polipark via Solarino                         tariffa unica € 1,00 Per la sosta degli autobus nelle aree preposte la tariffa unica giornaliera è di 12 euro. Tutte le aree indicate saranno collegate con il centro cittadino e, più in generale, con i luoghi interessati dall’evento attraverso bus navetta gratuiti, che saranno attivi dalle ore 4 del 7 luglio, con una frequenza di circa 8 minuti fino alle ore 12.30 e di circa 15 minuti fino alle 18. Dalle ore 18 in poi la frequenza seguirà il corso ordinario e le navette saranno sostituite dagli autobus di linea. Per chi arriva con un autobus extraurbano sarà possibile pagare il biglietto attraverso il servizio di messaggistica telefonica: sarà sufficiente inviare un sms con il testo AMTAB al numero speciale 4860604 per ricevere entro pochi minuti, sempre via SMS, un biglietto valido su tutta la rete urbana di Bari. Di seguito indicate le linee di collegamento con le aree di sosta e i relativi percorsi: 1)      LINEA AZZURRA Servizio di Navetta dedicato ai residenti della Città Vecchia su percorso Circolare da Piscine Comunali-Via Di Maratona e Park di Via Portoghese a Piazza Massari lato Questura/cap. Nav.B, (percorso: Piscine Comunali Via Di Maratona, parcheggio di Via Portoghese, Corso Vittorio Veneto, Piazza Massari/Cap.Nav.B, Corso Vittorio Emanuele, Piazza Garibaldi, Via Crispi, Corso Mazzini, Brigata Regina, Corso Vittorio Veneto, Viale Orlando, Via Portoghese, Via Di Maratona Piscine Comunali), in vigore dalle ore 6.00 del 06/07/18 alle ore 18.00 del 07/07/18, con 2 bus e con corse ogni 15 minuti. Dopo le ore 18.00 e fino alle ore 23.00 il servizio di rientro ai parcheggi della zona Piscine Comunali e Fiera viene garantito dalle linee ordinarie 2, 2/, 22, 27, 53 in transito da via Piccinni. 2)      LINEA GIALLA Servizio di Navetta Parcheggi PalaFlorio-Complanari di Caldarola, su percorso Circolare da Palaflorio/Polivalente a Via Oberdan, (percorso: Via Prezzolini, strada Circonvallazione Polivalente, Via Caldarola (fermata temporanea), Via Magna Grecia, Via Peucetia, Via Apulia, Via Oberdan, Via Masaniello, Via Peucetia, Via Magna Grecia, Via Caldarola (Fermata temporanea), Via Prezzolini), in vigore dalle ore 4.00 del 07/07/18 alle ore 18.00 del 07/07/18, con 6 bus con corse ogni 8 minuti la mattina fino alle ore 12.30 circa e con 3 bus e corse ogni 16 minuti il pomeriggio. Dopo le ore 18.00 e fino alle ore 23.00 il servizio di rientro ai parcheggi della zona Palaflorio-Caldarola viene garantito dalle linee ordinarie 2 in transito da Piazza Moro. 3)      LINEA VERDE Servizio di Navetta Parcheggi zona Fiera-Piscine Comunali-Complanari Corso Vittorio Veneto-Park&Ride FBN, su percorso Circolare da Piscine Comunali a Piazza Massari lato Questura/cap. Nav.B, (percorso: Piscine Comunali Via Di Maratona, parcheggio di Via Portoghese, Corso Vittorio Veneto, Piazza Massari/Cap.Nav.B, Corso Vittorio Emanuele, Piazza Garibaldi, Via Crispi, Corso Mazzini, Brigata Regina (fermata provvisoria), Corso Vittorio Veneto, Viale Orlando, Via Portoghese, Via Di Maratona Piscine Comunali), in vigore dalle ore 4.00 del 07/07/18 alle ore 18.00 del 07/07/18, con 6 bus (3 Bus aggiunti + 3 bus Nav. A) con corse ogni 5 minuti la mattina fino alle ore 12.30 circa e con 3 bus e corse ogni 10 il pomeriggio. Dopo le ore 18.00 e fino alle ore 23.00 il servizio di rientro ai parcheggi della zona Piscine Comunali e Fiera viene garantito dalle linee ordinarie 2, 2/, 22, 27, 53 in transito da via Piccinni. 4)      LINEA ROSSA Servizio di Navetta Parcheggi zona Stadio San Nicola, su percorso Circolare da Stadio San Nicola (Via Torrebella) a Piazza Massari lato Questura/cap. Nav.B, (percorso: Stadio San Nicola-via Torrebella, Raccordo Giuseppe Rossi, Via Giuseppe Tatarella, Ponte Adriatico, Via Tommaso Fiore, Via Napoli, Via Brigata Regina (fermata provvisoria), Corso Vittorio Veneto, Piazza Massari lato Questura/cap. Nav. B, Corso Vittorio Emanuele, Piazza Garibaldi, Via Crispi, Corso Mazzini, Via Della Carboneria, Ponte Adriatico, Via Giuseppe Tatarella, Raccordo Giuseppe Rossi, Via Torrebella, Stadio San Nicola), in vigore dalle ore 4.00 del 07/07/18 alle ore 18.00 del 07/07/18, con 4 bus snodati con corse ogni 15 minuti la mattina fino alle ore 12.30 circa e con 2 bus snodati e corse ogni 30 il pomeriggio. Dopo le ore 18.00 e fino alle ore 23.00 il servizio di rientro allo Stadio San Nicola viene garantito dalla linea ordinaria 20 in partenza da Piazza Moro. 5)      SERVIZIO DI NAVETTA C Parcheggio Park&Ride 2 Giugno, su percorso Circolare da P&R 2 Giugno a Via Cognetti (Fermata temporanea a lato Teatro Petruzzelli) con capolinea e cambi a P&R 2 Giugno, in vigore dalle ore 4.00 del 07/07/18 alle ore 18.00 del 07/07/18, con 6 bus (3 Bus aggiunti + 3 bus Nav. C), con corse ogni 6 minuti la mattina fino alle ore 12.30 circa e con 3 bus e corse ogni 12 il pomeriggio/sera, fino alle ore 23.40. 6)      SERVIZIO DI NAVETTA E Parcheggio Polipark , su percorso circolare da p.zza Moro, davanti InfoPoint, via Crisanzio (Ateneo), via Quintino Sella, 231, estr. Capruzzi, fronte 266/B, viale Ennio, fronte 4, viale Ennio (fronte Chiesa), viale Ennio (Policlinico), via Flacco, fronte 4/A, via Flacco, fronte 22, via Cotugno, 1, via Solarino (P&R Polipark), viale Pasteur, lato Edicola, viale Pasteur, lato civ. 19, via Cifarelli (Conservatorio), via Capruzzi 294, c.so Italia, p.zza Moro, davanti InfoPoint (B) – orario e percorso ordinari. Le Navette A, B e la linea 42 saranno sospese dalla mattina fino a riapertura al traffico delle strade corso Vittorio Emanuele e via Nario Sauro. Tutte le altre Linee ordinarie e/o navette osserveranno le modifiche di percorso predisposte in base alle ordinanze comunali della PM per la transitabilità delle strade durante l’evento. La Polizia Municipale dovrà garantire, per quanto possibile, la percorribilità e la fluidità del traffico lungo i percorsi delle navette e delle linee ordinarie al fine di agevolare l’afflusso ed i deflusso dei fedeli con il trasporto pubblico predisposto dall’Amtab.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
25 giu 2018

S7 Airlines inaugura il nuovo volo Bari-Mosca

di mobilita

La Puglia e Mosca sono ancora più vicine con il volo diretto Bari Mosca che si è inaugurato ieri.  La Regione Puglia e il Comune di Bari continuano ad investire sui rapporti con Mosca, in virtù del rapporto speciale che si è instaurato negli anni con la Federazione russa. Una delegazione istituzionale della Puglia, guidata dal Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, dal Sindaco della città metropolitana, Antonio Decaro, dall'Assessore regionale all'Industria Turistica e Culturale, Loredana Capone e dal Vicepresidente di Aeroporti di Puglia Antonio Vasile è partita oggi per Mosca, inaugurando il primo volo S7 Bari Mosca. Il volo S7 da Mosca è arrivato alle 13.35 all'aeroporto di Bari ed è stato accolto dai getti d'acqua dei mezzi del Vigili del Fuoco. I passeggeri sono stati salutati dai Rappresentanti delle Istituzioni (Regione Puglia, Comune di Bari, Console Russia, Aeroporti di Puglia). Alle 14.30 la delegazione pugliese è partita per Mosca  dove domani si svolgerà una conferenza stampa alle ore 10.00 nella Sede del Governo russo a Mosca, con Giovanni Bastianelli, Direttore Esecutivo ENIT, Sergey Cheremin, Ministro per la cooperazione economica e le relaizoni internazionali di Mosca, Alexey Shaposhnikov, Presidente della Duma di Mosca, Eugeny Gerasimov, Direttore della commissione mass media e cultura della Città di Mosca, Alexander Kibovsky, capo del dipartimento di cultura della città di Mosca, Nikolai Gulyaev, capo del dipartimento dello sport e del turismo di Mosca, Ivan Shubin, Capo del dipartimento dei mass media e pubblicità della città di Mosca, Tatiana Andryash, Direttrice Buongiorno Italia, Michail Abramov Fondazione Museo dell'Icona Russa, Ivan Banderblog ass. CheLoveK MaKak, Yury Lagovskiy, Global Sales Director S7 Airlines. "Le distanze oggi si accorciano grazie al nuovo volo di linea che collega direttamente Mosca a Bari. Questo volo è sicuramente un traguardo importante per chi, come me, da 13 anni lavora nelle istituzioni, prima da Sindaco e poi da Presidente della Regione Puglia, per rafforzare il legame con la Federazione russa nel nome di San Nicola- ha commentato il Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano - Il legame tra i nostri popoli ha quindi radici lontane e si è nel tempo rafforzato attraverso amicizie, scambi, progetti, che hanno profondamente arricchito le nostre comunità. In giornate come questa tornano alla mente i tanti momenti solenni che abbiamo condiviso. Penso al vertice internazionale Italo-Russo, nel marzo 2007, alla presenza dei presidenti Vladimir Putin e Romano Prodi. In quella occasione si gettarono le basi per la restituzione della Chiesa Russa di Bari al Patriarcato di Mosca. Un grande evento celebrato due anni dopo, insieme ai presidenti Giorgio Napolitano e Dmitri Medvedev, che fu soprattutto un evento di popolo. In migliaia scesero in piazza per celebrare quel gesto di amicizia che apriva la Puglia a una dimensione internazionale e suscitava solo buoni auspici. Tanti passi sono Istati fatti da quel giorno, sino allo storico viaggio della reliquia di San Nicola in Russia, che ha coinvolto milioni di fedeli ed emozionato il mondo. Su questo volo Mosca-Bari, dunque, viaggiano davvero tante speranze e visioni, viaggia una bella squadra di persone e istituzioni motivate a fare cose grandi insieme, viaggiano sogni di pace e amicizia, e tanti progetti di crescita comune."  "In questi anni vi è stato un grande impegno e un intenso scambio bilaterale: sono state sostenute l'attivazione di voli charter stagionali, la partecipazione a fiere di settore, workshop e seminari di formazione in Russia, l'organizzazione di incontri BtoB tra operatori e di educational tour per giornalisti e tour operator russi. Il volo di linea Bari-Mosca corona questo grande impegno in favore della promozione della Puglia in Russia - ha commentato l'Assessore all'Industria turistica e culturale, Loredana Capone -  Il mercato russo oggi presenta ancora elevati margini di sviluppo sia per l'Italia che per la Puglia. Dal 2016, dopo una breve crisi legata anche a eventi di politica internazionale che ha sensibilmente ridotto i flussi turistici, il mercato russo in Puglia è in costante crescita. Non abbiamo ancora raggiunto i livelli del 2014 ma il trend di sviluppo, con una media di crescita annuale pari al 10%, lascia ben sperare. La variazione del mercato russo (campione 70% circa) sui primi tre mesi del 2018, rispetto all'anno precedente, conferma l'andamento positivo: +8% per gli arrivi e +17% per le presenze. I turisti russi, big spender interessati prevalentemente all'offerta artistica/culturale e al buon cibo, stanno allargando i loro orizzonti di viaggio in Puglia: oltre a Bari e ai comuni limitrofi, anche altre aree della nostra regione stanno diventando sempre più attrattive, come Lecce, Monopoli, Fasano, Ostuni, Vieste." Soddisfatto anche il Sindaco della Città metropolitana, Antonio Decaro: "L'inaugurazione del volo diretto tra Bari e Mosca rappresenta un passaggio strategico per consolidare i rapporti tra la terra di Bari e la capitale russa, che negli ultimi dieci anni sono cresciuti in maniera costante grazie all'impegno delle diverse istituzioni, accomunate dall'obiettivo di potenziare e rendere più stabile e sicuro il processo di internazionalizzazione in atto. Parlare dei rapporti tra Bari e la Russia significa, ovviamente, pensare in primo luogo al legame indissolubile ispirato dalla comune devozione nei confronti di San Nicola, il santo cristiano più venerato al mondo che unisce nella fede il mondo cattolico, ortodosso e protestante. San Nicola è la figura che testimonia la possibilità di coesistenza di più fedi religiose nel rispetto reciproco tra popoli e culture, l'emblema di come due o più Paesi possano fare propria un'identità comune e valorizzarla al punto tale da creare una sinergia che va ben oltre gli aspetti religiosi. Va in questa stessa direzione l'avvenuta inaugurazione del consolato onorario della Federazione Russa nel cuore della città di Bari e il moltiplicarsi delle iniziative culturali promosse per veicolare comuni valori spirituali e per ampliare la conoscenza reciproca, anche in chiave turistica. Giornate come questa testimoniano la volontà condivisa e il rispetto di impegni reciproci che possono tramutarsi in prospettive strategiche per far crescere le partnership culturali, religiose, economiche e commerciali. Il volo diretto tra Mosca e Bari sarà un altro ponte sul quale cammineranno idee, valori, affari e tante altre opportunità". Antonio Vasile, Vice Presidente di Aeroporti di Puglia, ha dichiarato che i legami tra Bari e la Russia, affondano le proprie radici nei sentimenti di amore dei baresi per il Patrono della loro città e di venerazione di popolo dei fedeli ortodossi verso il vescovo di Myra. "Nel corso dei secoli, proprio nel nome di San Nicola, è stato possibile mantenere aperto un canale di dialogo ecumenico tra chiesa cattolica e chiesa ortodossa che ha facilitato l'incontro tra popoli così diversi tra loro, ma legati da profonda amicizia. La scorsa estate, l'ostensione di una Reliquia di San Nicola, prima a Mosca e poi a San Pietroburgo, e l'incredibile testimonianza di fede e di popolo dei milioni di fedeli in attesa per rendere omaggio al Santo, ha reso ancor più forte, se mai possibile, i sentimenti di amicizia e di unione tra i Russi e Bari, anche tra chi, probabilmente non ha mai avuto modo di conoscere la nostra città. Sino ad oggi la mancanza di un collegamento aereo diretto con Mosca aveva complicato non poco gli spostamenti dei fedeli e di quanti avrebbero voluto visitare Bari e la Puglia. Oggi, l'avvio del volo diretto con Mosca rafforza ancor di più, anche in chiave di modernità e di efficienza, i profondi legami di amicizia con il popolo russo e favoriranno l'apertura della Puglia a un mercato che, valori storici e religiosi a parte, guarda da sempre alla nostra regione con simpatia e interesse." Durante la Conferenza Stampa domani saranno annunciate le prossime iniziative di promozione della Puglia a Mosca. "La Puglia sarà a Mosca in occasione dei Mondiali di Calcio in Russia, dal 5 al 7 luglio, in tre prestigiose location: nel Gorky Park, al Muzeon e all'Hermitage, con proiezioni di film sottotitolati in russo girati in Puglia, in collaborazione con Apulia Film Commission; e ancora con musica dal vivo e spettacoli, degustazioni di cibo pugliese e naturalmente un info point turistico della Puglia.  Tre giorni in cui la Puglia si presenterà a Mosca  – ha annunciato Luca Scandale , Responsabile del Piano strategico Puglia 365. In autunno la Puglia sarà di nuovo a Mosca con il Buy Puglia Tour in abbinamento ad una campagna di comunicazione. Non mancherà, come lo scorso anno, la partecipazione a "Buongiorno Italia" nell'ex maneggio di Mosca. Sempre in autunno tappa a Mosca di wearecreativeinPuglia: un artista pugliese realizzerà un'opera di street art, un segno della Puglia che rimarrà a Mosca". Sempre nella giornata di domani, alle sedici nella sede dell'Ambasciata d'Italia a Mosca si svolgerà un incontro della delegazione pugliese con l'Ambasciatore Pasquale Terraciano alla presenza di: Francesco Forte (Console Generale), Olga Strada (Direttrice dell'Istituto di Cultura), Pier Paolo Celeste (Direttore Ufficio ICE), Giovanni Bastianelli (Direttore Esecutivo ENIT) e Irina Petrenko (Responsabile dell'Ufficio ENIT Mosca). Il volo diretto S7 636 da Bari a Mosca sarà operato tutte le domeniche. Il volo partirà da Bari alle 14:30 ed arriverà all'aeroporto di Domodedovo alle 19:20 ora locale. Il volo di ritorno S7 635 partirà alle 10:45 da Mosca per atterrare all'aeroporto di Bari alle13:35.  L'aeromobile messo a disposizione dalla compagnia è il moderno e confortevole Boeing 737-800. ‘S7 Airlines continua ad espandere la sua presenza in Europa offrendo ai suoi passeggeri la possibilità di atterrare a Bari, nuova destinazione in Italia. Situata sulla meravigliosa costa adriatica, la città pugliese rappresenta anche un punto di partenza per le crociere dirette in Europa Meridionale. I passeggeri baresi potranno beneficiare del collegamento diretto con Mosca e della possibilità di continuare il loro viaggio sfruttando l'ampio network domestico ed internazionale gestito dalla S7 Airlines", ha dichiarato Igor Veretennikov, responsabile commerciale della S7 Group.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 giu 2018

BARI | Da domani attiva la nuova linea 50 di AMTAB

di mobilita

L’AMTAB S.p.A. informa che in ragione dell’esigenza diffusa della collettività all’utilizzo del Trasporto Pubblico Locale e nella volontà di voler fornire un’indicazione chiara e precisa che riduca al minimo la possibilità di dubbi all’Utenza, si è provveduto ad apportare alcune variazioni. Pertanto, a partire da venerdì 15 giugno 2018, sarà attiva la linea 50 che collegherà con un percorso di tipo circolare piazza Moro con il porto (varco dogana – terminal crociere – stazione marittima). Contestualmente, la linea 20/ verrà definitivamente soppressa. Linea 50 – Percorso circolare con unico capolinea in Piazza Moro (lato infopoint) Piazza Moro (capolinea), via Raffaele de Cesare, via Andrea da Bari, via Niccolò Piccinni, piazza Giuseppe Massari, corso Antonio de Tullio, interno porto (varco dogana), interno porto (terminal crociere), interno porto (stazione marittima), corso Antonio de Tullio, piazza Giuseppe Massari, via Quintino Sella, corso Italia, piazza Moro (capolinea).

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 giu 2018

REGIONE PUGLIA | Firmato il Contratto di Servizio Trenitalia-Regione Puglia

di mobilita

Più investimenti per il trasporto regionale che si tradurranno in un rinnovo della flotta dei treni per i pendolari, in un progressivo incremento dell’offerta, in un ulteriore miglioramento delle performance di qualità. Sono gli obiettivi del nuovo Contratto di Servizio con Trenitalia, valido fino al 2032, sottoscritto oggi a Bari da Michele Emiliano, Presidente della Regione Puglia e Orazio Iacono, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Trenitalia. Presenti Gianni Giannini,Assessore delle Infrastrutture e della Mobilità Regione Puglia, Tiziano Onesti, Presidente di Trenitalia, Maria Giaconia, Direttore della Divisione Passeggeri Regionale Trenitalia e Mariella Polla, Direttore Trenitalia Regionale Puglia. Il contratto prevede ricavi da corrispettivi medi annui di 72,3 milioni di euro e ricavi da biglietto medi annui di 31,6 milioni per un valore complessivo di 1.582 milioni in quindici anni. Grazie ai corrispettivi versati dalla Regione sarà possibile una pianificazione a lungo termine che prevede un aumento di produzione di 300mila treni*km: partendo da un’offerta di 6,3 milioni di treni*km del 2018, si passerà a 6,4 milioni di treni*km nel biennio 2019/2020 per raggiungere 6,6 milioni di treni*km a partire dal 2021. Questo contratto consentirà a Trenitalia, facendo affidamento su un flusso di cassa costante e definito nel tempo, di programmare investimenti per 350 milioni di euro da destinare, tra l’altro, al rinnovo della flotta con l’acquisto di nuovi treni – circa 288 milioni, di cui 123,5 finanziati dalla Regione Puglia – e interventi di revamping per il miglioramento del comfort di viaggio. Saranno 43, in totale, i nuovi treni in consegna a partire dal 2021 con i primi 12 Pop, che affiancheranno i 3 Jazz che circoleranno sulle linee pugliesi dal 2019, riducendo l’età media dei convogli dai 29 anni del 2017 ai 4 anni tra il 2022 e 2023. Ulteriori 62 milioni di euro sono previsti per revamping e manutenzione ciclica dei treni, informatica e tecnologia e interventi sugli impianti. Il servizio di smartcaring, di prossima attivazione, consentirà Trenitalia di avvisare direttamente sullo smartphone dei clienti l’andamento dei servizi ferroviari abitualmente utilizzati. Servizi di informazione e assistenza alla clientela sempre più smart, così come l’innovativa smartcard che potrà essere introdotta su tutto il territorio. Un supporto unico su cui caricare gli abbonamenti Trenitalia oltre alle aziende di Trasporto Pubblico Locale che ne vorranno fare parte.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
08 giu 2018

REGIONE PUGLIA | 68 milioni di euro di fondi europei per i comuni dotati di TPL per rinnovare il parco automobilistico

di mobilita

Ci sono 68 milioni di euro di fondi europei a disposizione dei Comuni, dotati di servizio di trasporto pubblico locale (i bus urbani), per rinnovare il parco automobilistico. L’assessore ai Trasporti, Giovanni Giannini ha presentato questa mattina l’avviso pubblico “Smart Go City”, nell’ambito del PO Fesr 2014-2020. Dieci su 22 i Comuni interessati presenti oggi in Regione: Altamura, Bari, Bitonto, Castellana,  Corato, Giovinazzo, Gravina, Molfetta, Monopoli e Palo, oltre alla Città Metropolitana. Le altre province e gli altri comuni della regione saranno convocati il prossimo 13 giugno, sempre in Assessorato. La finalità è proprio quella di informare gli enti sulle opportunità del bando a sportello a disposizione delle amministrazioni locali. “Si tratta – ha insistito Giannini, facendo un appello ai Comuni – di soldi che devono essere spesi e rendicontati a breve. E’ un’occasione che non può essere persa per ridurre le emissioni in atmosfera e adeguare i servizi di bus cittadini per qualità e fruibilità prima della prossima programmazione europea, che potrebbe vedere un calo dei finanziamenti UE. C’è quindi una opportunità da cogliere in un contesto più ampio, in modo da garantire il diritto costituzionale alla mobilità e incentivare il trasporto pubblico a discapito di quello privato soprattutto in città.  I servizi andranno riorganizzati con i piani di bacino, sapendo che la coperta è sempre più corta perché in tutta Italia a fronte di un fabbisogno di oltre sei miliardi e mezzo  di euro per il Tpl ci sono a disposizione solo 4,9 miliardi”. “Siamo però consapevoli – ha concluso l’assessore – che in Puglia possiamo garantire un servizio su ferro e su gomma assolutamente all’avanguardia, facendo ulteriori sforzi sull’organizzazione”. Giannini ha poi annunciato l’imminente arrivo sulle strade pugliesi di circa 400 nuovi bus extraurbani “che saranno anche un segno visibile degli sforzi fatti per implementare il sistema di trasporto pubblico nella Regione”. Con Giannini oggi hanno illustrato ai funzionari intervenuti i particolari tecnici del Bando i dirigenti regionali Irene Tria (Trasporti) e Pasquale Orlando (Autorità gestione PO).

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 apr 2018

BARI | In funzione il sistema SCMT nella Ferrotramviaria BARI – RUVO

di mobilita

Ferrotramviaria, nel rispetto delle proprie corrette consuetudini aziendali, al termine di un congruo periodo di rodaggio, comunica che la tratta ferroviaria Bitonto - Ruvo di Puglia (via Sovereto e Terlizzi), totalmente attrezzata con i sistemi di sicurezza indicati dall’ANSF, dal 26 febbraio, ha la marcia dei treni al massimo livello di sicurezza richiesto dalle norme. La linea di Ferrotramviaria è la prima ferrovia regionale a doppio binario attrezzata nelle tratte operative con il Sistema di Controllo Marcia Treno (SCMT) attivato. L’attuale regime di marcia, tornato alla normalità, consente una maggiore puntualità negli arrivi e nelle partenze dei treni e un notevole miglioramento della qualità generale del servizio riscontrabile dai passeggeri. La velocità media commerciale non potrà avere incrementi significativi fino alla rimozione delle cause che obbligano ad ottemperare a delle mitigazioni in merito.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
03 apr 2018

La Puglia ha la prima rete aeroportuale italiana

di mobilita

Con Decreto Interministeriale  n. 6 del 18 gennaio, il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti e il Ministro dell’Economia e delle Finanze hanno designato la Rete aeroportuale pugliese costituita dagli aeroporti di Bari, Brindisi, Foggia e Taranto. La Rete pugliese è la prima in Italia ad essere designata per Decreto Interministeriale recependo quanto disposto dalla Direttiva UE 2009/12, dalla legge n. 27/2012 e in conformità al Piano nazionale degli aeroporti che prevede “…l’incentivazione alla costituzione di reti o sistemi aeroportuali, che si ritiene possano costituire la chiave di volta per superare situazioni di inefficienza, ridurre i costi e consentire una crescita integrata degli aeroporti, con possibili specializzazioni degli stessi…” Si tratta di un riconoscimento di grande importanza per gli aeroporti pugliesi - peraltro già operanti in un contesto di sistema regionale di diffusione e specializzazione - e per il quale va sottolineato il prezioso supporto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, e in particolare del Ministro Graziano Delrio - del Ministero dell’Economia e delle Finanze, e del Direttore Generale dell’ENAC, Alessio Quaranta. Per il Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano “Aeroporti di Puglia è la prima rete aeroportuale italiana. Il riconoscimento è arrivato con un decreto interministeriale che ci consentirà di difendere e aumentare gli investimenti anche sugli aeroporti con minore traffico passeggeri, come quelli di Foggia e Grottaglie, utilizzando le maggiori entrate sugli aeroporti di Bari e di Brindisi per sostenere i costi anche degli altri due scali. Questo in vista dell’allungamento della pista di Foggia per consentirne la destinazione a base della Protezione civile e nella speranza che sia Foggia che Grottaglie siano oggetto di interesse da parte di compagnie private, anche se possibile con qualche sostegno da parte della Regione Puglia. Se fino a ieri ogni anno era in discussione il declassamento di qualcuno di questi aeroporti e c’era il rischio che l’Enac o il Ministero ci chiedessero di valutarne la superfluità, oggi entrando nella rete, sono tutti e quattro validamente al servizio delle esigenze produttive e turistiche della Puglia, che è la prima regione italiana ad ottenere questo prestigioso riconoscimento”. “Con questo sistema - ha ribadito Emiliano - potremo utilizzare i guadagni di Bari e di Brindisi per Foggia e Taranto, senza incorrere in eccezioni o contestazioni da parte del ministero. Questo rafforza la rete e impedisce che qualcuno ci costringa a chiudere gli aeroporti meno trafficati, mettendoli tutti in sicurezza”. Il Presidente di Aeroporti di Puglia, Tiziano Onesti, ha sottolineato che “gli aeroporti sono infrastrutture essenziali per lo sviluppo non solo economico per la nostra Regione. L’armonizzazione e l’integrazione in Rete dei quattro scali determina la sostenibilità nel medio-lungo periodo anche degli scali minori (Foggia e Taranto Grottaglie), nell’ottica della salvaguardia del patrimonio pubblico statale e regionale, della “riserva di capacità” aeroportuale, in considerazione delle previsioni di incremento del traffico nel medio-lungo periodo definite nel Piano Nazionale degli Aeroporti e del miglioramento dell’accessibilità territoriale della Puglia. I positivi effetti sui singoli aeroporti, sulla Rete nel suo complesso, e quindi su passeggeri e compagnie aeree, sono evidenziati dall’effetto virtuoso della dinamica tariffaria, con un beneficio economico per l’utenza che si rifletterà nel miglioramento dei livelli di servizio, peraltro già apprezzati da importanti e prestigiose pubblicazioni anche di livello internazionale”.  Tale designazione consentirà all’Autorità di Regolazione dei Trasporti di valutare l’applicazione  di un sistema di tariffazione comune per l’intera rete: ciò potrà favorire una riduzione degli oneri a carico dell’utenza e di migliorare la competitività degli aeroporti che la compongono attraverso l’integrazione, la razionalizzazione e la specializzazione degli stessi - come peraltro previsto dal  Piano Regionale dei Trasporti vigente. Gli effetti derivanti dall’applicazione del decreto produrranno una razionalizzazione dei costi, alla quel si perverrà attraverso un percorso trasparente di coinvolgimento e di consultazione con i Vettori, i consumatori e le rispettive associazioni di categoria.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
31 mar 2018

AEROPORTO BARI | easyjet annuncia il nuovo volo Bari-Berlino Tegel

di mobilita

 easyJet annuncia il primo collegamento verso Berlino Tegel dall'aeroporto di Bari. Il collegamento, già in vendita, sarà operativo con 3 frequenze settimanali per tutta la stagione estiva - a partire da giugno 2018 - e disponibile da oggi sul sito easyJet.com, sull'app mobile e sui canali GDS. La nuova rotta si aggiunge a quelle già annunciate da easyJet negli scorsi mesi – tra cui il collegamento Brindisi-Berlino Tegel - verso il principale scalo berlinese e sono il risultato dell'acquisizione di parte delle operazioni di Air Berlin all'aeroporto di Berlino Tegel, che ha portato a un ampliamento dell'offerta con più voli a disposizione per i passeggeri italiani in viaggio da e per lo scalo tedesco, con tariffe sempre più vantaggiose. Il collegamento con Tegel è un'assoluta novità per easyJet da Bari, un'ulteriore conferma dell'impegno di easyJet per la connettività del territorio, offrendo sempre più opportunità di volo con le principali destinazioni del network europeo. Frances Ouseley, Direttore di easyJet per l'Italia ha commentato: "Con l'annuncio della nuove rotta da Bari verso Berlino Tegel si rafforza l'impegno di easyJet nel valorizzare il turismo ma anche la crescita economica e sociale della Regione. Connettere Bari con la Germania rappresenta un nuovo investimento strategico sul territorio da parte della compagnia che arricchisce l'offerta internazionale per i proprio passeggeri del territorio che potranno usufruire di ulteriori collegamenti convenienti verso l'Europa". Tiziano Onesti, Presidente di Aeroporti di Puglia ha dichiarato: "Il nuovo volo tra Bari e Berlino Tegel, che si aggiunge a quello già previsto su Brindisi, è motivo di legittima soddisfazione perché completa e arricchisce l'offerta su una destinazione a forte valore commerciale, sia per i flussi incoming sia per quelli outgoing. L'obiettivo comune di tutti deve essere quello di uno sviluppo condiviso in cui ogni attore contribuisca alla valorizzazione della nostra rete aeroportuale e, con essa,  a creare ricchezza culturale e sociale e diffusione del benessere e della dignità della persona. Dobbiamo essere orgogliosi dello sviluppo dei nostri aeroporti, moderni e efficienti, che agevolano la connessione sociale. Il confronto tra culture diverse che la mobilità aerea genera, rappresenta un fattore di stimolo e accresce l'importanza dei nostri aeroporti e della loro capacità di caratterizzarsi sempre più quale interfaccia delle nostre terre con il mondo." Dall'aeroporto di Bari  Operativo da Voli settimanali Berlino Tegel  3/6/18 fino al 24/10/18 6 (mer, ven, dom)

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
28 mar 2018

Ferrovie del Sud Est: lunedì 16 aprile tornano i treni tra Bari e Adelfia

di mobilita

Da lunedì 16 aprile tornano i treni sulla tratta Bari-Adelfia, Via Casamassima. Sono stati rinnovati i primi 22 km della linea Putignano-Bari (via Casamassima) e entro l’autunno saranno completati gli ultimi 26 km tra Casamassima e Putignano. I lavori di ammodernamento appena conclusi consentiranno a Ferrovie del Sud Est di potenziare, da metà aprile, l’offerta ferroviaria sulla tratta Adelfia-Bari con 11 treni in più per un totale di 42 corse al giorno che viaggeranno a una velocità massima di 70 km/h (rispetto agli attuali 50 km/h). Tra Adelfia e Putignano, dove proseguono i lavori di rinnovo, il viaggio continuerà su bus sostitutivi: i servizi su gomma rispetteranno gli orari previsti per i treni e saranno rinforzati, con corse aggiuntive, nelle fasce orarie di maggiore afflusso della clientela. I programmi di viaggio potrebbero essere modificati in base al traffico stradale. Il cantiere si sposterà sulla linea Putignano – Taranto e successivamente sulla linea 1 Bari-Putignano via Conversano. La conclusione dei lavori è prevista per dicembre 2019. Inoltre, proseguono secondo il cronoprogramma i lavori per l’istallazione dell’SCMT (Sistema di Controllo Marcia Treno) e quelli per l’automazione dei passaggi a livello su tutti gli 88 km dell’anello ferroviario di Bari. Investimento complessivo di oltre 100 milioni di euro.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 mar 2018

BARI | Il DeejayTen 2018 e la voglia di un lungomare sempre liberato dalle auto

di ares

Ieri si è svolta a Bari la V edizione della Deejay Ten, con circa 10.000 partecipanti. Una folla incredibile, in una giornata primaverile, con un sole stupendo, sul bellissimo lungomare di Bari liberato, per l'occasione, da tutte le auto. Uno spettacolo.   Tuttavia una partecipazione così vasta impone degli interrogativi sulla voglia e sulla disponibilità di spazi per i cittadini. Bari è una città fortunata ad avere un lungomare più lungo e tra i più belli d'Italia, accompagnata da un clima mite che favorisce le passeggiate a piedi e in bicicletta , ma tutto ciò è purtroppo poco valorizzato visto che il lungomare è solo delle delle auto e lascia poco spazio alle attività all'aria aperta. Ne sono una testimonianza le due foto in basso che mostrano due bambini in bicicletta, vicino ai rispettivi genitori, scattate a una settimana esatta l'una dall'altra. La prima foto è stata fatta oggi (11 marzo), poco prima che passasse la marea azzurra della Deejay Ten, sul lungomare senza automobili.  Mostra un genitore che passeggia tranquillamente sulla sede stradale con il proprio figlio in bicicletta. La seconda foto risale a domenica scorsa, è stata scattata su corso Sonnino a circa 50 metri di distanza dalla prima foto, e mostra un bambino che, per mancanza di spazi dedicati, è costretto a pedalare sul marciapiede. Lo stesso lungomare, aperto alle auto, non era affatto sicuro per un giovane ciclista alle prime armi.      Bari è una città bellissima, che merita 100 diverse Deejay Ten, ma i suoi abitanti meritano un #lungomareliberato!

Leggi tutto    Commenti 0