Articolo
30 gen 2018

AEROPORTO DI BARI | Tariffe Taxi agevolate per e da Brindisi per la chiusura dell’Aeroporto

di mobilita

A causa della prossima chiusura dell’aeroporto “Karol Wojtyla” di Bari – Palese, che sarà fermo con tutti i voli sospesi da dal 28 febbraio all’8 marzo a causa di improcrastinabili lavori di ampliamento, potenziamento e manutenzione, sarà necessario in quei giorni utilizzare l’aeroporto del Salento di Brindisi Papola - Casale come scalo alternativo pugliese. Per facilitare il raggiungimento di Bari e di Brindisi da parte dei passeggeri ieri è stato firmato, presso la Regione Puglia alla presenza dell’assessore regionale ai Trasporti, dell’assessore allo Sviluppo economico del Comune di Bari e dei rappresentanti dei tassisti di Bari e Brindisi un verbale di intesa per la definizione di una speciale tariffa da applicare ai passeggeri durante la settimana di chiusura dell’aeroporto di Bari - Palese. L’accordo prevede, dagli attuali 180/190 euro necessari per una corsa, l’applicazione di una tariffa agevolata di 140 euro, onnicomprensiva di tutti i supplementi tariffari per gli itinerari Bari -Brindisi aeroporto e viceversa, valevole per un numero di passeggeri non superiori a 4, mentre per ogni passeggero aggiuntivo si applicherà un supplemento di 15 euro. “Grande apprezzamento” ha espresso l’assessore regionale ai trasporti “per la disponibilità che i tassisti di Brindisi e Bari, unitamente alle due amministrazioni coinvolte, hanno dato al raggiungimento dell’intesa. Le associazioni di categoria dei tassisti, opportunamente coinvolte, hanno dimostrato ancora una volta quanto utile può essere il loro contributo, laddove, anche attraverso opportune azioni tariffarie, si riesca ad intercettare ed aggregare domanda di mobilità”. Con questa intesa viene opzionata, anche per future necessità legate alla chiusura di uno dei due scali, il poter disporre di una tariffa calmierata concertata e condivisa. "Questa collaborazione, che è scaturita dal momentaneo stop dell'aeroporto barese, l'Hub principale per il trasporto aereo regionale - ha commentato l’assessore allo Sviluppo Economico del Comune di Bari - nasce dall'idea di limitare al minimo i disagi per tutti i cittadini baresi che si spostano in aereo e per i tantissimi turisti che arrivano a Bari per visitare la nostra Regione e la nostra città. In questo modo offriamo da subito un' offerta di mobilità alternativa, cercando di ottimizzare i costi per i passeggeri. Per questo motivo abbiamo cercato di mettere insieme le società di taxi baresi e quelle brindisine per incrementare il loro lavoro, offrendo occasioni importanti, ma garantendo regole certe che devono essere rispettate da tutti. È stato molto importante coinvolgere da subito i referenti delle società di taxi in modo da responsabilizzare tutti in questa partita. Il nostro obiettivo è offrire un servizio efficiente, in modo da non perdere neanche un turista in questo periodo di chiusura dell'aeroporto, trasformando un possibile disagio in una opportunità per tutti".

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
24 gen 2018

BARI | Da oggi per le vie della città Robocop, il vigile digitale

di mobilita

Parte oggi il nuovo sistema informatizzato delle attività di Polizia locale ad esito del bando di gara per la “gestione, stampa, notifica, e rendicontazione dei pagamenti inerenti al procedimento sanzionatorio delle violazioni delle norme del Codice della strada e degli altri illeciti amministrativi di competenza della Polizia locale”. Da oggi gli agenti avranno così in dotazione 400 dispositivi mobili multifunzione (palmari, tablet, smartphone, mobile pos) corredati o integrati con stampante termica, penne ottiche e strumenti di lettura digitali per effettuare una serie di servizi quali l’acquisizione e verbalizzazione delle violazioni al Codice della strada; l’acquisizione l’accertamento delle violazioni amministrative da cui deriva la redazione di verbali, procedimenti e rilevazioni, ad esempio in caso di incidenti stradali e rilievi fotografici; il pagamento immediato delle sanzioni tramite pos che potrà avvenire presso l’Ufficio del Comando o tramite gli uffici mobili del Corpo costituiti all’interno dei due autoveicoli speciali e attrezzati per il rilevamento dell’infortunistica stradale; la verifica di permessi/tag/badge (per servizi esistenti e future evoluzioni quali transito, sosta, contrassegni disabili, concessioni di occupazione di suolo pubblico, cantieri) e identificativi (abbonamenti trasporti, accessi o altro); l’interrogazione di banche dati interne all’Amministrazione o di enti terzi funzionali alle esigenze dei procedimenti da attivare; la trasmissione e archiviazione digitale dei dati acquisiti. Nelle procedure interne al Corpo di Polizia Locale, la nuova dotazione tecnologica consentirà, ad esempio, la gestione di notifiche messaggistica generali o personalizzate per gruppi di utenti da parte della struttura di comando; la segnalazione di situazioni di emergenza/pericolo per gli operatori tramite i dispositivi; la geotimbratura da parte degli operatori sul campo per marcare stati di attività lavorativa (inizio/termine turno, inizio/fine attività etc), procedura per la quale il Comando sta completando la procedura prevista per legge sul rispetto del Codice della Privacy. La gestione complessiva delle attività e dei servizi di competenza della Polizia locale avverrà tramite una piattaforma telematica che consente sia l'acquisizione e verbalizzazione delle violazioni delle norme sia il caricamento preventivo, nel sistema informatico in uso, dei bollettari dei verbali da assegnare agli agenti (preavvisi d’infrazione al CdS, verbali di contestazione al CdS) con l’acquisizione ottica dell’immagine dei verbali e di ogni documento annesso, l’accertamento e l’integrazione dei dati acquisiti mediante incroci con banche dati. In questo modo il Comando potrà effettuare il monitoraggio e il controllo dei servizi erogati e la tracciabilità dei processi in ogni fase, al fine di verificarne l’efficacia e l’efficienza. Infatti, grazie al collegamento dei dispositivi mobili con il software gestionale, in grado di aggregare ed elaborare dati secondo alcune categorie, sarà possibile assolvere a funzioni come l’archiviazione della pratica con la formazione del relativo fascicolo digitale; la verifica in tempo reale sui permessi/tag (transito, sosta, disabili residenti nel Comune di Bari e non, concessioni di occupazione di suolo pubblico, cantieri) e identificativi (abbonamenti trasporti, accessi o altro); la rilevazione simultanea di incidenti e la contestuale trasmissione dati; il calcolo del numero complessivo di verbali elevati (distinti per anno, contestati, non contestati, notificati, non notificati, gravati da ricorso, pagati); la possibilità di disporre di tutte le infrazioni riconducibili a una singola targa, proprietario o trasgressore oppure di tutte le sanzioni o incidenti riconducibili a una strada/piazza/municipalità; la possibilità di conoscere tutte le infrazioni commesse in un periodo temporale specifico oppure tutte quelle riconducibili a una singola tipologia di violazione al CdS; l’applicazione integrata a una piattaforma PTT - Push-to-talk - per utilizzare il sistema radio in uso da parte del Comando e degli operatori, anche in assenza di un apparato radio assegnato, tramite il device multifunzione; la gestione delle sanzioni e di tutti gli altri procedimenti trasmessi dai dispositivi mobili degli agenti di Polizia locale (per la codifica e la gestione automatica delle sanzioni che derivano da tutti gli altri dispositivi elettronici presenti sul territorio, quali varchi Ztl, autovelox, etc.).

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
23 gen 2018

AEROPORTI DI PUGLIA | Da fine marzo un nuovo collegamento Bari- Breslavia operato da Wizzair

di mobilita

Dal prossimo 31 marzo Wizzair avvierà il nuovo collegamento tra Bari e Breslavia (Wroclaw), città polacca della Bassa Slesia. Il volo opererà ogni martedì e sabato e i biglietti possono già essere acquistati sul sito wizzair.com. Questo l'operativo dei voli: Volo Partenza Frequenza Breslavia(WRO)  – Bari (BRI) W6 1859 13.35 Martedì – Sabato Bari (BRI) – Breslavia (WRO) W6 1860 16.05 Martedì – Sabato Per il Presidente di Aeroporti di Puglia, Tiziano Onesti "l'impulso che Wizzair sta imprimendo allo sviluppo del proprio network in Puglia, non può che essere accolto con viva soddisfazione. Collegamento dopo collegamento, il vettore sta assumendo un ruolo di rilievo tra le compagnie che operano stabilmente sui nostri aeroporti, garantendo connessioni verso aree reciprocamente interessanti che presentano veloci dinamiche di crescita. La nuova frequenza su Breslavia, che rafforza la rete delle città polacche collegate ai nostri aeroporti, può rappresentare un'opportunità da cogliere per consolidare la presenza della Puglia in un mercato che, in prospettiva, presenta margini di crescita di sicuro rilievo". Gabor Vasarhelyi, Communications Manager di Wizz Air, ha dichiarato: "Siamo lieti di aggiungere un'altra destinazione, Breslavia, alla nostra rete in continua crescita. Grazie alle nostre tariffe offriremo ai nostri clienti polacchi un'altra grande opportunità per trascorrere una rilassante vacanza  in una regione bella e accogliente in ogni stagione. Invitiamo i nostri clienti a prenotare velocemente le tariffe più basse su wizzair.com. I nostri equipaggi saranno lieti di accogliervi con un sorriso a bordo dei nostri nuovi aerei".

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
19 gen 2018

BARI | Partono i lavori di GrandiStazioni Rail

di mobilita

Lunedì 22 gennaio GrandiStazioni Rail darà il via ai lavori per l’ampliamento e il prolungamento del sottopasso giallo che migliorerà l’interscambio con la stazione di Ferrotramviaria (a sua volta già connessa alle FAL). Il sottopassaggio giallo resterà chiuso al transito pedonale per tutta la durata dei lavori. Viaggiatori e cittadini potranno utilizzare i sottopassaggi rosso e verde. L’attuale sottopasso giallo sarà demolito. Al suo posto sarà realizzato un nuovo sottopasso di larghezza doppia, dotato di scale mobili di collegamento a Piazza Aldo Moro e Via Capruzzi e di ascensori a servizio dei binari. Termine lavori: primo semestre 2019. In questa prima fase sarà realizzato un nuovo edificio lato Via Capruzzi, in corrispondenza dell’innesto dei tre sottopassi. Il nuovo fabbricato, di tre piani più uno interrato, si svilupperà sul fronte stradale per circa 140 metri in corrispondenza dell’attuale edificio delle Ferrovie del Sud Est (che verrà demolito) e ospiterà una biglietteria, una sala d’aspetto, locali commerciali e uffici FS. Con l’apertura del nuovo sottopasso giallo sarà avviata una seconda fase di interventi che prevede la riqualificazione dei sottopassi rosso e verde. I due sottopassi saranno dotati di nuovi rivestimenti e nuovo impianto di illuminazione. All’interno del sottopasso rosso, in corrispondenza dei binari 4 e 5, verranno installati ulteriori due ascensori che garantiranno un acceso diretto a tutti i binari di stazione. Termine lavori: primo semestre 2020. Investimento economico complessivo 9,3 milioni di euro. 

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
19 gen 2018

Milano, Prato e Bari “Città per la circolarità”

di mobilita

Il Ministero dell’ambiente e i comuni di Milano, Bari e Prato - scelti come città pilota - hanno firmato oggi il protocollo di intesa 'Città per la circolarità', finalizzato alla promozione di iniziative che stimolino al riuso, alla condivisione, alla distribuzione e all’estensione della vita dei beni ovvero alla diffusione dell’economia circolare e a modelli di sviluppo più sostenibili. Il protocollo prevede la realizzazione di attività concrete che siano il più possibile trasversali alle tre città. Grazie al suo efficiente sistema di raccolta differenziata, Milano oggi è in grado di riciclare il 54% dei suoi rifiuti. L’obiettivo da raggiungere per il 2025 è il 70%, il 75% per il 2030. Il protocollo è uno stimolo a realizzare filiere che consentano di intercettare beni inutilizzabili ancor prima che diventino rifiuti. Tra i progetti allo studio vi è un contatore dei benefici della raccolta differenziata, un progetto pilota di diffusione di bicchieri di plastica riutilizzabili nei quartieri della movida, un quartiere smart e circolare dove realizzare con i residenti iniziative di sharing di elettrodomestici e utensili. Le città firmatarie sono definite pilota in quanto per dimensione, caratterizzazione geografica, tipologia di esperienze accumulate sul tema dell’economia circolare possono rendere più facilmente replicabili ed espandibili le iniziative che saranno attuate.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 gen 2018

BARI | Online il questionario del progetto ELVITEN per l’utilizzo di veicoli elettrici leggeri in città

di mobilita

Anche il comune di Bari è uno dei partner del progetto Electrified L-category Vehicles Integrated into Transport and Electricity Network - ELVITEN, progetto di Innovazione finanziato dalla Comunità Europea all'interno di Horizon2020. Il progetto si propone la diffusione dei veicoli elettrici L-category (biciclette elettriche, scooter elettrici, tricicli e quadricicli elettrici) all'interno delle aree urbane in sostituzione dei veicoli a combustione interna. L'idea è fornire i corretti strumenti per implementare un utilizzo sicuro, confortevole e semplice di tali veicoli mediante schemi replicabili e servizi di supporto (infrastrutture, strumenti ICT e politiche di incentivazione). I mezzi saranno utilizzati dai cittadini per gli spostamenti in città, dai turisti in arrivo in città (ad esempio presso il porto) e dai corrieri per la consegna delle piccole merci nel centro città. Nello specifico il progetto di innovazione di cui la città di Bari è partner, finanziato dalla Comunità Europea all’interno di Horizon2020, si propone la diffusione dei veicoli elettrici L-category (biciclette elettriche, scooter elettrici, tricicli e quadricicli elettrici) all’interno delle aree urbane in sostituzione dei veicoli a combustione interna. L’idea è quella di fornire gli strumenti corretti per implementare un utilizzo sicuro, confortevole e semplice di tali veicoli mediante schemi replicabili e servizi di supporto (infrastrutture, strumenti ICT e politiche di incentivazione). A questo link  è disponibile il questionario sulla mobilità nelle città predisposto nell’ambito del progetto europeo ELVITEN (Electrified L-category vehicles integrated into transport and electricity network). Il questionario, anonimo e rivolto a tutti i cittadini, rientra nella fase di raccolta di informazioni propedeutica alla realizzazione del progetto; sarà possibile procedere alla compilazione entro il prossimo 31 gennaio. Ti potrebbe interessare: GENOVA | Un sondaggio del progetto europeo Elviten per la mobilità elettrica in città

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
11 gen 2018

AEROPORTI DI PUGLIA | Superata la soglia dei 6,9 mil di passaggeri

di mobilita

"Siamo in presenza di un risultato che è frutto dell'impegno di quanti, Consiglio di Amministrazione, management, lavoratori, compagnie aeree, hanno operato per il suo conseguimento - ha dichiarato il Presidente di Aeroporti di Puglia Tiziano Onesti–. Senza il verificarsi di fattori esterni straordinari, penso all'eccezionale nevicata dell'inizio dello scorso anno, alla decisione di Alitalia di impiegare di aeromobili con minore capacità con contestuale riduzione delle frequenze sulla Brindisi – Milano Linate, o ancora alla riduzione di alcune frequenze adottate da Ryanair, il risultato avrebbe assunto contorni migliori, consentendoci di superare la quota dei sette milioni di passeggeri, impensabile solo sino a qualche anno fa. Dati alla mano i nostri aeroporti si confermano quale asset strategico per l'attuazione di azioni finalizzate allo sviluppo turistico, industriale e sociale della nostra regione. Un processo virtuoso nel quale la rete aeroportuale pugliese gioca un ruolo importante, distinguendosi non solo per i lusinghieri risultati di traffico, ma anche per la costante azione di qualificazione e potenziamento delle infrastrutture. Il tutto in un contesto di massima attenzione alla qualità dei servizi prestati e alle esigenze della clientela". "Anche nel 2018 – ha concluso il Presidente Onesti–, con il supporto in primis dell'azionista Regione Puglia e di tutti i principali stakeholder, Aeroporti di Puglia darà ulteriore impulso alla propria azione per favorire l'espansione del network dei collegamenti e per consolidare i rapporti commerciali con i vettori, vecchi e nuovi, come dimostrano i già annunciati voli per Londra Luton di Wizzair e per Mosca di S7 Airlines". Dall'esame dettagliato dei dati emerge, come già accennato, che il traffico di linea si apprezza del +5,1% rispetto al 2016, con un miglioramento più accentuato per la linea internazionale che con 2.243.204 passeggeri cresce, a livello di rete regionale, del 15,5% rispetto al 2016. Sull'aeroporto di Bari è stato superato un nuovo traguardo, ossia quello dei 4,5 milioni di passeggeri: nell'anno appena terminato, infatti, il totale (arrivi + partenze) è stato di 4.673.652 passeggeri, il +8,4% rispetto al totale 2016. Di questi 4.571.537 (+7,8%) rappresentano il totale dei voli di linea, dato dai 2.829.525 passeggeri di linea nazionale (+2,1%) e da 1.742.012 passeggeri, +18,5%, della linea internazionale. Stabile il dato dell'aeroporto del Salento di Brindisi dove nello scorso anno i passeggeri, totale tra arrivi e partenze, sono stati 2.317.763, in flessione dello 0,2% rispetto ai 2.323.275 passeggeri del 2016. Pressoché identico il consuntivo riferito ai passeggeri di linea, dove si è passati dai 2.277.732 passeggeri del 2016 ai 2.281.208 dello scorso anno. Se la linea nazionale, con 1.780.015 passeggeri, pari al -1,4% rispetto al dato 2016, sconta una serie di fattori esterni, tra i quali la riduzione delle frequenze autonomamente adottata da Ryanair a livello di network e dell'offerta Alitalia sui voli da/per Milano Linate, va evidenziato l'incremento del +6,05% registrato dalla linea internazionale i cui passeggeri sono passati dai 472.608 del 2016 ai 501.193 dell'anno scorso.   

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
10 gen 2018

AEROPORTO BARI | Nuovo volo Bari-Vienna operato da Wizz Air

di mobilita

Dopo la conferma del volo di linea Bari Mosca, arriva un nuovo collegamento internazionale dall'aeroporto Karol Wojtyla di Bari Palese, quello per Vienna; lo scalo della capitale austriaca sarà raggiungibile a partire dal prossimo giugno sulle ali di Wizz Air. La  Puglia è quindi sempre più collegata con le capitali europee che rappresentano un bacino importante per il turismo e che sono anche hub per altre destinazioni internazionali di lungo raggio. Una delle tappe del Buy Puglia Tour nel 2017 è stata proprio Vienna: al Museumsquartier , seconda tappa del roadshow nelle città europee. E adesso Vienna sarà collegata con voli diretti con quattro collegamenti settimanali. L’Austria ad oggi rappresenta il 3,8 del mercato estero in Puglia ma mostra un trend di crescita dal 2010 del +44% e una permanenza media di 4,7 notti. Vieste, Ostuni e Fasano accolgono più del 50% dei pernottamenti dall’Austria in Puglia. Tra le altre località pugliesi maggiormente visitate anche Peschici, Ugento, Carovigno, San Giovanni Rotondo, Otranto e Gallipoli. Il turismo balneare domina nella scelta della tipologia di vacanza del viaggiatore austriaco, e quindi la Puglia ha le sue carte da giocare. La Puglia rappresenta una regione capace di coniugare mare, attività ed eventi sportivi (golf, equitazione, orienteering, sport acquatici, trekking etc.) e una vasta gamma di itinerari artistici e culturali disseminati sul territorio, in grado di offrire un ventaglio di proposte che spaziano dall’enogastronomico, al wellness, all’escursionismo. Il nuovo volo rappresenta sicuramente un volano per il flusso turistico in Puglia dall’Austria, in particolare per i turisti senior e i cosiddetti “empty nester”, genitori rimasti soli che si dedicano molto ai viaggi e ai quali la Puglia deve attrezzarsi a offrire mare, città d’arte, garantendo la sicurezza, efficienza nei servizi ed un giusto rapporto qualità/prezzo.

Leggi tutto    Commenti 0