Articolo
05 mar 2018

L’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico meridionale partecipa alla “Seatrade Cruise Global “

di mobilita

Una delegazione dell’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico meridionale, guidata dal presidente Ugo Patroni Griffi, partecipa all’edizione 2018 del Seatrade Cruise Global che si svolge dal 5 all’8 marzo presso il Convention Center di Fort Lauderdale, Florida, nell’ambito della collettiva dei porti italiani – organizzata da Assoporti - "Cruise Italy, one country many destinations”. L’Ente portuale ha già pianificato una serie di incontri business-to-business con i principali stakeholders del settore, armatori e responsabili delle compagnie di navigazione, nonché conferenze ed eventi finalizzati a promuovere i porti dell’Adriatico meridionale quale snodo strategico per la rete crocieristica internazionale. L’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico meridionale partecipa al prestigioso evento fieristico, per la prima volta dalla sua istituzione, presentando i propri 5 porti in un’unica offerta, rafforzata da una sinergica collaborazione con PugliaPromozione. In collaborazione con PugliaPromozione e Apulia Film Commission, infatti, è stato realizzato un video che sarà presentato nel corso di un evento di promozione dedicato alla Puglia e ai principali porti pugliesi. “Vogliamo puntare sempre più sullo sviluppo del mercato crocieristico- commenta il presidente Patroni Griffi- per i numerosi effetti positivi che riverbera sull’economia dell’intero territorio. Presentiamo al Seatrade i nostri cinque porti, ricchi di un’efficiente infrastrutturazione e qualificati servizi di accoglienza. Vogliamo rappresentare agli stakeholders che attraverso i nostri scali i turisti possono accedere a un territorio vasto e ricco di interesse storico, architettonico, enogastronomico e anche religioso. Da Manfredonia, porto dal quale si può facilmente raggiungere il santuario di San Giovanni Rotondo (nella stagione crocieristica 2018 sono già stati programmati due approdi), ai porti di Bari e di Brindisi che consentono di raggiungere, in breve tempo le bellezze di Valle d’Itria, Murgia e Salento.” “L’accordo siglato con Pugliapromozione per una programmazione più strutturata dell’accoglienza che comprende tutti i porti pugliesi rappresenta un primo passo importante per lo sviluppo del mercato crocieristico in Puglia – commenta l’Assessore all’Industria turistica e Culturale della Regione, Loredana Capone – Il passo successivo è rappresentato dalla integrazione dei diversi tipi di trasporto e ovviamente dalla corretta informazione e segnaletica multilingue. Hub multimodali ben integrati (aeroporti, terminal crociere, stazioni ecc) e strumenti come la biglietteria integrata, smart card e applicazioni di telefonia mobile, possono aiutare a gestire flussi di visitatori sempre maggiori. In tal modo si rafforza il ruolo del turista, incoraggiando anche il feedback da parte dei turisti per capire meglio sia i problemi che si incontrano che le azioni utili a migliorare la loro esperienza. I porti sono il primo biglietto da visita della Puglia, strategici per invogliare il turista a conoscere le bellezze, la cultura, la enogastronomia che possono incontrare addentrandosi nelle città e nelle aree interne”. La proiezione del traffico crocieristico, nella stagione 2018, è di circa 214 accosti nel porto di Bari; 47 a Brindisi; 23, peraltro in maggioranza con overnight, a Monopoli e due accosti a Manfredonia che così debutta nel mercato della crocieristica. Insomma, un incremento complessivo di oltre il 60 % di crocieristi e di quasi il 50% di navi rispetto alla passata stagione. (comun.)

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
23 feb 2018

Alitalia cancella anche la tratta Roma-Abu Dhabi

di mobilita

Alitalia cancella anche la rotta Roma-Abu Dhabi dopo quella annunciata la settimana scorsa della tratta Roma-Nairobi. Dal 25 marzo Alitalia cesserà i voli verso gli Emirati Arabi e Etihad Aiways ne approfitta raddoppiando i voli verso Abu Dhabi. Abu Dhabi era considerata la rotta ammiraglia dell'Alitalia e gli hub di Roma Fiumicino e di Abu Dhabi dovevano diventare la connessione per altre "1000" ulteriori destinazioni nel mondo.  Ti potrebbe interessare: Alitalia cancella la rotta Roma-Nairobi

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
22 feb 2018

Airbus consegna il primo A350-1000 a Qatar Airways

di mobilita

Airbus ha consegnato alla Qatar Airways il primo aeromobile widebody A350-1000. Si tratta del primo aeromobile di 37 A350-1000 ordinati dal vettore e il primo aeromobile Airbus allestito con le rivoluzionarie poltrone Osuite, il primo letto matrimoniale in Business class. Qatar Airways è il più importante cliente della famiglia Airbus A350 XWB con 76 aerei ordinati ed è anche il più importante cliente del A350-1000. “Qatar Airways vuole offrire ai propri clienti la migliore esperienza di volo ed è quindi logico che sia il primo vettore al mondo ad operare il nuovo Airbus A350-1000”, ha dichiarato sua Eccellenza Akbar Al Baker, Chief Executive Qatar Airways Group. “Questo incredibile aeromobile rappresenta lo stato dell’arte del trasporto aereo e giocherà un ruolo centrale nella nostra flotta. Ci  permetterà inoltre di essere un passo avanti rispetto alla concorrenza e di continuare ad offrire ai nostri passeggeri elevatissimi livelli di comfort e servizio”. L’A350-1000 si integra perfettamente nella crescente flotta di Qatar Airways che oggi comprende 20 aeromobili A350-900. I due aeromobili sono complementari, assicurano la massima communalità, la migliore efficienza operativa e grazie alla cabina Airspace un’esclusiva esperienza di volo per i passeggeri. Questi ultimi potranno infatti beneficiare di maggiore spazio, pressione in cabina ottimizzata, un maggiore ricambio di aria fresca, temperatura e umidità controllate, connettività integrata e l’ultima generazione in termini di sistemi di intrattenimento di bordo. Chris Cholerton, Presidente di Rolls-Royce – Civil Aerospace, ha commentato: “Siamo molto orgogliosi di aver lavorato con Qatar Airways ed Airbus fornendo i motori per questo ultimo aeromobile della Famiglia A350 XWB. Questa consegna rappresenta un’importante tappa nella nostra partnership con vettore e costruttore. Il nuovo aeromobile è motorizzato con il nuovo Trent XWB-97, il motore più potente mai realizzato per un aeromobile Airbus”. Fabrice Brégier, Airbus, ha dichiarato: “E’ con grande orgoglio che consegniamo il primo A350-1000 al cliente di Qatar Airways. Il nuovo aeromobile assicura importanti vantaggi sia in termini di riduzione dei consumi sia di efficienza operativa, assicurando ai passeggeri livelli di comfort impareggiabili. L’A350-1000 è l’aeromobile ideale per mettere in mostra il leggendario livello di servizio che caratterizza Qatar Airways. Con una maggiore capacità di trasporto rispetto all’A350-900, il nuovo aeromobile widebody giocherà un ruolo importante sulle rotte ad elevata densità di traffico e contribuirà a consolidare la leadership del vettore nell’industria del trasporto aereo”. L’A350-1000 è l’ultimo nato ed è il più grande aeromobile widebody a doppio corridoio realizzato da Airbus. Con una fusoliera 7 metri più lunga, l’A350-1000 assicura il 40% di spazio in più per l’allestimento delle classi premium rispetto al più piccolo A350-900. Nella configurazione prescelta da Qatar Airways l’A350-1000 offre 44 poltrone aggiuntive. Si tratta di un aeromobile a lungo raggio con un’autonomia di volo di 8.000 miglia nautiche (14.800 km). L’A350-1000 si caratterizza per un profilo dell’ala modificato, un nuovo carrello di atterraggio a sei ruote e i potenti motori Rolls-Royce Trent XWB-97. Così come per l’A350-900, grazie all’aerodinamica di ultima generazione, al design e all’utilizzo delle tecnologie più avanzate anche l’A350-1000 assicura un risparmio del 25% sui costi operativi rispetto agli aeromobili concorrenti di una precedente generazione.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
20 feb 2018

REGGIO CALABRIA | Nessuna cancellazione dei treni regionali 3692 e 3694

di mobilita

I treni regionali n. 3692 delle 16,22 e n. 3694 delle 17,15 da Reggio Calabria Centrale verso Sapri non subiranno alcuna cancellazione e continueranno ad essere effettuati. Nei giorni scorsi un’anomalia che ha determinato un mancato aggiornamento dei sistemi di vendita, con conseguente non visibilità sugli stessi dei treni 3692 e 3694, aveva fatto pensare ad una loro cancellazione. Da domani mercoledì 21 febbraio, i treni 3692 e 3694 saranno quindi visibili sui sistemi di vendita regolarmente.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
19 feb 2018

FERRARA | Un nuovo parcheggio alla stazione ferroviaria

di mobilita

Stazione ferroviaria di Ferrara ancora più accessibile e polo cittadino di integrazione modale. È stato presentato questa mattina, nella Sala degli Arazzi del Comune, il progetto di Metropark (Gruppo FS Italiane) per la realizzazione di un nuovo parcheggioa servizio del terminal ferroviario della città, in un’area centrale e urbanizzata già oggi ben servita da trasporto pubblico su gomma, taxi e ciclostazione. Ad illustrare l’opera sono stati Marino Ciaffi (progettista) e Simona Guidarelli (team di progetto) della società Metropark, insieme agli assessori comunali Roberta Fusari (Urbanistica) e Aldo Modonesi (Lavori Pubblici), Presenti anche Daniela Carrubba (Rete Ferroviaria Italiana) e Luca Pasquini (Centostazioni). 119 posti auto in area ferroviaria - di cui 3 dedicati alle persone a ridotta mobilità - con ingresso da via San Giacomo, controllo automatizzato e videosorvegliato degli accessi, assistenza ai clienti in tempo reale e collegamento pedonale diretto con la stazione. Il parcheggio disporrà di 5 posti riservati alla ricarica dei veicoli elettrici e - grazie alla collaborazione fra il Gruppo FS Italiane e Enel Distribuzione - sarà uno dei progetti pilota per lo sviluppo delle Smart Grids,  la nuova tecnologia Vehicle to Grid per il bilanciamento delle rete elettrica proveniente da fonti rinnovabili attraverso le batterie delle automobili elettriche collegate. Inoltre, tutti gli impianti all’interno del parcheggio utilizzeranno esclusivamente energia proveniente da fonti rinnovabili. Terminato l’iter autorizzativo dell’amministrazione Comunale - in corso - Metropark procederà con l’affidamento dei lavori. La durata del cantiere sarà di circa 4 mesi con obiettivo di aprire il parcheggio in autunno. Investimento economico circa 500 mila euro. Il nuovo parcheggio sarà aperto tutti i giorni 24 ore su 24, con sosta a pagamento – dalle 6.00 alle 1.00 – alla tariffa di 1 euro all’ora e 10 euro per l’intera giornata. Per chi sceglierà l’abbonamento il costo sarà di 40 euro al mese, ridotto a 35 euro per i possessori di abbonamento ferroviario. I primi 15 minuti di sosta saranno invece gratuiti per chi accoglie o accompagna i viaggiatori. Attraverso l'APP Metropark, si potrà verificare in tempo reale la disponibilità del posto auto, mentre sono allo studio ulteriori soluzioni per la prenotazione e l’acquisto di biglietti integrati (treno + posto auto), nonché accordi con servizi di noleggio auto e car- sharing. La realizzazione del nuovo parcheggio della stazione di Ferrara si inserisce nella strategia del Piano industriale 2017-2026 del Gruppo FS Italiane, che ha fra gli obiettivi il miglioramento dell’accessibilità delle stazioni ferroviarie anche attraverso infrastrutture e servizi per il potenziamento dello scambio modale. In questo modo infatti, in coerenza con le attuali politiche urbane di sostenibilità, sarà possibile  contribuire al trasferimento di quote di traffico dall’auto privata al trasporto collettivo e allo sviluppo di nuove forme di mobilità, tra cui quella condivisa ed elettrica. Foto di Copertina www.telestense.it

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
17 feb 2018

ROMA | Dal 19 febbraio le linee Atac 16, 51, 81 e N28 tornano in via La Spezia

di mobilita

Conclusi i lavori per il cantiere della Metro C, da lunedì 19 febbraio le linee 16, 51, 81 e N28 - che erano state deviate - tornano sui percorsi originari percorrendo via La Spezia in entrambe le direzioni. La linea 16 è deviata fino alla chiusura del cantiere in via Alghero, poi prenderà il percorso tratteggiato in mappa.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
16 feb 2018

Mistral. il silenzio assordante da parte dell’azienda preoccupa gli assistenti di volo

di mobilita

La compagnia Mistral Air, fondata negli anni Ottanta da Bud Spencer, sta attraversando un periodo assai difficile con conti in rosso e contrazione del mercato. Basti pensare che nei soli primi sei mesi del 2017 il segno negativo ha toccato quota 5,4 milioni. La stessa Poste Italiane in una nota ha spiegato che: "L’andamento di Mistral Air s.r.l. risente di un sensibile calo produttivo, come attestato dalla flessione dei ricavi da mercato e riconducibile, secondo un trend in atto da più gestioni, alla diminuzione delle spedizioni postali, alla crisi di parte del settore turistico e alla cessazione, in taluni casi anticipata, degli accordi contrattuali detenuti con Alitalia nell’ultimo biennio". Nei mesi scorsi la compagnia ha licenziando e messo in cassa integrazione a zero ore oltre il 50% dei piloti e riducendo gli stipendi degli equipaggi del 30% In un comunicato di Filt Cgil, Anpav e Uiltrasport si legge: "Il silenzio assordante da parte dell'azienda, che ha seguito gli ultimi avvenimenti riguardanti i nostri colleghi piloti appena licenziati, e soprattutto le continue e vaghe notizie che filtrano e circolano negli ambienti lavorativi, non fanno altro che esasperare e mettere in apprensione l'intera categoria degli assistenti di volo. Il personale di cabina vive una situazione di forte stress, al quale risponde da sempre con indiscutibile professionalità e dedizione al proprio lavoro. Tuttavia, risulta essere esasperato dagli innumerevoli cambi di base che impattano sempre più sulla qualità di vita della categoria. Le continue cancellazioni dei voli da parte della compagnia, a soli pochi mesi dal lancio del settore voli di linea regionali, e la mancanza di risposte che segue a queste azioni, fanno sorgere grossi dubbi nei lavoratori stessi circa i futuri livelli occupazionali. Ci si chiede infatti quale sarà il futuro degli assistenti di volo della Mistral Air e se la compagnia abbia intenzione o meno di garantire un futuro stabile e in continuità lavorativa ai propri dipendenti. Futuro che, a nostro giudizio, potrebbe anche prescindere dal settore aereo passeggeri, utilizzando un sistema di circolarità verso la controllante Poste Italiane". Intanto con effetto immediato Mistral ha cancellato dalle vendite i voli da Pescara verso Cagliari, Catania e Palermo.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
14 feb 2018

METROPOLITANA MILANO M4 | Terminati gli scavi lungo la tratta Est

di Roberto Lentini

Ieri sono terminati gli scavi lungo la tratta Est della nuova Linea 4 della metropolitana di Milano (da Linate a Tricolore) e, secondo l'assessore alla mobilità, la fine dei lavori potrebbe avvenire entro la fine del 2022. La tratta in questione è  lunga 5,1 chilometri per ognuna delle due gallerie, dall'aeroporto di Linate a piazza Tricolore, le gallerie sono già pronte  Lo sfondamento del diaframma, nella stazione Tricolore  avverrà per l’inizio di marzo mentre le stazioni sono complete al 50%. La tratta Linate-Forlanini composta da tre stazioni (Linate, Quartiere Forlanini e Forlanini FS) ha già i binari e gli impianti definitivi già posati e aprirà probabilmente per la metà del 2021. Le TBM verranno smontata dalla stazione Tricolore e sostituite da talpe più grandi che serviranno per lo scavo della tratta stazione Tricolore e il parco Solari. Si presume che la prima talpa possa partire all'inizio del 2019 e l'arrivo alla stazione Solari è previsto non prima del 2020. Ad ovest le talpe entreranno in azione a luglio 2018 e impiegheranno poco più di un anno per terminare il loro tragitto sotterraneo. Quanto alle stazioni della tratta ovest, è stato completato il 23% delle opere. In questo video saliamo a bordo della TBM che ha posato l’ultimo di 7.000 anelli a copertura delle due gallerie 

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
13 feb 2018

Si chiude con un successo di pubblico lo stand della Regione Siciliana per il BIT 2018

di mobilita

Si conclude oggi a Milano la Bit, la Borsa internazionale del turismo. La manifestazione, che ormai da quasi quaranta anni porta operatori turistici e viaggiatori nella città lombarda, ha visto un grande successo di pubblico nello stand allestito dalla Regione Siciliana. All'interno dell’area destinata all'offerta turistica dell’Isola hanno trovato spazio i diversi settori sui quali punta la Regione: musica, arte, teatri, ambiente ed enogastronomia. Nei tre giorni di apertura, migliaia le persone, operatori e curiosi, che hanno fatto la fila all'interno dello stand per assistere alla tradizionale Opera dei pupi, rappresentata, ormai da cinque generazioni, dalla famiglia Napoli di Catania o alle esibizioni musicali dell'Orchestra sinfonica siciliana di Palermo. Grande successo ha ottenuto lo stand dei comuni della Val di Noto, assente invece la città di Catania che non ha saputo sfruttare una vetrina internazionale per promuovere il proprio territorio. Presente invece il sindaco di Palermo Leoluca Orlando per promuove Palermo Capitale Italiana della Cultura per il 2018. "Palermo è la città che negli ultimi 40 anni è più cambiata culturalmente al mondo, è una città nuova, sicura - ha affermato il sindaco Leoluca Orlando  - Innovazione e accoglienza costituiscono la grande rivoluzione di questa città. La nostra presenza alla Bit costituisce una presenza orgogliosa di una città che non è soltanto un capoluogo di Regione, ma è capitale del Mediterraneo" Boom per le degustazioni di spremute di arancia rossa e per l’assaggio di prodotti tipici dell'Isola, offerti da Slow Food Sicilia. Grande interesse anche per i cartelloni dei teatri 'Massimo' di Palermo, 'Bellini' di Catania e 'Vittorio Emanuele' di Messina. Nel corso della tradizionale conferenza stampa della Regione, presenti il presidente Nello Musumeci e gli assessori al Turismo e ai Beni culturali, Sandro Pappalardo e Vittorio Sgarbi, sono state illustrate le iniziative che verranno messe in campo per conquistare nuove fette di mercato. Secondo Musumeci bisogna puntare su nuovi segmenti: “Come il turismo religioso in passato non seguito abbastanza, poi il turismo sociale per la terza età – ha detto ancora Musumeci – E quindi il turismo bellico come insegna la Normandia: la Sicilia conserva testimonianze importanti della seconda guerra mondiale”. Musumeci punta anche a promuovere in tempo la Targa Florio, la più antica del mondo, e riproporre la storica corsa dell’ Etna 2926. “Nell’economia siciliana – ha concluso – il turismo può diventare la seconda voce dopo l’agricoltura”. Il presidente Musumeci ha inoltrelamentato la mancanza di un logo unico che promuova l'immagine turistica della Regione, annunciando un concorso di idee tra gli studenti delle Accademie di belle arti dell’Isola per realizzare un marchio che abbia come slogan 'Sicilia, il Paradiso in terra'.

Leggi tutto    Commenti 0
Articolo
12 feb 2018

Ernest Airlines presenta le nuove destinazioni Europee 2018

di mobilita

In occasione della Borsa Internazionale del Turismo a Milano, Ernest Airlines, la compagnia aerea con sede a Milano e base operativa a Milano Malpensa, annuncia il lancio delle sue nuove destinazioni Europee a partire dalla stagione estiva 2018. Le principali novità riguardano l'inizio delle operazioni sui mercati Europei di Spagna e Romania, l'introduzione di nuove destinazioni dall'Italia verso l'Ucraina e l'incremento delle frequenze verso l'Albania. Per quanto riguarda la Spagna la grande novità è l'apertura del volo di linea Milano Bergamo-Ibiza che sarà operato dal 22 giugno 2018 con tre voli settimanali (venerdi, sabato e domanica) e con orari serali molto comodi, ideali per tutti coloro che vogliono recarsi nell'isola delle Baleari per turismo o divertimento sfruttando al massimo il weekend. A partire dal 21 giugno 2018, la Romania andrà ad aggiungersi ai mercati operati da Ernest Airlines, collegando Genova con Bucarest con due frequenze settimanali (lunedi e venerdi), Verona con Bucarest con tre frequenze settimanali (lunedi, mercoledi e venerdi), Verona con Iasi con tre frequenze settimanali (lunedi, mercoledi e sabato) e Cuneo con Iasi con due frequenze settimanali (giovedi e domenica). Ernest Airlines continua l'espansione del proprio network dall'Italia verso l'Ucraina con l'apertura di tre nuove destinazioni che vedono collegare Milano Malpensa  e Roma Fiumicino con Lviv e Bologna con Kiev, aggiungendosi così alle cinque destinazioni ucraine già servite da Milano Bergamo e da Napoli per Lviv e Kiev e da Venezia con Lviv. Il vettore italiano conferma ed incrementa la propria presenza con i voli verso l'Albania aumentandone la frequenza durante la stagione estiva, andando così ad offrire collegamenti bi-giornalieri da Milano Malpensa per Tirana  e sei frequenze settimanali da Pisa per Tirana. Si confermano inoltre tutti i collegamenti da Milano Bergamo, Bologna, Verona e Venezia per la capitale albanese. Il collegamento Cuneo-Tirana partirà da giugno 2018 con due frequenze settimanali (venerdi e domenica). "Ibiza è la novità assoluta 2018 del network di Ernest Airlines poichè indica l'apertura di qyesta givane e fiorente compagnia aerea italiana ai mercati europei e al segmento prettamente leisure" dice Iiza Xhelo Chief Commercial Officer di Ernest Airlines "Questo dimostra la flessibilità di una compagnia aerea giovane e dinamica quale è Ernest Airlines, sempre pronta a rispondere alle esigenze del mercato e a soddisfare i propri passeggeri con un servizio di qualità e prezzi accessibili a tutti. Il nostro core busines è e continuerà ad esserlo il mercato etnico da e per l'Italia, al quale riserviamo sempre  più collegamenti e servizi dedicati come ad esempio il sito internet  e il call center che sono disponibili anche nella lingua madre dei paesi in cui Ernest Airlines opera" Iiza Xhelo aggiunge: "La qualità dell'intero prodotto Ernest Airlines e l'attenzione ai piccoli dettagli che soddisfano i nostri passeggeri saranno fattori determinanti anche per l'affermazione delle nuove destinazioni e dei nuovi mercati". Tutti i voli saranno operati con la moderna flotta di Ernest Airlines composta da quattro aeromobili Airbus A320/319 durante il 2018. Le nuove destinazioni saranno operate tutto l'anno, fatta eccezione del collegamento Milano Bergamo-Ibiza che sarà servito su base stagionale. I biglietti saranno in vendita a partire dai prossimi giorni sia sul sito www.ernestairlines.com sia al call center al numero +39 02 897 30 660 e presso le migliori agenzie di viaggio.

Leggi tutto    Commenti 0