15 mag 2019

GENOVA | Visite gratuite alla Fregata L. Rizzo, ecco come fare


Il comune di Genova organizza delle visite gratuite alla Fregata L. Rizzo ormeggiata al porto di Genova, varco di Ponte dei Mille.

Ecco le date:

  • mercoledì 15 maggio pomeriggio – orari visite: 15 – 16 -17 -18
  • giovedì 16 maggio – orari visite: 10 – 11 – 12 – 15 – 16 -17 -18
  • venerdì 17 maggio – orari visite: 10 – 11 – 12 – 15 – 16 -17 -18

Per ciascun orario di visita saranno accettate 60 persone suddivise in tre gruppi.
Per scegliere giorno ed orario clicca qui

Punto di ritrovo: Varco di Ponte dei Mille, presso Stazioni , 15 minuti prima dell’orario di visita. Porta con te un documento di riconoscimento.

Il Luigi Rizzo è una fregata missilistica della Marina Militare, in servizio dal 20 aprile 2017. Si tratta della sesta unità della classe Bergamini e la seconda in configurazione multiruolo dopo la capoclasse.

La nave imbarca per la parte artiglieresca un cannone prodiero da 127/64 mm (in grado di impiegare le munizioni Vulcano) per interdizione navale e obiettivi terrestri a lungo raggio e per il tiro antiaereo; un cannone poppiero sul cielo hangar da 76/62 mm (in grado di impiegare le munizioni Davide e dotato del sistema STRALES), 2 mitragliere OTO/Oerlikon GBM-AO1 da 25/80 mm. Per la parte missilistica i sistemi d’arma sono: 8 missili Teseo Mk2/A per lotta antinave e obiettivi terrestri entro i 180 km; 16 celle VLS Sylver A50 per Aster 15 a corto e medio raggio per l’autodifesa e Aster 30 per la difesa aerea d’area (antiaereo e antimissile). Per la lotta antisommergibile imbarca 6 tubi lanciasiluri in due sistemi tripli B-515 per siluri MU-90 Impact da 324 mm; 1 sistema antisiluro SLAT. Infine imbarca 2 lanciarazzi SCLAR-H.

Sistemi d’arma per la parte Radar sono: un radar da scoperta aerea 3D EMPAR Multifunzione Attivo, due radar direzione-tiro NA-25 DARDO-F, un radar da scoperta superficie RASS (RAN-30X-I), un radar per la navigazione Selex ES SPN-730 e due radar per la navigazione GEM-Elettronica MM/SPN-753, un radar IFF SIR M5-PA.

Per la parte Sonar: 1 Thales UMS 4110 CL nel bulbo prodiero, 1 telefono subacqueo Thales TUUM-6 t, 2 sistemi MM/SMQ-765 per la guerra elettronica Nettuno 4100.

Per il comando e controllo due sistemi da combattimento Athena, 21 triple consolle multifunzionali, di cui 19 nella Centrale operativa di Combattimento, 1 sul ponte di comando e 1 nella Sala Comando.

Per la componente elicotteristica imbarcata: 2 SH90 o 1 SH90 ed 1 AW101 muniti di 2 missili Marte antinave o di 2 siluri MU-90 Impact; 1 sistema Curtiss-Wright per l’assistenza agli elicotteri in appontaggio.

Ti potrebbe interessare:


Fregata L. Rizzomarina militarePorto di Genova


Lascia un Commento