09 mag 2019

Partito il treno del San Gottardo «Giruno» che sfreccerà in Ticino


Mercoledì 8 maggio 2019, il nuovo treno del San Gottardo «Giruno» ha trasportato per la prima volta i clienti delle FFS.

In una prima fase il «Giruno» viene impiegato come In-terRegio tra Basilea e Zurigo Aeroporto, successivamente circolerà sull’asse del San Gottardo fino in Ticino.

La ferrovia di pianura attraverso le Alpi – che da fine 2016 può contare sulla galleria di base del San Gottardo, il tunnel ferroviario più lungo al mondo – sarà completata a fine 2020 con la galleria di base del Monte Ceneri. Per far fronte all’atteso aumento della domanda, le FFS hanno commissionato a Stadler 29 elettrotreni in grado di raggiungere una velocità di 250 km/h.

Questi treni sono stati denominati «Smile» da Stadler e «Giruno» dalle FFS.
L’8 maggio hanno preso il via le corse del «Giruno» con i clienti. L’obiettivo è acquisire quanta più esperienza possibile entro il cambiamento d’orario di dicembre 2019, in modo tale da poter ottimizzare la maturità tecnica e i processi operativi dei nuovi treni.

Stando a quanto previsto, da dicembre 2019 i treni verranno gradualmente integrati nell’orario: circoleranno dapprima nel traffico nazionale da Basilea FFS e Zurigo HB a Lugano/Chiasso e, presumibilmente dalla primavera 2020, proseguiranno fino a Milano.


FFSGirunoTicinotreno del San Gottardo


Lascia un Commento