19 apr 2019

Alitalia, il prestito da 900 milioni non ha più scadenza


Nella bozza del decreto semplificazioni, volta a consentire l’eventuale ingresso del Mef nel capitale sociale della Newco Nuova Alitalia, viene cancellata la scadenza del 30 giugno 2019, giorno in cui la ex compagnia di bandiera avrebbe dovuto ripagare i suoi debiti.

La bozza stabilisce che i 900 milioni del “prestito ponte” saranno restituiti al Mef nell’ambito della procedura di ripartizione dell’attivo dell’amministrazione straordinaria a valere e nei limiti dell’attivo disponibile di Alitalia Società aerea italiana Spa in amministrazione straordinaria.

L’obiettivo è di agevolare l’ingresso del Mef ed utilizzare i proventi degli interessi sul prestito, stimati in 145 milioni, per sottoscrivere quote di capitale della “nuova Alitalia“.

 


alitaliadecreto semplificazioniMefprestito ponte


Lascia un Commento