20 mar 2019

Eurotunnel affida il rinnovo delle sue navette passeggeri a Bombardier Transportation


Come parte del programma di mid-life 2018-2026, Eurotunnel ha firmato un contratto con Bombardier Transportation per rinnovare nove navette “PAX”. 

Ogni navetta è composta da 254 vagoni, per una lunghezza complessiva di 800 metri e percorre l’intero percorso in 35 minuti.

Nel corso dei 25 anni di apertura del tunnel sotto la Manica, questi shuttle hanno fatto in media 300 viaggi al mese e hanno permesso a oltre 236 milioni di passeggeri di viaggiare comodamente tra la Francia e la Gran Bretagna.

Il contratto ha un valore di 150 milioni di euro (171 milioni di dollari) su un periodo di sette anni. Le consegne delle navette inizieranno a metà del 2022 e proseguiranno fino alla metà del 2026.

I tecnici di Bombardier di Francia e Belgio sono stati i primi a costruire questi veicoli visto che prima di allora non esistevano.

“Il leader della tecnologia di mobilità Bombardier porta la sua esperienza a Eurotunnel per rinnovare le navette che utilizza nel tunnel sotto la Manica. Questo progetto, il più grande in Europa in termini di portata e ambizione, segna una pietra miliare nello sviluppo delle nostre attività di ristrutturazione e colloca Bombardier come leader di questo mercato in Francia. Oltre al loro know-how, i nostri team francesi saranno in grado di sfruttare le competenze e i processi ingegneristici globali del gruppo Bombardier per ottenere il successo di questo progetto unico “, ha dichiarato Laurent Bouyer, presidente di Bombardier Transportation France.

“Eurotunnel ha scelto di affidarsi a Bombardier Transportation per la ristrutturazione delle sue Navette passeggeri. Stiamo celebrando i 25 anni di funzionamento di queste navette uniche che sono state costruite 30 anni fa. Questo investimento strategico, il più importante in 25 anni, consente a Eurotunnel di mantenere il più alto livello di servizio di qualità e di affermare la fiducia nelle sue prospettive a lungo termine “, ha affermato François Gauthey, Vice Direttore Generale del Gruppo.

Bombardier sarà responsabile della ristrutturazione di 26 carri su ciascuna delle nove navette, tra cui 12 carri a ponte singolo per pullman, minibus, caravan e veicoli sopra i 1,85 metri di altezza, 12 carrozze a due piani per auto e moto, oltre a due carri con caricatore di riserva. Come consulente tecnico di progetto, Bombardier guiderà le operazioni di integrazione e ristrutturazione, ad eccezione dei caricatori a ponte singolo, e guiderà sulla progettazione ingegneristica e sugli appalti per le apparecchiature di bordo.

Eurotunnel intraprenderà la progettazione e l’acquisto di apparecchiature chiave come freni, porte, porte antincendio, sistemi antincendio, HVAC e caricatori a due piani. Eurotunnel gestirà il processo di omologazione degli Shuttle rinnovati con le autorità competenti. Bombardier fornirà il supporto tecnico per preparare la documentazione richiesta.


Bombardier TransportationEurotunnelnavette passeggeritunnel sotto la Manica


Lascia un Commento