12 mar 2019

Sono 28 le compagnie aeree che hanno deciso di sospendere i voli del Boeing 737 max


Aumentano le compagnie che hanno deciso di mettere a terra i propri aerei Boeing 737-8 MAX 8 dopo l’incidente che ha coinvolto un aereo di Ethiopian Airlines e a cinque mesi da quello della Lion Air verificatosi in Indonesia.

Come misura precauzionale, l’EASA ha pubblicato oggi (12 marzo) una direttiva sull’aeronavigabilità, con effetto a partire dalle 19:00 UTC, che sospende tutte le operazioni di volo di tutti gli aeromobili Boeing Model 737-8 MAX e 737-9 MAX in Europa . Inoltre, l’EASA ha pubblicato una direttiva sulla sicurezza, con effetto a partire dalle 19:00 UTC, che sospende tutti i voli commerciali effettuati da operatori di paesi terzi all’interno, all’esterno o all’esterno dell’UE dei suddetti modelli.

Intanto la Boeing ha comunicato che procederà ad un aggiornamento del software dell’intera flotta dei 737 Max 8.

“Negli ultimi mesi e in seguito a Lion Air Flight 610, Boeing ha sviluppato un miglioramento del software di controllo del volo per 737 MAX , progettato per rendere ancora più sicuro un velivolo già sicuro. Ciò include aggiornamenti della legge sul controllo di volo del Sistema di miglioramento delle caratteristiche di manovra (MCAS), display pilota, manuali operativi e addestramento dell’equipaggio. La legge di controllo del volo migliorata incorpora gli ingressi di angolo di attacco (AOA), limita i comandi di assetto dello stabilizzatore in risposta a una lettura errata dell’angolo di attacco e fornisce un limite al comando dello stabilizzatore per mantenere l’autorità dell’elevatore”.

Ecco un elenco delle compagnie aeree (28) che hanno bloccato i propri Boeing 737-8 MAX 8.

  • Aerolineas Argentinas
  • AeroMexico
  • Air China
  • Air Italy
  • Cayman Airways
  • China Eastern Airlines
  • China Southern Airlines
  • Comair (franchise British Airways)
  • Easter Jet
  • Enter Air
  • Ethiopian Airlines
  • Fiji Airways
  • Fuzhou Airlines
  • Garuda Indonesia
  • Gol Transportes Aéreos
  • Hainan Airlines
  • Jet Airways
  • Linee aeree di Kunming
  • Lion Air
  • Lucky Air
  • Mongolian Airlines (MIAT)
  • OKAir (Okay Airways)
  • Royal Air Maroc
  • Shandong Airlines
  • Shanghai Airlines
  • Shenzhen Airlines
  • SilkAir
  • Xiamen Air

L’Enac in un comunicato informa che:

Dalle 21:00 di oggi, 12 marzo 2019, visto il perdurare della mancanza di informazioni certe in merito alla dinamica dell’incidente dell’Ethiopian Airlines, avvenuto domenica 10 marzo e che ha coinvolto un velivolo Boeing 737 Max 8, e del precedente incidente di ottobre scorso in Indonesia, l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, per motivi precauzionali, ha disposto la chiusura dello spazio aereo italiano a tutti i voli commerciali operati con aeromobili di questo tipo.

In accordo con quanto in corso in Europa, gli aeromobili di questo modello non possono più operare da e per gli aeroporti nazionali fino a nuove comunicazioni.

Si ricorda che tutti i velivoli Boeing, e quindi anche i Boeing 737 Max 8, sono certificati dalla FAA – Federal Aviation Administration, Ente americano per l’aviazione civile. Le certificazioni degli aeromobili che operano nelle flotte europee sono convalidate dall’EASA – European Aviation Safety Agency, Agenzia europea per la sicurezza aerea.

L’ENAC continuerà a seguire l’evolversi della situazione in contatto con l’Agenzia europea per la sicurezza aerea.

L’Ente, inoltre, invita le compagnie aeree operative da e per gli aeroporti nazionali e che utilizzano tali velivoli, a riprogrammare i voli cercando di ridurre al minimo i disservizi per i passeggeri, fornendo tutte le informazioni necessarie nel rispetto dei regolamenti comunitari di riferimento”.

Dopo l’annuncio di Enac arriva il comunicato stampa di Air Italy

“Come compagnia aerea, la sicurezza e la sicurezza dei nostri passeggeri e dell’equipaggio è sempre la nostra prima priorità. Per quanto riguarda il Boeing 737 MAX 8, tutti e tre i nostri aerei MAX 8 vengono messi a terra in conformità con la direttiva emessa dall’ENAC questa sera.

Come affermato in precedenza, tutti gli aeromobili che operiamo sono sempre in piena conformità con le istruzioni delle autorità di regolamentazione e le procedure operative del produttore. Air Italy continuerà a dialogare costantemente con le autorità e Boeing per quanto riguarda i nostri aerei Boeing 737 MAX 8 e seguirà tutte le direttive per continuare a garantire il massimo livello di sicurezza e protezione per i nostri passeggeri e l’equipaggio”.


Air ItalyBoeing 737 Maxenac


Lascia un Commento