15 gen 2019

VENEZIA | Approvato il progetto definitivo per la realizzazione di opere di elettrificazione per il sistema di TPL con autobus elettrici


La Giunta comunale, riunitasi oggi a Ca’ Farsetti, ha approvato il progetto definitivo per la realizzazione di opere di elettrificazione per il sistema di trasporto pubblico locale con autobus elettrici per il Lido di Venezia e Pellestrina.

Nello specifico si tratta di un investimento di quasi 6 milioni di euro che fanno parte di un progetto complessivo dal valore di 28 milioni che permetterà di portare al Lido e a Pellestrina un sistema di trasporto pubblico locale completamente “green” garantendo così di abbattere i livelli di CO2 in ambiente di oltre 2,2 mila tonnellate e una mobilità più silenziosa nel rispetto del territorio.

punto di ricarica 01

“Oggi abbiamo ufficialmente approvato il progetto definitivo per la realizzazione di 9 punti di ricarica veloce degli autobus nelle due isole – commenta l’assessore ai Lavori pubblici Francesca Zaccariotto – Nello specifico andremo a realizzare 3 punti nel deposito autobus di vicolo Zeno che saranno funzionali per la ricarica notturna; due punti in località “Cavalli” nelle vicinanze di piazzale Santa Maria Elisabetta verso San Nicolò, due punti in prossimità del capolinea della linea A agli Alberoni e altri 2 punti a Pellestrina Cimitero in prossimità del capolinea della linea 11. A questi si aggiungeranno altri 9 punti di ricarica lenta, un dispositivo di ricarica lenta carrellabile, un sistema di controllo remoto e centralizzato dei punti di ricarica veloce presenti sulla linea e in deposito e 4 cabine di trasformazione della corrente elettrica da media tensione a bassa. Un programma di lavori che l’Amministrazione comunale ha intenzione di completare entro la fine dell’anno per permettere all’intero sistema di entrare in esercizio progressivamente tra la fine del 2019, con i primi test sul campo, e nel corso del 2020 con mezzi ad alimentazione completamente elettrica in sostituzione di quelli diesel oggi impiegati nelle due isole”.

“A questo investimento infrastrutturale si aggiungeranno oltre 22.065.000 di euro per la fornitura dei 30 autobus ad alimentazione elettrica che saranno oggetto di una procedura di affidamento distinta – commenta l’assessore al Bilancio Michele Zuin - Risorse che abbiamo trovato efficientando il bilancio del gruppo AVM/ACTV. Da quando ci siamo insediati siamo riusciti a dare al Lido nuovo slancio e una significativa attenzione. Siamo partiti con la chiusura del tristemente noto “buco” del Lido, e abbiamo proseguito con la riasfaltatura delle strade, la sistemazione del Gran Viale Santa Maria Elisabetta, il rifacimento dell’area antistante al Palazzo del Casinò e, prossimamente, la ristrutturazione dell’intero edificio, la sistemazione delle spiagge e tantissimi altri interventi che, nonostante i debiti che abbiamo ereditato dal passato, siamo riusciti ad eseguire senza pesare sulle tasche dei cittadini. Ora stanziamo anche questi importanti fondi per portare al Lido e a Pellestrina una mobilità pubblica all’avanguardia che farà del nostro territorio un esempio d’eccellenza per l’Italia intera”.

“Un risultato che, frutto di un costante impegno del sindaco Brugnaro, siamo riusciti a ottenere attraverso un lavoro durato più di un anno, nella sua fase preliminare, e che oggi, dopo l’approvazione del progetto di massima nell’agosto 2018, è continuato con il coinvolgimento, oltre ai vari uffici competenti in materia del Comune di Venezia, anche dei numerosi soggetti pubblici del territorio, tutti con capacità di attribuire al progetto modifiche o prescrizioni: dalla Soprintendenza all’Agenzia del Demanio, dal Comando provinciale dei Vigili del fuoco alla Città metropolitana, dal Provveditorato interregionale per le Opere pubbliche alla Ulss, da Enel a Terna e Italgas alle compagnie di telefonia fissa e mobile – commenta il prosindaco del Lido Paolo Romor - A tutti loro va un sincero ringraziamento perché, con il loro impegno, abbiamo creato, primi in Italia, un sistema di circolazione che rivoluzionerà il nostro modo di viaggiare sui mezzi pubblici. Una dimostrazione della grande attenzione della nostra Amministrazione per il Lido, cui si dedica uno straordinario investimento in piena coerenza con il concetto di ‘Green Lido’, così da renderlo attrattivo per un turismo rispettoso dell’ambiente e favorirne lo sviluppo e il rilancio”.

“Grazie a questo investimento, che abbiamo presentato nel dossier Unesco - aggiunge l’assessore all’Ambiente, Massimiliano De Martin – stiamo dimostrando quanto questa amministrazione e, in primis, il sindaco Brugnaro, abbiano a cuore la mobilità green. I trenta nuovi autobus elettrici che si potranno ricaricare grazie ai lavori che abbiamo approvato oggi avranno emissioni pari a zero, con una riduzione di oltre 2,2 mila tonnellate all’anno di anidride carbonica rispetto alla situazione attuale e di 17 tonnellate di ossidi di azoto e loro miscele, 16 di monossido di carbonio, 1 di idrocarburi e 245 chilogrammi di particolato. Numeri certificati da Ispra, l’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale, che dimostrano quanto importante sia per la tutta la nostra Città portare aventi progetti così innovativi”.

Opere di elettrificazione che avranno anche il compito di riqualificare aree del territorio, soprattutto a Pellestrina. Sull’isola, con l’occasione di realizzare una cabina di trasformazione e due punti di ricarica per gli autobus, si è stabilito di ridisegnare l’intera zona nei pressi del cimitero.

“Ringrazio il sindaco per aver inserito in questo progetto elementi di arredo urbano, parcheggi, panchine e verde pubblico per i cittadini, in modo che la zona del capolinea degli autobus di AVM/Actv si possa trasformare in un luogo di aggregazione ed incontro per le famiglie e i bambini ” – Con questa delibera l’Amministrazione sta dimostrando, ancora una volta, che Pellestrina e tutte le isole non sono abbandonate a loro stesse come spesso è accaduto nel passato. Oggi abbiamo messo a segno un importante punto a favore di tutti i residenti del Lido e di Pellestrina, della mobilità silenziosa, della salvaguardia dell’ambiente e dell’aria che respiriamo. Non parole ma fatti concreti”.


autobus elettriciopere di elettrificazioneprogetto definitivo


Lascia un Commento