13 dic 2018

PORTO ANCONA | Si è chiusa una stagione positiva di accoglienza turistica targata “Welcome to Ancona”


L’8 novembre con l’ultimo dei 40 approdi delle navi da crociera nello scalo dorico si è chiusa una stagione di accoglienza turistica targata “Welcome to Ancona” molto positiva: da aprile il movimento croceristico ha visto il transito di 67.000 passeggeri, trend in aumento rispetto alla stagione precedente (+29%). Quest’anno quasi un crocerista su 5 ha scelto di imbarcarsi ad Ancona.

Protagonista indiscussa di questo successo la compagnia MSC che con la nave Sinfonia (la più capace tra quelle approdate in dodici anni di sbarchi al porto di Ancona) ha effettuato 20 toccate (e permanenza di un’intera giornata ogni volta) ogni venerdì dal 18 maggio al 5 ottobre.

La compagnia ha già confermato la sua presenza ad Ancona per le stagioni 2019 e 2020.

A questi scali si aggiungono i complessivi 20 effettuati di altre compagnie crocieristiche che, va detto, sempre di più stanno scegliendo il nostro porto. In totale 40 gli approdi allo scalo dorico.

Sempre forte la presenza di passeggeri di nazionalità straniera che rappresentano i ¾ dei crocieristi; per quanto riguarda i Paesi di provenienza dei turisti internazionali, quest’anno i croceristi era di nazionalità soprattutto spagnola (il 15% del totale dei turisti stranieri), francese, tedesca e portoghese; passeggeri in arrivo anche da oltre oceano (Australia e USA).

Ad accogliere questo importante flusso turistico nella stagione Welcome 2018 l’Infopoint, realtà consolidata negli anni  allestito all’interno del Terminal Crociere per fornire un  servizio di informazione turistica, distribuzione di materiale promozionale, rilevazione customer satisfaction: ad integrare l’informazione turistica c’è stato il Centro IAT Regionale, ospitato presso gli ex Magazzini del Sale (Banchina Nazario Sauro) grazie all’accordo di partenariato tra Camera di Commercio delle Marche, Regione Marche, Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Centrale e Comune di Ancona.

I due punti informativi collocati in Porto hanno fornito informazioni a oltre 10.000 contatti: corrispondenti nei fatti a un numero ben più elevato di turisti.

Sono state oltre 10.000 le copie della City Map Welcome to Ancona distribuite ai turisti.

Una volta entrati in città la metà dei turisti in transito ha scelto di visitare Ancona in modo autonomo e, grazie alla collaborazione tra la Camera di Commercio, Assessorato Cultura e Turismo del Comune di Ancona e la Soprintendenza per i Beni Archeologici delle Marche, hanno potuto accedere a importanti monumenti e realtà museali quali:

  • Loggia dei Mercanti (aperta grazie all’impegno dell’ente camerale tutti i giorni di approdo e visitata da oltre 2.200 tra turisti e cittadini),
  • il Museo della Città,
  • il Museo Archeologico Nazionale delle Marche,
  • il Museo Statale Tattile Omero presso la Mole Vanvitelliana.

Una menzione specifica merita la Pinacoteca Podesti che anche quest’anno è stata oggetto dello speciale walking tour “From Tiziano to Tiziano” proposto ai crocieristi dalla Compagnia MSC e venduto a un migliaio di turisti.

Le mete più gettonate tra quelle proposte con appositi tour da MSC sono, in primis, le Grotte di Frasassi seguito da Urbino,Riviera del Conero e Numana.

Importante la promozione e valorizzazione degli edifici religiosi e civili di proprietà della Diocesi e del suo hinterland, nell’ambito del progetto “Scrigni Sacri Schiusi”, resa possibile grazie alla collaborazione con Arcidiocesi di Ancona e Osimo, FAI, Associazione Templari cattolici d’Italia e Associazione Italia Nostra che hanno consentito l’apertura di:

 

  • S. Maria della Piazza aperta da aprile ad ottobre tutti i venerdì visitata da oltre 6.000 turisti (di cui circa 3.500 crocieristi)
  • Chiesa del Gesù
  • Chiesetta di Santa Maria di Portonovo visitata da circa 10.000 turisti e marchigiani.

 

Il porto non è solo crociere

Negli ultimi anni infatti il modello di accoglienza Welcome è stato sviluppato e messo a sistema nell’ambito dell’offerta turistica cittadina complessiva, al fine di intercettare e servire nuovi segmenti di domanda: il primo di questi è rappresentato dai passeggeri dei traghetti.

I passeggeri che hanno scelto Ancona, come porto di collegamento con porti dell’altra sponda dell’Adriatico e verso lo Ionio, tra gennaio e novembre del 2018 sono stati circa 1.100.000.

La Grecia è, anche per quest’anno, il top delle destinazioni. La sfida è stata, sin dall’inizio, quella di trasformare almeno una parte dei passeggeri (appunto, gente “di passaggio”, laddove il crocerista è invece già turista per disposizione) in clienti / turisti del porto e della città.

A differenza di tredici anni fa, quando Welcome è partito, oggi l’accoglienza deve passare anche dal web ed essere accessibile dal nuovo imprescindibile compagno di ogni turista (e non): lo smartphone.

Innanzitutto, fatto non scontato, i turisti che sbarcano ad Ancona hanno subito a disposizione wi fi gratuito e, oltre alla propria posta e chat, possono scaricare, se non lo hanno già fatto prima di approdare, la APP turistica gratuita denominata “Welcome to Ancona” che mette a disposizione dei passeggeri  le principali informazioni turistiche relative alla città (luoghi di interesse storico artistico, musei, punti di ristoro, shopping, mobilità, servizi). L’applicazione è arricchita di informazioni aggiornate sugli orari di arrivo e partenza delle navi traghetto.

La App nel 2018 è stata scaricata 5.400 volte.

“Questo progetto unico nel suo genere è un ottimo esempio di collaborazione tra Istituzioni che hanno intercettato la preziosa occasione della scelta dello scalo di Ancona da parte delle grandi compagnie con vantaggio reciproco per croceristi e territorio. Ora che il sistema camerale è compatto in un’unica realtà, la Camera di Commercio delle Marche, e che anche l’Autorità Portuale con sede ad Ancona abbraccia confini regionali (ed extra regionali), la sfida nuova è quella di imprimere a Welcome un respiro davvero marchigiano che valorizzi tutte le realtà di un territorio composito e attrattivo a tanti livelli; in questo siamo incoraggiati anche dagli ottimi segnali che arrivano dai risultati della stagione croceristica 2018 ” ha dichiarato il presidente Sabatini.

“Le crociere sono un fondamentale elemento di marketing territoriale e di promozione nazionale e internazionale per Ancona e per tutte le Marche – afferma il presidente dell’Autorità di sistema portuale, Rodolfo Giampieri -, l’arrivo dei crocieristi rappresenta, oltre che un volano economico con ricadute dirette, una grande scommessa per tutto il sistema economico con l’obiettivo di creare le premesse affinché i crocieristi possano tornare da turisti sui nostri territori. Tutto questo perché anche il turismo delle crociere sia un’occasione per creare crescita, ricchezza diffusa e occupazione”.

“Il fatto che si consolidi un segmento di traffico come quello crocieristico è motivo di soddisfazione per la crescita del porto e del territorio. In particolare la presenza costante di MSC negli anni ci ha consentito di sperimentare un’offerta turistica sempre nuova con un target prevalentemente internazionale, “aggiustando il tiro” delle nostre proposte a seconda dei risultati e del gradimento. Abbiamo scoperto che i croceristi amano Ancona e ne fruiscono anche liberamente apprezzando pacchetti ed itinerari specifici (emblematico il caso del Passetto, meta gettonatissima quest’anno). E considerando che l’orizzonte temporale degli scali di MSC e delle altre compagnie ad Ancona si allunga ogni anno siamo felici di poter continuare in questo percorso di sperimentazione turistica che accompagna croceristi, cittadini e amministratori nella crescita turistica della città” il commento dell’assessore al porto del Comune di Ancona, Ida Simonella

 


crocieremscPorto AnconaWelcome to Ancona


Lascia un Commento