10 nov 2018

Capraia, il porto cambia volto


Riordinare, razionalizzare e implementare le zone destinate alle attività di pesca e maricoltura. È questo l’obiettivo principale che l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale si ripropone di raggiungere a Capraia una volta completati gli interventi di adeguamento dell’area pescatori.

I lavori, per un totale di circa 400 mila euro, sono stati aggiudicati ieri alla ditta SA.SI.T. S.r.l. di Torre del Lago, e saranno finanziati dalla Regione Toscana nell’ambito del nell’ambito del Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e la Pesca (PO FEAMP) 2014-2020.

Tra le altre cose, sono previste l’installazione di un nuovo piccolo pontile di 12,5 metri (per 2,5 di larghezza) in testa al molo pescatori e la risagomatura della banchina dedicata alle attività di maricoltura, che si trova alla radice della zona spiaggetta.

I fondali prospicienti l’area verranno adeguati e sarà costruito un nuovo scivolo di alaggio e varo (quello attuale è inutilizzabile perché fortemente degradato).

Infine, l’Autority intende migliorare le condizioni igienico sanitarie della zona portuale attraverso la riqualificazione dell’isola ecologica. Quella vecchia si trova a ridosso dell’area di scarico e vendita del pesce ed è esposta all’irraggiamento solare: l’obiettivo è di ricostruirla in posizione decentrata mediante una struttura removibile in legno dotata di ombreggiante. Il piazzale adiacente, che è sterrato e provoca formazione continua di polvere per il passaggio di mezzi pubblici e privati, verrà sostituito con una pavimentazione in pietra.

I lavori termineranno in circa 100 giorni.


Capraiainterventi di adeguamentopontile


Lascia un Commento