03 ott 2018

PORTO TORRES | Pubblicato l’avviso pubblico per la banchina turistica Nino Pala


Liberata la Banchina Nino Pala dalle unità da diporto, si procede ufficialmente con il bando per la nuova concessione demaniale.

È di oggi la pubblicazione dell’avviso per “l’indizione di una procedura ad evidenza pubblica volta all’individuazione dell’operatore economico al quale assentire le aree e gli specchi acquei da adibire ad approdo turistico per il diporto nautico”.

planimetria-banchina-nino-pala

 

L’area interessata, pari a 16.850 mq, sarà così suddivisa: una parte scoperta di 1.015 mq, una, di specchio acqueo, di 13.425 mq, un manufatto di facile rimozione di 66,50 mq, un’area parcheggi di 2.343,50 mq. Quindici gli anni stabiliti per la durata del titolo concessorio, decorrenti dalla stipula dell’atto. Poco più di 58 mila e 455 euro il canone annuo fissato a base d’asta sul quale effettuare il rialzo per determinare l’offerta economica che verrà ritenuta congrua per l’aggiudicazione. Saranno sempre a carico del nuovo concessionario i lavori di manutenzione straordinaria, di messa in sicurezza e a norma del porto turistico, che dovranno essere effettuati entro 90 giorni dalla consegna delle aree, con decurtazione delle somme direttamente dal canone dovuto, per un massimo del 50 per cento sull’importo a base annua.

Come da disposizioni del bando, sono ammessi a partecipare alla procedura gli operatori economici in forma singola o associata, nonché gli operatori economici, anche stabiliti in altri Stati membri (imprenditori individuali, anche artigiani, e società, anche cooperative; consorzi fra società cooperative di produzione e lavoro; consorzi stabili, costituiti anche in forma di società consortili; raggruppamenti temporanei di concorrenti; consorzi ordinari di concorrenti; aggregazioni tra le imprese aderenti al contratto di rete e soggetti che abbiano stipulato il contratto di gruppo europeo di interesse economico).

Le domande, infine, potranno essere presentate entro le 12.00 del 19 novembre prossimo.

Come più volte dichiarato pubblicamente – dice Massimo Deiana, Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sardegna – abbiamo mantenuto fede alla parola data, pubblicando l’avviso a poche ore dallo sgombero della banchina. Entro novembre potremo finalmente assegnare l’area al nuovo concessionario che, mi auguro, possa avviare un’attività proficua, con la creazione ormeggi e servizi efficienti e contribuire, così, al rilancio della diportistica a Porto Torres”. Si chiude, quindi, una pagina poco felice per la portualità turistica turritana. “In pochi mesi è stato portato avanti un lavoro proficuo anche in sinergia con Capitaneria di Porto e Comune – conclude Deiana – favorito, soprattutto, dal profondo senso di responsabilità dei diportisti che, nonostante il disagio patito, hanno proceduto, con senso di responsabilità, a rimuovere tutte le unità da diporto entro la data stabilita e per questo sento il dovere di ringraziarli pubblicamente”.


avviso pubblicobanchina turisticaNino PalaPorto Torres


Lascia un Commento