02 ott 2018

Primera Air fallisce e migliaia di passeggeri rimangono a terra


Primera Air Scandinavia A/S, che ha operato con il nome Primera Air oggi ha dichiarato fallimento portando i libri contabili in tribunale.

I passeggeri hanno appreso la notizia a Londra Stansted mentre aspettavano di partire per New York e Washington DC.

La Primera Air aveva gestito, per circa 15 anni, operazioni charter principalmente per i passeggeri nordici.

Nel 2017 aveva annunciato un ambizioso programma di voli da Stansted e Birmingham a New York, Boston, Washington e Toronto, oltre a destinazioni in Spagna e in altri paesi Europei  a prezzi molto competitivi.

Primera Air balzò agli onori della cronaca quando fu scoperto che per i tragitti transoceanici veniva utilizzato un Boeing 757 piuttosto datato, utilizzato per la prima volta 28 anni fa.

Nonostante fosse già nell’aria un ipotetico fallimento la compagnia aerea ha venduto biglietti sul suo sito web, fino alle 17:00 di ieri sera.

I passeggeri rimasti a terra, ora, dovranno far ritorno a casa con aerei di altre compagnie, che hanno già istituito delle tariffe speciali. Saranno invece i tour operator a rimborsare i passeggeri che avevano acquistato i biglietti di Primera Air all’interno di un pacchetto turistico.


fallimentolow costPrimera Air


Lascia un Commento