24 ago 2018

ROMA | Proseguono i lavori per la realizzazione del “Corridoio del trasporto pubblico”


Proseguono i lavori per la realizzazione del “Corridoio del trasporto pubblico” Eur Laurentina-Tor Pagnotta nel IX Municipio.


 

Come da programma vanno avanti i lavori lungo via Laurentina nel tratto compreso tra viale dell’Umanesimo e Piazzale Douhet per l’installazione dei pali di sostegno della trazione elettrica e l’adeguamento dello spartitraffico centrale. Inoltre nel tratto finale di via Tor Pagnotta e in corrispondenza della rotatoria con via Laurentina sono state ultimate le lavorazioni per l’elettrificazione.

I “corridoi del trasporto pubblico” sono nuove componenti del sistema della mobilità indicate dal Piano Regolatore Generale di Roma. Lungo le più importanti direttrici di traffico non servite dalle linee su ferro, il PRG prevede la realizzazione di corsie riservate volte a migliorare le prestazioni del servizio pubblico in termini di puntualità, velocità, frequenza e comfort di viaggio.

corridoio

Nei quartieri a sud dell’Eur Roma Metropolitane sta realizzando un sistema di trasporto ad alimentazione in parte elettrica e in parte tradizionale, lungo due rami principali: da un lato il tracciato da Eur Laurentina a Tor Pagnotta, quasi interamente in sede riservata, con un’estensione futura fino a Trigoria; dall’altro tre collegamenti, in buona parte su sede riservata, da Eur Fermi a Tor de’ Cenci, Torrino e Tor di Valle. L’intervento garantirà servizi di trasporto pubblico stradale più veloci, puntuali e confortevoli rispetto a quelli attuali e di adeguata flessibilità, in grado di risolvere gli aspetti critici delle linee bus oggi presenti e di procedere gradualmente al soddisfacimento della domanda di spostamenti generata da futuri insediamenti urbani, in armonia con i tempi delle edificazioni previste.

Inoltre il nuovo sistema di trasporto offrirà agli insediamenti del settore un efficace collegamento con l’Eur e, attraverso la Linea B, con la rete metropolitana, nonché connessioni dirette tra i quartieri nell’ambito dei due corridoi previsti. La sede riservata del nuovo servizio di trasporto pubblico sarà costruita prevalentemente sulla carreggiata delle strade esistenti, limitando le interferenze con gli spazi pubblici urbani e senza alterarne, per quanto possibile, la destinazione d’uso.

filo1

Al fine di migliorare la coesistenza del corridoio della mobilità con il trasporto stradale sono previste alcune opere edili di rilievo: due ponti sul fosso di Tor Pagnotta e sul GRA, un viadotto su via di Decima e un sovrappasso ciclopedonale in corrispondenza dell’ospedale IFO.

L’intervento prevede la realizzazione, su parte degli itinerari previsti, di una filovia con filobus “bimodali”, che marciano elettricamente con doppia modalità di alimentazione: linea aerea di contatto oppure motore diesel (Euro 5) che alimenta il motore elettrico.

I filobus saranno inoltre di ultima generazione: utilizzando la tecnologia dei “supercapacitori”, essi saranno in grado di immagazzinare a bordo l’energia altrimenti persa durante la fase di frenatura, per riutilizzarla durante la marcia. I mezzi saranno quindi in grado di lasciare il tracciato filoviario e penetrare nei quartieri consentendo di effettuare un servizio capillare.

I tracciati filoviari, collocati in sede propria protetta, saranno a loro volta compatibili con la circolazione dei mezzi pubblici di tipo stradale. L’opera comprende la realizzazione e gestione dell’impianto di alimentazione per la trazione elettrica (con relative sottostazioni e linea di contatto), dei semafori preferenziali e l’allestimento delle banchine di fermata. Inoltre, sarà realizzato un deposito per il ricovero dei mezzi.


Corridoio del trasporto pubblicofilobusmobilità elettricaroma


Lascia un Commento