14 giu 2018

Nuovo bollo europeo, ecco tutte le novità


In arrivo dall’Europa diverse novità per il bollo auto che verrà calcolato non più su quello del mero possesso ma sui chilometri effettuati, premiando al contempo coloro i quali posseggono veicoli meno inquinanti.

La proposta, attualmente in discussione alla Commissione Trasporti del Parlamento UE, prevede l’introduzione di un “eurobollo” a partire dal 2023 per i soli mezzi pesanti (bus e tir oltre le 2,4 tonnellate), mentre a partire dal 2026 ad essere tassate col nuovo metodo dovrebbero essere le auto dei privati.

Per calcolare i chilometri affettivamente percorsi, senza possibilità di errore e manomissioni, in ogni auto dovrà essere prevista l’installazione obbligatoria di una scatola nera, simile a quella in dotazione in molte auto per ottenere lo sconto sull’assicurazione.

Tra i benefici fiscali riconosciuti ai disabili dalla legge 104/92, emerge l’esenzione del pagamento della tassa automobilistica per i veicoli destinati alla mobilità dei cittadini portatori di handicap o invalidi.


Lascia un Commento