27 apr 2018

PESCARA | Cinque nuovi ascensori nella stazione Centrale per una stazione più sostenibile


Da ieri sono in funzione, nella stazione di Pescara Centrale, cinque nuovi ascensori sul primo, secondo, terzo, quarto e quinto marciapiede che mettono in comunicazione l’atrio con i tutti i binari.

Meno di un mese fa sono state attivate cinque nuove scale mobili di collegamento tra atrio e binari.

I cinque ascensori – a funzionamento elettrico – sono realizzati secondo gli attuali standard di Rete Ferroviaria Italiana, con struttura trasparente in vetro e acciaio; sono in grado di trasportare fino a 17 persone – compresi disabili in carrozzina – per una portata di 1.275 Kg.

Sono muniti dei più avanzati sistemi di videosorveglianza con telecamere di sicurezza – sia all’interno sia all’esterno dei vani – e funzioneranno per l’intero arco della giornata, seguendo lo stesso orario di apertura della stazione.

L’intervento si è completato con la riqualificazione della porzione di atrio in corrispondenza degli ascensori: realizzata una nuova illuminazione a led ed installati indicatori di binario retroilluminati.

Investimento 1 milione e 750 mila euro.

La presenza dei cinque nuovi ascensori nella stazione potenzierà il servizio di assistenza per i passeggeri a mobilità ridotta (PMR) e con disabilità, che continuerà ad essere garantito da RFI tramite prenotazione al numero verde gratuito 800 90 60 90 (rete fissa), al numero unico nazionale 02 32 32 32 (rete fissa e mobile) o via mail scrivendo a SalaBlu.ANCONA@rfi.it

La riqualificazione della stazione rientra nel piano per l’abbattimento delle barriere architettoniche e per il miglioramento della qualità dei servizi offerti nelle stazioni che Rete Ferroviaria Italiana sta realizzando in Abruzzo.

In questa ottica, nella stazione di Pescara Centrale è in corso l’innalzamento a 55 cm – standard europeo per i servizi ferroviari metropolitani, per facilitare l’accesso ai treni – dei marciapiedi a servizio dei binari: entro il 2018 saranno completati quelli a servizio dei binari quattro e cinque, entro il 2019 quelli a servizio dei binari sei, sette e otto

L’intervento – due milioni e 500 mila euro di investimento RFI – si completerà con l’inserimento di percorsi tattili per ipovedenti.

 


barriere architettonichepercorsi tattilipescararfistazione Centrale


Lascia un Commento