14 mar 2018

Educazione Stradale | Le diverse componenti di una strada : parte 1


Inauguriamo oggi una rubrica sull’educazione stradale.

Un ripasso generale non ha mai fatto male a nessuno… Buona lettura!

La strada è un area ad uso pubblico aperta alla circolazione dei pedoni, dei veicoli e degli animali. Può essere suddivisa, in carreggiate, può comprendere piste ciclabili, può avere un solo senso unico di circolazione.

Le parti che formano la strada:

  • Carreggiata: parte di strada destinata normalmente alla circolazione dei veicoli. Essa non comprende le corsie di emergenza, le piazzole di sosta, le banchine, le piste ciclabili e i marciapiedi. E’ delimitata da strisce di margine. La carreggiata può essere a senso unico, a doppio senso, può essere suddivisa in corsie.
  • Corsia: parte di carreggiata, larga a sufficienza per la circolazione di una fila di veicoli. Oltre alle corsie di marcia, esistono corsie “speciali”, destinati per alcune manovre o a particolari veicoli.
  • Intersezioni (incroci): possono essere a raso, cioè incrocio di due o più strade, poste allo stesso livello. Oppure a livelli sfalsati, cioè collegamenti con infrastrutture per il collegamento fra strade a livelli diversi.
  • Passaggio a livello: attraversamento a raso di binari, all’incrocio tra una strada ed una linea ferroviaria. Vi si possono trovare le barriere, le semi-barriere, luci semaforiche rosse.
  • Banchina: parte della strada posta fuori dalla carreggiata. Non consente, di norma, il transito ai veicoli.
  • Marciapiede: parte della strada, esterna alla carreggiata, rialzata o protetta, di norma destinata ai pedoni (quindi non alle biciclette).
  • Attraversamento pedonale: parte della carreggiata, segnalata da strisce bianche sulla quale i veicoli possono transitare, ma dando la precedenza ai pedoni. Vietata la fermata dei veicoli ed è vietata la sosta dei veicoli.
  • Isola di traffico: è una parte della strada che serve a facilitare l’incanalamento dei veicoloi. E’ vietata la sosta. Può essere dipinta o rialzata.
  • Salvagente: parte di strada rialzata, ben delimitata e protetta, non è utilizzato per incanalare i veicoli!
  • Sede tranviaria: parte di strada, opportunamente delimitata, riservata alla circolazione dei tram. Può essere promiscua, condivisa con altri veicoli o in sede riservata, cioè non percorribile da altri veicoli, salvo eccezioni particolari, indicate su pannello integrativo.
  • Pista ciclabile: parte della strada, delimitata, riservata esclusivamente alla circolazione delle biciclette.

Altri tipi si strada:

  • Autostrada: strada urbana o extraurbana, lateralmente recintata, a carreggiate separate, ciascuna con almeno due corsie di marcia, eventuali banchine e corsie di emergenza. Non ha incroci a raso, è dotata di specifiche corsie di ingresso e per l’uscita.
  • Strade extraurbane principale: strade a due carreggiate separate, con almeno due corsie di marcia e banchina.

Grazie per la lettura, la prossima settimana seguirà la II Parte.


carreggiatacorsiaeducazione stradalepassaggio a livellopassaggio pedonalepista ciclabilescuola guidaspartitrafficostrada


Lascia un Commento