12 mar 2018

BARI | Il DeejayTen 2018 e la voglia di un lungomare sempre liberato dalle auto


Ieri si è svolta a Bari la V edizione della Deejay Ten, con circa 10.000 partecipanti.

Una folla incredibile, in una giornata primaverile, con un sole stupendo, sul bellissimo lungomare di Bari liberato, per l’occasione, da tutte le auto.
Uno spettacolo.

 

Tuttavia una partecipazione così vasta impone degli interrogativi sulla voglia e sulla disponibilità di spazi per i cittadini.

Bari è una città fortunata ad avere un lungomare più lungo e tra i più belli d’Italia, accompagnata da un clima mite che favorisce le passeggiate a piedi e in bicicletta , ma tutto ciò è purtroppo poco valorizzato visto che il lungomare è solo delle delle auto e lascia poco spazio alle attività all’aria aperta.

Ne sono una testimonianza le due foto in basso che mostrano due bambini in bicicletta, vicino ai rispettivi genitori, scattate a una settimana esatta l’una dall’altra.

La prima foto è stata fatta oggi (11 marzo), poco prima che passasse la marea azzurra della Deejay Ten, sul lungomare senza automobili.  Mostra un genitore che passeggia tranquillamente sulla sede stradale con il proprio figlio in bicicletta.

La seconda foto risale a domenica scorsa, è stata scattata su corso Sonnino a circa 50 metri di distanza dalla prima foto, e mostra un bambino che, per mancanza di spazi dedicati, è costretto a pedalare sul marciapiede. Lo stesso lungomare, aperto alle auto, non era affatto sicuro per un giovane ciclista alle prime armi.

 

 

 Bari è una città bellissima, che merita 100 diverse Deejay Ten, ma i suoi abitanti meritano un #lungomareliberato!


bariDeejayTenlungomareliberato

Articolo successivo


Lascia un Commento