21 nov 2017

Genova Smart Week, al via la settimana dedicata alla città del futuro


Si è aperta a Palazzo Tursi “Genova Smart Week”, la settimana dedicata alle città intelligenti, promossa dal Comune di Genova e dall’Associazione Genova Smart City con il supporto tecnico e organizzativo di Clickutility Team.

Diciannove sessioni, quindici progetti europei, oltre duecento relatori, questi i numeri della III edizione che coinvolgerà la città fino a venerdì 24 novembre: business Models & Solutions, Impresa 4.0, Urban platform e Green solutions i temi portanti.

Oggi doppio appuntamento dedicato al tema “Impresa 4.0” che vedrà protagonista la fase due del Piano Industria 4.0 promosso dal ministero allo Sviluppo Economico che si rivolge anche alle piccole e medie imprese con alto potenziale di digitalizzazione.

L’industria 4.0 scaturisce dalla quarta rivoluzione industriale e secondo gli esperti e gli analisti porterà alla produzione industriale del tutto automatizzata e interconnessa. Dopo una prima fase del Piano Industria 4.0 promosso dal Ministero allo Sviluppo Economico, siamo ora alla fase 2 “Impresa 4.0”, che si rivolge non soltanto alle grandi aziende del mondo industriale, ma anche alle piccole medie imprese e alle società di servizi che hanno un alto potenziale di digitalizzazione.

Nel pomeriggio il tema sarà GREEN SOLUTIONS per la rigenerazione urbana, un Workshop “URBAN AGENDA FOR THE EU”.

Tra i temi importanti in ambito green nella gestione della città c’è senz’altro quello climatico. Durante la Genova Smart Week saranno presenti a Genova i partner della Global Climate Adaptation Partnership.

Fanno parte del network sei autorità locali (la Provincia di Barcellona e le Città di Glasgow, Trondheim, Potenza, Loulè in Algarve e Sfantu Gheorghe in Transilvania), quattro Stati membri (Francia, Polonia, Ungheria e Bulgaria) e tre Direttorati Generali della Commissione Europa (REGIO, CLIMA, ENV).

Il programma prevede la partecipazione di organismi di rappresentanza delle amministrazioni locali (EuroCities e il Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa) della Banca Europea d’Investimenti e dei Programmi europei di finanziamento (Interreg Europe, Urbact, Espon, ecc.). Il Comune di Genova è stato scelto per svolgere il ruolo di coordinatore del partenariato dell’Agenda Urbana Europea che si occuperà, per i prossimi tre anni, del tema dell’adattamento ai cambiamenti climatici nelle aree urbane.

Gli scopi sono:

  • formulare proposte per migliorare l’attuale quadro normativo rendendolo più adatto a realtà urbane in crescita;
  • fornire indirizzi sulle tematiche che potranno essere oggetto dei futuri finanziamenti dei Programmi Europei;
  • proporre modalità di scambio delle conoscenze e delle esperienze attraverso nuovi modelli di networking

Ti potrebbe interessare:


GenovaGenova Smart WeekPalazzo Tursi


Lascia un Commento