24 ott 2017

La mappa dello SMOG in Europa: il nord Italia soffoca insieme a…


L’Agenzia Europea dell’Ambiente annualmente produce una mappa che geolocalizza le aree continentali e i relativi livelli di particolato fine presente nell’aria.

Ne viene fuori quindi un quadro generale altamente diversificato, fatto di zone più salubri e altre decisamente in sofferenza. Un rilevamento che contribuisce a decretare la peggiore qualità dell’aria in Italia e nelle altre nazioni.

Vi proponiamo dunque la mappa:

smog_urbano

 

L’Italia centro settentrionale è in grande sofferenza, soprattutto la pianura padana dove il colore rosso è predominante.

A parziale attenuante, va detto che l’orografia e la meteorologia tipica di alcune zone può inficiare sulla giacenza delle polvere sottili nell’aria. I venti, i complessi montuosi infatti possono fungere da barriera ad un ricambio costante dell’aria. E la mancanza di piogge incide ulteriormente.

Ma i colori sulla mappa sono eloquenti: quasi mezzo stivale respira aria pessima. A conferma di questa rilevazione sono le continue misure antismog adottate nelle grandi città.

Interessante notare come in corrispondenza delle grandi capitali europee, non sempre coincide una scadente qualità dell’aria. Questo per dire che grandi agglomerati urbani possono garantire parametri accettabili per i propri abitanti.

C’è anche da dire che la qualità dell’aria è determinata anche da altre polveri sottili. In questo quadro, le città italiane sono state suddivise in 5 classi:

22688726_10214721359298284_3524386502091015902_n

E la tua città in quale sezione rientra?

 

 


europapm10qualità aria 2017smog


Lascia un Commento