18 set 2017

Trasporto condiviso, la classifica delle 28 capitali europee: Parigi in testa


Negli ultimi anni la diffidenza verso sistemi di trasporto condiviso è diminuita, dando così vita a nuovi servizi che vengono incontro alla richiesta sempre crescente, come ha già sottolineato un precedente studio sull’aumento del carsharing in Italia. Un’ultima ricerca in ordine di arrivo quella condotta da Shopalike, che ha comparato i servizi di car, bike e scooter sharing in 28 capitali Europee.

Come è stata condotta la ricerca

I dati sono stati raccolti dai siti web ufficiali delle capitali, escludendo quindi servizi come BlaBlaCar, Bilpool, Thevoltapp, CarPoolWorld, Autolevi, CarAmico o Carsharing.ie, così come le classiche compagnie di noleggio, durante giugno-luglio 2017. Nelle città che offrono più di un di una tariffa, sono state sommate il numero dei veicoli e il prezzo medio per ora. In più, è stato preso in considerazione il prezzo più basso (tariffa dal lun-ven) per bicicletta/auto/scooter presente nell’offerta, e solo l’utilizzo privato (non quello business). Il tutto calcolato poi con un sistema di punteggi che ha dato vita alla classifica.

Parigi migliore città

Parigi, nella classifica generale, è risultata la migliore. Offre infatti tutti e tre i tipi di servizi (car, bike e scooter) ad un prezzo vantaggioso, con una sufficiente disponibilità di mezzi ogni mille abitanti.  A seguire Bruxelles e Berlino. Bruxelles è infatti particolarmente conveniente per quanto riguarda il bike sharing, così come Berlino (a sorpresa) con gli scooter, con uno dei prezzi più bassi della classifica. Amsterdam, una delle prime capitali a introdurre servizi di sharing mobility, si posiziona sesta dopo Varsavia e Vienna.

scooter bici

Roma: mancanza di bike sharing

La capitale italiana non riesce a scalare la classifica. A penalizzare Roma sopratutto la mancanza di una rete di bike sharing organizzata.  Conformazione urbana e problemi di sicurezza hanno infatti impedito alla città di offrire ai suoi cittadini una rete di piste ciclabili sufficientemente estesa. Tuttavia, Roma se la cava meglio per quanto riguarda lo scooter sharing. Servizio relativamente nuovo rispetto ai precedenti, ma che nella capitale italiana, così abituata a usarli come mezzo di trasporto, sembra aver preso piede più facilmente. Roma infatti, in questo caso, guadagna un discreto quarto posto.

(articolo a cura di Shopalike)


bikesharingcarsharingparigiromasharing mobilitysmart citiestaxi sharingtrasporto condiviso


Lascia un Commento