08 set 2017

Brescia | 20 nuovi mezzi per la flotta bus piu’ metanizzata d’italia


Venti nuovi autobus in servizio sulle linee urbane di Brescia e Desenzano d/G: il 90% circa dei km verrà effettuato con mezzi a metano


Continua il percorso green che Brescia Trasporti, in piena sinergia con l’Amministrazione Comunale di Brescia, ha da tempo intrapreso e che si pone due obiettivi principali: la riduzione delle emissioni inquinanti e la promozione del risparmio energetico.
Con il nuovo orario invernale, a partire dal 12 settembre p.v., entrano in servizio 20 nuovi bus a metano della Industria Italiana Autobus (IIA): diciannove saranno impiegati all’interno della città di Brescia; uno sarà destinato al servizio di trasporto pubblico di Desenzano del Garda, gestito da Brescia Trasporti.

Dei 20 nuovi bus, sette sono stati acquistati in totale autofinanziamento da parte di Brescia Trasporti, dieci hanno beneficiato di un cofinanziamento al 50% da parte del Ministero dell’Ambiente e tre di un cofinanziamento al 70% da parte di Regione Lombardia.
L’investimento in autofinanziamento da parte di Brescia Trasporti è stato dunque di 2,6 mln € e l’investimento complessivo di 4 mln €, con un costo medio a bus di 200.000€, cifra estremamente competitiva grazie agli esiti molto positivi della gara indetta dal Gruppo Brescia Mobilità.

Tutti i bus sono modello Citymood 12CNG e sono dotati delle caratteristiche necessarie per effettuare in modo ottimale il servizio in un contesto urbano: la lunghezza di 12 m, un alto livello di manovrabilità, il cambio automatico con logica auto adattativa a 6 marce, le sospensioni di tipo automatico integrale con correttore di assetto a controllo elettronico ECAS, il pianale ribassato, l’aria condizionata, il sistema di videosorveglianza, la presenza di pedana per il trasporto di passeggeri diversamente abili e una capienza che permette di trasportare 19 viaggiatori seduti e 76 in piedi. Inoltre, tutti i nuovi bus sono dotati di dispositivo per il conteggio dei passeggeri.

Tutti bus sono a metano e di modello Euro 6, al fine di garantire la massima riduzione delle emissioni inquinanti e con un basso livello di rumorosità in modo da contenere anche le emissioni sonore. L’impianto del metano risponde alle norme ECE 110, al fine di garantire la massima sicurezza durante l’utilizzo delle quattro bombole in alluminio e fibra di carbonio.

La scelta dei mezzi è stata inoltre effettuata con l’obiettivo di curare l’aspetto ergonomico e l’abitabilità del posto guida, così da migliorare il comfort di guida nel rispetto delle diverse esigenze dei conducenti.

Il posto guida è facilmente accessibile e dotato di una chiusura di sicurezza a disposizione dell’autista. La separazione tra postazione del conducente e parte accessibile ai passeggeri è realizzata in modo da assicurare sia una perfetta visibilità in tutte le direzioni sia un’adeguata protezione all’autista in caso di necessità.

Con l’introduzione dei 20 nuovi bus salgono a 156 gli autobus a metano della flotta di Brescia Trasporti (ovvero il 79,6% del parco mezzi aziendale), che effettueranno il 90% delle percorrenze chilometriche nell’area urbana di Brescia.
Brescia Trasporti peraltro ha già in programma, quale step successivo, la totale sostituzione degli ultimi 40 bus a gasolio. Grazie ai finanziamenti già stanziati allo scopo, nel 2018 saranno introdotti altri 20 nuovi bus a metano.


BresciaBrescia trasportibus a gasoliobus a metanobus metanoCitymood 12CNGDesenzano del gardaeuro 6mobilita.org


Lascia un Commento