20 lug 2017

Arriva Telepass Pay: il PayPal della mobilità


Se sulla tua auto usi il Telepass, ti senti già abbastanza ‘importante’ quando puoi sfrecciare via al casello autostradale in pochi secondi, guardando le interminabili file di automobilisti in attesa di pagare il pedaggio.

E la comodità di pagare, sempre con il Telepass, i parcheggi a pagamento (laddove previsto)? Un piccolo bip e via, basta con quei bigliettini per il pagamento, che non sai mai se te lo sei messo in tasca, nel portafoglio, ma alla fine, tutte le volte, lo hai lasciato in macchina.

Ecco, ora prova a pensare che il tuo Telepass possa diventare un modo di gestire anche altri servizi a pagamento legati alla mobilità. Proprio così: infatti Telepass Spa, con tanto di hashtag #ilbellodimuoversi. ha presentato ufficialmente la società controllata Telepass Pay.

L’obiettivo è quello di ampliare le funzioni della scatolina incollata al nostro parabrezza. Quella principale sarà il pagamento del rifornimento dal benzinaio: tramite l’app Pyng (ribattezzata Pyng + per l’incremento delle sue potenzialità) sarà possibile individuare le pompe di benzina convenzionate, e dotate perciò di un’apparecchiatura in grado di connettersi al dispositivo dell’automobilista, addebitando il costo del rifornimento direttamente sul suo conto Telepass.

Oltre a questo sarà possibile anche pagare le corse in taxi sui veicoli convenzionati, al momento quelli di it Taxi, e anche i biglietti dei mezzi pubblici, i parcheggi e il noleggio dei veicoli in car sharing.

In attesa della rivoluzione Telepass, vi lasciamo al video promozionale!


bigliettimezzi pubblicipagamentoparcheggiPyngrifornimento carburantetaxitelepass


Lascia un Commento